LETTERA A VITTORIO NATO OGGI NELLA PAURA

15 marzo 2020 ore 18:47 segnala


Ciao Vittorio,sei nato oggi nel giorno del terrore,nello spazio di un tempo sospeso tra grida di paura ed amuchina,speranza e santità,orgoglio e delusione,rabbia e felicità.Fai il tuo ingresso in un mondo che è stato avaro ed ingiusto,distante dal bene e dedicato alla circolarità indefinita del male. Questo male non è stato mai combattuto degnamente dagli uomini, ma sempre interiorizzato e reso regola umana,omologato quale metro di capacità di crescita dell'uomo forte. Vittorio,c'è stato un tempo,prima che nascessi,in cui l'uomo ( e non il povero animale) ha deciso di sottomettere la sua specie:lo ha fatto con la corruzione e con il Dio denaro;l'uomo che ha permesso di sacrificare milioni di animali per il gusto di supremazia economica e morale primitiva,fulgido emblema di morte ,l'uomo che piegò i suoi simili con contratti di lavoro da fame,l'uomo che corruppe altri uomini,sindacalisti,politici,funzionari di partito ed aziende,per schiacciare sè medesimo in vista di una vanagloria incivile,famelica,egoistica,antiumana.Abbiamo visto,Vittorio,dapprima la terra incrinarsi sotto il peso di due guerre mondiali. L'uomo era contro l'uomo. Ci furono milioni di persone sterminate. Poi, in mezzo a tutto ciò, un periodo di falsa pace,nella quale Dio comprese che il tragico errore delle guerre mondiali non era stato compreso. Allora,adirato,decise di mandarci una entità invisibile e quasi imbattibile,un virus,perchè l'uomo capisse che tutti avrebbero potuto morire se fossero stati slegati,nemici,incapaci di collaborare. Dio,mise l'uomo di fronte al suo stesso male : l'invisibile ingiustizia. Lo fece con una parafrasi materiale,un paradosso scientifico,un articolato succedersi di eventi,che obbligò l'umana specie a trovare il modo di combattere qualcosa che fosse al di dentro di loro ( l'invisibile ) e non al di fuorì. Soltanto così,l'uomo,caro Vittorio,comprese dopo tanta sofferenza che se il male nasce da dentro,come nella peggiore delle pene di contrappasso dantesco,è proprio da quel luogo interiore che si deve partire per migliorare il mondo e vincere la propria sfida.... Poi se nato tu,oggi,nuova vita,nuovo bimbo,nuovo modo di vivere affinchè,Vittorio,l'uomo si ricordi che il male è un boomerang che poi ritorna; bisogna saperlo schivare;bisogna saper cambiare traiettoria.... la traiettoria di vivere. Ricomincia tu Vittorio. Il nuovo mondo è in mano tua. Hai il potere di reinventare un nuovo mondo ed un nuovo modo di vivere...Forza Vittorio.L'Italia è con te.
38a9002a-04bc-4c51-ae77-60feb42f487a
« immagine » Ciao Vittorio,sei nato oggi nel giorno della paura,nello spazio di un tempo sospeso tra grida di paura ed amuchina,speranza e santità,orgoglio e delusione,rabbia e felicità.Fai il tuo ingresso in un mondo che è stato avaro ed ingiusto,distante dal bene e dedicato alla circolarità ind...
Post
15/03/2020 18:47:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.