VIAGGIO AL PARCO DELL' ANIENE

15 luglio 2012 ore 20:53 segnala


Per rilassarsi dai raduni e dalle riunioni ufficiali, la famiglia degli MPM stamattina ha deciso di concedersi una bella gita lungo la Strada dei Parchi, con incontro di rito presso la Road House, colazione al TMR Village e carico nelle auto al seguito di parecchie casse di acqua, visto che alle undici già faceva un caldo insostenibile. Con tutte le moto in corteo guidate dalla Harley del Presidente, il gruppo degli MPM insieme ad amici e familiari si è diretto verso la zona del fiume Aniene godendosi lo spettacolare panorama delle vallate tra Vicovaro e Anticoli, attraversando Tivoli e le sue ville.



La Strada dei Parchi è particolarmente ambita dai turisti e dai bikers sia per i molti tornanti che per le sue caratteristiche naturali; una volta vicini alla meta designata però una inattesa foratura ha minacciato la perfetta riuscita del viaggio. Fortunatamente, come c'era da aspettarsi, tutti si sono prodigati per sistemare al meglio la situazione e siamo potuti arrivare al termine della sterrata, in un oasi vicino alla diga.



Zona molto tranquilla e di bellissimo impatto visivo dove le moto sono subito state parcheggiate sotto gli alberi e i teli stesi ovunque, per dedicarci alle chiacchiere e al pranzo. Ognuno ha portato un buon vettovagliamento, vino, bevande, panini e pasta: c'era chi giocava a pallone e chi si è dedicato alla pesca . Infatti, abbiamo rischiato di prendere delle trote...



Chi dormiva e chi sognava grandi novità per il motoclub, chi prendeva il sole in costume e chi partiva per andare a prendere i caffè per tutti alla città più vicina.



Una giornata perfetta, ma soprattutto l'ennesima dimostrazione di come un motoclub come questo degli MPM, che vive il puro stile biker, sia diverso dalla attività dei tanti gruppi motociclistici che pure, anche oggi, abbiamo incontrato. Anche loro brava gente, anche loro appassionati di moto, ma quando li vedi tutti inguainati nelle loro tute aerodinamiche come Valentino Rossi, in sella a bolidi da corsa carenati e con in mente solo la velocità e le "pieghe in curva", ci rendiamo conto della abissale distanza tra i nostri gruppi.





Perchè, inevitabilmente, la mentalità degli MPM predilige l'aspetto "familiare", il creare e realizzare una gita tutti insieme che non è solo velocità ma il piacere di crescere insieme con le famiglie e con i giovani del Gruppo Verde, viaggiando uniti, mangiando e scherzando uniti.



E stanchi, abbronzati, soddisfatti mettiamo in moto preparandoci ad affrontare altra strada, altri incontri, altra vita. Insieme, sotto i colori degli MPM e un abbraccio ideale ai fratelli che non sono potuti intervenire.
0063fdb7-3fd5-4bae-9987-0222d19e6b38
« immagine » Per rilassarsi dai raduni e dalle riunioni ufficiali, la famiglia degli MPM stamattina ha deciso di concedersi una bella gita lungo la Strada dei Parchi, con incontro di rito presso la Road House, colazione al TMR Village e carico nelle auto al seguito di parecchie casse di acqua, vi...
Post
15/07/2012 20:53:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    23

NIGHT DRAGON TOUR PIRELLI 2012

10 luglio 2012 ore 09:56 segnala


Nell'intento di testare e pubblicizzare nel modo migliore i loro nuovi pneumatici, i "Night Dragon", la Pirelli ha organizzato un mostruoso tour de force che ha preso il via il 9 maggio da Venezia fino a Grad, poi fino a Timisoara, ulteriore tappa da Timisoara (in Romania) a Bucarest, da Bucarest a Sofia in Bulgaria e infine un ultima tappa sino a Istanbul sul Bosforo.



