Lupi e Agnelli

01 aprile 2021 ore 16:52 segnala


Siamo cresciuti tutti con queste storie e il povero lupo ha suscitato in tutti noi, smarrimento e pregiudizi.
Purtroppo i lupi si nascondono spesso sotto forma di agnelli come alcune favole che la mia mamma mi raccontava da piccola, "I tre porcellini", "Il lupo e l'agnello", "Cappuccetto Rosso" ognuna ha la sua morale.
Le favole servono a farci capire la vita fin da piccoli per il loro risvolto psicologico.

Mi dispiace per il lupo che ammiro sia come animale e creatura di Dio sia perchè intelligente e astuto. Una cosa non capisco, perchè gli umani, l'hanno sempre perseguitato e denigrato con detti e paragonandolo a essere famelico e infido?
Come ogni predatore, tranne l'uomo, ogni animale uccide per sopravvivenza. Non è meno di una iena, o una tigre, ecc..
Rispetto tutti gli animali e li preferisco all'essere umano. Se dobbiamo paragonare un essere vivente che uccide lo chiamerei solamente bestia feroce o belva brutale e a tali aggettivi non ci vedo nessun animale da paragonare. Chi non giustifico sono coloro che si approfittano di indifesi per il solo gusto di infierire sia fisicamente che psicologicamente.

L'abbinamento al lupo e preda sacrificale è la pecora o meglio l'agnello, ma non sono da meno le volpi nel pollaio o le faine e tutte quelle prede indifese che in natura soccombono al più forte.
“Il lupo e l'agnello” ad esempio è una famosa e antica favola di Esopo adottata poi da Fedro, e poi in poesia da Jean de La Fontaine. La morale della favola è che ci sono “uomini che opprimono gli innocenti con falsi pretesti”. Allora se la morale è questa non trovo appropriato il titolo, io lo cambierei.....
Sono sempre gli uomini a scrivere da sempre tutto ciò e invece di analizzare se stessi e tutte le barbarie nei secoli fanno tale morale incolpando il lupo. Ai tempi d'oggi si stanno cambiando molte parole sui dizionari, molte addirittura non si possono più usare, e per la parità di genere stiamo cercando parole che non debbano sempre risultare al maschile.
La donna è sempre stata sottomessa e i prepotenti se ne sono sempre approfittati. Per cui non trovo giusto sacrificare i poveri animali io cambierei certe favole, che destano molti preconcetti visto che nella realtà hanno ben altre sembianze.

Siamo in piena settimana santa, e colgo l'occasione per fare a tutti i miei migliori auguri di buone feste pasquali.

A proposito di agnelli, se non li mangiamo così facendo eviteremo di massacrarli e sicuramente non sono i lupi a farlo.

Raffy




"Un lupo e un agnello, stimolati dalla sete, erano giunti a uno stesso ruscello. Più in alto stava il lupo, molto più in basso l'agnello. ... E senza dire altro, afferra il povero agnello e lo mangia ingiustamente".
La morale di questa favola è stata scritta per quegli "uomini" che con falsi pretesti opprimono gli innocenti. Mostra che contro chi ha deciso di fare un torto non c'è giusta difesa che valga.
Anche i capi di stato, quando hanno in mente di ottenere
un vantaggio usando la forza inventano pretesti, e non è possibile
farli desistere con argomenti giusti e fondati.




IL LUPO E L'AGNELLO di Esopo - La Favola
Un lupo vide un agnello vicino a un torrente che beveva,
e gli venne voglia di mangiarselo con qualche bel pretesto.
Standosene là a monte, cominciò quindi ad accusarlo
di sporcare l'acqua, così che egli non poteva bere.
L'agnello gli fece notare che, per bere, sfiorava appena l'acqua
e che, d'altra parte, stando a valle non gli era possibile
intorbidire la corrente a monte.
Venutogli meno quel pretesto, il lupo allora gli disse:
" Ma tu sei quello che l'anno scorso ha insultato mio padre!"
E l'agnello a spiegargli che a quella data non era ancora nato.
" Bene, concluse il lupo, se tu sei così bravo a trovare
delle scuse, io non posso mica rinunciare a mangiarti. "


