Cioccolato che passione...

08 settembre 2021 ore 18:45 segnala


Sarà vero che il cioccolato da dipendenza? Direi di si visto che non riesco a farne a meno. Addirittura in America la dipendenza viene chiamata "chocoholic". Diciamolo, è il peccato di gola di tutti, stento a credere che ci sia qualcuno che non lo ami. Al latte o fondente, in tanti gusti il cioccolato è da sempre uno degli alimenti più apprezzati, c’è un mondo da scoprire e amare fatto di curiosità e passione.
Oggi salgo in macchina e batteria a terra, me la faccio mettere in moto e per caricarla meglio penso di farmi un giro. Approfitto e vado a farmi una scorta di cioccolato. Non so voi ma di tanto intanto faccio la mia scorta direttamente alla Lindt. Un negozio che non è proprio vicino casa ma fuori Roma. Vale la pena fare qualche chilometro, specialmente quando le giornate sono bellissime. Salgo in macchina, accendo il mio stereo, perchè la musica non deve mancare mai e chi mi ferma?
Non vi dico quando entro, uno spettacolo di negozio. Un grande salone tutto e solo di cioccolato Lindt, montagne di cioccolatini sembrano dire... serviti. Le foto parlano per me. Ed infatti è quello che ho fatto, con le bustine li a disposizione ne ho riempite un chilo e mezzo tra "Palle di Mozart" con marzapane e "Lindor" dal cuore morbido, una vera scioglievolezza ma solo fondente, il mio preferito e mi consolo dicendo che fa meno male. :hihi


Se vi piace il marzapane è una goduria, sono particolari. :haha :hoho Ce ne sono vari gusti come nella foto ma io preferisco quelli con la carta rossa.

Certo ho fatto una bella scorta, durerà parecchio anche perchè l'eventuale mal di pancia mi frena per fortuna, per non parlare della linea.

Parliamo anche di Nutella, che non disdegno spalmare su crep, una squisitezza se si aggiunge la panna, una bella botta calorica, sulle fragole, su fette biscottate e pane. Mi ci tufferei nella crema di nocciole.

Da sempre pane e nutella, che deve traboccare, mmm che bontà, chi non l'ha mai mangiata? Quel bel barattolo che quando lo apri ti verrebbe voglia di affondarci il dito ma per buona educazione affondo il primo cucchiaino e gnam.. chiudo gli occhi e assaporo lentamente da buongustaia.

E' innegabile, che il cioccolato gratifica il palato e il nostro buonumore ma fa anche bene alla pelle. Specialmente il fondente, grazie alle sue proprietà, può proteggere dai raggi UV nocivi, agendo da fotoprotezione. Poiché contiene sostanze skin-friendly, mangiarlo regolarmente aiuta a mantenere la pelle liscia, idratata e ben nutrita specialmente se spalmata su viso e corpo.




ehm...non fatevi venire strane fantasie... perchè negarlo... il cioccolato è anche erotismo... con quel tipico gusto ricco e amaro del fondente, che cattura davvero i sensi e che riesce a soddisfare quella leggera voglia di dolce durante la giornata. Il cioccolato come dicevo è un alimento alleato della nostra bellezza, per i suoi benefici sulla pelle in quanto è naturalmente ricco di ferro, magnesio e rame.
Con tutto questo cioccolato sono sicura che vi ho fatto venire la voglia. Mentre scrivevo il post mi sono alzata due volte per andare in cucina e mangiarne un pò.
Per saperne di più, quì a fianco, dal web ho raccolto notizie che sicuramente ai più golosi fa piacere sapere e ditemi, qual è il vostro cioccolato preferito? Consigliatemi quale potrei assaggiare.
Raffy





8563946b-7080-440d-b36c-cf3c2a0f1cba
« immagine » Sarà vero che il cioccolato da dipendenza? Direi di si visto che non riesco a farne a meno. Addirittura in America la dipendenza viene chiamata "chocoholic". Diciamolo, è il peccato di gola di tutti, stento a credere che ci sia qualcuno che non lo ami. Al latte o fondente, in tanti g...
Post
08/09/2021 18:45:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    24

Cosa ci fa capire se un'amicizia sia vera e fidata?

