Noio voelevon savoir

14 febbraio 2010 ore 20:41 segnala
Io mi immagino Totò e Peppino che arrivano a Milano nel film la mala femmina col clbacco e il cappotto di pelliccia oggi:
Piazza Duomo è  ormai popolata da strani esseri che si muovono un po' a casaccio senza una reale meta e tentano di scappare da una serie di individui che vogliono vendergli delle rose,  laser che fanno i cuoricinie i pallini,oppure riprenderli per mandarli in onda su un maxischermo che illumina a giorno la pizza con dietro un cuore trafitto da un tubo di una nota marca di cioccolatini,o peggio ancora da giornalisti di studio aperto che ti chiedono "lei porta i tacchi o le ballerine?"...
Bene, magari anche loro schivando questi soggetti alla ricerca delle famose indicazioni anzi che trovare il "GHISA" incontrano una quarantina tra poliziotti, carabinieri e vigili in assetto anti sommossa che circondano N° 12/15 (la questura dice 5, l'unità stima 200) partecipanti ad una protesta per il popolo Iraniano...
Una volta individuato il vigile riescono a  chiedere "per andare dove devono andare per dove devono andare", e il vigile li capisce benissimo perchè è di bisceglie...ottenute le indicazioni tentano di imboccare la metro dalla famigerata scala che suona!Ma niente da fare! La scala è presidiata da 5 controllori ATM che anzi che controllare la metro, presidiano l'ormai agognato oggetto di culto razionandone l'accesso!

Cari Totò e Peppino meno male che siete venuti negli anni 50 a Milano...se vi sembrava caotica li pensate ora!