f891e299-9576-474f-a6d5-cb85ee7caa0a
« immagine » Siamo cresciuti tutti con queste storie e il povero lupo ha suscitato in tutti noi, smarrimento e pregiudizi. Purtroppo i lupi si nascondono spesso sotto forma di agnelli come alcune favole che la mia mamma mi raccontava da piccola, "I tre porcellini", "Il lupo e l'agnello", "Cappucc...
Post
01/04/2021 16:52:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. Elazar 03 aprile 2021 ore 09:26
    Lupus superior stabat.. In questa sintesi il mondo classico spiega più di mille analisi sociologiche. Il lupo stava più in alto...
    È importante la distinzione tra animale e bestia. Nel primo caso l'etimologia indica.. dotato di anima. Nel secondo caso é accezione comune per qualificare l'homo sapiens. Detto anche homo criminalis
  2. tecerco 03 aprile 2021 ore 10:34
    Homo homini lupus. Purtroppo, non tutti hanno la forza di reagire a coloro che tentano di prevaricarli, riuscendoci a volte. C'è modo però di aiutare queste persone e lo si fa organizzando una società giusta ed etica: attenta ai piu' deboli ed inflessibile nei confronti dei prepotenti.
    Buona Pasqua a te e famiglia! :flower
  3. ninfeadelnilo 03 aprile 2021 ore 18:35
    @Elazar: Sono pienamente d'accordo. Eppure i perseguitati sono sempre i più deboli. Anima-li è una bella definizione che li scagiona. Essi sanno amare nella maniera più pura. Il peggior predatore che uccide è proprio l'essere umano, però su di loro le storielle o favole non mi pare che ci siano. Tutto ciò ancora oggi è troppo significativo. :grazie Grazie del bel commento. Ti auguro una serena Pasqua e Pasquetta accanto ai tuoi cari. :fiore :batarosa
  4. ninfeadelnilo 03 aprile 2021 ore 18:51
    @tecerco:
    C'è modo però di aiutare queste persone e lo si fa organizzando una società giusta ed etica: attenta ai piu' deboli ed inflessibile nei confronti dei prepotenti.

    E' proprio questo il problema caro Tato. Tutto va troppo a rilento se pensiamo che ci consideriamo tecnologicamente avanti e progrediti...quì i conti non tornano. Siamo una razza primitiva purtroppo se ancora usiamo la violenza come ai tempi della clava. :clava Dubito che questo avvenga prima della fine del mondo....Il discorso è lungo... :lamentino :urlo
    Buona Pasqua e Pasquetta anche a te e i tuoi cari in serenità. 0:-) :fiore 0:-)
  5. s.hela 04 aprile 2021 ore 20:17
    Tanti cari auguri di buona Pasqua e Pasquetta cara Raffy !

    Un abbraccio :bacio :batarosa

    Giulia
  6. EtruscanLady 05 aprile 2021 ore 11:07
    Amo i lupi così come amo ogni altro animale, tra l'altro nelle colline ad Est di Livorno ve ne sono diversi branchi e tutti protetti. I lupi sono predatori ed è normale visto che sono carnivori che per sopravvivenza debbano per forza uccidere i più indifesi cibandosene. Ma non trovo giusto paragonare un lupo a quelle persone che cercano di sopraffare i più deboli. Quelle io le chiamo serpi velenose soprattutto quando strisciano sotto un tappeto di fogliame aggredendo per il puro piacere di farlo. Storielle sull'uomo forte che aggredisce il più debole non ce ne sono in quanto non sono storielle con una morale, sono spesso tragedie reali. In questi casi infatti non si può paragonare uomo o donna che sia ad un animale qualsiasi ma come dici tu a belve sanguinarie. E non importa se non c'è spargimento di sangue, la lingua o le mani talvolta uccidono più di un morso di vipera ferendo le anime dei malcapitati. Con tutto il rispetto per le vipere, animali con il loro diritto di vivere e la loro importanza nel nostro ecosistema.

    Ancora tanti auguri cara Raffaella ed un forte abbraccio. :rosa
    :bacio :rosa
  7. friar 05 aprile 2021 ore 20:28
    L'agnello sin dall'antichità è stato considerato essere da sacrificare, per il suo candore, per la sua purezza, per la sua innocenza. Abramo non sacrifica un agnello al posto del figlio Isacco. Cristo non viene definito Agnello di Dio perchè sarà sacrificato per redimere il genere umano (Agnus Dei, qui tollis peccata mundi, dona nobis pacem)? E così l'agnello, direi per semplificazione, arriva nei secoli fino ai nostri giorni per essere considerato il pasto pasquale per eccellenza. La pastorizia viveva anche per questa festa, solo che una volta non c'era l'abbondanza di oggi, non tutti si potevano permettere un'abbondante razione di agnello, per cui il sacrificio rientrava in un ambito quasi sopportabile, ma oggi tutto questo non esiste, ci sono allevamenti intensivi e una vera strage di agnelli, che spesso subiscono vere torture durante il loro trasporto. Legato alla pastorizia e alla continua lotta per la sopravvivenza c'era il lupo, che assaliva i greggi solo per fame, non per crudeltà. Ma i lupi si riconoscevano, anche quando cercavano in qualche modo di camuffarsi, era sempre il lupo che veniva fuori. Oggi il lupo è perennemente vestito d'agnello, si nasconde, trama alle spalle, si confonde, e così come vive, così raccoglie i frutti del suo ipocrita modo di vivere. Seppure in ritardo, buona Pasqua, quella vera, quella della resurrezione, quella in cui tutti gli essere sono uguali, nessuno è ultimo, tutti sono ex aequo, almeno davanti a Dio. :rosa
  8. s.hela 06 aprile 2021 ore 11:00
    Ciao cara Raffy , con ritardo passo e ti auguro Buona Pasqua , anche se e' passata , ma io ne voglio cogliere non la festività in se , ma l'importanza ed il valore che vorrei darne , di pace verso il prossimo , di speranza in giorni migliori per tutti .