31 agosto 2021 ore 20:53 segnala


Penso che sia in amore che in amicizia non ci sono regole precise, tutto dovrebbe nascere spontaneo e naturale, ciò nonostante c'è un codice di comportamento che tutti noi dovremmo rispettare sempre perchè un'amicizia duri nel tempo. Quali punti si dovrebbero rispettare? Me lo sono chiesto tante volte e li vorrei elencare e poi analizzare dal mio punto di vista anche se nella vita poi non è sempre così.
Stringiamo tantissimi legami nel corso della vita. Alcuni sono duraturi ma vuoti, altri intensi ma per brevi periodi, ci sono anche quelli che lasciano il segno sia nel bene che nel male. Ma quella con la A maiuscola non sempre si trova. Quella che resterà accanto in ogni situazione e per tutta la vita.


1) L'amicizia è bella quando non è condizionata se basata sul
rispetto assoluto.

2) Avere la sensibilità di capire il carattere altrui con educazione e
discrezione per non infastidire la suscettibilità. (Per me questo è il
rispetto basilare per ogni tipo di rapporto in genere).

3) Condividere il quotidiano spontaneamente con semplice complicità che
unisce sempre, sapendo che ogni confidenza è degna di fiducia. Lontano da
false ipocrisie, da gratuite critiche e giudizi privi di comprensione.

4) Starsi accanto nei momenti più belli, anche senza fare nulla di speciale.
Se capita anche litigare quando le opinioni divergono.

5) Viaggiare insieme e condividere gli stessi interessi per il tempo libero.

6) Affrontare un momento difficile.

7) Anche quando la vita, crea delle lontananze è bello sapere che il pensiero
unisce sempre e che mai l'amicizia finirà. Perchè il sentimento vero è privo
di opportunismi, interessi e obblighi.



Nel punto 1) Rispettare sempre i tempi altrui senza far sentire in obbligo l'altro. Far sentire un condizionamento non sempre ci rende spontanei, senza questo concetto dubito che si creino le basi dell'amicizia. Molti si infastidiscono quando si sentono costretti da qualcosa che non intendono fare.

Nel punto 2) Nella fase iniziale di un legame è ovvio stare più attenti a ciò che si dice, ma se vogliamo entrare in confidenza e teniamo a qualcuno, cerchiamo di capirne prima il carattere per evitare malintesi. Essere se stessi si ma sempre con educazione e discrezione per non risultare sgradevoli. Essere schietti, onesti e diretti è apprezzabile e chi ci ama dovrebbe saperlo e non sta a pesare troppo le parole accettando poi i nostri pregi e difetti.

Nel punto 3) Se c'è complicità la comunicazione è semplice. Purtroppo ci sono amicizie che, non sono semplici. Intendo dire, che avere intorno persone con cui devo comunicare in maniera troppo articolata, soppesando ogni parola, quelle non sono vere amiche.
Una comunicazione semplice è uno scambio che non necessita di grandi spiegazioni senza che scatti la polemica.
L'amicizia non semplice è accorgersi quando esiste un pettegolezzo alle spalle, fatto di invidiosa critica o giudizi che non hanno dato una possibilità di comprensione. Da un'amica mi aspetto di essere difesa a priori. Altrimenti significa che non sarà una vera amicizia quando si tace o si omette. Così diventa complicato il rapporto.

Nel punto 4) Condividere con gli amici i momenti belli è la cosa più naturale, gioire insieme di una gravidanza, di una laurea, una promozione di lavoro, matrimonio. Può sembrare assurdo, ma non tutte le persone che crediamo ci vogliono bene riescono a starci accanto nei momenti migliori.
Chi rimane, invece riesce persino a organizzare cose bellissime e a supportare, come lo dimostra un'amica preziosa e leale.
Trovo che è bello starsi accanto anche senza fare nulla di speciale, senza annoiarsi. perchè ad un'amica vera, basta la mia compagnia. Avete presente quella sensazione fastidiosa, quel senso di obbligo nel dover per forza fare qualcosa con un'amica per intrattenerla? La libertà di stare insieme è fatta anche di silenzi e di relax.
E ci può stare anche una sana litigata. Sì, proprio così: tra le sfide che dimostrano che l'amicizia è vera ci sono anche i litigi e le incomprensioni. Esattamente come succede nelle relazioni amorose, litigare in modo più o meno acceso permette di lasciar andare diverse emozioni represse, dalla rabbia alla delusione, appianare divergenze di opinioni. Chi di noi non ha momenti di nervosismo? L'importante è capirsi, anche quando possono scappare frasi un po' altisonanti. Il segreto, però, sta nel "dopo" una volta scazzati la relazione sarà non solo più matura, ma anche più completa e senza alcun rancore.

