CHRONO 9. L'APPARIZIONE. CHICCO TI AMO PIU' DI PRIMA..

15 agosto 2021 ore 02:14 segnala

Ebbene,Tenebre 25 era pronto alla sfida: vedere all'opera la Divina invenzione che avrebbe svelato gli arcani più misteriosi,le verità immanenti,profonde,impenetrabili che avrebbe fatto luce sul trascorso umano,sul suo divenire,sull'esistenza reale di una luce capace di illuminare la vita degli essere viventi.
Vieppiù accompagnata da una grandiosa esperienza umana,sostanzialmente fantascientifica: la definizione (prima ancora che pseudoscientifica) corretta ed equilibrata di una legge di trapasso temporale,capace di riavvicinare anime scomparse in un tempo passato,anime ancora vive in una dimensione temporale differente, in perfetta evoluzione vitale,certamente anime nel frattempo mutate nella loro espressione . Si parla di anime a ritroso reincontrate "in quel tempo che fu",con le medesime fattezze fisiche,gli stessi atteggiamenti caratteriali,identiche tendenze e uguali esperienze di vita.
Partiamo dal presupposto che il tempo,preso come unità fisica,esiste in quanto invenzione umana ma non come entità fisica ,appunto. Il tempo è un feticcio scientifico,utilizzato per misurare la somma degli avvenimenti umani. Se io dico che è trascorso un mese da un certo evento,in realtà non faccio riferimento ad una grandezza fisica esistente,ma semplicemente misuro la somma dei cambiamenti intervenuti in sequenza in una persona,una cosa, oppure in una una dimensione.
La somma degli eventi che capitano ad un essere vivente,non è data dal trascorrere del tempo, ma da un lineare scorrere di fatti che cessano all'arrestarsi delle funzioni vitali di un essere vivente.
Le coincidenze,intese quali eventi casuali e intrisecamente connessi,come a voler dare un ordine razionale di un determinato risultato,sono schemi preparati dalla intelligenza universale che frettolosamente ci risolviamo a chiamare Dio.
Enjoylight, è un congegno parafisico,costruito non soltanto con formule matematiche ma soprattutto con formule che funzionano utilizzando in maniera accentuata l'intuizione.
- Professore " Faletti sei giunto in questo tempo per il tramite di Enjoylight e soltanto con essa potrai decidere, a tuo rischio e pericolo, di tornare al nostro futuro,che poi in realtà è il tuo futuro e non il mio ;
- Tenebre "Professore, l'emozione è talmente forte che un nodo scorsoio mi blocca la gola. Lei vorrebbe dirmi che posso rivedere anche Antonio,mio fratello che morì per un terribile male al cervello, a soli 16 anni,quindi non solo persone che "nella mia dimensione" sono invecchiate ma pur sempre vive?
- Professore : " certo Faletti";
A Tenebre parse di svenire;come in quei sogni notturni nei quali ci chiediamo,per sollecitare la coscienza se siamo svegli o stiamo sognando,ben sapendo che il sonno stesso pone la domanda ad una mente lucida e sveglia,come se in un essere umano albergassero differenti unità esistenziali, così Tenebre cercava di comunicare con le sue emozioni più profonde.

L'esplosività emotiva, era data dal fatto di potere reincontrare una persona scomparsa,una persona cara,suo fratello Antonio,nella medesima dimensione passata che egli stesso aveva vissuto,replicata pirandellianamente secondo lo schema vita per il quale "le verità sono una,nessuna,centomila". Tutto ciò ,era reso possibile neutralizzando e ridefinendo la formula velocità uguale spazio fratto tempo.

Se il tempo non è una entità fisica,non lo è la velocità ma non lo è nemmeno lo spazio,che infatti è infinito. Questo, signfica che la vita esiste in quanto esiste la morte,ma significa anche che la morte non esiste, poichè non esiste la vita come da noi è concepita. La vita è un evento del quale abbiamo captato solo un piccolo significato,esattamente come la morte. La morte allora,non era e non risulta essere un evento immobile ma un evento in movimento e trasformazione.
Enjoylight era un propulsore di verità,costruito per errore,alla ricerca di informazioni sulla progerie. La collateralità della scoperta,come spesso accade,aveva generato un nuovo pensiero scientifico o parascientifico. Secondo la prospettiva che ci si poneva di dimostrare.
- Professore : "bene Faletti,sei pronto per un incontro preliminare? Quasi propedeutico?"
- Tenebre : "sono pronto Prof,ma quale incontro?"
- Professore : "seguimi"
Il Professore,dopo essere ritornato sullo stretto cunicolo delle scale,che conduceva fuori dalla palestra,seguito da Tenebre,assalito da mille dubbi e interrogativi,imboccò la strada che portava al di fuori del cortile scolastico.
Dopo aver superato il famoso sottopassaggio,ben conosciuto da Tenebre,risalì una rampa di scale e percorse l'intero tratto di via De Cantiano,fino a raggiungere piazza DE Cantiano. Qui si fermò ed esclamo con tono deciso e con voce un poco strozzata : "sai che posto è questo vero Faletti"?
- Tenebre : "si professore,è il posto nel quale davo da mangiare a Chicco,il mio gatto scomparso dopo essere stato investito da un auto,il mio amato Chicco."
- Professore : "chiama Chicco".
- Tenebre,che ben sapeva che tutto poteva succedere ma che ciò non significava essere moralmente ed emotivamente pronto a qualsiasi evento,grido ad altissima voce " Chiccoooooooooooooooooooooooooooooooo" come a voler trarre forza da un evento che poteva verificarsi ma che lo scuoteva fin dalle fondamenta dell'anima..

