Mamma, la mia canzone più bella sei tu...

10 maggio 2020 ore 16:11 segnala

...tu sei la vita, e nella vita non ti lascerò mai più.

Parole che sono state dedicate alle mamme sono tante, nascono dal cuore e da un profondo amore che più grande non ce ne. Ricordare sempre che prima di essere mamme si è donne, donne da rispettare e proteggere. Auguri mamma, mio angelo a te per sempre.
Auguri a tutte le mamme.


2ddd26a8-b56e-439f-9a83-6ad14c2ebcef
« immagine » ...tu sei la vita, e nella vita non ti lascerò mai più. Parole che sono state dedicate alle mamme sono tante, nascono dal cuore e da un profondo amore che più grande non ce ne. Ricordare sempre che prima di essere mamme si è donne, donne da rispettare e proteggere. Auguri mamma, mio...
Post
10/05/2020 16:11:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Amiamo la Terra come si merita, ameremo più noi stessi.

23 aprile 2020 ore 20:04 segnala


Amici, solo ieri abbiamo festeggiato la giornata mondiale della TERRA. Questo nostro pianeta che respira con noi e che tanto ci ha dato e tutt'ora ci riempie di gioia ogni giorno con la sua bellezza e generosità. Ancor di più in questo momento difficile che ci mette a dura prova, per il coronavirus, la terra, anche se l'abbiamo calpestata in ogni modo, sembra dirci, io vado avanti e ci incoraggia con la sua splendida primavera. Tutti noi dai terrazzi e finestre delle nostre case ci siamo accorti quanto l'aria sia più pulita, non so a voi ma a me, sentire il tepore del sole sulla pelle è come una carezza che mi fa stare bene più che mai, apprezzando ancor di più ciò che abbiamo e che davamo solo per scontato, come la libertà, e le cose di tutti i giorni che facevamo e che ora ci mancano. Spero che l'uomo oggi capisca quanta sofferenza ha creato all'ambiente e a tutti noi. Come dice Papa Francesco: "Dio perdona sempre. L'uomo perdona a volte. La terra non perdona mai". Forse ci meritiamo questa punizione, per fermarci e riflettere. Se vogliamo possiamo ancora riparare al male fatto alla nostra bellissima Terra. Se è vero che siamo una specie "UMANA" dobbiamo esserlo anche di fatto, salviamola, salvando lei salviamo noi stessi. Rinunciamo al superfluo, apprezziamo la semplicità delle cose, viviamo con amore, rispetto e generosità verso tutto ciò che ci circonda eliminando l'egoismo, la cattiveria, la prepotenza, perchè pretendere di più non serve a niente, come sapete. basta poco a perdere tutto come in questo momento. Ci comportiamo come fossimo eterni, ma siamo solo di passaggio e nulla ci appartiene. Il dono della vita è la sola nostra ricchezza, salvaguardiamola con positività e benessere perchè molto presto questo nostro involucro ci abbandonerà e resterà solo il ricordo delle nostre azioni a chi verrà dopo di noi. Lasciamo integro e sano il mondo che abbiamo trovato per donarlo rigoglioso ai nostri figli così come hanno fatto i nostri nonni nel passato costruendo ciò che poi abbiamo trovato. Finito il nostro mondo, solo l'universo continuerà ad andare avanti con i suoi cicli di cambiamento e di noi non resterà più niente del nostro passaggio. Affanniamoci di meno e viviamo di più. Speriamo di uscire fuori da questo incubo il prima possibile anche se sarà duro questo cambiamento dobbiamo andare avanti per ricominciare. Molte persone rischiano di non avere un futuro per campare dignitosamente e questo è preoccupante. Ho sempre pensato che il nostro sistema stava collassando ma non avrei mai immaginato così. Si dice che per ricominciare a costruire si è sempre dovuto demolire prima. Oramai l'umanità per la prima volta è tutta coinvolta e mi auguro che tutto questo faccia riflettere soprattutto quelli che si arricchiscono sulle spalle degli altri più deboli. Un augurio di ripresa e di forza per tutti noi con l'aiuto di Dio e una preghiera per chi non ce l'ha fatta a superare questo momento.


