Quando si fermerà la pioggia dentro il cuore?....

14 maggio 2020 ore 08:27 segnala
Quando stai pagando un karma, c'è molta sofferenza. Senti che la tua anima è imprigionata e il tuo cuore è ormai spezzato.




Non c'è accettazione della situazione, perché è difficile accettare ciò che stai vivendo. Ci saranno domande come "perché mi è accaduto questo?" "per cosa?" "Cosa devo risolvere dentro di me?" "Che cosa mi sta mostrando questa vita che devo sistemare ?" ... ma chi me lo fa fare...e migliaia di altre domande fottute addoloranti, e quello che più desideri al mondo è sapere quando è come finirà il tutto . Ma nooooo... tu puoi solo conoscere il tipo di karma che stai pagando, sapere perché ha avuto origine, ma non puoi ormai sapere per quanto tempo devi pagare questo particolare male.

E Ci puoi provare fare di tutto... essere gentile, compassionevole, ascoltare coloro che hanno bisogno di alleviare la loro sofferenza, trattare le persone con amore, rispetto o con comprensione e, se qualcuno ti fa arrabbiare, non vendicarti ne fargli del male. Allontanarti da tutte le situazioni negative e, se non ti capiscono o pensano che tu sia "pazza" e "strana", lascia che ci pensino. È la loro percezione e non deve essere Vera.

Io sto vivendo un karma negativo che ho scelto anni fa perché credevo che fosse il meglio per me in quei momenti. Ora è insopportabile e per quanto voglia scappare dalla mia vita, mi imprigiona in modo da non potermi liberare.

Dio solo sa cosa ci sto provando ,
Ma quando si fermerà la pioggia dentro il mio cuore....
d4badf2b-c000-421e-9cf6-9b72409f060c
Quando stai pagando un karma, c'è molta sofferenza. Senti che la tua anima è imprigionata e il tuo cuore è ormai spezzato. « immagine » Non c'è accettazione della situazione, perché è difficile accettare ciò che stai vivendo. Ci saranno domande come "perché mi è accaduto questo?" "per cosa?"...
Post
14/05/2020 08:27:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. jesuis.Arlequin 14 maggio 2020 ore 11:09
    Grazie. Ogni tanto si legge qualcosa che ci è utile...
  2. No.moredrama 14 maggio 2020 ore 11:15
    Grazie per la visita, un bacione, a presto.
  3. Devil 14 maggio 2020 ore 11:58
    La vita è ricca di domande... ma povera di risposte..
    ti lascia nelle mani qualche volatile certezza..
    e tante goccie di apparente chiarezza..
    Il fatto che ti senta prigioniera è perchè lo siamo tutti
    dei nostri pensieri, delle nostre vite,
    dei nostri affetti e del mondo che ci cataloga e stereotipa..
    non devi fartene un cruccio se ti va "stretto"..
    come non sempre è necessario fermare la pioggia...
    a volte basta solo un buon riparo..
    dove poter osservare l'acqua scorrere..

    :pipistrello
  4. Elazar 14 giugno 2020 ore 23:08
    L'acqua è l'elemento primordiale della vita. La pioggia, da questo punto di vista, ne rappresenta il rinnovamento,la metafora in cui si rinnova la circolarità delle esistenze. La pioggia é francescana, povera e preziosa nella sua essenza, Ma é anche una rappresentazione del pianto, effetto del dolore. Leggo in questo tuo scritto come questi elementi confluiscano in una grande sofferenza da cui cerchi la libertà. Rinnegala l' infelicità, non sei nata per questo, confina il passato e le sue negatività, scegli una nuova dimensione dove essere la sola interprete, l'unica voce. Altre ne verranno e saranno sintonia, forza, vita. So che non é facile, eppure queste facoltà ci appartengono, sono la prospettiva assoluta del karma di cui parli. Sono il divenire di cui noi stessi siamo soffio vitale. Ti ringrazio della tua risposta in altro luogo. Ricordo quei nomi e quegli anni, anche del tuo vecchio nick. Forza Carla. Ciao grazie
  5. No.moredrama 14 giugno 2020 ore 23:32
    Kiss a te, bel uomo Elazar, gracias per le tie parole , spero solo trovare l’uscita a quesa prova che Dio mi ha dato.... lottare per la tenenza di miei due piccolini figli allontanati dal servizio sociale ormai da tre anni... frutto di una situazione insostenibile col mio marito che dopo di menarmi e insultarmi fu molto furbo... mi denunciò a me x maltratto domestico e da li cominciò la mia odissea... è molto difficile x me capire le leggi italiane, alcune sono totalmente storte e fuori Di tutto contesto umano.... questo è il mio karma, nn aver saputo detto addio a quel cattivo a tempo.. adesso prego Dio per riavere miei figli di tre e cinco anni ... grazie x i tuo intervento, passero anche da te più spesso x un saluto... solo che a questa ora mi sento debole... sono in cura farmacologica per poter sopportare la disperazione di non averli con me..


    Ciao ti mando un saluto sincero , grazie ancora x passare da qui. smack

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.