Tutto ad un tratto,quella specie di incantesimo rotto chiamato vita,quel turbinìo di sensazioni ed auguri che si faceva spesso,quel piripiglio di puntini elettrici che premono sui bordi della congiuntiva, esplosero in un boato vulcanico di lacrime d'amore misto a gridolini,ad urli di meraviglia,e colpi di mazza sull'emicardio,a fiamme potenti e Divine che scaldavano l'anima fino a bruciacchiarne,per eccesso di verità mistica il suo contorno e a renderla l'unico strumento umano per misurare il presente.

Chicco sbucavo bello e pulito,sul bordo della piazza,gattonando come sempre,con quel suo lento e definitivo incedere,verso Tenebre,fissandolo dritto negli occhi fino a strusciare il suo meraviglioso manto bianco e grigio sui pantaloni.
E le lacrime di Tenebre sgorgavano come fiumi in piena da occhi increduli,rapiti,estatici,che potevano finalmente ammirare la grandiosa bellezza di un atto Divino,un vero atto di un Dio vero e misterioso concepito in maniera tutt'altro differente da come veniva descritto. Chicco c'era,Chicco esisteva,Chicco non era mai morto. Enjojlights aveva compiuto un nuovo
miracolo.

6507fd65-5792-4cdb-a832-98da76fafc1c
« immagine » Ebbene,Tenebre 25 era pronto alla sfida: vedere all'opera la Divina invenzione che avrebbe svelato gli arcani più misteriosi,le verità immanenti,profonde,impenetrabili che avrebbe fatto luce sul trascorso umano,sul suo divenire,sull'esistenza reale di una luce capace di illuminare la ...
Post
15/08/2021 02:14:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. ninfeadelnilo 23 agosto 2021 ore 16:55
    Secondo il mio credo, la morte è solo un cambiamento, lasciare l'involucro terrestre per trasferirsi altrove. L'evoluzione dello spirito e dell'anima interconnessi attraverso i vari karma. Ritrovarsi poi con le anime a noi care comunque in altre dimensioni secondo la nostra crescita individuale e spirituale.
    Raffy :fiore
  2. ninfeadelnilo 23 agosto 2021 ore 16:56
    :rosa
  3. Moscan.sx 24 agosto 2021 ore 01:05
    @ninfeadelnilo spesso cerco la luce in queste parole,in questi concetti. Spero di poterla vedere..ciao grazie :cuore
  4. Lupa.Mare 24 agosto 2021 ore 10:54
    chissà se si vive solo per ritrovarsi altrove...

    ciao Chicco :cuore

    caro Moscan... :rosa
  5. Moscan.sx 24 agosto 2021 ore 14:28
    @Lupa.Mare Ciao lupetta,sono partito per un viaggio mentale,alla ricerca di Chicco,alla ricerca di me stesso,accompagnato da silenzio e mistero. Spero presto di poterti dare l'inizio di una risposta. La sofferenza non genera solo atrocità ma perle di conoscenza che possiamo usare per illuminare il buio...lo troverò. Un abbraccio... :rosa :cuore
  6. Lupa.Mare 24 agosto 2021 ore 18:07
    sarò pazza, ma io ne sono convinta, li ritroveremo tutti... in un mo(n)do o nell'altro... e sarà per sempre! :rosa :cuore
  7. ninfeadelnilo 24 agosto 2021 ore 19:00
    Lo spero anch'io, la luce devi trovarla in te stesso. Infondo siamo spirito per cui energia pura che va incanalata per rivivere in altre dimensioni. Tutto l'universo è fatto di energia noi ne facciamo parte. Solo il passaggio qui è di materia il così detto dono della vita che non deve essere sprecato visto che è passeggero, bisogna saperlo utilizzare con il giusto libero arbitrio per l'evoluzione dello spirito, altrimenti perchè saremmo qui per fare solo una visitina sulla Terra? Non avrebbe senso finirla qui.
  8. Moscan.sx 24 agosto 2021 ore 20:44
    @Lupa.Mare Ti immagini come potrebbe essere riempirsi di anime che non vediamo più? Tutte di colpo? Ti verrebbero a trovare tutti insieme... 8-) Nessuna pazzia,soltanto una tua poesia...tra l'altro bellissima
  9. Moscan.sx 24 agosto 2021 ore 20:46
    @ninfeadelnilo Mi fa bene potere condividere con anime belle come voi questi miei pensieri,questa segreta speranza di infrangere qualche muro e scoprire che tutto non è come si vede . Grazie
  10. ninfeadelnilo 24 agosto 2021 ore 22:18
    Carissimo nessun grazie, solo chi ci è passato capisce, ogni micio che vedo mi si stringe il cuore ma il tempo guarisce e rimangono i bei ricordi. Questo è uno di quegli ostacoli che la vita ci presenta, lo supererai con la ragione ora offuscata dal dolore. Voglio credere che come noi ora qui, anche loro stiano comunicando. Che belli che sono.
    Sai cosa ho fatto per sentire meno la mancanza, ho inserito l'immagine di Baffina nel desktop così lei mi saluta ogni volta che apro il pc. :rosa :micio :micio :rosa
  11. Lupa.Mare 24 agosto 2021 ore 22:24
    io le chiamo stelle e, come le anime pure, sono luce che riscalda, consola, abbraccia e non abbandona mai. sarebbe uno straordinario, magnifico prodigio d'amore... :tvb
  12. Moscan.sx 25 agosto 2021 ore 00:45
    @Lupa.Mare :cuore Balsamo sulle mie ferite...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.