VI REUNION BIKERS

04 giugno 2016 ore 18:36 segnala


Ritorna, domenica 12 giugno 2016, l'evento più atteso ed importante tra i tanti che gli MPM organizzano durante l'anno. Presso il TMR Village di via Lago dei Tartari 1, a Guidonia , apre i battenti la sesta edizione della Reunion Bikers. La manifestazione, oltre ad essere ovviamente il punto di incontro tra gli MPM e tutti i gruppi bikers che amichevolmente parteciperanno, ha un profondo significato di carattere sociale, in considerazione dell'attività svolta negli anni dagli 8212 Onlus a favore dei bambini colpiti dalle malattie rare, dei ragazzi autistici e delle loro bisognose famiglie. Sia gli MPM che gli 8212 Onlus si sono sempre battuti per dare supporto e una forte voce a queste realtà, che sia il pubblico che - a volte - le Autorità tendono colpevolmente a sottovalutare. E si troverà il tempo, e ci sarà occasione, di ragionare e pianificare iniziative a sostegno. Ma non sottovalutiamo l'aspetto spensierato e ludico della giornata: quindi avanti, che cominci la festa, che i cuori di tutti gli appassionati che verranno si rallegrino davanti alle esibizioni degli stuntmen, alle spumeggianti ragazze-immagine, agli stands dove potranno ammirare moto custom, le favolose auto americane e acquistare materiale tipico; passeremo molte ore insieme, attraversando al mattino la Capitale con il classico Motogiro, pranzando insieme sulle tavolate predisposte al TMR Village, ascoltando i concerti notturni di The Anthem Blues Band, Four X e Malaffare, annegando nella birra i pensieri quotidiani e raccontandoci le reciproche imprese, i viaggi, le speranze e tutto quel che agita i cuori dei bikers. Saranno abbracci, e risate, e pacche sulle spalle; saranno lacrime in ricordo dei fratelli che ci hanno lasciato, ci si scambierà il fuoco di un accendino perché anche il fumo di una sigaretta è condivisione. Si getteranno ponti e si apriranno porte, con animo fiero, con sguardi spavaldi, e lasciate che dall'alto delle nuvole Qualcuno si affacci domandandosi cosa sarà mai tutto quel rombare. Chi sa, magari ci invidierà i gilet...
392cc79b-0f85-4e82-a5c2-da83b1a2ee41
« immagine » Ritorna, domenica 12 giugno 2016, l'evento più atteso ed importante tra i tanti che gli MPM organizzano durante l'anno. Presso il TMR Village di via Lago dei Tartari 1, a Guidonia , apre i battenti la sesta edizione della Reunion Bikers. La manifestazione, oltre ad essere ovviamente ...
Post
04/06/2016 18:36:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

III° POKER RUN HAMC

25 maggio 2016 ore 08:56 segnala


Organizzato dagli HAMC Eternal City si è tenuto a Roma il terzo Poker Run, evento molto atteso da tutti i bikers. il RUN è partito dall'Harley Davidson store sulla via Pontina con un enorme corteo di moto composto da gruppi support, HOG, free chapter e free bikers venuti da ogni parte d'Italia. Moltissimi gruppi amici uniti a battere la strada in un run organizzato perfettamente, senza che nulla fosse lasciato al caso, totalmente soddisfacente al punto che il ricordo dell'impresa alla quale si era partecipato ha rallegrato i cuori dei bikers anche al rientro, sotto la pioggia, soddisfatti e felici mentre l'acqua scivolava giù dai caschi fin dentro giubbotti e gilet.





Molto suggestivi i luoghi visitati e impeccabile il pranzo presso il Geronimo's Pub di Marino, per terminare poi al The Other Place, locale sempre molto frequentato dai bikers, dove la festa è continuata a lungo. Impossibile non restare impressionati favorevolmente dall'ospitalità offerta da questi ragazzi, un gruppo importante, STORICO, sul quale sin troppo spesso i media puntano il dito ingiustamente, senza curarsi di conoscerli. Stringere le mani e abbracciare chi, pur non dichiarandolo, ti mostra rispetto, mostra le cose come sono e non come altri vogliono farle apparire; una parola sola, "Fratellanza". Teniamo i motori in caldo per l'anno prossimo...




