CHE NE SARA DI ME

18 novembre 2009 ore 23:04 segnala
IN QUESTI GIORNI SONO SOLO IN TUTTO E NN VA BENE PERCHE OGNI MINUTO CHE PASSO SENZA FARE NIENTE E UN MINUTO IN PIU DI SOFFERENZA PER I RICORDI.
LA MIA TESTA TORNA INDIETRO NEL TEMPO A QUELLA MAGNIFICA SERA CHE LA MIA VITA CAMBIO.
LA SERA  E QUELLA CHE VIDI PER LA PRIMA VOLTA UNA RAGAZZA MI RICORDO COME SE FOSSE IERI,CI DOVEVAMO VEDERE IL GIORNO PRIMA MA IO MI TROVAVO IN CALABRIA PER LAVORO MA POI IL GIORNO DOPO ERA ARRIVATO IL MOMENTO.
CI SENTIMMO A L TELEFONO MENTRE TORNAVO DALLA CALABRIA,LA STRADA NEANCHE ME LA RICORDO ORA PERCHE PENSAVO AD ALTRO.
ARRIVATO AD ORIA E FINITO DI LAVORARE ANDAI IMMEDIATAMENTE A FARMI LA DOCCIA IN 10 MINUTI ERO GIA PRONTO MI MISI IN MACCHINA E PARTI DESTINAZIUONE CEGLIE.
IN MACCHINA CERANO GLI ZERO ASSOLUTO CHE NN POTEVANO MANCARE,IL CUORE MI ARRIVAVA IN GOLA AVEVO PAURA CHE SAREI ARRIVATO LI E LEI NN CI FOSSE COME L'ULTIMA VOLTA .
ARRIVATO A CEGLIE LA CHIAMO E CI DIAMO APPUNTAMENTO ALLA STAZIONE DI CEGLIE ARRIVO LI E ASPETTO UN PO CHE ARRIVASSE NEL FRATTEMPO ASCOLTO GLI ZERO ASSOLUTO.
APPENA ARRIVA,CON UN LANCIA Y VECCHIA DI COLORE BLU IO SCENDO DALLA MACCHINA E L'ASPETTO APPOGIATO ALLA MACCHINA.
APPENA ARRIVA CI SALUTIAMO E CI DIAMO IL PRIMO BACIO UN BACIO STAMPO CHE PERO LASCIA UN SEGNO INDELEBBILE.
POI SALIAMO IN MACCHINA E PARLIAMO UN PO MA DOPO POCO TEMPO ARRIVA UN BACIO APPASSIONATO CHE DURO MOLTO DOPO UN PO ANDAMMO VIA DALLA STAZIONE E CI FACEMMO UN GIRO DENTRO CEGLIE. POI ANDAMMO DENTRO CEGLIE VECCHIO SOPRA LE SCUOLE A BACIARCI TUTTO IL TEMPO ALLE DUE E MEZZO CI SALUTAMMO LEI ANDO A CASA DI SUA NONNA E IO ME NE TORNAI A ORIA NN PENSANDO AD ALTRO CHE A LEI.
QUESTO E STATO IL PIU BEL GIORNO DELLA MIA VITA.