Nel punto 5) Viaggiare insieme e una prova del nove dell'amicizia vera. Ritrovarsi insieme a una o più amiche in un contesto diverso, lontano, vivendo a stretto contatto, mostra comportamenti e sfaccettature della personalità che non si possono individuare in altri contesti.
Condividere gli spazi personali e confrontare le abitudini è molto più complesso di quanto sembri e sono tante le amicizie che, dopo una settimana di vicinanza continuativa giorno e notte, si allentano un po'. A volte ci si perde proprio dopo una seria litigata.
Se gli interessi in comune sono ben consolidati e se non si creano grosse tensioni viaggiare crea un grande affiatamento e ci si riscopre felici e complici al punto da pensare già alla prossima meta. Superare certi traguardi rafforza i rapporti.

Nel punto 6) Anche le situazioni difficili sono un grande banco di prova per un'amicizia. Relazioni sentimentali che finiscono o ancor peggio, lutti e malattie, rivelano immediatamente chi è davvero pronto a stare al nostro fianco, chi si preoccupa per noi.
Non occorre rimanerci male se alcune amiche prendono le distanze: non si tratta di persone insensibili, solo di persone che non hanno ancora raggiunto un giusto livello di maturità e che non si sentono legate abbastanza da essere dei veri sostegni.
I momenti brutti ci rivelano chi è un'amica vera. E ci ricordano che dovremmo sempre ringraziare coloro che danno il massimo per noi.
C'è da ricordare però che il massimo richiesto, sia materiale che psicologico non sempre si riesce a dare se non si capisce che un'amicizia può stare accanto come crede. Ci sono momenti che pur volendo aiutare non si può. Ricordare episodi di forza maggiore come il covid che ci ha vietato di avvicinare i nostri cari in ospedale e quant'altro. Se si vuole sappiamo trovare ogni tipo di supporto. Personalmente nei miei momenti brutti, non ho mai chiesto aiuti di nessun genere, chi sapeva, se voleva poteva farlo spontaneamente ma ahimè ho combattuto da sola. Non per questo ho giudicato ne tantomeno allontanato le mie amicizie. Proprio per una questione del punto 1 ossia il non condizionare gli altri che hanno i loro problemi. Purtroppo al mio posto invece hanno preteso il mio aiuto diverso da come potevo darlo.
Sono proprio quelle persone che non vedi quasi mai e che non sanno dare, a chiedere ad ogni costo l'aiuto degli altri, senza capire le possibilità altrui, dimostrandosi egoisti, prepotenti, pretenziosi, opportunisti, così come nel punto 7) e se non dai ciò che vogliono ti rinfacciano a vita aggressivamente ogni piccola mancanza e se non gli servi addio amicizia.

Detto ciò, deduco che tutti abbiamo i nostri difetti, nessuno è perfetto tanto meno io. Nel tempo ho lavorato su me stessa cercando di correggere i miei difetti, ho acquisito calma e pazienza. Potrei passare ore e ore ad ascoltare un'amica che ha bisogno di me. So di essere pignola e ripetitiva ma non ho mai ferito i sentimenti altrui, mi sono basata sempre sulla lealtà e sincerità che dubito sia stata reciproca, ho perdonato mille volte per poi capire nel tempo che non dovevo. Quei campanelli d'allarme dovevano servirmi per non perdere anni accanto a persone che non meritavano la mia amicizia, ripagandomi con grandi delusioni che mi hanno ferita profondamente. Perchè quando si ama davvero una persona non è facile superare certe azioni. Ho capito che si possono avere tante conoscenze più o meno importanti ma la vera amicizia per come la intendo io, quella con la A maiuscola, non esiste. Avrò dato poco anch'io o non ho mai capito chi frequentavo? Dove ho sbagliato?





Queste parole del video non sono scritte da me ma contengono quello che è il mio pensiero che vorrei dedicare a quelle "amiche" a cui voglio bene perchè anche se ferita il bene non cessa mai.

5500ac2a-5129-4105-9b1f-14decf2a72b8
« immagine » Penso che sia in amore che in amicizia non ci sono regole precise, tutto dovrebbe nascere spontaneo e naturale, ciò nonostante c'è un codice di comportamento che tutti noi dovremmo rispettare sempre perchè un'amicizia duri per sempre. Quali punti si dovrebbero rispettare? Me lo sono ...
Post
31/08/2021 20:53:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    18

AFORISMANDO - Quale rispecchia il vostro pensiero

19 agosto 2021 ore 20:24 segnala


Quale aforisma è più nel vostro modo di vedere gli altri volendo essere critici? Potete anche trovarne altri su ciò che proprio non tollerate o che invece rispecchia la vostra positività per come vedete la vita.


















