LE MIGLIORI FIGHE DEI CARTONI ANNI 80

24 novembre 2012 ore 15:00 segnala
Devo dire che la scelta è stata alquanto sofferta perchè sinceramente di fighe nei cartoni anni 80 ce ne erano pochine e soprattutto si somigliavano tutte, ma cominciamo dalla l'ultima posizione:

10) MISS DRONIO ( YATTAMAN) : sicuramente amata dai culturori del genere sadomaso per la sua tuttina probabilmente il latex e per la crudelta verso i suoi due schiavetti . E poi una delle prime a fare vedere le tette. Una precorritrice dei tempi.

9) LADY OSCAR : per chi ama il genere androgino ma qua il rischio trans è altissimo perchè le tette le abbiamo viste ma il resto è ancora un mistero.

8) KIOKO ( MAISON IKKOKU) : la vedova inconsolabile che alla fine si consola, tipica brava ragazza per chi vuole mettere su famiglia.

7) GEORGIE : La tipica gattamorta con la faccia d'angelo ma che sotto sotte è una grandissima zoccola. E prima il principe e poi il fratello figo e poi il fratello sfigato non si è fatta mancare niente.

6) SABRINA (ORANGE ROAD) : La ragazza del mistero di cui non sai quasi nulla ma che proprio per questo ti attrae ancora di più.

5) BEAUTY ( DAITARN III) : La biona scema ( o finta scema) buona per una botta e via.

4) LAMU' : La stolker quella che ti si attacca ai maroni e non se ne va più rendendo la tua vita un inferno. Una specie di Glenn Close in attrazione fatale.

3) REYKA (DAITARN III) : La donna con le palle che se ti prende ti rivolta come un calzino.

2) SHEELA ( OCCHI DI GATTO) : L'amante perfetta, sexy, formosa, abile a nascondersi e a non farsi riconoscere, specie se hai un fidanzato idiota come il suo.


1) MARGOT ( LUPIN III) : Che dire di lei e la donna assolutamente da evitare, scaltra, calcolatrice, interessata solo ai tuoi soldi e soprattutto profumiera ( te la fa odorare ma non te la da mai). Ma nonostante tutto è quella che piu di tutti fa impazzire noi uomini e forse anche per questo è prima anche nella mia classifica.
dd2298b3-eab2-49b3-9b82-c2162bdaa66b
Devo dire che la scelta è stata alquanto sofferta perchè sinceramente di fighe nei cartoni anni 80 ce ne erano pochine e soprattutto si somigliavano tutte, ma cominciamo dalla l'ultima posizione: 10) MISS DRONIO ( YATTAMAN) : sicuramente amata dai culturori del genere sadomaso per la sua tuttina...
Post
24/11/2012 15:00:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

IL PIACERE DELLA LETTURA

24 novembre 2012 ore 14:39 segnala


Ecco una lista di libri che secondo me dovrebbero essere letti:
La Fattoria degli animali. G. Orwell (Perchè i regimi cominciano tutti allo stesso modo)

Il piccolo principe. A. de Saint-Exupèry (Perchè è bello restare bambini)

Il Gattopardo. G. Tomasi di Lampedusa (Perchè i siciliani non cambieranno mai)

Bar Sport. S. Benni (Perchè senza ironia non si può vivere)

Pulp C. Bukowski ( Perchè come tratta le donne lui)

Trainspotting I. Welsh ( Perchè il film è bello ma il libro è un altra cosa)

Tutti giu per terra G. Culicchia ( Perchè mi sono riconosciuto nel protagonista)

Jack frusciante è uscito dal gruppo. E. Brizzi (Perchè anche io sono stato un adolescente innamorato)

Gli Intoccabili M.Travaglio (Perchè non si finisce mai di indignarsi)

La forma dell'acqua A. Camilleri ( Perchè sono siciliano )

E voi cosa leggete?
9f0c7fb6-23d6-41e0-bfec-d8b820828295
« immagine » Ecco una lista di libri che secondo me dovrebbero essere letti: La Fattoria degli animali. G. Orwell (Perchè i regimi cominciano tutti allo stesso modo) Il piccolo principe. A. de Saint-Exupèry (Perchè è bello restare bambini) Il Gattopardo. G. Tomasi di Lampedusa (Perchè i sicilia...
Post
24/11/2012 14:39:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5

CAPODANNO

24 novembre 2012 ore 14:29 segnala


In quanti modi, piacevoli e no, si può passare il trentuno dicembre? Ecco un breve elenco di coloro che non esiterei a definire gli ardimentosi eroi del Capodanno.