Un mondo non protetto è come un'ampolla rotta


4a55c86d-738f-4b1a-ba29-d3f7bb89b027
« immagine » Amici solo ieri abbiamo festeggiato la giornata mondiale della TERRA. Questo nostro pianeta che ci ospita che pulsa con i nostri cuori e che tanto ci ha dato e tutt'ora ci riempie di gioia ogni giorno con la sua bellezza e generosità. Ancor di più in questo momento difficile che ci m...
Post
23/04/2020 20:04:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Consulenza legale per il 2020 utile da sapere

05 gennaio 2020 ore 21:54 segnala


Quando scrivete la data, vi capita mai di abbreviare i numeri dell'anno? Ebbene, io a volte si. Può tornare utile ricordate che il 2020 va scritto per intero.
Ecco il messaggio che ha raggiunto ormai su whatsapp migliaia di utenti:

“Consulenza legale per il 2020.
Quando scriviamo una data nei documenti, durante quest’anno è necessario scrivere l’intero anno 2020 in questo modo: 31/01/2020 e non 31/01/20 solo perché è possibile per qualcuno modificarlo in 31/01/2000 o 31/01/2019 o qualsiasi altro anno a convenienza. Questo problema si verifica solo quest’anno. Stare molto attenti! Non scrivere o accettare documenti con solo 20. Fate girare questa utile informazione“.




Di qui la vera e propria catena di Sant’Antonio che si è scatenata a partire dal giorno di Capodanno sulla messaggistica wathsapp sul presunto consiglio legale sul modo in cui scrivere nei documenti la data del nuovo anno.

Della faccenda si è occupato il sito di debunking Bufale.net che ha scoperto che la provenienza del messaggio non è uno studio forense ma che la rete è partita dagli Usa, dove già Snopes si era occupato dell’ennesima leggenda metropolitana. In genere il metodo scelto è proprio quello della messaggistica su whatsapp che si diffonde in pochissimo tempo e diventa virale da un luogo all’altro del pianeta. Inoltre val la pena ricordare che se si vuole falsificare un documento ci sono altri metodi più raffinati e forse scrivere per intero le cifre dell’anno corrente potrebbe rivelarsi del tutto inutile.

:batapc Comunque utile o no secondo me questo messaggio a catena è valido perchè anche nelle cose semplici si rischia di sbagliare e in certi casi tutto è possibile. Ogni fregatura a cui non pensiamo è sempre dietro l'angolo. :many Che ne dite? :batapc



:fiore :fiore BUONA EPIFANIA A TUTTI!!!! :fiore :fiore


b1394427-b2a3-42a3-b5a7-f0150fcc22cb
« immagine » Quando scrivete la data, vi capita mai di abbreviare i numeri dell'anno? Ebbene, io a volte si. Può tornare utile ricordate che il 2020 va scritto per intero. Ecco il messaggio che ha raggiunto ormai su whatsapp migliaia di utenti: “Consulenza legale per il 2020. Quando scriviamo u...
Post
05/01/2020 21:54:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Un Natale con i fiocchi.....

22 dicembre 2019 ore 13:02 segnala














Anche quest'anno non possono mancare i miei auguri sul mio amato blogghino.
Che sia ricco di cose buone e di tanta pace e felicità per tutti voi, con tutto il mio cuore.



6509a142-4ccd-429d-ac05-a58228ddd7ce
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine » Anche quest'anno non possono mancare i miei auguri sul mio amato blogghino. Che sia ricco di cose buone e di tanta pace e felicità per tutti voi, con tutto il mio cuore. « immagine »
Post
22/12/2019 13:02:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    17

Festività della donna? Cosa c'è da festeggiare?