La Pirelli ha decisamente puntato i suoi obbiettivi di ampliamento del mercato verso il mondo custom ed ha cercato di sviluppare degli pneumatici che offrano sia il massimo del grip, nelle partenze e accelerazioni, sia la stabilità e la durata nel tempo. Per questo si sono concentrati - oltre che sulle mescole - sullo studio degli intagli del battistrada, con molta gomma a contatto con il suolo e gli intagli posizionati nella maniera migliore,



garantendo anche un adeguato scorrimento verso l'esterno dell'acqua in caso di pioggia e bisogna ben dire che di pioggia i bikers intervenuti al viaggio ne hanno vista parecchia. Decisamente le condizioni metereologiche sono state mutevoli per tutto il tempo, cosa che ha offerto la possibilità, unita allo stato del fondo stradale, in molti paesi certo non ideale, di fare dei test validi sulla rispondenza degli pneumatici al loro utilizzo.



Alla fine i "Night Dragon" hanno dimostrato tutto il loro intrinseco valore: interessante anche sapere che la struttura è composta da tre strati di polyestere che elimina l'elasticità guadagnando in capacità di assorbire gli urti e le sconnessioni, e le frenate improvvise, e da due strati di nylon a vantaggio di una distribuzione ottimale della pressione . Studiati per il mondo custom, non potevano che venir montati su strepitose Harley Davidson e la colonna dei bikers ha lasciato la sua traccia per oltre tremila chilometri.



Al "Night Dragon Tour" hanno partecipato i vertici degli MPM Roma Club, e infatti nelle foto potete vedere il nostro presidente e il vicepresidente , che abbiamo ritrovato fotografati anche nel bell'articolo uscito in questi giorni sul nuovo numero della rivista Bikers Life.



17 diverse Harley , frequentemente scambiate tra i bikers al fine di testare anche i diversi stili di guida, hanno portato il gruppo in paesi meravigliosi, strade panoramiche e città povere e prive di motociclisti, offrendo tutt'insieme uno spaccato del mondo reale come a volte neanche viene immaginato da certe realtà bikers, o supposte tali, che anziché preoccuparsi di far crescere quella che



definirei la mistica del nostro mondo (aiuto reciproco, fratellanza, rispetto, pace, gioia di vivere) sembrano più preoccupate delle loro beghe da pianerottolo su quale Mc sia più forte o più tosto, o chi abbia più membri, o chi più potere commerciale. Cosa che sta facendo assumere - spesso, purtroppo - al mondo della custom culture una sembianza di macchietta da cabaret.



I fratelli MPM hanno portato i colori in ogni dove, dal castello di Dracula in Transylvania sino all'hotel Carol Parc di Bucarest, che ospitava il quartier generale del KGB e facendosi ben valere attraverso due continenti. Al prossimo tour, e sempre in sella!
fab40ac3-7efe-4b43-9c34-6763a6708f0a
« immagine » Nell'intento di testare e pubblicizzare nel modo migliore i loro nuovi pneumatici, i "Night Dragon", la Pirelli ha organizzato un mostruoso tour de force che ha preso il via il 9 maggio da Venezia fino a Grad, poi fino a Timisoara, ulteriore tappa da Timisoara (in Romania) a Bucarest...
Post
10/07/2012 09:56:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    7

MPM Roma Motoclub , una famiglia in crescita

09 luglio 2012 ore 10:30 segnala


A nome dell'Ufficio Stampa MPM Roma Club:

C'è sempre curiosità in chi vede scorrere lungo le strade i gruppi di bikers. Curiosità che deriva da certe idealizzazioni figlie di pellicole e serial televisivi, per lo più americani, dove quasi sempre il biker è tratteggiato o come una macchietta folkloristica o come appartenente a bande in lotta per il territorio.



Questa forzata visione porta la gente comune a dividersi in due correnti di pensiero, chi li sfugge come pericolosi delinquenti e chi li vorrebbe seguire per moda, per atteggiarsi a quel che non è. Grande errore: perchè quasi sempre l'universo biker è tutt'altra cosa, è il desiderio indomito di vivere liberi, col vento in faccia, andando sin che si può, sin dove si arriva. E' l'ancestrale bisogno - direi quasi tribale - del sentirsi fare parte di una comunità animata dagli stessi ideali, dalla stessa fede.