Mia Martini - Almeno tu nell'universo (Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio)


Testo
Sai, la gente è strana
Prima si odia e poi si ama
Cambia idea improvvisamente
Prima la verità poi mentirà lui
Senza serietà, come fosse niente
Sai, la gente è matta
Forse è troppo insoddisfatta
Lei segue il mondo ciecamente
E quando la moda cambia
Lei pure cambia
Continuamente, scioccamente
Tu, tu che sei diverso
Almeno tu nell'universo
Un punto sei, che non ruota mai intorno a me
Un sole che splende per me soltanto
Come un diamante in mezzo al cuore
Tu, tu che sei diverso
Almeno tu nell'universo
Non cambierai
Dimmi che per sempre sarai sincero
E che mi amerai davvero
Di più, di più, di più
Sai, la gente è sola
E come può lei si consola
Ma non far sì che la mia mente
Si perda in congetture, in paure
Inutilmente e poi per niente
Tu, tu che sei diverso
Almeno tu nell'universo
Un punto sei, che non ruota mai intorno a me
Un sole che splende per me soltanto
Come un diamante in mezzo al cuore
Tu, tu che sei diverso
Almeno tu nell'universo
Non cambierai
Dimmi che per sempre sarai sincero
E che mi amerai davvero
Di più, di più, di più
Di più
Non cambierai
Dimmi che per sempre sarai sincero
E che mi amerai davvero
E davvero di più
Fonte: Musixmatch
1a8b8cb1-55bf-4869-8e57-a4548cd95e63
« immagine » Quale aforisma è più nel vostro modo di vedere gli altri volendo essere critici? Potete anche trovarne altri su ciò che proprio non tollerate o che invece rispecchia la vostra positività verso gli altri. « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « ...
Post
19/08/2021 20:24:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    25

Il mio Ferragosto e il vostro?

14 agosto 2021 ore 01:07 segnala






Manca poco a Ferragosto e tutti noi pensiamo a lidi lontani, sognando vacanze meravigliose. Mai come quest'anno scatta la voglia di libertà, ma poi tra problemi vari non credo che raggiungeremo quei lidi. Per quanto mi riguarda il mio primo pensiero è fare attenzione a non contagiarmi visto che qui il signor covid non molla. Per cui più mi muovo più devo pensare a ricordare tutte le precauzioni che devo adottare, uff che stress. Quindi mi metto tranquilla, giro i dintorni e godermi ciò che la mia città offre evitando assembramenti e scegliere solo di rilassarmi in posti poco frequentati, voglio oziare, meditare, sentire musica e coccolarmi in luoghi che più mi ispirano al momento. Chiedo semplicità, rimpinzarmi di cose buone e fare solo ciò che mi va, poi per tutto il resto ci penso dopo. Non mi dispiacerebbe la voglia di niente o al massimo mi piacerebbe passare una giornata in una spa ma non sono convinta per via dei contatti. Il giorno di ferragosto poi non lo sopporto, o si sta in vacanza fuori ma se in città trovo che sia una giornata stressante, odio vederla vuota mentre altre zone troppo caos, al mare, per carità, traffico ed esercizi mal serviti per non parlare del caldo, Lucifero in questi giorni a Roma non ci da tregua. Per cui in casa, aria condizionata e godermi i piaceri domestici, ad esempio aprire il pc e scrivere sul blog se ne ho voglia, o poltrire, chiamare gli amici, musica, film ecc.. ma poi si vedrà, meglio vivere alla giornata e senza orologio, questa è vacanza, quando niente è programmato.
Vi capita mai di non volere più di tanto o invece per voi vacanza in assoluto per altri lidi? In tempo di covid intendo. Sono curiosa di sapere che tipo di vacanze vogliono quest'anno gli italiani. Comunque sia in qualsiasi luogo voi siate vi auguro il Ferragosto che preferite al massimo del benessere e buone vacanze, per chi invece deve lavorare, allora dopo oziate o divertitevi...
Raffy

a001af79-3c88-4159-8b2e-15638c4f4fd7
« immagine » « immagine » « immagine » Manca poco a Ferragosto e tutti noi pensiamo a lidi lontani, sognando vacanze meravigliose. Mai come quest'anno scatta la voglia di libertà, ma poi tra problemi vari non credo che raggiungeremo quei lidi. Per quanto mi riguarda il mio primo pensiero è fa...
Post
14/08/2021 01:07:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    24