Il Solitario
Il Solitario, una settimana prima della notte fatidica, viene colto dalla sindrome di San Silvestro, uno strano miscuglio di spleen, misantropia e odio per l'umanità. Dichiara agli amici che non parteciperà a questo rito noioso e sempre uguale, e che per lui Capodanno è una notte come le altre. A tutti coloro che gli chiedono "cosa fai il trentuno" risponde con omelie e invettive.
Questo stato di orgogliosa autonomia dal clima di festa, dura fino alle nove della sera fatidica. A questo punto il Solitario viene colto da pensieri tristissimi. Spia alla finestra i festosi preparativi di tutti, e i primi petardi gli feriscono il cuore come stilettate. Lascia il frugale pasto e il libro con cui aveva preventivato di passare la serata e parte in macchina, senza orologio, sperando di non pensarci più. Ma tutto gli ricorda la sua solitudine. Frotte d'auto con gente vestita da sera lo sorpassano, comitive armate di bottiglie di champagne lo salutano, botti gli esplodono tutto intorno. Ed egli si rende conto che la città si è misteriosamente riempita di giganteschi orologi luminosi. Alle dieci e mezza la sua tracotanza si è trasformata in una resa dolorosa, e farebbe qualsiasi cosa per brindare con un essere umano. Davanti a lui ci sono alcune ultime, disperate soluzioni:
telefonare agli amici appena snobbati;
comprare una bottiglia di moscato e passare il Capodanno col casellante dell'autostrada, fingendosi un camionista;
entrare in un bar con una bottiglia di champagne e gridare «è nato mio figlio, offro da bere a tutti»;
entrare in un ristorante, fingendo di aspettare qualcuno, poi alle undici e cinquantasei scoppiare a piangere gridando «quella maledetta senza cuore mi ha lasciato solo, me lo aveva giurato e invece non è venuta», dopodiché sperare nella pietà dei presenti;
telefonare a una compagna di scuola brutta e mondanissima, da lui respinta trent'anni fa e dirle che improvvisamente ha capito di amarla follemente, e che vuole correre a casa sua a dirglielo;
andare a casa di Gazzotti, come il noiosissimo Capodanno scorso, durante il quale il Solitario aveva giurato agli amici: «Se mi vedete un'altra volta a casa di Gazzotti, sputatemi in faccia».
Tutte queste ipotesi si rivelano impraticabili. Gli amici sono già usciti, al casello c'è sciopero, nel bar si è ammessi solo su prenotazione perché c'è un cenone di ottantasei portate con anguille al posto dei grissini. Il ristorante è guardato a vista da tre buttafuori che hanno già respinto decine di solitari disperati. Al vecchio numero della compagna di scuola risponde un ristorante cinese che ripete «è tutto plenotato». Da Gazzotti c'è la segreteria con Jingle Bells.
Non resta che una soluzione. Alle undici e mezzo il Solitario sterza l'auto contro il guard- rail. A mezzanotte trascorrerà il capodanno con un gamba ingessata, insieme al medico di turno e a un'infermiera sorridente, con due gocce di Chardonnay nella flebo. «E pensare che stavo andando a una bellissima festa in campagna» - dice. «Anche noi» gli rispondono dai letti vicini sette Solitari ingessati, alzando i calici.