4c8d3f02-2616-47d5-a990-fd50b2acd71e
« immagine » Organizzato dagli HAMC Eternal City si è tenuto a Roma il terzo Poker Run, evento molto atteso da tutti i bikers. il RUN è partito dall'Harley Davidson store sulla via Pontina con un enorme corteo di moto composto da gruppi support, HOG, free chapter e free bikers venuti da ogni part...
Post
25/05/2016 08:56:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

NOI

01 aprile 2016 ore 10:44 segnala


Così tante cose fatte.

Cose per tanti, cose importanti.

Cose imitate, cose invidiate.

Ma anche questo è il nostro orgoglio.
39adbdbd-5756-4075-a486-63558114ee08
« immagine » Così tante cose fatte. Cose per tanti, cose importanti. Cose imitate, cose invidiate. Ma anche questo è il nostro orgoglio.
Post
01/04/2016 10:44:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

YOUTUBE MPM Roma

27 febbraio 2016 ore 11:33 segnala
Vi presentiamo con piacere un nuovo video, realizzato da un sostenitore, dedicato al nostro moto club. Buona visione e avanti a manetta.



9971bc95-da31-43f3-8be1-f5d002be5776
Vi presentiamo con piacere un nuovo video, realizzato da un sostenitore, dedicato al nostro moto club. Buona visione e avanti a manetta. « video »
Post
27/02/2016 11:33:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

MOTODAYS 2016

26 febbraio 2016 ore 10:09 segnala

Dal 3 al 6 marzo prossimi, torna presso la nuova Fiera di Roma l'edizione annuale del sempre atteso Moto Days. Un totale di circa 52.000 mq di esposizioni e oltre 30.000 mq esterni per le prove e le presenze degli ospiti, garantiscono una possibilità di scelta assoluta per ogni appassionato di motociclismo. Tra lepresenze di qualità confermate dal sito ufficiale, la KTM con le sue nuove uscite, e la Ducati che punta ad aumentare le vendite del nuovo segmento Scrambler, che ha fatto battere il cuore a chiunque ancora ricorda la leggendaria Scrambler 250 degli anni d'oro. Anche la BMW presenterà una scrambler, oltre ai nuovi maxi scooter, anche in versione ecologica elettrica. I motociclisti avventurosi ambiranno invece a prenotare la prova su strada della nuova Africa Twin della Honda.




Due nomi di pregio si presenteranno uniti nello stand della nuova casa motociclistica SWM: Ampelio Macchi, ex responsabile tecnico di Cagiva, Husquarna e Aprilia, e Daxing Gong - capo di uno dei tanti colossi della motorizzazione cinese, lo Shineray Group. Le nuove SWM sono del tutto italiane e nascono a Biandronno, cosa che non può che riportare un senso di orgoglio nazionale a tutti gli intenditori di moto. Presso il Moto Days non mancheranno naturalmente i moltissimi stands dedicati ai pezzi "antichi", sempre ambiti da chiunque ha una beneamata con qualche ruga, e che difficilmente riesce a trovare pezzi di ricambio. Ricordiamo, nelle passate edizioni, una sterminata esposizione di pezzi per la storica Vespa, dove si sono fatti grandi affari.




Oltre alle consuete esposizioni, i bikers potranno anche visitare il padiglione Kromature, ormai diventato un appuntamento irrinunciabile per coloro che desiderano modificare il proprio mezzo con gli abbellimenti più inconsueti. I motociclisti con qualche anno in più sulle spalle potranno far battere i loro cuori nel padiglione Vintage, quest'anno dedicato al segmento "piccolo", le favolose 125 cc sulle quali abbiamo battuto le nostre prime strade. Un appuntamento da non perdere e durante il quale sicuramente ci ritroveremo tutti.


