Ho smesso di fumare.

30 agosto 2017 ore 23:53 segnala


Da sempre la morte provoca dolore e paura. Però, paradossalmente, suscita anche curiosità ed umorismo. Molti attori celebri e famosi – e non solo - hanno voluto concentrare l’ultima pagina del libro della loro vita in una breve frase da apporre sulla loro lapide funeraria, in modo che chi si reca a piangere la scomparsa nella loro tomba, possa consolarsi almeno ricordandone il suo humor e la sua simpatia.

Gianfranco Funari, incallito fumatore, sdrammatizza così: "Ho smesso di fumare"
Il comico americano Groucho Marx ha scelto la scritta: "Cari visitatori, scusatemi se non mi alzo!"
Sulla tomba di Franco Califano è scritto: "Non escludo il ritorno"
Dorothy Parker, poetessa statunitense, sulla sua tomba volle la scritta: "Scusate la polvere"
Stringato ed efficace il messaggio lasciato dalla poetessa statunitense Emily Dickinson: "Richiamata"
Ettore Petrolini, tra i massimi esponenti del teatro di varietà di inizio '900, ha scelto di sbeffeggiare la morte con l'epitaffio: "Eccola che viene... la possino ammazalla...!"
Il grande Walter Chiari ha scelto la frase: "Amici non piangete, è soltanto sonno arretrato"
L’epitaffio di Frank Sinatra: "Il meglio deve ancora venire"
Il poeta satirico francese Jacques Du Lorens fece scrivere sulla tomba della moglie: "Qui giace mia moglie: oh come sta bene qui per il riposo suo e per il mio"

Infine, dopo tanto humour, un epitaffio amaro:
Primo Levi, partigiano antifascista, catturato dai nazifascisti e deportato nel campo di concentramento di Auschwitz in quanto ebreo, ha voluto nella sua lapide il numero “174517”, ossia il numero identificativo che portava tatuato sul braccio durante gli anni di prigionia ad Auschwitz.

Noi moriamo soltanto quando non riusciamo a mettere radice in altri.
Leone Tolstoi


f9c92697-3e3d-45d6-b403-269dae7e7f76
« immagine » Da sempre la morte provoca dolore e paura. Però, paradossalmente, suscita anche curiosità ed umorismo. Molti attori celebri e famosi – e non solo - hanno voluto concentrare l’ultima pagina del libro della loro vita in una breve frase da apporre sulla loro lapide funeraria, in modo ch...
Post
30/08/2017 23:53:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. xspirito.liberox 31 agosto 2017 ore 00:29
    resta qualcosa di noi ....

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.