L'Ansioso
Per lui il problema del Capodanno nasce all'alba del due gennaio. Da quel momento, egli comincerà a organizzare la serata, massacrando amici, consultando orari, prenotando ristoranti, e comprando un arsenale di fuochi artificiali. Per stare tranquillo, si farà firmare un impegno scritto dagli organizzatori di almeno sei feste, tutte a orari diversi. La settimana prima di Capodanno, l'Ansioso viene evitato come la peste. È agitato perché per problemi di approvvigionamento, gli è saltata la festa delle tre e mezzo, e inoltre c'è un problema di neve per raggiungere una baita sul Cervino. Ma tutto si aggiusta con l'acquisto di tremila pizzette e di un gatto delle nevi. Anzi, il trentuno pomeriggio, egli riceve numerose telefonate di amici dell'ultima ora, che vengono smistati in varie feste della regione. Vestito di tutto punto e con quattro megatoni di botti nel cofano, l'ansioso parte in macchina. Ha appuntamento alle dieci con una comitiva di amici in camper per andare a un ristorante dove si farà mezzanotte per poi andare a una festa al mare da dove si partirà in carovana verso un locale da cui alle tre si prenderà un treno speciale per andare alla festa nella baita in montagna da cui alle sei si scenderà in slitta fino all'autostrada dove un pullman riporterà tutti in città per prendere il cappuccino e concludere la nottata a casa di Gazzotti. Tutto procede bene, a parte la deflagrazione di un petardo che gli incendia metà macchina, ma il nostro eroe riesce a giungere al ristorante alle undici e mezzo, e qua inizia a mangiare in piedi tenendo i collegamenti via cellulare con vari gruppi sparsi e con la baita del Cervino. Ma alle undici e cinquanta lo stress degli ultimi giorni si scarica in una violenta colica renale. Imbottito di antidolorifici, viene scaricato dagli amici irriconoscenti al Pronto soccorso, dove il medico, mentre lo palpa, fa esplodere il petardo che teneva in tasca. Medicato d'urgenza, brinderà nel letto vicino al Solitario.

L'Esotico
Costui non può passare un Capodanno normale, ma deve organizzarne uno da raccontare agli amici. In un castello della Loira, su un catamarano in mare, in una miniera abbandonata in Sardegna. Leggendario un Capodanno su una chiatta ancorata sul Po, con disancoramento e risveglio a mezzogiorno a Spalato. Quest'anno è stato scelto il Capodanno in Cappadocia, in un monastero in cima a una roccia. Ci saranno canti di monaci, cibi tipici, e pernottamento in ceste matrimoniali sospese sul baratro. È obbligatorio un saio scuro, e possibilmente il cilicio. Si parte dalla Malpensa alle dieci. Alle dieci e mezzo, appare subito la scritta, «volo annullato». La comitiva passerà il Capodanno in piazza, sotto la neve, masticando panettone e noccioline seduta sui gradini. Alle tre, tutti da Gazzotti.

Gli Innamorati
Per tutto dicembre si sono fatti un giuramento. Capodanno solo tra loro, cenetta intima, e notte erotica. Lei si esibirà in uno strip e lui cucinerà il tacchino alle noci. Lui prepara la casa con ogni cura, compra candele rosse e lenzuola di seta, e prepara una vasca da bagno con petali di rosa. Lei acquista un completino di pizzo sexy da un milione e si allena per lo strip con le musiche più eccitanti per lui: Joe Cocker e la sigla della Domenica Sportiva. Agli amici che chiedono cosa faranno a Capodanno, rispondono «chissà, non abbiamo ancora deciso», e si scambiano un sorrisino complice. Alle dieci, tutto è pronto. Lui ha preparato la cena con l'aiuto del ricettario, il tacchino farcito è ottimamente riuscito anche se forse avrebbe fatto meglio a togliere le noci dal guscio.
Arriva lei, con un vestito rosso mozzafiato. Lui ha una violenta erezione che rischia di compromettere la serata già alle dieci e un quarto. Lei gli resiste. La cenetta trascorre tra deliziosi lazzi, guardando la televisione e commentando com'è piacevole questa loro intimità. Ma alle undici e mezzo suonano alla porta. È una brigata di cinquanta persone che grida «Sorpresa! Sapevamo che non avevate una festa dove andare, ma non passerete la serata da soli, se no a cosa servono gli amici?». L'allegra brigata invade la casa, vengono cucinati cotechini surgelati e lanciati petardi dal terrazzo, con danni e minacce di ritorsioni in tutto il condominio. La vasca ai petali di rosa, scambiata per una grande sangria, viene interamente bevuta e tutta la serata risuona di rutti profumati. Finisce con la scoperta del completo di pizzo sexy. Lui, ubriaco, è costretto a esibirsi sul tavolo in giarrettiere, lei è inseguita per i corridoi da tutti i maschi presenti. Alle quattro tutti vanno da Gazzotti. Dopodiché, finalmente soli, ma stremati, i due Innamorati si danno un casto bacio e si addormentano.