Ogni gruppo motociclistico ha le sue regole e agisce nel proprio ambito interfacciandosi con gli altri. MPM Roma Club è una di queste realtà, un grande, forte gruppo della capitale: ai non informati può apparire nuovo, essendo stato ufficializzato nel 2010, invece i suoi membri sono amici che vivono la stessa passione da molte decadi e hanno finalmente concretizzato il loro sogno. Gli MPM sono una realtà ben nota ed in crescita anche in altre città d'Italia, con molti effettivi, un gran numero di sostenitori - che si raccolgono sotto il logo con la croce rossa ed il numero criptico 8212 - e il gruppo delle Ladies, rappresentato da mogli e amiche, con i loro colori. Gli MPM, per rafforzare l'attaccamento al gruppo e far crescere dei sentimenti validi nei loro piccoli, hanno dato vita anche al Gruppo Giovani che orgogliosamente sfoggiano la loro patch personale e persino, ma di questo me ne sono reso conto solo dopo averli frequentati, una sorta di gruppo "ombra" di fratelli che, anche se non si presentano agli incontri e ai raduni, li sostengono fortemente, dall'alto.



Gli MPM, pur interagendo con tutti gli altri motoclub esistenti, non si sono posti inizialmente come supporters di chicchessia, ma hanno iniziato e condotto la loro strada, creandosela con le loro mani - e ruote, ovviamente. Nelle logiche del gruppo sono cardini fondamentali due delle parole più abusate nella scena biker, parole che oggi sentiamo sin troppo spesso, al punto che ci sarebbe da temere siano diventate pari ad un intercalare. E queste parole sono sempre quelle: Onore e Rispetto. Onore nel mantenere la parola data, nell'aiutare l'amico, il fratello in difficoltà, nel portare a termine quel che si è deciso di iniziare. Rispetto, per gli altri, per chi lo offre in cambio, per chi ne capisce il significato ed ancor più per sé stessi, perchè è con la propria faccia e con la propria coscienza che ogni giorno dobbiamo fare i conti. Sempre tenendo a mente che portare rispetto ad altri, chiunque siano, non vuol dire sottomettersi ma essere alla pari, ognuno con la propria forza e la propria realtà, tenendo sempre a mente chi aiuta e mai dimenticando chi reca offesa. Un motoclub, questo in particolare, ha sempre due porte: e chi vuole entrarvi, chi riesce ad entrarvi, deve sapere che c'è sempre una porta dalla quale si potrebbe finire per uscire; perchè stare nel suo interno non è una tendenza, una cosa alla moda.



Stare in un gruppo è sudare, come hanno sudato i ragazzi degli MPM nei tre giorni infernali sotto un sole assassino, per creare la grande Bikers Reunion di pochi giorni fa. E' vivere i momenti della propria vita con loro, tutte le volte che si può, fosse anche solo, come ho fatto io oggi, per incontrarsi davanti ad un bicchiere invece di restare a casa a dormire. Quattro chiacchiere, una sigaretta, tutto serve a rendere solida quella che è l'amicizia iniziale e che col tempo finisce per diventare un cammino insieme.



Vivere la realtà di un gruppo di bikers, diversamente da certi supergruppi di amici forniti di moto da competizione il cui unico scopo nella vita sembra essere quello di andare a Vallelunga a fare le "pieghe", è questo. Stare insieme, viaggiare insieme, costruire insieme. Come il sogno, sempre più grande, che gli MPM stanno costruendo.

f16f507d-17e9-40f8-9baa-a8125c3b30c8
« immagine » A nome dell'Ufficio Stampa MPM Roma Club: C'è sempre curiosità in chi vede scorrere lungo le strade i gruppi di bikers. Curiosità che deriva da certe idealizzazioni figlie di pellicole e serial televisivi, per lo più americani, dove quasi sempre il biker è tratteggiato o come una ma...
Post
09/07/2012 10:30:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

REUNION BIKERS 2012 seconda parte

09 luglio 2012 ore 10:22 segnala


La festa degli MPM al parco dell'Aeroporto di Centocelle è proseguita con il classico motogiro in città. Già dal mattino moltissima gente è convenuta al raduno e si poteva constatare come l'organizzazione fosse di tutto rispetto.