05 marzo 2019 ore 00:10 segnala

Arriva l'8 marzo, giorno di festa dedicato alle donne. Gli auguri servono, eccome.... ma più che per festeggiare, da commemorare, viste le sorti, che ogni 3 giorni circa, muore una donna per mano di coloro che dichiarano di amarle. Sono stufa di ipocrisie e chiacchiere, siamo solo prese in giro, in tutti i sensi, da quella gerarchia maschile che finge di capire ma poi nell'immediato non fa proprio nulla. Non c'è da meravigliarsi, se consideriamo che nei secoli la donna è sempre stata possesso del maschio che non l'ha mai considerata al proprio livello. Un livello, che se andiamo a vedere è sempre più basso. La donna è sempre stata superiore e forse è proprio questo il motivo della debolezza maschile, la paura di una ben evoluta distinzione che non vogliono accettare restando legati alla loro rude violenza. Non tutti gli uomini sono tali ma anche in piccolo cè sempre un velato maschilismo competitivo. Tanti Pilato che si lavano le mani rallentando i tempi per la nostra protezione tra burocrazie e visto che oramai le denunce e le cause in tribunale sono infinite, cosa fanno? ... adottano i riti abbreviati per ridurre i tempi come fossero patate bollenti. I tempi da abbreviare devono essere al momento dalla denuncia della donna, dove molto spesso nell'attesa rischia di morire ma far scattare nell'immediato i provvedimenti, così come una proposta di legge, che ancora non hanno approvato, che richiede l'urgenza non oltre i 3 gg. Ritengo che è ignobile dover vivere in una società avariata che si ritiene progredita e che perde tempo a far valere, innanzi a tutto, certe leggi che tutelino le proprie donne, che siano madri, mogli, sorelle di ognuno di noi. Siamo tutti complici, se le donne continuano ad essere oltragiate verbalmente e fisicamente ogni giorno nel mondo. Ricordiamolo tutti, ogni istante della nostra vita, vite che ogni di vengono al mondo, concepite dal ventre materno che per ogni nascita nello stesso tempo altre muoiono.

“Tieni sempre presente
che la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi,
i giorni si trasformano in anni.
Però ciò che e’ importante
non cambia; la tua forza
e la tua convinzione
non hanno età.

Il tuo spirito e’ la colla
di qualsiasi tela di ragno.
Dietro ogni linea di arrivo
c’è una linea di partenza.
Dietro ogni successo
c’è un’altra delusione.
Fino a quando sei viva,
sentiti viva.

Se ti manca ciò che facevi,
torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…
insisti anche se tutti
si aspettano che abbandoni.
Non lasciare che si arrugginisca
il ferro che c’è in te.
Fai in modo che invece
di compassione,
ti portino rispetto.

Quando a causa degli anni
non potrai correre,
cammina veloce.
Quando non potrai
camminare veloce, cammina.
Quando non potrai
camminare, usa il bastone.
Però non fermarti mai.”

Madre Teresa di Calcutta, per tutte le donne.


I miei auguri, per tempi migliori, per ogni meravigliosa donna.
82a1d59a-c6ea-429d-adec-447337febd5a
« immagine » Arriva l'8 marzo, giorno di festa dedicato alle donne. Gli auguri servono, eccome.... ma più che per festeggiare, da commemorare, viste le sorti, che ogni 3 giorni circa, muore una donna per mano di coloro che dichiarano di amarle. Sono stufa di ipocrisie e chiacchiere, siamo solo pre...
Post
05/03/2019 00:10:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    20

Coffee Break, prendiamoci un caffè. Ma, come lo preferite?

29 aprile 2018 ore 18:43 segnala


Ci sta sempre bene una pausa caffè, per un incontro tra amici ed ecco che il caffè diventa un mezzo per socializzare, con i colleghi e collaboratori di lavoro, ma anche da soli, quando siamo stanchi, e diciamo a noi stessi: "mi ci vuole un bel caffè" e ci concediamo un break, per poi ricominciare più carichi di prima o per ingranare, ogni volta che ci mettiamo all'opera di qualcosa, come stare svegli quando studiamo. Una piccola grande bevanda energizzante che tutto il mondo apprezza. Fa parte della routine della nostra giornata, dal risveglio a sera.

Ma attenzione, a non esagerare, con troppe tazzine giornaliere si rischia di oltrepassare il limite consentito, ben sette tazzine dicono gli esperti e non di più, per via della caffeina, eccitante del sistema nervoso centrale, che agita e affatica il cuore. Io personalmente ne bevo uno al mattino, per colazione, il mio momento preferito della giornata, non mi sveglio e giro per casa come una zombie. :haha se non bevo il mio tazzone caldo di caffè all'americana e senza zucchero. Di sera mai, altrimenti tutta la notte resto sveglia e non capisco come mai, molti lo prendono tranquillamente e poi dormono senza alcun problema. Penso dipenda dal metabolismo.