Buona estate a tutti

29 luglio 2021 ore 18:25 segnala



Auguro a tutti i miei amici una splendida estate ovunque voi siate buone vacanze all'insegna del benessere e leggerezza. La vostra Raffaella




















f27db7b8-b29a-47fd-a888-771d8b2181db
« immagine » Auguro a tutti i miei amici una splendida estate ovunque voi siate buone vacanze all'insegna del benessere e leggerezza. La vostra Raffaella « video »
Post
29/07/2021 18:25:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    13

Grazie Azzurri Campioni d'Europa

13 luglio 2021 ore 20:45 segnala




Oggi terzo giorno dalla finale degli europei di calcio e ancora l'emozione è grande. Dimenticare tutto ciò che abbiamo vissuto con la pandemia, questa vittoria per l'Italia ci ha fatto tornare per un pò alla spensieratezza e a vivere emozioni ed abbracci e capire quanto bisogno abbiamo di gioire tutti insieme. Voglio però sperare che tutto ciò non porti nuovi contagi e di non dover passare dalla gioia alla tristezza ma credere anche con positività che sia un inizio di rinascita per l'Italia in ogni settore oltre allo sport così come il giusto messaggio trasmessoci dai ragazzi della nostra nazionale a lavorare tutti uniti per la nostra salvezza e che sia tale in tutto il mondo.
Un'emozione grandissima a cui ho creduto fin dall'inizio, regalandoci sette serate spettacolari, una scalata di successi una dopo l'altra. Un gran bagno di folla a Roma ieri per la nostra nazionale squadra di professionalità, amicizia, dignità e forza. Se la sono sudata e meritata. Grazie per l'emozione che ci avete dato. Bravissimi!!!




GRAZIE AZZURRI CAMPIONI D'EUROPA

La grande scalata del campionato dei nostri azzurri


L'ITALIA È CAMPIONE D'EUROPA | LA CAVALCATA TRIONFALE DEGLI AZZURRI | Da BRIVIDI



Il bagno di folla per gli azzurri ricevuti al Quirinale dal presidente Mattarella e poi a palazzo Chigi da Draghi in diretta su rai 1. Grande emozione e festa a Roma e per l'Italia intera.


f72e1e60-c220-4b88-9266-45c4a652ae69
« immagine » « immagine » Oggi terzo giorno dalla finale degli europei di calcio e ancora l'emozione è grande. Dimenticare tutto ciò che abbiamo vissuto con la pandemia, questa vittoria per l'Italia ci ha fatto tornare per un pò alla spensieratezza e a vivere emozioni ed abbracci e capire quan...
Post
13/07/2021 20:45:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    15

Ciao Raffaella....

05 luglio 2021 ore 20:30 segnala


Ancora non credo che tu sia andata via. Come non ricordarti anche qui dove ci sono tutti i miei sentimenti. Non ci aspettavamo di perderti così presto, ma tu ami stupire ed anche oggi lo hai fatto. Resterai sempre nel mio cuore e nei miei ricordi. Difficile dimenticare una donna come te. :rosa :rosa :rosa :rosa :rosa :rosa

Il mio saluto a te con la tua canzone " Rumore" che io amo, anche se sei andata via in silenzio.
Sei unica... Sei Raffaella Carrà.









BOB SINCLAR & Rafaella Carra - A Far L'Amore Comincia Tu
b5b97111-39b7-4690-93b1-a93bcbd649d8
« immagine » Ancora non credo che tu sia andata via. Come non ricordarti anche qui dove ci sono tutti i miei sentimenti. Non ci aspettavamo di perderti così presto, ma tu ami stupire ed anche oggi lo hai fatto. Resterai sempre nel mio cuore e nei miei ricordi. Difficile dimenticare una donna come...
Post
05/07/2021 20:30:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    12

Quando la musica non ha confini

13 giugno 2021 ore 20:05 segnala

Stiamo vivendo una rinascita, tutti noi provati da questi lunghi lockdown, ora ci sentiamo più liberi. Un confinamento che però ci ha fatto scoprire cose che prima non ci soffermavamo ad apprezzare. Quanti di noi hanno riscoperto i propri passatempi tra questi la musica e tanti film ed altro che oramai il cinema non ci permetteva più di andare a vedere. Oramai abbonati a Netflix, PrimeVideo di Amazon, Sky, Disney+, ecc. abbiamo potuto vedere comodamente da casa una quantità di film e serie tv preferiti e sentire musica. Adoro tutta la buona musica e spaziare da un genere all'altro e scoprire che i confini sono immensi, capire che quando ti piacciono dei pezzi li ami incondizionatamente. Ad esempio questo video che amo tantissimo...



