La dichiarazione

09 ottobre 2012 ore 12:23 segnala
...Poi d un tratto successe tutto...lei era li perennemente...o quasi...era li insidiosa e fastidiosa come una serpe in seno...lui si divideva tra noi...ma lei contava di più era palese...nonostante ciò non accennai minimamente a cedere o a perdere il terreno guadagnato dopo mesi...ormai ero del tutto invaghita anke se nn riuscivo nemmeno ad ammetterlo a me stessa..i giorni passavano e questo bizzarro triangolo si intensificava..ci spiavamo in continuazione volevamo carpire informazioni importanti l uno dall altra...poi lei sparì misteriosamente x qualke giorno...mi sembrava di essere tornata a respirare...stavo bene...ero felice...speravo ke quella sparizione durasse x sempre...ma poi una sera sbucò lì in mezzo a noi mentre parlavamo...lui si congedò in due parole e sparì con lei...la bile ormai era in circolo x tutto il corpo...litigarono x molto e molto su di me...lui le disse ke gli piacevo...allora lei giocò la sua ultima carta possibile...gli disse ke l amava...cambiò tutto...l'amava anke lui...
io ovviamente fui messa in secondo piano,ma solo in pubblico...in privato era tutto diverso...lui era mille volte più affettuoso,disponibile e dolce con me...mi confidò molto della sua vita in quel periodo...ed io cominciai ad assorbire come una spugna...assorbivo i suoi umori,i suoi problemi,i suoi dolori...incorporandoli,facendoli diventare una parte di me...mi parlò della sua famiglia...di quanto fosse terribile e crudele...di quanto male gli avesse fatto da quando era nato ad oggi...e quanto continuava a fargliene...soffrivo molto x lui...cominciò ad albergare in me un senso di incuietudine e malessere perenne...a quel punto gli confessai ke l amavo...sapevo di nn doverlo fare ma mi venne normale come respirare...lui sembrava ne soffrisse molto di questo mio sentimento...mi confessò ke se nn avesse amato lei sicuramente avrebbe amato me...ma tutto questo era solo un abile mossa..come fare a nn capirlo...ke pazzo e stupido agnello ,si era innamorato del lupo cattivo e affamato ke lo aspettava a fauci spalancate...da parte mia cominciò un rapporto più ke morboso...fatto di passeggiate x lo shopping natalizio e notti passate insieme...spesso l ultima cosa ke sentivo era il suono della sua voce...e in me allora c era un sinistro senso di serenità...sentivo un dolore straziante nell anima,come una lacerazione provocata da artigli affilati..
io non ero più io e questa cosa nn l avevo capita...avevo inalato lui come un fumo tossico ke si era propagato in ogni angolo del corpo...ormai ero completamente assuefatta da quell aria maledettamente malsana e sexy
b878259d-9edb-4817-ac3d-8d6dca00099a
...Poi d un tratto successe tutto...lei era li perennemente...o quasi...era li insidiosa e fastidiosa come una serpe in seno...lui si divideva tra noi...ma lei contava di più era palese...nonostante ciò non accennai minimamente a cedere o a perdere il terreno guadagnato dopo mesi...ormai ero del...
Post
09/10/2012 12:23:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.