Sfatiamo però il mito del caffè che sveglia. L'orario giusto per concedersi un espresso, sarebbe fra le 9,30 e le 11,30 del mattino, dovuto al cortisolo,(ormone responsabile dell'aumento della glicemia che raggiunge i livelli più alti appena svegli impedendo alla caffeina di essere meno efficace per poi abbassare i livelli verso l'orario su citato. Sempre per la stessa ragione non è indicato concedersi la tazzina di caffè all'ora di pranzo e fra le 17.30 e le 18,30 perchè in queste fasi l'organismo ha già le risorse per darsi la carica. Questo secondo gli esperti, anche se le fasi possono variare da persona a persona a spostarsi nell'arco della giornata. Io penso che il miglior momento è quello che il fisico richiede secondo le nostre abitudini, per goderselo al meglio. A volte capita di andare al bar tanto per staccare o perchè invitati quando non se ne ha voglia e lo prendiamo per forza senza gusto.

Per noi italiani il caffè è un vero rito, siamo malati del caffè. Chi lo preferisce espresso, decaffeinato, lungo, ristretto, dolce, amaro, corretto, americano, in tazza, al bicchiere, caldo, freddo, con panna e chissà in quanti altri modi viene gustato.
Sono sicura che nella vita, chi più chi meno beve: "a tazzulella 'e cafè", (come la chiamano i napoletani) che all'estero ci invidiano, altro che brodaglia. Sarà la nostra acqua o il nostro metodo ma il caffè italiano è una vera squisitezza.

Sapete quando è comparso il caffè in Italia? Fece la sua comparsa intorno al 1570, introdotto dall'oriente dal padovano Prospero Alpino. Per cui i veneziani furono i primi ad assaporarlo ma il suo costo era elevato e solo i ricchi potevano permetterselo e si vendeva in farmacia. Piano piano furono aperte delle botteghe e nel 1763 Venezia vantava ben 218 locali. Ben presto diventò la bevanda prediletta dei corteggiatori che inviavano alla loro amata vassoi ricolmi di cioccolata e caffè, quale devota espressione di affetto.



Con il tempo, si evolsero i macchinari per creare questa buonissima bevanda, da gustare ovunque, pubblicamente nei bar. Chi non ricorda il vecchio macinino e le varie caffettiere nelle nostre case, fino alla moka che oggi non può di certo mancare nelle nostre case. Anche se oggi l'abbiamo sostituita con macchine più tecnologiche come prendere il caffè al bar, dove usiamo capsule, cialde, macinato di ogni nazionalità ed in un attimo ecco un buon caffè fatto in casa come ci piace.
Voi come lo preferite?


Raffy

Facendo una breve ricerca e secondo il blog di Caffè Borbone, una delle innumerevoli marche esistenti, ci sono moltissime varietà di caffè che sotto riporto per gli amanti che ne vogliono sapere di più.

Quando si parla di varietà di caffè di solito si pensa alla Arabica, Robusta (qui le differenze), e alla Liberica. In realtà al mondo esistono innumerevoli tipi di caffè (più di 100 varietà), ma dal punto di vista commerciale sono circa dieci le varietà più note.
Cosa cambia tra una varietà di caffè e l’altra?
Tra un tipo di caffè e l’altro cambia sicuramente il gusto, più o meno forte e dal diverso aroma; il contenuto di caffeina che può essere maggiore o minore; l’adattabilità a diversi climi e terreni. Anche l’altitudine di coltivazione influisce molto sulla produzione di una varietà di caffè e l’altra, infatti alcuni tipi prediligono quelle ad alta quota (come l’arabica), altre meno.

Alcune tipologie di caffè sono presenti in natura, nelle proprie zone di origine, ma è anche vero che molte altre sono invece state coltivate e create artificialmente.
Vediamo dunque tutte le tipologie di caffè presenti al momento in commercio e quali sono le principali differenze tra loro.