Gazzotti
Gazzotti non ne vuole sapere di organizzare la festa di Capodanno, ma ha una casa grande, una cantina piena di vini, e soprattutto è molto mite e non sa dire di no. Si calcola che, in vent'anni, abbia ospitato diecimila persone, offerto mezzo milione di bottiglie, pulito cento ettari di vomito e mai, dico, mai, cuccato una volta. I danni alla casa ammontano, ogni volta, a svariati milioni. Gazzotti è assicurato, ma la polizza gli scade sempre a mezzanotte del trentuno.

d1c3c2cd-9efd-4275-8742-996b1d4b2d85
« immagine » In quanti modi, piacevoli e no, si può passare il trentuno dicembre? Ecco un breve elenco di coloro che non esiterei a definire gli ardimentosi eroi del Capodanno. Il Solitario Il Solitario, una settimana prima della notte fatidica, viene colto dalla sindrome di San Silvestro, uno s...
Post
24/11/2012 14:29:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

LA LONELY PLANET DI MARCO

17 novembre 2012 ore 16:31 segnala
In questi ultimi anni ho avuto la fortuna di viaggiare un pochino e quindi voglio condividere con voi qualche consiglio utile sui luoghi che ho visitato, da oggi quindi inauguriamo questa nuova rubrica cominciando da Cipro ed in particolar modo Ayia Napa.
Cipro è una fantastica isola del mar mediterraneo sotto la Turchia e bla bla bla , in realtà ci sono solo tre cose da sapere di Cipro:
1) Il mare è fantastico
2) Il cibo è ottimo
3) E' pieno di gnocca Russa in vacanza.
per il resto guardate su wikipedia qua non stiamo mica a pettinare le bambole.
Ma veniamo ad Ayia Napa. Una volta era un piccolo paesino di pescatori, ora si è trasformata in russolandia. In realtà il turismo di Ayia Napa si divide in due categorie ben distinte che non si incontrano mai, Le Russofighe e I Mongosassoni. Le prime sono prevalentemente ragazze russse benestanti, perchè, andare in vacanza dalla russia a cipro costa e non tutti possono permetterselo ( quindi scordatevi l'equazione russa=zoccola).
I mongosassoni sono invece orde di ragazzini e ragazzine inglesi perennemente sbronzi che girano in gruppi minimi di 20 persone e per i quali il massimo dello stile è una camicia a scacchi e un paio di bermuda quando non girano a torso nudo.
Ma veniamo al sodo.

Cosa c'e' da vedere ad Aya Napa?
Un cazzo! E' una cittadina che si è sviluppata esclusivamente a scopo turistico quindi a parte il mare ( bellissimo) , i vari hotel appartament( un casino), i ristoranti e locali(tantissimi) non c'è niente di artistico e caratteristico.

Dove dormire?
Come ho detto è pieno di hotel appartment quindi avete l'imbarazzo della scelta, ma evitate quelli frequentati dai mongosassoni, perchè passano tutta il giorno e anche la notte in piscina a sbronzarsi facendo un casino assurdo.
Il mio preferito è L'eligonia tranquillo uno dei pochi con appartamenti con doppia camera da letto e con un portiere che si fa i cazzi suoi è ti fa portare in camere chi ti pare.

Dove andare al Mare?
Il mare è bellissimo ovunque a cipro comunque ad Ayia Napa ci sono due spiagge, una vicino il porticciolo "Limanaki Beach" e l'altra un pò più lontana dal centro " Nissi.
La prima è una spiaggia molto tranquilla frequentata prevalentemente dalle ragazze che lavorano negli hotel e dalle turiste russe che vogliono rilassarsi.
La seconda è molto più caotica, una specie di discoteca all'aperto con musica a palla dalle 8 di mattina alle 8 di sera frequentata prevalentemente da giovani e dai mongosassoni. Entrambe comunque ben frequentate anche sei io preferisco la prima.

Dove Mangiare?
Per la colazione vi consiglio il Bake and snack ottimo bar pasticcerie.
Per il pranzo consiglio il kebabbaro di fronte al bake and Snack. Ottimi doner kebab.
A cena provate uno dei ristoranti caratteristi è ordinate il Mese o di carne o di pesce. E' una serie di assaggi di varie specialità che non riuscirete a finire per quanto sono abbondanti le quantità. Spesa in torno ai €20.
Per provare il Mese di pesce andate al "LIME LIGHT" ottimo e abbondante e con €28 ve la cavate.

