Si chiama pena

31 agosto 2021 ore 16:59 segnala
E' quel sentimento che prende vita nello stomaco di colui che ha ferito, che si sente in colpa per gli errori commessi e che proprio a causa loro, ne commette altri e ancora e ancora.
Avviene come il domino a cascata, irrefrenabile fino all'ultimo pezzo, l'unico danno commesso è aver iniziato.

Finché chiedi perdono con la speranza di essere lasciata andare; invece la pena persiste, ti mangia dentro, ti logora i sensi.

Fino al momento in cui finalmente, la tua preda, divenuta predatore, ti lascia andare: "non mi pensare più"

Non ti resta che ringraziare -ho imparato-!
e6733d7f-86ce-48ab-be02-52b3b51b6b9f
E' quel sentimento che prende vita nello stomaco di colui che ha ferito, che si sente in colpa per gli errori commessi e che proprio a causa loro, ne commette altri e ancora e ancora. Avviene come il domino a cascata, irrefrenabile fino all'ultimo pezzo, l'unico danno commesso è aver...
Post
31/08/2021 16:59:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

la danza delle parole

06 agosto 2021 ore 18:06 segnala
Non ero quasi più memore ed allenata a quel sensoriale, elettrico contatto, a quel sensitivo e sensuale concerto di parole e pause, suoni e silenzi, di una telefonata condita da un rinnovato e piacevole profumo di desiderio, che sembrava di poter percepire pur ad una distanza e dimensione tanto proibitiva.

Un intervallo, tanto atteso e, ora finalmente, riprendevano a danzare quelle magiche nuvole che mutano, fermentano, lievitano in quella tela su cui avremmo voluto giacere per lunghe, quasi eterne notti.

29338f71-6d39-4634-b9b8-a688c8ea9809
Non ero quasi più memore ed allenata a quel sensoriale, elettrico contatto, a quel sensitivo e sensuale concerto di parole e pause, suoni e silenzi, di una telefonata condita da un rinnovato e piacevole profumo di desiderio, che sembrava di poter percepire pur ad una distanza e dimensione tanto...
Post
06/08/2021 18:06:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Una mamma speciale

30 luglio 2021 ore 19:20 segnala
"Parlo di Emanuela" e lei mi guarda e ripete, "Sì, parli di Lucrezia" e io replico
"No, Emanuela", mi guardo in giro, sperando che non ripeta, invece siamo in loop

"Sì, Lucrezia".

Mi fermo, aspetto che comprenda da sola, mi guarda, attende.
Ci provo di nuovo:"No, parlo di Emanuela"
Lei mi guarda, capisce che mi sto spazientendo.
Guarda in basso, riflette, mi guarda:"parli di Emanuela?"
"Sì mamma, parlo di Emanuela".

Sullo schermo appare il numero 286, "mamma andiamo, è il nostro turno"
"vuoi entrare da sola?" -mi chiede-

Sorrido,"no mamma, siamo qui per te"
Sorride,"certo, lo sapevo eh!"
b551aa31-80b3-4705-a7ab-dcc5fa98023f
"Parlo di Emanuela" e lei mi guarda e ripete, "Sì, parli di Lucrezia" e io replico "No, Emanuela", mi guardo in giro, sperando che non ripeta, invece siamo in loop "Sì, Lucrezia". Mi fermo, aspetto che comprenda da sola, mi guarda, attende. ci provo di nuovo:"No, parlo di Emanuela " Lei mi...
Post
30/07/2021 19:20:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

Entità eterna

17 luglio 2021 ore 09:24 segnala
Capita ancora oggi, di attraversare il corridoio e vedere il suo muso spuntare da una delle stanze, lì a fissarmi. Non ho mai capito se volesse una carezza o semplicemente osservare i miei movimenti ma lei mi osserva.
E' la mia vera perdita. No, non è affatto come quando ci si lascia fra fidanzati o perdi un amico per un litigio; chi chiama quelli "lutti", non sa ancora cosa accadrà davvero quando muore qualcuno che ti ha accompagnato per una gran parte di una vita.
Ho stampato foto e le ho poste nei punti più visibili di casa mia, le ho poi tolte, ogni volta era un supplizio.
Ho tenuto le ciotole della pappa lì nel solito posto, ho bisogno che ci rimangano, il tempo per abituarmi a vederle vuote.
Le lacrime scendono a flotte.
Ho pensato di scrivere di lei e di me ora.
Ho pensato di prenderne un altro subito, per spostare il pensiero, ma io lo so che ogni lutto deve essere sofferto, prima di dare spazio.
Sospiro, un bisogno di trovare anche un minimo di sollievo al tormento della perdita.
5876d3d1-cb1d-46a0-8866-759486d03ea8
Capita ancora oggi, di attraversare il corridoio e vedere il suo muso spuntare da una delle stanze, lì a fissarmi. Non ho mai capito se volesse una carezza o semplicemente osservare i miei movimenti ma lei mi osserva. E' la mia vera perdita. No, non è affatto come quando ci si lascia fra fidanzati...
Post
17/07/2021 09:24:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    1