INCHIOSTRI E CALAMAI...

18 marzo 2011 ore 23:37 segnala
qui su questo foglio bianco,solo virtuale,non ha senso scrivere...!!!
la bellezza della tangibilità,il mistero dell'inchiostro che si fa strada con simboli,scarabocchi su un foglio bianco,qui non c'è...
si perde la carezza,si perde il contatto,si perde il bacio tra lei,la penna,e lui,il foglio...
si perde l'amore tra la mano e il cuore...toccare,sporcarsi le mani,stropicciare il foglio,inondarlo di lacrime...tutto così vero,tutto così perso quando si guarda uno schermo...
la calligrafia,manifestazione del proprio stato d'animo,riflesso di se stessi...tutto perso quando le dita digitano su una tastiera con i caratteri pre-impostati,con le lettere maiuscole...
c'è bisogno di vivere ciò che si scrive,di vivere il sentimento toccando e sognando...
così tutto questo che ho scritto fin'ora svanisce nell'insensatezza di una mancata tangibilità...nel folle desiderio di sporcarsi le mani di inchiostro...

ma il bello dello scritto non sono le parole ma la canzone....

b120df10-1bc2-4bd9-bc72-cc950a1286a4
qui su questo foglio bianco,solo virtuale,non ha senso scrivere...!!! la bellezza della tangibilità,il mistero dell'inchiostro che si fa strada con simboli,scarabocchi su un foglio bianco,qui non...
Post
18/03/2011 23:37:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

quanto ti costa dirmi SEMPRE...se poi SEMPRE e'una bugia...

17 marzo 2011 ore 12:40 segnala
Non so come farò a controllare il passare del tempo quando tu sarai dietro l'angolo, invisibile,mentre ti allontani per un altro giorno....senza che io possa vederti...
Non mi basta il tuo profumo nei miei ricordi, non sono abbastanza nemmeno le calze variopinte che mi hai regalato per l'ultimo natale...che non finisco mai di mettere....
Nulla è abbastanza senza di te...tiamo...
c82216c4-a2c8-4773-8139-ba5d8653a9f0
Non so come farò a controllare il passare del tempo quando tu sarai dietro l'angolo, invisibile,mentre ti allontani per un altro giorno....senza che io possa vederti... Non mi basta il tuo profumo...
Post
17/03/2011 12:40:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

...CHE NATALE SEI...?

21 dicembre 2010 ore 17:00 segnala
come ogni anno ci siamo, manca poco ormai per questo Natale da festeggiare,ne approfitto per augurare a tutti i naviganti,un sereno e felice Natale,percio' miei auguri vanno a chi...Ritorna a casa, ritorna dalla sua famiglia, ritorna dai suoi genitori,ritorna al suo paese, nella sua città, ritorna a una vecchia consuetudine, a parenti, amici e conoscenti mai visti in altre occasioni,ritorna a un linguaggio passato di tanti anni prima, ritorna magari in una casa, in una stanza e a una tavola che non vede mai più se non a Natale, che è diventata il Natale, ritorna a vecchi vestiti, a vecchie foto, ritorna a strane abitudini che non sono abitudini perché si fanno poche volte ma lo sono perché si fanno solo a Natale, come certe ricette,ritorna a pensieri lontani, che hanno il sapore amaro e intenso delle cose che non si assaggiano spesso ma che non si decidono a deperire, ritorna a ricordi che non se ne vogliono andare, o che se ne sono andati e non vogliono più farsi ricordare,ritorna a sperare, incredibilmente e assurdamente, qualcosa che durante il resto dell'anno farebbe solo ridere,ritorna a sognare in un Natale in due con tutto il mondo chiuso fuori,ritorna a sfogliare l'album dei Natali passati,e fa la conta degli assenti alzando per un attimo gli occhi al cielo,ritorna a regalarsi emozioni che durano un attimo,ma sono emozioni vestite a festa,ritorna a pensare ai suoi Natali precedenti,quando tutto era meglio o peggio,quando tutto pare non avesse mai fine e invece con gli anni tutto e'iniziato e passato,ritorna a credere che domani sia un giorno migliore,ma e'un pensiero che vola via in un attimo,ritorna sui suoi passi da bambino,incerto e festante per il dono appena ricevuto ed allo stesso tempo triste perche'Natale durava solo un giorno,ritorna a sognare che la persona che ama,seppur seduta in un altra tavola imbandita,senta il suo respiro accanto,e il calore delle sue mani,ritorna a credere e a chiedersi ogni anno che Natale sei...?
11858575
come ogni anno ci siamo, manca poco ormai per questo Natale da festeggiare,ne approfitto per augurare a tutti i naviganti,un sereno e felice Natale,percio' miei auguri vanno a chi...Ritorna a casa, ritorna dalla sua famiglia, ritorna dai suoi genitori,ritorna al suo paese, nella sua città, ritorna... (continua)
Post
21/12/2010 17:00:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    4

...SENZA LIMITI NE METE...

