Desiderio

29 giugno 2007 ore 05:07 segnala

Vorrei un cuore di ghiaccio
un cuore che non mi fa amare
un cuore che non mi fa soffrire
un cuore che non mi batte
La vita non me l`ha donato un cuore cosi
Mi ha fatto conoscere il dolore
Mi ha fatto capire che la felicità dura brevi attimi
Spesso vivo nel ricordo
Ma non vivo nel futuro
Vivo in un presente che non voglio
E per questo non vivo...

Dedicato ad un Amico

29 giugno 2007 ore 05:03 segnala

Ti ringrazierò sempre, amico mio. Ti ringrazierò, perchè hai diviso un'ora della tua vita, con me. Hai diviso un minuto... Per te prezioso, e lo hai regalato a me. Quanti deserti percorriamo amico mio... Difficile, incontrarsi tra dune nere di solitudine. Ma tu hai visto il mio cuore. L'hai visto da lontano, come fosse un punto all'orizzonte. L'hai cercato, l'hai stretto tra le mani. Io te lo regalo, se mai un giorno, tu potessi aver bisogno

5 e trenta del mattino...

27 giugno 2007 ore 06:17 segnala

credere di star bene

...solo cruda finzione

menti, sapendo di mentire

...a te stesso!!

tempesta!

...pensieri

...sensazioni

...mancanze

...vuoti

bisogno...

...bisogno di amare

non voglio nulla!

ho già troppo!

...e non volevo!

vorrei dare

paura...

non datemi nulla in cambio, vi prego!

un vortice dentro

un buco nero

una forza scura, che trattiene la luce

...e i miei sentimenti ...pensieri

se solo avessi una penna...!

mi devo ricordare, quando arrivo a casa...

impossibile!

un pensiero divora l'altro

si calpestano, l'uno con l'altro

troppe cose

piano per favore!

così vi dimentico!

ecco

lo sapevo!

siete troppi...

ordine per favore!

poi vi dimentico!

e nn riesco a mettere giù nulla

siamo alle solite...

il troppo pieno che diventa vuoto

troppa confusione!

...che diventa silenzio

assordante silenzio!

dov'è l'interruttore??!!

non c'è luce

...non lo trovo

fatemi luce!

devo trovare quell'interruttore

...lo voglio spegnere!!!

Per te

13 giugno 2007 ore 16:27 segnala

Se mai dovessi passare di qua non credere che tutto ciò ruoti intorno a te.

Sei stata nella mia vita si...

...ma non sei la mia vita

Vuoto, solo vuoto...

13 giugno 2007 ore 16:27 segnala

È terribile

morire dentro.

Non smetti di versare

struggenti lacrime,

la congenita inquietudine

(la nebbia che ti agguanta a sorpresa)

ti penetra brutalmente;

un’ipertrofica tortura

violenta la mente

…striscianti paranoie

ossessioni ed illusioni

pulsano nelle vene.

Mentre la malinconia

ti scorre nei polsi,

dentro di te senti il vuoto

stuprarti l’anima.

Il tormento ti saccheggia

ti devasta la voglia di vivere,

coltiva l’istinto di annientarsi.

Cos’è peggiore

di diventare succube

del dolore?

Ondeggi tra spinosi raggiri

che ti sferri da solo…

…hai deciso quale punizione infliggerti?

Ti sciogli poco a poco.

Non esisti.

Cammini,

parli,

mangi,

respiri,

ma non esisti.