Le tipologie di caffè a confronto
Varietà Arabica
La qualità di caffè Arabica è una delle più note e consumate al mondo. E’ anche la specie che è stata utilizzata per prima per fare il caffè. Ha un contenuto minore di caffeina rispetto ad altre specie in commercio.
L’Arabica è originaria dell’Etiopia, del Sudan, e del Kenya settentrionale, ma è oramai coltivata anche in Arabia, in Brasile etc.
Le piante di Arabica crescono soprattutto in zone ad alta quota (tra i 1000 e 2000 metri) e in terreni molto ricchi di minerali.

Varietà Robusta
La coltivazione della varietà di caffè Robusta è cominciata solo nell’800. E’ una delle più vendute in commercio anche perché più economica in quanto cresce facilmente in zone a quote inferiori ai 700 metri.
E’ originaria dell’Africa tropicale ma coltivata oramai in diversi paesi grazie al minor costo che richiede l’impianto e alla resistenza alle malattie.
La robusta presenta una maggiore quantità di caffeina rispetto all’Arabica e presenta un aroma più amaro e forte.

Varietà Liberica
La varietà Liberica è un po’ meno diffusa commercialmente ma molto utilizzata per ottenere nuove tipologie di caffè mediante incrocio. È originaria della Liberia, ma coltivata oggi soprattutto in Indonesia e nelle Filippine. E’ una pianta molto resistente ai parassiti che richiede molta acqua e temperature elevate.
La Liberica sebbene sia qualitativamente inferiore rispetto alle altre è una varietà dal sapore molto aromatizzato.

Varietà Excelsea
E’ stata scoperta nel 1903 in Africa e viene considerata una qualità molto promettente in quanto molto resistente a malattie e siccità. I chicchi di Excelsea danno un caffè molto profumato, simile all’Arabica.
Poco dopo la sua scoperta, gli esperti hanno definito l’Excelsea una semplice varietà della Liberica, tuttavia ancora oggi viene trattata come una tipologia a sé.

Varietà Racemosa
Con la Racemosa iniziamo la rassegna delle specie di caffè meno note.
La Racemosa è una varietà di caffè molto rara, originaria del Mozambico, che cresce sulle coste selvagge, sulle rive dei fiumi e superfici rocciose. La Racemosa è una delle poche varietà di caffè che parte con un bassissimo contenuto di caffeina lo 0,38% e viene quindi classificata come qualità senza caffeina.
La Racemosa ha un aroma che richiama diversi sapori tra cui la menta, la liquirizia, e il legno. Nonostante il suo sapore amaro è inaspettatamente leggero.

Varietà Stenophylla
La Stenophylla è una varietà di caffè quasi scomparsa poiché poco conveniente commercialmente. Il motivo è molto semplice, la Stenophylla impiega circa 9 anni per maturare e fare i frutti, cinque anni in più rispetto alla qualità Robusta e due all’Arabica. E’ originaria dell’Africa occidentale e dà un caffè dal sapore paragonabile al tè.

Varietà Mauritiana
Originaria della Mauritius viene considerata una delle più promettenti al momento. Il suo gusto è deciso e amaro ma dal profumo estremamente inebriante.

Oltre a queste varietà che vanno dalle più note alle meno note, ne troviamo molte altre tra cui la Dewevrei dal Congo, la Abeokutoe dalla Costa d’Avorio, la Congencis sempre dal Congo.









6fc24236-5695-4787-9958-ea56573cadde
« immagine » « immagine » Ci sta sempre bene una pausa caffè, per un incontro tra amici ed ecco che il caffè diventa un mezzo per socializzare, con i colleghi e collaboratori di lavoro, ma anche da soli, quando siamo stanchi, e diciamo a noi stessi: "mi ci vuole un bel caffè" e ci concediamo un ...
Post
29/04/2018 18:43:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    59

Fanatici dello shopping online?

03 aprile 2018 ore 23:12 segnala
Fanatici dello shopping online?

Io si purtroppo. Amo la moda e amo fare shopping ma ora sto davvero esagerando. Tutto è nato circa cinque anni fa, più o meno. Dapprima guardavo distrattamente le propagande online o in tv di articoli di moda e accessori, per la casa, oggetti di ogni tipo. Storcevo il naso pensando a fregature e pensavo che sarebbe stato difficile azzeccare le taglie nella moda. Per una esigente come me, ho sempre bisogno di toccare con mano e provare e riprovare prima di un acquisto.