03 maggio 2010 ore 23:31 segnala
qualche volta ti sostengo..e costruiamo una sfera,su un letto che non ci appartiene...
le tue gambe dipingono le lenzuola...e tu,dopo l'amore riposi...solida come una farfalla...
mi muovo dentro il tuo spazio...la forza nelle mie dita leggere come piume... sentendo un incontro con le tue... piuttosto che cercarlo...
ci muoviamo con una lentezza senza respiro... l'abbraccio delle tue braccia i tuoi capelli sulla mia mano...
la musica dei nostri corpi diminuisce pian piano e muore...le parole dette a meta'tagliano il tempo...
il nostro sogno a meta'muore...incalzato dalla realta'quella che non ci appartiene....

...cinque anni di te...senza te....

01 aprile 2010 ore 20:18 segnala
Non riesco ad immaginare la mia vita senza te....ho provato a cercare ed a cercare ancora...ma intorno ho visto solo te.
E’ un tormento terribile,che in silenzio mi porto dentro...in mezzo a tante delusioni...mille delusioni...
Ma non riesco ad immaginare la mia vita senza te...ho cercato di vedermi solo e forte,ed ho lasciato spazio ai miei pensieri per indovinare che c’era ancora un po’ di cielo libero...ma non ho faticato nulla
a immaginare il tuo viso sorridente...così non riesco ad immaginare la mia vita senza te...
A volte...spesso mi sveglio la notte girando e rigirando in un letto vuoto e una smania senza confine mi fa sudare il corpo...gelandomi la schiena....senza più il cuore nel petto....
E poi vederti dall'altra parte di questo mondo fatto di bit che ti mangiucchi le unghie...coi capelli sciolti in attesa spasmodica di uno shampoo liberatorio...
Le promesse le voglie...le mancanze,le andate e i ritorni...in cinque anni senza mai un MA o SE...
Al prossimo anno pulce....

Adesso sai perché non potrei vivere la mia vita senza te...
11503958
Non riesco ad immaginare la mia vita senza te....ho provato a cercare ed a cercare ancora...ma intorno ho visto solo te. E’ un tormento terribile,che in silenzio mi porto dentro...in mezzo a tante delusioni...mille delusioni... Ma non riesco ad immaginare la mia vita senza te...ho cercato di... (continua)
Post
01/04/2010 20:18:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    5

...SEI E NON CI SEI...

17 marzo 2010 ore 14:02 segnala
Sei la mia vita... la mia malinconia...sei il mio digiuno,sei la mia,casa i passi miei ma non sei tu non sei mia...
Sei la nostalgia sei la spiaggia sei la luna...sei quest'ultima tua scena,sei il mio cane sei la mia cena in una mano...
Sei quelle sere che non ritorneranno piu... la parola che e'rimasta strozzata in me... sei lungo quelle strade che ci vedero stretti noi...nell mie fantasie nel ricordo...
Sei questa rabbia in me il mio rimpianto... il mio dolore,sei la ferita che mai nessuno potra' guarire
sei la mia schiavitu' la mia ombra...e chissa dove sei...se sei felice,se sei lontano...
Sei tutto il tempo che arrivera a ricordarmi che non ci sei...lo sguardo che sempre ritroverei dentro gli occhi di chi vedro'... sei il bisogno di te il bisogno di me... la gelosia che uccide,sei la storia degli altri sei...
sei sempre...sempre...sempre...sempre tu....
...amore mio



...E DI NUOVO CAMBIO CASA...

23 febbraio 2010 ore 21:09 segnala
non è una cosa che puoi capire, prevedere, aspettare in un modo o in altro, non sai proprio cosa sia.
forse ci sei già passato, sicuramente, quanto tempo prima non importa, in che modo nemmeno, ci si illude che sia utile....
invece no...è una cosa che ha tutto per essere semplice, lo è, per come la si può vedere e sentire alla fine è semplice, immediato. naturale quasi,invece non lo è mai....mai.
alcune domande vengono facili, altre di meno, certe poi non hai nemmeno idea di potertela fare.
a che scopo poi?ma la cosa più brutta e tremenda è che non sai quando arriva.
la logica dice che è subito, nei primi momenti, a caldo...può essere, ma poi si resta con la paura che sia solo l’inizio, che dopo sia peggio.
ma succede che all’inizio si riesca a trovare una qualche energia per cui la cosa scivola quasi, scorre sulla pelle... ed è vero, quasi bello, ci si sente bravi, speciali, unici, diversi...si pensa ad andare oltre, si pensa a come fare la cosa migliore non per se stessi...e la si fa....eccome.
ma è tutto inutile...i ruoli non cambiano, ognuno nel suo...con tutto quello che significa...e ora è così.
nulla è come pensavi, come speravi, come forse dovrebbe...e così alla fine arriva.
e a volte è peggio anche di ogni merito o colpa...ammesso che ce ne siano, e invece ci sono sempre.
però fa male, fa male tutto, ogni singolo istante...ogni singolo minuto in cui i propri sensi sono acuiti come non mai... non sfugge nulla...
fa male...

...DESTINI CONTROMANO...