"A love so beautiful" cantata dalla meravigliosa voce di Michael Bolton qui nella foto



apprezzata doppiamente perchè abbinato anche alle immagini del bellissimo film "Notebook" (Le pagine della nostra vita)che consiglio.



Questo pezzo non sapevo fosse stato scritto da due musicisti che già amavo per altri loro brani Roy Orbison



(cantautore e chitarrista statunitense, genere Rock and roll, Rockabilly, Pop rock Periodo di attività musicale 1954 – 1988 noto soprattutto per le canzoni Only the Lonely, You Got It, Oh, Pretty Woman,(famosa colonna sonora del film) Crying, In Dreams,(un vero cult del film

"Velluto Blu - 1986) It's over) pezzi anni 60 che amo...



...e Jeff Lynne


(polistrumentista, produttore discografico, compositore e cantante inglese di musica rock e pop attivo dalla fine degli anni sessanta ai primi anni duemila, nonchè leader della rockband Electric Light Orchestra) che ho apprezzato per il brano "Confucion"



Quando si dice che istintivamente scegli dei brani come i tuoi preferiti e poi scopri che tra essi c'è un nesso legato a musicisti che già ami con brani così diversi. Sorprendente che tali brani siano legati anche a film che ho apprezzato tantissimo.
Raffy
f7d1d895-501c-4141-82da-756c374f7399
« immagine » Stiamo vivendo una rinascita, tutti noi provati da questi lunghi lockdown, ora ci sentiamo più liberi. Un confinamento che però ci ha fatto scoprire cose che prima non ci soffermavamo ad apprezzare. Quanti di noi hanno riscoperto i propri passatempi tra questi la musica e tanti film e...
Post
13/06/2021 20:05:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    42

Notizie dal mondo

12 maggio 2021 ore 19:29 segnala


Sentite questa, anche se la cosa non è accaduta quì da noi, viene da pensare che tutto il mondo è paese e c'è sempre da stare in guardia.... in certi momenti... :haha
Sì, un pitone nel water! E non è un caso isolato! I soccorritori tirano fuori decine di serpenti dai bagni di tutto il mondo ogni anno. E lì dentro non entrano solo i serpenti, ma anche polpi, ratti, rane, rane e quant'altro...
Oramai non mi meraviglio più di nulla. Non saranno serpenti ma anni fa una mia collega che abitava anch'essa al piano terra, scoprì dopo un bel pò di tempo che un topo, usciva dal suo water di casa. Infatti non si capacitava come mai ci fossero feci di ratto in casa sua. Chiamò degli specialisti in derattizzazione, non ricordo bene i particolari, ma per un bel po' di tempo mise dei pesi sulla tavoletta, quando scoprirono che veniva da lì. Allucinante davvero. Ricordo che a lungo e tutt'ora il pensiero mi assale ogni volta. :hehe E poi se ne sentono tante. Questo può accadere perché, molte persone che prendono certi animali da piccoli poi si pentono e cosa fanno? Li gettano nel wc, accade che poi questi animali crescono nelle nostre fogne.
Un mio conoscente aveva in casa un bel pitone che aveva chiamato Raffaele, poi lo regalò al proprietario di un circolo dove andavo a giocare a biliardo. Inutile dire che non sono mai andata a trovarlo. :haha Come spiega il video basta avere un vicino di casa a cui sfugge il serpente e si rischia di ritrovarselo nelle tubature. Penso che nulla è impossibile, anche i topi non sono piacevoli. Nell'agosto 2019 mentre ero ospite ad Ibiza a casa di una mia amica, nel frattempo a Roma a casa sua al terzo piano dove c'era la mamma con la badante le poverine furono invase da topi belli grossi ma non provenivano dal water ma dai tubi del terrazzo.. In pieno agosto quando la maggior parte delle persone sono in ferie cercavamo dalla Spagna un servizio di derattizzazione aperto. Purtroppo non si sta mai tranquilli.
La badante rumena aveva i capelli dritti dalle sue ripetute videochiamate. :many
Raffy


Curiosità interessante questo video anche se poi al solo pensiero mi viene una certa inquietudine.