Poi con il tempo tra web, tv, siti social, fashion blog mi risuonavano in testa queste pubblicità e un giorno, non so come, devo aver fatto il mio primo acquisto,non ricordo quando e perchè, sicuramente un articolo di poche pretese, tanto per provare.

Il risultato deve avermi entusiasmato per la rapidità e l'efficienza. Così ho abbattuto tutti i muri della diffidenza avendo capito il sistema di acquisto.
Fare shopping stando comodamente seduti sul divano di casa, non è poco e non solo.

Immaginate, nessuno stress, niente macchina da parcheggiare, niente file snervanti, niente sudate a vestirsi e spogliarsi tra abiti da provare, con la fretta che certe commesse antipatiche ti mettono per la loro poca disponibilità, dove non hai neanche la chiarezza di capire se l'articolo ti piace o no.

Quante volte ho acquistato senza convinzione, per poi capire dopo qualche giorno di aver fatto un brutto acquisto, ma la cosa peggiore è che non sempre ti cambiano il prodotto e se lo fanno, sei costretto a prenderne un altro e non sempre si sa cosa visto che il denaro non te lo danno mai indietro.

Invece con gli acquisti online, si possono anche ricevere consigli sugli abbinamenti, essere aggiornati sulle ultime tendenze, seguire le sfilate in streaming, ottenere suggerimenti su un outfit per un’occasione speciale, avere

a disposizione un personal shopper, ottenere sconti speciali (anche fuori dalla tradizionale stagione dei saldi), trovare idee regalo, ricevere le esclusive online su prodotti o collezioni particolari, trovare prodotti unici e originali.

Tutto ciò con il sistema virtuale, dove il consumatore trova prodotti, dalla fascia di prezzo più bassa a quella medio-alta, di stilisti nazionali ed internazionali, forti di una continua espansione globale. Seguita da un personale sempre gentile e disponibile e con l'aggiunta di una piccola somma di spese di spedizione hai il mio acquisto comodamente a casa, tramite corriere che pago al momento.

Insomma ho preso il via ed è un continuo di acquisti, pacchi che vengono e che vanno uno dopo l'altro. Ma la cosa più bella è che provo i nuovi abiti con tutta calma, per non parlare della gioia quando si riceve il pacco, sembra sempre natale. Li abbino con i miei accessori creando varie alternative per capire quanto mi può essere utile.

Ho tutto il tempo di pensarci (fino a 30 gg ca) e se non vanno bene o ci ripenso, chiamo, per il reso e il corriere viene a ritirarli a domicilio così come li ha portati. Il pagamento avviene direttamente al corriere e il rimborso intero, dopo alcuni giorni mi viene accreditato puntualmente.

Devo solo tenere i conti per gli eventuali rimborsi che a volte, se sono tanti si incrociano facendo un pò di confusione, perdo il tempo necessario a sistemare il tutto e imballare di nuovo i pacchi. Poca cosa, se il tutto avviene restando a casa a dispetto dallo stress di uscire, con le intemperie di stagione: caldo, freddo, pioggia ecc. ed il tempo che perderei per lo shopping fuori lo utilizzo per altre cose.


Pensate quante sono le cose che posso fare, uscite più libere di vario genere o ricevere in casa le amiche che condividono con me gli acquisti in tutta allegria.

Anche voi siete malati dello shopping (virtuale)come me? Oramai per il futuro ci si basa sempre più alle vendite e acquisti online. Quanti di noi già lo fanno? Chi non conosce Amazon, Zalando, Ebay e tantissimi altri siti compresi anche i generi alimentari. Sono tanti i settori sempre più in espansione.
Anche se secondo me, molti preferiscono, acquistare al negozio per motivi vari. L'importate è non stravolgere troppo le abitudini altrui, ma che ci siano più alternative per tutti i gusti, lasciando a noi la scelta. La tecnologia va avanti e dobbiamo adeguarci ma non obbligatoriamente. A molti i cambiamenti non piacciono.



c81301ec-f611-47a0-8f43-8494da74ccf7
Fanatici dello shopping online? « immagine » Io si purtroppo. Amo la moda e amo fare shopping ma ora sto davvero esagerando. Tutto è nato circa cinque anni fa, più o meno. Dapprima guardavo distrattamente le propagande online o in tv di articoli di moda e accessori, per la casa, oggetti di ogni...
Post
03/04/2018 23:12:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    24

Auguri Pasquali

01 aprile 2018 ore 16:49 segnala


La luce che porta questa festa possa illuminare la tua famiglia!