09 febbraio 2010 ore 20:16 segnala
si...forse e'stato un destino contromano l'averti immaginata su una punto celestina...con i pendagli di perla...lo sguardo fisso e attento al volante,le manovre da praticante al primo giorno....ma non e'stato un destino contrario l'aver saputo che non eri tu...e'solo stata una sfida a quel destino che io avevo immaginato,forgiato,voluto....sei sempre stata su quell'auto...anche a distanza di ore...di chilometri...di paesi...
e'stato un destino contomano l'averti accanto e non vederti...??? a due passi, in una mattina dove grigio e nebbiolina facevano a cazzotti con il mio essere felice....il telefono tra le dita.i numeri digitati in ripetizione....l'altra parte muta,assente,eppure a due passi da me....
e'solo stato un destino contromano averti accanto e sentirti come ti avevo lasciata,due anni fa'?...chilometri piu'lontano....altri vestiti,altri pensieri,altri giorni....ma quando sei salita tutto e tornato come allora....l'imbarazzo della prima volta....eppure ce ne son state di volte....il pudore del primo bacio...noi che abbiamo fatto l'amore come nessuno mai....le mani che si cercano senza volersi trovare....
no...non e'stato un destino contromano il mio parlare e il tuo annuire..seguito dal tuo parlare e dal mio seguirti....gli occhi come allora,le tue rughe che amo come le mie...la tua innocenza e il tuo viso da donna bambina come sempre....quegli occhi verdi,offuscati solo dal poco sonno,ma come allora sinceri....
sei sempre come la prima volta...anche a distanza di tempo....ci lasciamo e riprendiamo...( solo nei chilometri e negli obblighi...) ma e'sempre il mio destino contromano quello che mi lega a te....e l'ora del lasciarci....le promesse....le rassicurazioni....il nostro sentirci e vederci oltre a cio'che siamo....oltre a cio'che abbiamo....le paure,le parole che volano,l'ultimo abbraccio,un bacio che sembra sfuggente,ma ha dentro un mondo....l'ultimo sguardo prima della curva che mi separa da te,ma solo per un fatto fisico....geometrico....il ritrovarti appena dopo quella curva....sempre come ti ho lasciato un minuto fa'...e sempre come mi hai lasciato due anni fa'....


e'un destino contromano amarti come ti amo io....???

dedicata all'unico destino che avro'....AMARTI SEMPRE....

...QUANDO UNA DONNA...

27 gennaio 2010 ore 19:46 segnala
Accidenti! e ora come faccio a uscire da qui? Fammi vedere se mi sente...
ooohhh pulce.....guarda che io sto qua. no, non di la, sono qua...si lo so, è cresciuta tanta di quella erbaccia che ormai non mi vedi più...
girati da questa parte, scansa un pò d’erba con i piedi...si lo so, ne è cresciuta tanta, ma non è copla mia se non hanno saputo coltivarmi e ormai sono sommerso...
ma poi, di che ti spaventi? Infondo è la natura, è tutta roba verde, non ti fa mica male, se guardi bene c’è anche un pò di erba medica...
si, lo so che è poca, anche se è poca ma ne basta giusto un ciuffetto per annientare tutta quell’erba che è cresciuta e che non serve a niente....
fino ad ora non è passata nessuna che avesse il pollice verde... ed ecco cosa è successo, erbaccia in quantità....
dai su, cammina ancora un pò, sono basso e non mi vedi ma la mia voce la senti... e' un pò stridula e fastidiosa a volte ma la ninna nanna te la sa cantare...
quale puf puf?...ah si, quello è il cuore, fa rumore vero...? ehhh lo so, è che mentre la voce ti canta la ninna nanna è lui che te la vuole cantare.... se lui non comanda a me la voce non esce...
dai, ti manca solo qualche passo e poi riuscirò anche a muovere le braccia. Io ho camminato tanto, a un certo punto mi sono stancato, non ce la facevo più e ho deciso di fermarmi, pensavo che mi saresti venuta incontro...
non posso muovermi ora, l’erba è troppo fitta e troppo alta, se ricomincio a camminare non riuscirò nemmeno a vedere direzione, rischierei di perdermi...
cammina ancora un pò, sei quasi arrivata, il mio cuore ha già spalancato le mie braccia, ma se non arrivi fino a qui, rimarranno vuote e le avrò sforzate inutilmente...
se oggi me le fai sentire inutili... non si apriranno più e allora sarà come non averle....


...per te...

WHITOUT YOU...MA SEMPRE SENZA TE....

08 gennaio 2010 ore 14:44 segnala
come la risacca che da'voce al tramonto...quando gli occhi non bastano...
lascia che siano pure battaglie però senza ferite...oppure lascia che siano fatiche ma senza stanchezza...
perfino disillusioni...ma senza disamore...
m’immagino così la vita con o senza di te...ma sempre senza di te...
fra ciò che è stato e quello che sarà...e poi verranno comunque a modo loro tanti giorni in fila...
di un altro anno tutto da sfogliare...ma sempre senza di te...