TANTI AUGURI VIRUS [NON DA PARTE MIA :-) ]

20 luglio 2007 ore 12:32 segnala
Nel 1982, uno studente di un liceo di Pittsburgh creò "Elk Cloner", il primo esempio di software dannoso, che si diffondeva attraverso loscambio di floppy disk. Al tempo, sembrò per lo più irritante.Una notizia curiosa, ma a preoccuparsi furono in pochi. Quasi nessuno fu in grado di predire i danni miliardari che i virus avrebbero prodotto in questi 25 anni.Ancora meno immaginarono i guadagni che sarebbero derivati dalla sempreverde industria dell'antivirus.Oggi i virus informatici hanno tutta l'aria di voler vivere a lungo e diventare sempre più insidiosi. Purtroppo, anche dopo un quarto di secolo non sembra essere vicina lafine di questi pericolosi invasori. I sistemi informatici, sempre piùcomplessi e ricchi di funzioni risultano, secondo Ford e Spafforf,spesso più vulnerabili agli attacchi. L'opinione corrente vorrebbe che"i virus fossero solo un problema Microsoft". I Mac, per esempio, nonsembrebbero soffrirne così tanto. Così come i sistemi operativi Linux eUnix sarebbero più sicuri di Windows. Un falso mito. Per i due studiosiamericani, infatti, "nessun sistema è completamente immune". Di sicuro,pesano alcune scelte strutturali dei prodotti Microsoft. Ma, "non c'èdubbio che se i sistemi Mac e Unix fossero dominanti, verrebberoattaccati più frequentemente". Il problema, dunque, non si riduce allasola scelta della piattaforma operativa. La scomparsa dei "malware" sembra piuttosto lontana. Nonostante glisforzi dei ricercatori i computer sono estremamente difficili daproteggere. E gli umani sono spesso "l'anello debole" della catena.Come quando eseguono scrupolosamente gli ordini che gli provengono dafalsi programmi di sicurezza. E per i limiti della natura umana non cisono rimedi a breve termini, sottolineano molti ricercatori. Non resta dunque che dare appuntamento al prossimo anniversario, cari virus.
7948973
Nel 1982, uno studente di un liceo di Pittsburgh creò "Elk Cloner", il primo esempio di software dannoso, che si diffondeva attraverso loscambio di floppy disk. Al tempo, sembrò per lo più irritante.Una notizia curiosa, ma a preoccuparsi furono in pochi. Quasi nessuno fu in grado di predire i danni...
Post
20/07/2007 12:32:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.