libertà

23 febbraio 2009 ore 15:00 segnala

L'ostacolo principale da superarte per una vera liberazione è il peccato e le strutture da esso indotte, man mano che si moltiplica e si estende...........

 

Là dove vengono meno la verità e l'amore, il processo di liberazione porta alla morte di una libertà, che non ha più sostegno.

"Siediti"

20 gennaio 2008 ore 15:19 segnala

Siediti ai bordi dell'aurora per te si leverà il sole.

Siediti ai bordi di un torrente per te canterà l'usignolo.

Siediti ai bordi della notte per te scintilleranno le stelle.

siediti ai bordi del silenzio DIO ti parlerà...

....ho scelto te

20 gennaio 2008 ore 15:08 segnala

Nel silenzio della notte io ho scelto te.

Nello splendore del firmamento io ho scelto te.

Nell'incanto dell'aurora io ho scelto te.

Nelle bufere più tempestose io ho scelto te.

Nella buona e nella cattiva sorte io ho scelto te.

Nella gioia e nel dolore io ho scelto te.

Nel cuore del mio cuore io ho scelto te.

 

AMARE

13 agosto 2007 ore 14:33 segnala

"Questo avviene nell'amore"

Solo l'amore da la forza di non risparmiarsi,di non accontentarsi,di non fermarsi.L'amore vince ogni paura e accetta anche le ferite.L'amore si guarda dal dimenticare i benefici ricevuti (....) nel passato e affronta il futuro con coraggio.Avendo la certeza che l'amore supera qualunque bariera e che alla fine (è sicuro) trionferà.

difficoltà

07 agosto 2007 ore 21:47 segnala

Quante volte magari ci è capitato di attraversare certi "guadi difficili" della vita,di sentire che la terra ti sfuggiva sotto i piedi.

E quante volte volte ci siamo poi scoperti in piedi,non affondati,ancora capaci di vita,di gioia.

Dobbiamo allora tornare indietro con lo sguardo della memoria,per quelle volte che non siamo caduti sulla dura terra ma nelle braccia di "QUALCUNO"

amore

04 agosto 2007 ore 22:21 segnala

E' vero,infatti,che si può amare solo chi si conosce;ma è anche vero che più si ama qualcuno,più gli aspetti nascosti dell'amato si svelano a noi,perchè l'amore spalanca gli occhi sull'invisibile.

poesia

29 luglio 2007 ore 22:54 segnala

cammino con te sulla riva del mare,

guardo i gabbiani che volano liberi e guardo il mare...

mare grande che corteggia la spiaggia come un tenero amante che lentamente ma senza sosta accarezza il suo amore.

ho!  fossi tu quel mare e io quella spiaggia e le tue mani come onde si infrangessero su me,

piano poi più intensamente

e come sabbia brucerei nell'attesa di una nuova carezza..

il cuore

22 luglio 2007 ore 14:10 segnala

" La peggiore delle prigioni sarebbe il cuore chiuso e indurito,e il peggiore dei mali la disperazione".........

Il "cuore",nel senso biblico,è il fondo più intimo della persona umana nella sua relazione col bene, con gli altri, con Dio.

l'amore

22 luglio 2007 ore 14:00 segnala
Privato dell'amore,l'uomo è vittima di una insidiosa spirale che riduce sempre più gli orizzonti della fratellanza,mentre spinge ogni soggetto a fare di se stesso,del proprio io e del proprio piacere l'unico criterio di giudizio.