NOTIZIE
Bangkok, 2016. Un uomo sta andando in bagno. Si prepara a rilassarsi quando all'improvviso qualcosa striscia fuori dalle tubature del water e lo morde. L'uomo rimane lucido e chiama il servizio di soccorso. L'intruso viene presto tirato fuori dal gabinetto e si scopre che si tratta di un pitone di tre metri e mezzo!

L’episodio è accaduto il 1° maggio 2014 a Singapore. Una casalinga di 34 anni, Noraslinda Asat, è stata morsa da un serpente mentre si trovava seduta sulla tazza del water, nel bagno della camera da letto nella sua casa al piano terra.

Il rettile, un pitone lungo circa due metri è sbucato proprio dal condotto della tazza e le avrebbe morso la coscia destra. La donna ha raccontato che mentre si trovava seduta sulla tazza, ha sentito prima uno strano rumore di gorgoglii e subito dopo un fortissimo dolore alla coscia causato dai denti del serpente che affondavano nella carne. La donna si è alzata e notando il serpente, dopo vari tentativi, è riuscita a tirarlo fuori dal water afferrandolo dalla testa ma era così spesso che continuava a scivolare dalla sua presa, riuscendo a scappare. Suo marito, Mohammad Fitri Kassim, di 34 anni, ha raccontato di aver visto l’ombra del serpente attraverso la porta di plastica pieghevole e ha riferito che era spesso come uno dei suoi avambracci. La loro figlia Adriana, di 4 anni, aveva usato la toilette cinque minuti prima e per fortuna senza incidenti. “Mamma, la coda si muoveva”, avrebbe detto la piccola alla madre.

Immediata è stata la corsa in ospedale dove alla casalinga è stata fatta un’iniezione contro il morso del serpente, è stata medicata e dimessa, ma la signora Asat ha rivelato che il vero danno è di natura psicologica. “Dopo quello che è accaduto non riesco più ad andare in bagno in casa mia, preferisco andare nei bagni pubblici”, ha spiegato la donna.

Alcuni esperti della Animal Research and Education Society, allertati dalla polizia, sono giunti sul posto ma non sono riusciti a catturare il serpente. Un amico dei coniugi Asat ha riferito di aver notato il serpente in un tombino ma non è stato in grado di afferrarlo. Questa è la seconda volta che un serpente è stato trovato nella casa degli Asat. La madre di Noraslinda qualche mese fa aveva visto un serpente nella tazza del gabinetto ma scomparve di nuovo nelle tubature dopo pochi secondi..
dal Web

3a0608bd-4ad2-4223-9cb5-18459add4e01
« immagine » Sentite questa, anche se la cosa non è accaduta quì da noi, viene da pensare che tutto il mondo è paese e c'è sempre da stare in guardia.... in certi momenti... :haha Sì, un pitone nel water! E non è un caso isolato! I soccorritori tirano fuori decine di serpenti dai bagni di tutto ...
Post
12/05/2021 19:29:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    23

Percezione della vita oltre la vita

29 aprile 2021 ore 19:02 segnala



Una luce bianchissima, forte come un milione di soli, che dona un meraviglioso senso di pace, una felicità indicibile, un luogo pieno d'amore e di gioia. Queste sono le testimonianze di persone che hanno "visto" l'aldilà e dopo sono tornate in vita per raccontarlo al risveglio, tutto ciò avvenuto durante un coma o un arresto cardiaco momentaneo su un tavolo operatorio. Coincidenze di cui la medicina non è in grado di rendere conto e che possono avere una sola spiegazione possibile: queste persone sono sopravvissute alla morte e hanno viaggiato verso un'altra dimensione.
Vari sono i risultati della ricerca scientifica sulle esperienze di pre-morte, basata su migliaia di testimoni di tutte le età, le provenienze geografiche e le appartenenze religiose. Tanti i libri che trattano l'argomento aldilà. La vita dopo la morte. Il paradiso. Con le testimonianze di padre Gabriele Amorth, famoso esorcista e cardinale E. Tonini e tanti altri.
Prove non ne ha nessuno se non la fede nel credere come si crede in Dio. Lo scetticismo è in tutti noi che vogliamo sempre toccare con mano ciò che non sappiamo spiegarci. Secondo me la nostra guida interiore è l'anima cosciente, senziente e razionale, più ci si evolve spiritualmente più diventa forte e di grande esperienza a tutti i livelli.
Molti confondono l'essere non religioso dall'essere ateo ma
si può essere spirituali senza essere religiosi.
Resoconti e soprattutto le somiglianze tra queste storie, tanto impressionanti quanto rivelatorie fanno riflettere solo chi dentro sente che esiste qualcosa di indescrivibile. Sono sensazioni o dejavù che raccogliamo lungo il percorso della nostra vita. Io ne ho avuti parecchi che mi fanno capire che non sempre possiamo dare una spiegazione a ciò che ci capita e che possiamo solo chiamare coincidenze. Credo anche nel karma ossia il frutto delle azioni compiute da ogni vivente, in quanto determina una diversa rinascita nella gerarchia degli esseri e un diverso destino nel corso della susseguente vita, appunto la reincarnazione. Attraverso il karma abbiamo la possibilità con il libero arbitrio di espiare colpe di altre vite fino alla evoluzione di luce del nostro spirito.
Viviamo la nostra esistenza in attesa dell'eventuale morte senza mai chiederci il perchè di tutto ciò. A che serve nascere, vivere una frazione di tempo per poi finire nel nulla, non trovo il senso, deve esserci un dopo. Secondo me quella che noi definiamo morte non esiste ma solo un passaggio da una dimensione corporea, materiale, ad un'altra spirituale, quella entità che è in noi e che non muore mai. Credere o no comunque si può approfondire tra video e libri che raccolgono testimonianze ed esperienze che possono almeno farci pensare.
Raffy