21d26e8c-b4c3-453e-9d45-081c5bded0c4
« immagine » Dal 3 al 6 marzo prossimi, torna presso la nuova Fiera di Roma l'edizione annuale del sempre atteso Moto Days. Un totale di circa 52.000 mq di esposizioni e oltre 30.000 mq esterni per le prove e le presenze degli ospiti, garantiscono una possibilità di scelta assoluta per ogni appass...
Post
26/02/2016 10:09:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

INSIEME

04 febbraio 2016 ore 11:07 segnala


Guardaci, ragazzo.
Noi passiamo, sui nostri cavalli, guardiamo il mondo, ne cambiamo il rumore col suono delle nostre moto.Seguici, se vuoi. Parla, scherza, bevi e mangia con noi. Perchè la nostra domus sa accogliere, così come sa proteggere. Impara la nostra vita e vivila, se vuoi. Tutti possono venire, alcuni saranno scelti, sta a te meritarlo. Guarda i nostri colori, comprendine i simboli, riconosci nelle tue radici quel che noi siamo.

Guardaci, ragazza.
Mentre il vento scivola dalle nostre facce, mentre le nostre giubbe si perdono all'orizzonte. Senti il sussulto del tuo cuore, ascoltane il richiamo, guarda la bellezza che portiamo con noi. Sali sul tuo cavallo o monta sui nostri, la strada è più bella quando la si percorre insieme. I nostri sorrisi ti accoglieranno.

Guardaci, uomo.
Quel che vedrai correre sull'asfalto sono le nostre vite, la nostra storia che scorre nelle vene, i sogni che abbiamo costruito. Noi che abbiamo voluto, noi che abbiamo deciso, noi che abbiamo fatto. Guardaci con un sorriso ma non guardarci con invidia perchè è inutile invidiare quel che puoi essere anche tu. Basta volerlo. Noi siamo qui, e ci resteremo, anche per te.
452dd818-7c7f-4725-8d5e-4c29969403f7
« immagine » Guardaci, ragazzo. Noi passiamo, sui nostri cavalli, guardiamo il mondo, ne cambiamo il rumore col suono delle nostre moto.Seguici, se vuoi. Parla, scherza, bevi e mangia con noi. Perchè la nostra domus sa accogliere, così come sa proteggere. Impara la nostra vita e vivila, se vuoi. ...
Post
04/02/2016 11:07:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

IL NOSTRO IMPEGNO

07 gennaio 2016 ore 11:13 segnala

Si comincia l'anno nuovo con la soddisfazione dell'essere stati insieme, e di aver realizzato qualcosa di buono. Come negli anni precedenti, infatti, i Fautor 8212 Onlus, le Ladies e gli MPM Roma M.C. hanno organizzato la raccolta di doni per i bambini delle case famiglia e come sempre a questa azione di rilevanza sociale hanno contribuito altri bambini delle scuole locali che hanno consegnato ai nostri Babbo Natale in moto i loro regali e moltissime letterine da lasciare ai piccoli meno fortunati. Tutta la nostra azione si è quindi svolta in più tempi, la raccolta tra di noi, la raccolta presso le scuole e tutto quello che è stato dato dal pubblico presso la Domus del club, fino alla prossima consegna alla casa famiglia Antares di Tivoli e alle Suore Pallottine di via sant'Agata dei Goti a Roma. Durante la giornata di festa svoltasi presso il TMR Village anche molti altri gruppi di amici bikers sono venuti a trovarci portando i loro regali: tra loro ricordiamo, e ringraziamo, le associazioni Gianni Elsner e la Co.Ge.Ma.R, i Lords of Loyalty, Centuria, Anubi, Cabum, Vrock, American Car Club, Alex moto club, 500 gruppo Tivoli. Al di là dei giorni di festa durante i quali i nostri bikers si sono spesso e volentieri radunati in Domus per gli auguri e delle abbondanti bevute il club riconferma il suo interesse per le problematiche più importanti, dando la sua disponibilità come è nostra consuetudine. La passione di vivere insieme la strada e la moto ci contraddistingue ma non è mai il solo obbiettivo. Ce ne sono ben altri, tutto intorno a noi, che richiedono la nostra presenza e sapere di aver raggiunto lo scopo che ci si era prefissato è sempre il premio migliore.