Nightlife
Ma veniamo alla cosa più importante.
Ad Ayia Napa vi sono una quantità di bar, pub, disco Bar e discoteche tutti raggruppati in un unico posto, quella che io chiamavo la collina della perdizione. Non sarete voi a trovare lei ma sarà lei a trovare voi perchè come un novello Ulisse già verso le 10 di sera comincerete a sentire le sirene che vi attireranno verso il peccato. E non sto parlando per metafore sentirete proprio delle trombe miste a musica disco che si udiranno per tutto il paese.
La vita notturna comincia alle 10 di sera e finisce alle 6 del mattino per 7 giorni a settimana per 6 mesi l'anno non stop. Quindi se avete il fisico e vi regge il fegato sicuramente non vi annoierete. I locali sono tantissimi ma se non volete perdere tempo
e andare sul sicuro questo è il giro che dovete fare:
10:00 Senior Frog un disco pub in cui troverete un pò di tutto popolazione molto variegata ma comunque di buon livello. E' lo scalda serata qua si cominciano a fare le prime conoscenze e a caricarsi un pò con della buona vodka €3 un chupito €5 un cocktail (ci sono posti più economici dove ammazzarsi d'alcool) ma se non volete strafare allora va bene. Assolutamente da visitare il cesso del Senior Frog mai vista tanta gnocca in fila in un cesso,e mai fatto tante conoscenze in un posto come lì.
Dopo mezza notte abbandonare la postazione è spostarsi al RED SQUARE, che ve lo dico a fare, questo è il regno della Russofiga, è un disco bar frequentato esclusivamente da russi ed da italiniani in cerca di russe( per fortuna ancora pochi). Qui il livello di figaggine è altissimo. L'approccio non è difficilissimo ma neanche semplice, ma comunque se siete frequentatori delle discoteche italiche quindi abituati a prende pali in facci anche dalle cesse qua vi sembrerà il paradiso terrestre.
Alle due rien ne va plus, le jeu sont faits, il bar chiude e se avete agganciato qualcuno sicuramente per finire la serata vi porterà al SOHO, se non avete agganciato avete ancora delle possibilità.
Dopo le 2 i bar chiudono e quindi si va in disco, le discoteche principali di Ayia Napa sono 3 il SOHO, iL CASTLE e lo STARSKY.
Entrando al SOHO vi sembrerà di entrare in pratica in una qualsiasi discoteca di Mosca, è gestita da russi e ci vanno a ballare i russi, i mongosassoni non ci provano neanche ad entrare, mentre sono ben accetti gli italiani perché sono gli unici fessi che prenotano gli unici due tavoli della discoteca ( €130). Se il tavolo del SOHO è occupato sicuramente ci trovate un gruppetto di italiani. Il livello figaggine è altissimo ma la caccia è più difficile anche se non impossibile specie se l'avete agganciata al RED SQUARE. Ma attenti a non farvi spennare, non cominciate ad offrire cocktail alla cazzo come siamo abituati a fare in italia. Attenzione spesso al primo approccio vi scoraggeranno gentilmente ma non demordete e alla prima occasione non perdete tempo in chiacchiere, lingua in bocca e mano a paletta. Non siamo in Italia.

Il CASTLE è il regno dei mongosassoni quindi se vi piacciono le chiattone sbronze o amate il rischio allora è il posto che fa per voi. Altamente sconsigliato.

Lo STARSKY è una terra di mezzo quindi ci potrete trovare sia le mongosassoni che le russofighe infatti dalla percentuale delle prime o delle seconde la serata potrebbe essere una figata o una cagata. In generale comunque lo STARSKY è un posto molto borderline dove all'improvviso potresti ritrovarti a ballare sul cubo con una in topless e non saperti spiegare come sia successo :-))) .

Ma se anche alla fine di tutto ciò non avete combinato niente e se vi reggete ancora in piedi avete un ultima possibilità IL RIVE REGGE locale After Party che apre alle 5 di mattina è chiude alle 8 naturalmente si tratta si saldi di fine stagione quindi vi consiglio di evitare, andate a dormire e ricominciate domani.
Buona Vacanza



fila davanti al SOHO notate qualcosa di strano?


