Come un fantasma

09 ottobre 2012 ore 13:26 segnala
Passavano i giorni inesorabili e lenti...mi sentivo come in una camera delle torture aspettandomi l ennesima scudisciata da parte di lei...perchè lei in pubblico mi distruggeva e umiliava perchè ormai aveva vinto e io rimanevo affannata nell angolino ad incassare i colpi..poi d un tratto lei come un fantasma sparì...aspettammo per giorni e giorni il suo ritorno ma lei non c'era più...senza un perchè senza una spiegazione lei era sparita...ma la cosa non era silenziosa come può sembrare anzi il tutto somigliò ad un enorme e gigantesca valanga che travolse in pieno prima lui e poi inesorabilmente me lasciandoci senza fiato...lui era distrutto aveva investito troppi sentimenti ed energia e scioccamente era tornato a vivere e tornando in vita sentva mille volte più forte il dolore di quelle mortali ferite...di conseguenza tutto il suo umore negativo era riversato su di me..mi sentivo impotente e quasi colpevole per tutto quel dolore..non riuscivo più a sopportarlo..lo bevevo a sorsate da lui e tutto quel male era insopportabile..dentro di me scattò una delle più tragiche conclusioni,procurarmi del dolore fisico...lui l aveva già fatto diverse volte e con una violenza terribile..io non l avevo mai provato e quella decisione in parte mi alleviava le pene in parte mi terrorizzava..stavo male ma il peggio doveva ancora venire..inesorabilmente sparì anche lui...Mi crollò il mondo addosso..mi aveva abbandonata..non lo vidi più,lo chiamavo in continuazione ma il suo telefono non squillava non mi sebrava possibile..cominciai a chiudermi ancora di più nel mio dolore,non credevo più in niente e in nessuno..l unico motivo della mia esistenza era sparito ed io mi sentivo inutile e vuota..mi trascinavo per strada senza guardare la gente senza pensare a niente...sembrava ke una nuvole grigia densa di negatività mi seguisse ovunque...i pochi rapporti ke avevo con il genere umano finirono per scemare poichè non avevo nessun bisogno di loro..passavo le giornate in solitaria fumando pacchetti di sigarette e versando lacrime amare...di tanto in tanto gli spedivo un messaggio per fargli il resoconto del mio schifo di vita e con la tenue e fioca speranza che lui rispondesse per vedere se almeno lui riusciva a sopravvivere in tutto quello schifo...ma tutto era inutile lui non c'era..io aspettai imperterrita il suo ritorno per così tanti giorni che forse passarono settimane o mesi o anni ormai non lo so più..poi un giorno d un tratto una telefonata..stavo per svenire dal violento batticuore e dagli infiniti giorni di digiuno che mi avevano reso estremamente debole..era lui...mi disse che aveva cambiato casa per un pò abbandonando tutti,pure l unico essere ke lui realmente amava,il suo gatto..non sapeva quando sarebbe tornato e forse non sarebbe tornato mai più..stava vivendo giorni di isolamento e straziante dolore fisico..io lo ascoltavo in silenzio cercando di memorizzare la sua voce poichè avevo paura che quello sarebbe stato l ultimo giorno in cui l avrei udita..lasciai parlare lui io parlai pochissimo,lasciavo solo scivolare ancora una volte dai miei occhi stanchi lacrime che solcavano le mie gote ormai abituate a quell infelice compagnia..pregai in quello che ormai non credevo più per farlo restare..lui parlò a lungo mi spiegò,si scusò e si dispiacque per tutto quel dolore..l unica cosa ke riuscìì a dirgli era che lo amavo e lui si rammaricò ancora di più,poi si congedò e in quel momento sperai di ritrovarlo ancora...e lui non sparì anzi si fece sentire sempre più frequentamente stava risorgendo come una fenice ed io con lui...poi finalmente tornò a casa e incominciammo a vederci di nuovo sembrava che stesse per sbocciare qualcosa ma invece quella era solo l inizio della fine...
d1632ee5-986f-4876-bab9-96a8850ebd70
Passavano i giorni inesorabili e lenti...mi sentivo come in una camera delle torture aspettandomi l ennesima scudisciata da parte di lei...perchè lei in pubblico mi distruggeva e umiliava perchè ormai aveva vinto e io rimanevo affannata nell angolino ad incassare i colpi..poi d un tratto lei come...
Post
09/10/2012 13:26:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.