774e5b4f-ac04-4023-96cf-91335d4881b4
« immagine » Si comincia l'anno nuovo con la soddisfazione dell'essere stati insieme, e di aver realizzato qualcosa di buono. Come negli anni precedenti, infatti, i Fautor 8212 Onlus, le Ladies e gli MPM Roma M.C. hanno organizzato la raccolta di doni per i bambini delle case famiglia e come sempr...
Post
07/01/2016 11:13:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

TRADIZIONI

23 dicembre 2015 ore 11:47 segnala


Mentre prosegue, con ottimi risultati, la raccolta di giocattoli, vestiti e generi alimentari per le case-famiglia, gli 8212 hanno rinnovato la tradizione di andare a trovare i bambini delle scuole locali vestiti da Babbo Natale. Insieme agli MPM hanno donato ai piccoli lo spettacolo della sfilata delle moto custom, portando loro dolci e piccoli doni e ricevendo moltissimi pacchi che saranno consegnati ai bambini meno fortunati che vivono nelle comunità e nelle case-famiglia. I piccoli hanno anche accompagnato il loro gesto d'amore con tante letterine che verranno portate ai bambini ancora in attesa dell'arrivo dei bikers. Ogni anno si rinnova dunque questa nostra tradizione e ogni anno è difficile resistere alla commozione nel vedere quanto affetto i piccoli sono capaci di offrire. Con l'occasione gli MPM Roma M.C. e gli 8212 mandano a tutti i fratelli, amici, sostenitori i migliori - e rombanti - auguri per un Natale sereno. Buona strada a tutti.
a5e72bb1-9e14-4e08-833d-e180be8fae7d
« immagine » Mentre prosegue, con ottimi risultati, la raccolta di giocattoli, vestiti e generi alimentari per le case-famiglia, gli 8212 hanno rinnovato la tradizione di andare a trovare i bambini delle scuole locali vestiti da Babbo Natale. Insieme agli MPM hanno donato ai piccoli lo spettacolo...
Post
23/12/2015 11:47:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

MEMENTO

20 novembre 2015 ore 11:11 segnala


Ce l'abbiamo messa tutta. C'è chi lo ha fatto con piacere, credendo nell'etica cristiano-cattolica dell'accoglienza, del porgere l'altra guancia, del dare senza far sapere, della misericordia, della fraternità. C'è chi lo ha fatto a denti stretti, costretto da uno Stato che dall'alto delle sue poltrone e dei suoi conti in banca scarica sugli altri responsabilità e doveri. Abbiamo dato, e continuiamo a dare. Felici di farlo perchè pensiamo sia nostro dovere ed impegno morale. Abbiamo dato pane, soldi, case, lavoro. Abbiamo dato le figlie. Abbiamo dato la cittadinanza. Abbiamo concesso diritti ma ci vergognamo di chiedere i doveri. Sia mai che ci dessero dei razzisti. In nome di una globalizzazione del pensiero abbiamo perfino accettato di rinunciare ai simboli delle nostre credenze perchè non sia mai che una preghiera, un crocefisso, una recita natalizia scolastica possano turbare le coscienze altrui. Coscienze che davanti ad una decapitazione o ad una lapidazione in pubblico non hanno nessun turbamento. Scriviamo articoli contro chiese e preti ma restiamo zitti davanti alla costruzione di edifici religiosi altrui, non scriviamo articoli per sapere da dove arrivano i fondi per quelli. Non scriviamo articoli sulle piazze occupate da gente che si inginocchia a pregare, perchè questo è il paese delle libertà. Delle libertà altrui, non più delle nostre. Ci avevano insegnato che siamo tutti esseri umani, che siamo tutti uguali, che si deve amare e rispettare chiunque. Ci state insegnando che non è affatto così. Pregate il vostro dio che ancora non abbiamo imparato la lezione.
d326af2b-d649-4f82-b0fa-310e4ab79d95
« immagine » Ce l'abbiamo messa tutta. C'è chi lo ha fatto con piacere, credendo nell'etica cristiano-cattolica dell'accoglienza, del porgere l'altra guancia, del dare senza far sapere, della misericordia, della fraternità. C'è chi lo ha fatto a denti stretti, costretto da uno Stato che dall'alto...
Post
20/11/2015 11:11:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