Che questo giorno ti regali la speranza e la forza per essere migliori. Per esempio, che sorpresa vorreste trovare in questo grande uovo.




Signore in questo giorno di resurrezione guidaci verso la pace!





Che queste feste pasquali portino felicità nei cuori, auguri.






a228bae4-e833-42ef-960e-e88b28101b6a
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine »
Post
01/04/2018 16:49:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Lettera ad un angelo

19 marzo 2018 ore 17:21 segnala


Ciao papà, solo oggi sento di scriverti per la prima volta. Forse perchè ho trovato queste parole che mi hanno colpita e che avrei voluto scriverti io, se solo avessi avuto il tempo per poter capire cosa significhi avere un papà per tutta la vita. Ma io ero piccola e tu tanto malato. Sono così pochi i ricordi con te, come il tuo bacio sulla fronte al mattino mentre dormivo prima che tu andassi al lavoro, e poi la tua sofferenza, le tue lacrime e le parole che tu dicevi e che la mamma mi rammentava poi, durante la mia crescita senza di te: "Chissà se vedrò crescere mia figlia" Te lo sentivi, ed io ho imparato a crescere senza altro ricordo di te. Se non ci fossero state delle fotografie in casa avrei anche dimenticato il tuo volto. Ho ben poco di te e nessuna abitudine condivisa con te, mi sei mancato tanto, ma ti ho portato sempre nel mio cuore nonostante la profonda carenza d'affetto paterno a cui ho dovuto abituarmi o almeno rassegnata a non avere. Spesso ho fantasticato su di noi, su quanto mi sarei sentita protetta da te, perchè so quanto eri geloso di me, ero il tuo gioiello più prezioso, non avresti permesso a nessuno di ferirmi, ho pensato a quanti consigli mi avresti dato, a come sarebbe stata la mia vita e quella della mamma con un uomo come te accanto. Mi è mancata la tua forza, il tuo sostegno, per cui ho dovuto crearlo da me, affrontando la vita con tanta fatica senza il tuo appoggio, con il risultato che ho dovuto subito badare a me stessa tra errori, paure, cadute dove ho imparato a rialzarmi e per farlo ho dovuto creare una corazza impenetrabile per non permettere a nessuno di ferirmi. Sono sicura che saresti stato fiero di me, come sono sicura caro papà che saresti stato il papà più amorevole del mondo se solo la nera signora non ti avesse preso tutto per se.
Oggi ricorre la festa del papà, ed io non ti ho mai potuto festeggiare se non nel silenzio del mio cuore dove tu vivi, perchè tu sei qui accanto a me. Sono sicura che da lassù mi sorridi e che mi stai abbracciando e tu sai che ho sempre avvertito la tua presenza. Sei tu quell'angelo che mi ha salvato nei momenti brutti della mia vita, era tua quella mano che avvertivo su di me che mi risollevava, ne sono certa, ed oggi per la prima volta ti dico: "Grazie papà, ti voglio tanto bene e scusami se non ho mai potuto pronunciare queste meravigliose parole" Ciao papà, salutami la mamma lassù.



2e97c642-2301-4fec-bbb3-01b8115f62d6
« immagine » Ciao papà, solo oggi sento di scriverti per la prima volta. Forse perchè ho trovato queste parole che mi hanno colpita e che avrei voluto scriverti io, se solo avessi avuto il tempo per poter capire cosa significhi avere un papà per tutta la vita. Ma io ero piccola e tu tanto malato....
Post
19/03/2018 17:21:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14
  • commenti
    comment
    Comment
    16

Donna - Sfumature di Vita

07 marzo 2018 ore 20:39 segnala
























b75fe34f-e59a-483c-9af1-b39691873a26
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « video » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » ...
Post
07/03/2018 20:39:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    7