Avendo dietro le spalle il supporto di "Roma Capitale" il motogiro è stato accompagnato e controllato da diecine di uomini della Polizia Municipale in sella alle loro moto, e da ben due autoambulanze di scorta al seguito. Inoltre, bellissimo particolare, era presente anche un pullman scoperto che ha portato con noi i ragazzini dei membri del MPM Motoclub e i bambini della Cogemar Onlus, i ragazzi affetti da malattie e dai loro familiari.



Il corteo è stato assolutamente imponente, basti dire che le moto, poste su tre-quattro file, sfilavano per quasi un chilometro, quindi vi lascio immaginare quanti fossimo. Partiti da Centocelle siamo arrivati fino alla zona della Città Universitaria-San Lorenzo, dove è stata fatta una prima pausa per assicurarsi che l'entrata nella città scorresse liscia.



Il corteo, preceduto dal nutrito gruppo degli MPM con Cico e il suo incredibile trike (le moto su tre ruote) che portava nel vento le bandiere del MPM Motoclub, ha poi percorso la zona dei Parioli, scesi per i Campi Sportivi, passaggio sul lungotevere e nuova sosta per rinfrescarci alle fontanelle. Faceva un caldo incredibile, e i bikers hanno riempito le loro bottiglie.





Era presente anche un bel gruppo di antiche moto Guzzi, una persino di ottanta anni magnificamente conservate ed in perfetta forma, ed un Vespone di un rappresentante del Vespa Motoclub che già erano presenti al precedente raduno a Capena l'altra settimana. Il motogiro è poi entrato nella zona Ostiense e da lì intorno al Colosseo, sempre accompagnato dall'entusiasmo di migliaia di cittadini che salutavano e scattavano foto.



Passato il Celio via verso Prenestina e Casilina e ritorno al Parco per il pranzo e la festa che è proseguita tutta notte. Decisamente una magnifica giornata, perfettamente riuscita, grazie all'ottima organizzazione dei ragazzi dell'MPM . In chiusura, eccomi insieme al simpaticissimo Cico. Che tipi!

cabe6081-6228-426f-82bf-f2726387b321
« immagine » La festa degli MPM al parco dell'Aeroporto di Centocelle è proseguita con il classico motogiro in città. Già dal mattino moltissima gente è convenuta al raduno e si poteva constatare come l'organizzazione fosse di tutto rispetto. « immagine » Avendo dietro le spalle il supporto d...
Post
09/07/2012 10:22:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    5

REUNION BIKERS 2012

09 luglio 2012 ore 10:14 segnala


Questo fine settimana la Capitale vede una nuova, imponente manifestazione biker presso il parco dell'Aeroporto di Centocelle, organizzata per il secondo anno dal motorclub MPM, attivo da anni nell'ambiente anche se solo da un paio d'anni ufficializzato. Gli MPM sono una numerosa famiglia di bikers, molto legati all'idea di romanità, indipendenti rispetto agli altri motorclub nel senso che non sono supporters di altri. Giorni fa hanno inaugurato la nuova spettacolare road house, un pullman completamente aerografato che fa da base viaggiante, cosa davvero originalissima.



La nuova Reunion è stata dedicata al Coordinamento Genitori per le Malattie Rare, ( www.cogemaronlus.it ) che riceverà le donazioni ricavate dalla raccolta di beneficenza. Altro punto d'orgoglio è stata la contemporanea raccolta di sangue , per i bambini ricoverati all'Istituto Mediterraneo di Ematologia, durante il raduno, a cura dei volontari dell'Avis, presenti con ben due ambulanze nell'enorme spazio, che già l'altro anno vide partecipare più di millecinquecento moto e cavalieri.