    Ti abbraccio :bacio :rosa

    Giulia
  9. Carrodifuoco 06 aprile 2021 ore 20:11
  10. ninfeadelnilo 10 aprile 2021 ore 16:14
    Grazie Giulia, ogni anno riviviamo questa festività, che rappresenta la passione e la resurrezione di Cristo. tradizioni religiose che dovrebbero far riflettere come tu dici sulla pace e i valori che non devono andare persi e non ridurre tutto ciò in solo feste dove riunirsi e mangiare con stragi di poveri agnelli così come rilevo nel post. La pace e i buoni propositi devono nascere prima di tutto dai nostri comportamenti e abitudini a volte da cambiare e poi amarci gli uni con gli altri. Avere speranza in tempi migliori, sono sicura che arriveranno. Un abbraccio cara. :rosa :rosa :rosa
  11. ninfeadelnilo 10 aprile 2021 ore 17:29
    Mia cara Anna, come darti torto, uccide più la lingua che la spada e si può ferire anche con le parole. La cattiveria non è mai piacevole per chi la riceve, purtroppo alberga in molti cuori e nascono negatività gratuite. Esiste il male ed esiste il bene da sempre meglio stare alla larga da certi individui. Ad esempio per dirne una, ho fatto gli auguri di buona Pasqua ad una persona mi sono sentita rispondere.. "grazie a dio sono atea". Ognuno è libero di pensarla come vuole ma al mio angioletto ha risposto con un diavoletto. :hehe :haha Mah!!! Sbaglierò ma ci ho visto una punta di negatività gratuita e non era la prima. Ho le antenne e capisco con chi ho a che fare anche se fingo di non capire, poi ricevo puntualmente conferme che non mi meravigliano.
    Buon fine settimana :rosa :bacio :rosa
  12. ninfeadelnilo 10 aprile 2021 ore 17:56
    @friar:
    L'agnello sin dall'antichità è stato considerato essere da sacrificare, per il suo candore, per la sua purezza, per la sua innocenza. Abramo non sacrifica un agnello al posto del figlio Isacco. Cristo non viene definito Agnello di Dio perchè sarà sacrificato per redimere il genere umano (Agnus Dei, qui tollis peccata mundi, dona nobis pacem)? E così l'agnello, direi per semplificazione, arriva nei secoli fino ai nostri giorni per essere considerato il pasto pasquale per eccellenza, ecc....

    Hai detto bene, parliamo di secoli e secoli fa, quando l'ignoranza e i pregiudizi primitivi erano dettati dall'arroganza e la prepotenza dei più forti, la storia ce lo insegna, guarda la chiesa e l'inquisizione e tutte le barbarie, tutto nasce da li. Io credo in Dio ma cattolicesimo ha dettato fin troppo legge. Oggi le cose non sono di fatto cambiate nel concetto anche se non facciamo più sacrifici ci sono altri giochi di potere, basati sul consumismo ed il denaro, dove chi più chi meno ne è coinvolto. Un sistema che non mi piace, altro che lupi, oggi sono squali che divorano ogni cosa. Tutti dovremmo essere uguali ma non solo davanti a Dio ma inutile sognarlo. Grazie del tuo bel commento. Buon fine settimana. :batarosa
  13. ninfeadelnilo 10 aprile 2021 ore 17:58
  14. ninfeadelnilo 10 aprile 2021 ore 18:01
    @Carrodifuoco: :grazie Buon fine settimana. :rosa
  15. ninfeadelnilo 10 aprile 2021 ore 18:05
  16. manuel424 10 aprile 2021 ore 18:26
    :-)
  17. EtruscanLady 12 aprile 2021 ore 09:37
    ninfeadelnilo, ognuno di noi è com'è, non mi meraviglio più di niente ma certe persone è da tanto tempo che cerco di tenerle alla larga. Chi poco di bello ha nel cuore non ci voglio avere niente a che fare. E, mi fermo qui! Meglio far finta di niente e...passare oltre!
    Buon tutto mia cara Raffy :batarosa :-*
  18. ninfeadelnilo 12 aprile 2021 ore 17:59
    @EtruscanLady: Condivido, passare oltre, guardare avanti con positività e diplomazia. :ok
    Oggi piove quì Roma, ma nel mio cuore oggi splende il sole.
    Buona settimana carissima. :fiore :fiore :kissy :fiore :fiore
  19. EtruscanLady 13 aprile 2021 ore 09:01
    Qui sta piovendo da tre giorni e anche oggi mette male, ma niente riuscirà a togliere ciò che abbiamo dentro di noi :-))
    Una buona settimana anche per te :staff :rosa
  20. ninfeadelnilo 13 aprile 2021 ore 18:06
    Mia cara l'umore è ciò che ci spinge ad esternare le tristezze ma anche la leggerezza della nostra anima. I giorni non sono mai uguali per fortuna così come esterniamo nei nostri post.
    https://cdn-0.emojis.wiki/emoji-pics/whatsapp/hugging-face-whatsapp.png
    Grazie buona serata. :kissy

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.