La ragione scientifica per cui la tua percezione crea la tua realtà

Il filosofo greco Platone parlava dell’Allegoria della Caverna: in questa storia egli paragonava l’umanità a un gruppo di persone che ha passato la propria vita nella caverna.

Ogni giorno essi vedevano le ombre muoversi sulle pareti e, non potendo vedere gli oggetti che si trovavano al di fuori e che creavano le ombre, pensavano erroneamente che quelle figure fossero reali.

Platone, che visse nel 380 a.C., affermava che l’umanità vive nell’oscurità e non ha i mezzi per vedere la luce.

Egli prosegue, poi, paragonando il filosofo, ovvero la persona illuminata, a colui che finalmente si alza ed esce dalla caverna e, non essendo più prigioniero delle sue percezioni, è capace di vedere il mondo nella sua totalità.

Se le porte della percezione fossero trasparenti, ogni cosa apparirebbe all’uomo così com’è, Infinita. – William Blake

I nostri cinque sensi sono strumenti che ci permettono di acuire l’esperienza umana, tuttavia non tengono conto della realtà in tutta la sua profondità.

Il cervello umano, infatti, si comporta come un filtro che, oltre alle infinite informazioni che ci circondano, capta delle frequenze energetiche particolari, selezionandole.

Proprio come una radio, i tuoi sensi mettono a fuoco l’energia intorno a te e sintonizzano la tua percezione sulla frequenza del mondo materiale: i nostri sensi celano molto di più di quanto rivelano.

dal Web





Una notte in terapia intensiva, due donne in arresto cardiaco a poche ore di distanza una dall'altra, di estrazione sociale diversa, di cultura diversa, una religiosa una laica, due donne che più diverse non potrebbero essere... il Dott Carlo Cipolla, Direttore della Divisione di Cardiologia dell'IEO di Milano ci racconta cosa successe quella notte e cosa gli raccontarono le due donne a distanza di circa un anno su ciò che avevano provato mentre erano in arresto cardiaco, e cioè un'esperienza molto simile nei loro racconti di vita oltre la vita, in quel tunnel di luce che molti hanno testimoniato di aver visto e che rimane uno dei misteri più affascinanti della mente umana (o per chi è credente della conferma che esiste un "dopo") ma che comunque emoziona e fa pensare...
Il Dott. Carlo Cipolla: La Vita Oltre la Vita (Credere, Sperare, Pensare...)
È la meravigliosa testimonianza di un medico ateo che ama il suo lavoro come fosse una missione... Sicuramente ha una grande fede in quei valori portanti che elevano l'uomo verso il Cielo che non a caso ha voluto premiarlo facendogli assaporare una esperienza in cui le posizioni sacre e profane si sono fuse diventando un'unica verità.

d7ed0ce5-ec23-45bd-a096-62ba360d97f9
« immagine » « immagine » Una luce bianchissima, forte come un milione di soli, che dona un meraviglioso senso di pace, una felicità indicibile, un luogo pieno d'amore e di gioia. Queste sono le testimonianze di persone che hanno "visto" l'aldilà e dopo sono tornate in vita per raccontarlo al r...
Post
29/04/2021 19:02:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment
    27