Molto ampia la scelta, per i visitatori, di stands dedicati, da quello con tutti i pezzi per customizzare le Harley a quelli del merchandising tipico - bandane, caschi, guanti, gadgets, anelli, eccetera. Presenti anche due stand di aerografisti, tra cui quello di Roberto Proietti - nella fotografia - con le loro splendide creazioni su caschi e serbatoi. Roberto, quando siamo arrivati, era intento ad aerografare un quadro per tenersi in esercizio...



Davvero per tutti i gusti e le esigenze il materiale in vendita, da curiosi manubri e risers, serbatoi, sissybar e selle, accessori skulls per vari tipi di moto.



Sempre simpatici e alla mano i ragazzi MPM ci hanno accolto senza crearsi nessun problema del fatto che noi non abbiamo un Harley o una 1200, ma una semplice custom. In fondo è l'idea stessa del biker, pura e senza strettoie, che li anima, quella convivialità fraterna che si crea facilmente dove ci sia rispetto per le idee altrui e lo stesso amore per le due ruote e per la vita sulla strada. Nella prima foto al centro c'è il loro Presidente, nell'altra Maresciallo e il Segretario, mentre ci riprendiamo dal caldo infernale sotto gli alberi, a far chiacchiere. Mio figlio è rimasto colpito nel sentire che, oltre al gruppo delle Ladies, i bikers MPM seguono molto anche i loro bambini, organizzando per loro miniraduni, giochi e altro.





La manifestazione ha visto la presenza di un grande numero di "tribute band" che hanno suonato dal vivo , dai Night Light ai Four X, Blackened, The Dark Zone, Nessie Scream, Hush, ianluca Capitani, Evasi Claptomani, Ac Hd, Crossing Blues Band, Zimmo Hendrix, Forevermore, E Street of Fire , Rocket Queen. Le autorità metropolitane hanno dato una grossa mano nella realizzazione dell'evento, dal Sindaco ai maggiorenti del VII municipio. Rispetto ad altri raduni, tra i tanti che in questi mesi si susseguono nella città e nel Lazio, questo è certamente tra i più grandi e curati in ogni dettaglio e la partecipazione del pubblico, e dei motoclub, è stata imponente.



Bellissime le moto presenti, che fanno sempre battere il cuore agli appassionati. La domenica mattina Roma verrà attraversata dal motogiro che vedrà partecipare gli MPM e tutti i rappresentanti dei Mc convenuti oltre agli altri free bikers, sia che siano sostenitori degli MPM che semplici centauri amanti delle grandi radunanze. In conclusione un augurio di lunga vita e lunga strada agli amici dell' MPM Motoclub, in attesa di tornare a berci una birra insieme nella loro road house!
405ac1c8-dd47-495a-9d83-e4c6453b1681
« immagine » Questo fine settimana la Capitale vede una nuova, imponente manifestazione biker presso il parco dell'Aeroporto di Centocelle, organizzata per il secondo anno dal motorclub MPM, attivo da anni nell'ambiente anche se solo da un paio d'anni ufficializzato. Gli MPM sono una numerosa fam...
Post
09/07/2012 10:14:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

APERTURA

09 luglio 2012 ore 09:52 segnala


L'Ufficio Stampa MPM Roma Club, insieme a 8212, apre questo nuovo blog dedicato alla attività del Gruppo principale e dei sostenitori: conterrà articoli e cronache dei raduni e degli incontri, e le eventuali informazioni ad uso del pubblico.
89b93ed3-7b83-4559-b163-eb9cc1464371
« immagine » L'Ufficio Stampa MPM Roma Club, insieme a 8212, apre questo nuovo blog dedicato alla attività del Gruppo principale e dei sostenitori: conterrà articoli e cronache dei raduni e degli incontri, e le eventuali informazioni ad uso del pubblico.
Post
09/07/2012 09:52:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2