Paesaggio Ayia Napa


Monumento Ayia Napa


Monumento Ayia Napa


Senior Frog's


Limanaki Beach























4fc8a1d4-9223-40b0-8d16-1ff54cfab3ab
In questi ultimi anni ho avuto la fortuna di viaggiare un pochino e quindi voglio condividere con voi qualche consiglio utile sui luoghi che ho visitato, da oggi quindi inauguriamo questa nuova rubrica cominciando da Cipro ed in particolar modo Ayia Napa. Cipro è una fantastica isola del mar...
Post
17/11/2012 16:31:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    5

LA VITA NON E' UN PORNO ( purtroppo)

10 novembre 2012 ore 12:03 segnala
ù

Solo nei porno:
1) Le donne portano i tacchi alti a letto
2) Gli uomini non sono mai impotenti
3) Dieci secondi di cunnilingus sono piu' che soddisfacenti
4) Se un estraneo scopre una donna intenta a masturbarsi, lei non si mette a gridare ma piuttosto insiste per fare sesso con lui
5) Le donne sorridono con grazia quando gli uomini ricoprono loro il volto di sperma
6) Alle donne piace fare sesso con uomini brutti e di mezza eta'
7) Le donne gemono in modo incontrollabile quando fanno i pompini
8) Un pompino salva sempre una donna da una multa per eccesso di velocita'
9) Le donne vengono sempre nello stesso momento degli uomini
10) Tutte le donne fanno rumore quando scopano
11) Quelle tette sono vere
12) Una pratica comune e piacevole per un uomo e di prendere il proprio pene semi eretto e schiaffeggiarci ripetutamente il culo di una donna
13) Gli uomini dicono sempre "Oh, yeah" quando vengono
14) Se poi sono in due si "danno il cinque" (e la donna non obietta)
15) La doppia penetrazione fa sorridere le donne
16) Gli uomini asiatici non esistono
17) Se trovi un ragazzo e la sua fidanzata che scopano dietro ai espugli, lui non ti picchia a sangue ma ti invita a partecipare
18) C'e una trama
19) Quando prendi una donna da dietro, puoi veramente farla eccitare dandole uno schiaffetto sul culo
20) Le infermiere succhiano il ..... ai pazienti
21) Gli uomini vengono sempre fuori
22) Quando la tua ragazza ti becca mentre la sua migliore amica ti fa un pompino si rabbuia per un attimo e poi fa sesso con tutti e due
23) Le donne non hanno mai mal di testa o mestruazioni
24) Quando una donna fa un pompino e importante ricordarle di succhiarlo
25) I culi sono puliti
26) Le donne sembrano sempre piacevolmente sorprese quando slacciano i pantaloni di un uomo
27) Gli uomini non devono chiedere
28) Quando si fanno fare un pompino in piedi, gli uomini mettono sempre una mano sulla testa di lei e l'altra, orgogliosamente, sul proprio fianco
29) Alle donne piace limonare insieme subito dopo aver fatto una pompa
30) Le donne si portano sempre dietro qualche fallo di gomma di dimensioni mostruose
31) Le governanti sono felici di salire sulle scale per pulire oppure raccogliere le cose sparse sul pavimento
32) Alle donne piace schiaffeggiarsi le guance con il .....dell'uomo a cui stanno facendo un pompino
33) I bianchi e i neri vanno sempre d'accordo
34) I divani costano pochissimo
35) Per far indurire un ..... occorrono sempre almeno 10 minuti di pompino
36) Ogni donna ha una migliore amica bisex e nimfomane
37) I profilattici e le spirali non li hanno mai inventati
38) Non c'e' bisogno di fare regali o invitare a cena una donna: dopo 3 minuti che l'hai conosciuta ti sta gia' succhiando il....
39) La vaselina non serve a niente
40) Tutti gli uomini hanno il ..... lungo almeno 22 cm
41) Durante un'orgia di 2 ore se qualcuno ha bisogno di fare pipi', la fa addosso a qualcuno suscitando l'ammirazione dei presenti
42) I guardoni e i maniaci sono considerati alla stessa stregua dei filosofi o degli ingegneri
43) Quando si mangia le posate cadono sempre per terra e ci vogliono almeno 7-8 minuti per raccoglierle
44) E' sempre estate e fa sempre caldo
45) Le donne hanno pochissimi peli pubici
46) Per far godere di piu' le donne, gli uomini si schiaffeggiano il culo gridando "oinzen oinzen"
47) In mancanza di un uomo, alle donne va bene anche un cane o uncavallo
48) I tavoli da biliardo servono per scopare
49) Sulla schiena delle donne, gli uomini riescono a fare un quadro di Mir con il proprio sperma
50) Essere frustati fa benissimo
51) Alle donne piace pizzicarsi i capezzoli e in alcuni casi tirarseli all'inverosimile
52) Se la serata noiosa c'e' sempre qualche donna disposta a infilarsi qualche oggetto insolito nell'utero per ravvivare l'ambiente
53) Se un uomo e una donna stanno facendo sesso, probabilmente c'e' una che aspetta ingordamente di bere il coito di entrambi
54) Gli attori hanno fatto tanti anni di gavetta prima di avere una parte in questi film
55) Gli idraulici scopano tantissimo.
56) Le segretarie sono tali perche' sanno fare bene i pompini (questo succede anche nella realtà Garfagna docent)
57) I capi sono tali perche' amano farsi fare i pompini
e6c69515-413e-4637-b436-9340dcb09833
« immagine » ù Solo nei porno: 1) Le donne portano i tacchi alti a letto 2) Gli uomini non sono mai impotenti 3) Dieci secondi di cunnilingus sono piu' che soddisfacenti 4) Se un estraneo scopre una donna intenta a masturbarsi, lei non si mette a gridare ma piuttosto insiste per fare sesso con lui...
Post
10/11/2012 12:03:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    1