UNA STORIA ANTICA

11 ottobre 2015 ore 23:10 segnala


Poteva vederlo da lontano, il villaggio, ormai: anche se calavano le ombre della sera e una pioggia insistente gli aveva inzuppato il mantello, il cavaliere decise di continuare per la strada e arrivare il prima possibile. Riandò con la mente ai tempi trascorsi, al lungo vagabondare in sella al suo destriero, osservando il mondo, le sue bellezze e le sue infamità, scorrergli intorno. Ricordò il giorno in cui, fermatosi alla taverna del villaggio per bere e mangiare, aveva notato la strana attività che ferveva attorno ad una costruzione di legno. Insolita, per la vita monotona del luogo: incuriosito, aveva osservato uomini parlare tra loro, alzare calici e scherzare, accudire i loro cavalli e darsi man forte nel costruire il fabbricato. Si era avvicinato e aveva mostrato le mani in segno di rispettoso saluto, dimostrando inoltre di non avere intenzioni ostili. Erano tempi bui e non ci si fidava di nessuno. Gli altri erano sembrati apprezzare e lo avevano accolto offrendogli nuovamente da bere: stavano effettivamente finendo di costruire quella che sarebbe stata la loro casa, la loro base, chiamiamolo pure il loro rifugio. Si erano presentati come una sorta di confraternita di fratelli vagabondi, che a furia di girare per il mondo, inseguendo ideali di aiuto, compassione e fratellanza, come guidati da un unica mano si erano pian piano trovati e radunati. Il cavaliere rimase affascinato da questa loro vita in comune, così diversa dal destino che lo aveva contraddistinto; pensò tra sé, avrebbe mai potuto fare parte di quel gruppo? Così, prendendo il coraggio a due mani, chiese a quello che sembrava il loro capo se avesse potuto seguire il loro stesso cammino. Ne ebbe in cambio il racconto delle gesta a cui avevano partecipato, del bene che avevano fatto, delle cose che avevano visto, degli ostacoli che avevano superato e qualche consiglio, e qualche avvertimento. Non sarebbe stata una cosa semplice, nè facile, c'era da dimostrare di essere veri e non solo cavallo, spada e mantello. L'uomo annuì, conscio che quel che gli si stava offrendo era qualcosa di molto più di quel che aveva vissuto fino ad allora e decise di mettersi alla prova. Da allora erano passati anni, disse tra sé il cavaliere, mentre entrava nel villaggio, eppure l'emozione della notte che stava per iniziare era sempre nuova, anche se antica. Perchè quella era la notte in cui altri uomini sarebbero entrati a far parte del gruppo, come lui tanto tempo prima, e tutti i cavalieri stavano radunandosi per festeggiarli. Aprì la porta di legno ed entrò, tra i saluti e gli abbracci dei fratelli vagabondi. Che la notte abbia inizio, - pensò, e preso un boccale di birra, lo alzò in omaggio a tutti.
60037c91-f456-4c31-8d15-7e4047393cdf
« immagine » Poteva vederlo da lontano, il villaggio, ormai: anche se calavano le ombre della sera e una pioggia insistente gli aveva inzuppato il mantello, il cavaliere decise di continuare per la strada e arrivare il prima possibile. Riandò con la mente ai tempi trascorsi, al lungo vagabondare ...
Post
11/10/2015 23:10:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment