CONCETTUALE

06 gennaio 2012 ore 08:05 segnala


La verità di Yoshiwara, non è vera, cioè, che siamo entrati in una città dal tempo interrotto a recuperare la nostra serenità perduta, per poi perderla voltandoci indietro nel maldestro tentativo di riabbracciarla; ma la favola è comunque vera, nel senso che è vero il concetto: le parole, la musica possono alleviare le angosce e farci recuperare dal fondo di noi stessi emozioni smarrite, farle affiorare in superficie, farle rivivere, ma a patto che restino tali, pure emozioni; chi si volta a toccarle non le ritrova più. In questo luogo si possono far rivivere le sensazioni, ma non le cose in sé.
61227b97-0070-4661-9048-2f2273c71b68
« IMMAGINE: http://img37.imageshack.us/img37/4774/elephantd.jpg » La verità di Yoshiwara, non è vera, cioè, che siamo entrati in una città dal tempo interrotto a recuperare la nostra serenità perdu...
Post
06/01/2012 08:05:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. crenabog 06 gennaio 2012 ore 20:25
    Giusta visione: Yoshiwara è un labirinto di specchi, a volte quel che ci vediamo sono le idee di noi e non noi stessi. Rincorrerle non è possibile, neanche Orfeo salverebbe Euridice da qui dentro. Non storie ma leggende, non realtà tangibile ma sogni rarefatti, questo è il tessuto che riveste le mura di Yoshiwara. Sono le nostre fantasime che si agitano tra i vicoli, rappresentazioni idealizzate e forse, per questo, ancor più belle della reale loro valenza.
  2. la.claudia65 08 gennaio 2012 ore 21:16
    Sognare ciò che non è possibile e trovare il modo per concretizzare anche in parte quel sogno è una sensazione bellissima...cosa significa tutto ciò? non lo so, ma volevo scriverlo lo stesso, a me Yoshiwara ricorda l'idealizzazione di sogni proibiti...
  3. Nibs 09 gennaio 2012 ore 09:36
    Rendere concreto un sogno è la cosa più strana al mondo, forse ci riescono solo gli scrittori; un po' come se un fabbro volesse fondere l'aria per trarne un oggetto. Qui, almeno, fingiamo di riuscirci...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.