MA QUANTO CAZZO E' LUNGO STO CAMPO?

10 novembre 2012 ore 11:53 segnala
Questa è la domanda che penso tutti i ragazzi della mia generazione si sono posti almeno una volta nella vita, guardando la serie di cartoni Holly e benji. Questo dubbio amletico mi ha persegutato per anni, ma finalmente dopo anni di studio e una laurea in ingegneria, forse sono riuscito a venire a capo dall'annoso problema. Da i miei calcoli(vedi figura) risulta che il campo dovrebbe misurare per intero circa 20km. Ora, considerando che ben jhonson quando era dopato come un cavallo riusciva ad arrivare ad una velocità massima di 36Km/h, il tempo medio necessario a percorrere tutto il campo risulta essere di circa 30 minuti. Ciò spiega perchè durante un contropiede holly riusciva a rivedere il film della sua vita dal giorno del concepimento fino alla colazione prepartita. Mentre, visto che un tiro scagliato dalla metà campo riusciva ad arrivare in porta in meno di 10 secondi, si evince che l'accelerazione della palla era di circa 20G cioe' il doppio di quella di una shuttel che si allontana dall'atmosfera terrestre. Questo spiega perche Mark Landers con un tiro era in grado frantuamare anche un muro di cemento armato spesso un metro.
e10ee5bc-bca7-46de-bd8c-337bc0143148
« immagine » Questa è la domanda che penso tutti i ragazzi della mia generazione si sono posti almeno una volta nella vita, guardando la serie di cartoni Holly e benji. Questo dubbio amletico mi ha persegutato per anni, ma finalmente dopo anni di studio e una laurea in ingegneria, forse sono riusci...
Post
10/11/2012 11:53:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

LE CLASSIFICHE

06 novembre 2012 ore 19:20 segnala
Dieci occasioni in cui è stato lecito utilizzare la parola cazzo
1. "'Sta torre col cazzo che casca!" (Babele, 5000 a.C.)

2. "Piogge a tratti un cazzo!" (Noè, 4314 a.C.)

3. "Santità, lo vuole davvero su quel cazzo di soffitto?" (Michelangelo, 1566)

4. "Da dove cazzo vengono tutti questi indiani?" (Generale Custer, 1877)

5. "E quella che cazzo è?" (Sindaco di Hiroshima, 1945)

6. "E dai, chi cazzo vuoi che lo scopra?" (Bill Clinton, 1999)

7. "Cazzo, non credevo si arrabbiassero così tanto!" (Osama Bin Laden, 2001)

8. "Con questa nuova legge elettorale col cazzo che vincono!" (Silvio, aprile 2006)

9. "Ma chi cazzo ho comprato????" (Moratti, tutte le estati)

10. " Ma chi cazzo lo vota Grilo in Sicilia ( La mafia, Ottobre 2012)
010a17de-0a00-4349-bdac-8258224105d6
Dieci occasioni in cui è stato lecito utilizzare la parola cazzo 1. "'Sta torre col cazzo che casca!" (Babele, 5000 a.C.) 2. "Piogge a tratti un cazzo!" (Noè, 4314 a.C.) 3. "Santità, lo vuole davvero su quel cazzo di soffitto?" (Michelangelo, 1566) 4. "Da dove cazzo vengono tutti questi...
Post
06/11/2012 19:20:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

RISORSE UMANE

04 novembre 2012 ore 13:02 segnala
Questo è un mio vecchio post scritto quando ancora giovane virgulto mi affacciamo sul mondo del lavoro, ma rileggendolo oggi mi sembra ancora attuale.



Premesso che al momento di lavori , anche se precari, ne ho due , ho risposto ugualmente ad un annuncio su uno di questi siti per la ricerca del lavoro.

“Importante azienda leader nella progettazione di quadri elettrici ricerca personale qualificato.”

Profilo del candidato:

Laurea in ingegneria elettrotecnica: celo

Minima esperienza nel settore: celo

Buona conoscenza del pacchetto office: celo

Ottima conoscenza degli applicativi CAD: celo

Buona conoscenza della lingua inglese: mi manca.

Il contratto di assunzione sarà a tempo determinato per una durata di 4 mesi con possibilità di assunzione ( Si col cazzo).

Così finalmente anche io ho avuto la possibilità di fare il mio primo colloquio di lavoro in una di quelle aziende cazzutissime piene di manager dove non si sa mai chi comanda veramente, e che quando falliscono, mandando centinaia di operai in mezzo ad una strada, la colpa non è mai di nessuno.

Arrivo puntualissimo, entro in questa specie di hall da hotel 5 stelle, dove mi riceva una segretaria strafiga molto trendy e very fashion. Chiedo della persona che mi aveva contattato e dopo due minuti arriva uno che sembra uscito da una rivista di moda. Mi fa accomodare in una stanza e mi da un foglio da compilare.

“Io torno fra 5 minuti”.



Nome: Vi ho inviato un curriculum

Cognome: idem come sopra

Titolo di studio: mi volete prendere per sfinimento

Lavoro del padre: Che?

Lavoro della madre: cosa?

Nome cognome Ragazza/Fidanzata: mi state prendendo per il culo?

Indirizzo: vuoi pure il numero di telefono?



Finito di compilare sta cazzata comincio ad aspettare :

5 minuti ( carino questo salottino però le pareti le avrei fatte di un altro colore)

10 minuti( secondo me c’è una telecamera nascosta per vedere se mi metto le dita nel naso)

15 minuti( minchia ma questo quando arriva)

20 minuti(se mi fa aspettare altri 10 minuti mi alzo e me ne vado)

25 minuti(altri 5 minuti poi vado e gli scrivo “Impara ad essere puntuale stronzo!!” sul foglio)



Arriva il modello di Armani:

“Ha fatto?”. ( No ho bisogno di altri 20 minuti, coglione)

“Allora vediamo… come si chiama?” ( ma allora sei scemo)

“In cosa è laureato” ( hai speso milioni in master per la selezione del personale ,lo sai leggere un cazzo di curriculum o no.)

“Vedo che suo padre fa il cuoco, dove?” (ma è un colloquio di lavoro ho ti serve una dritta per portare fuori a cena quella sgallettata della tu ragazza.)

“ Mi dica con tre parole cosa cerca nella nostra azienda” ( QUANTO MI DATE. Sono tre giusto?)



“Bene ora le lascio da compilare questo test psicoattitudinale sono solo 300 domande, in mezz’ora se la cava, dopo la faccio parlare con la direzione generale.



Il tenore delle domande era al livello di “ti piacciono i fiori?” , “ vuoi fare il fioraio?”, ma per vostro diletto riporto alcune delle più significative:

“In un azienda è necessario un capo?” ( No, credo nel potere del proletariato)

“ Credi nella necessità delle regole” ( No, sono per l’anarchia totale)

“Se ti danno una direttiva che non condividi la esegui senza pensare?” ( Ma cosa è il test per entrare nel terzo Reich)

“ Pensi che la generazione precedente alla tua avesse più possibilità?” ( Sicuramente non doveva compilare test del cazzo come questi).
05a92644-b812-4ec7-be4c-73ff15354e35
Questo è un mio vecchio post scritto quando ancora giovane virgulto mi affacciamo sul mondo del lavoro, ma rileggendolo oggi mi sembra ancora attuale. « video » Premesso che al momento di lavori , anche se precari, ne ho due , ho risposto ugualmente ad un annuncio su uno di questi siti per la...
Post
04/11/2012 13:02:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    1

UNA BOTTA E VIA

03 novembre 2012 ore 18:39 segnala
.

Sguardi furtivi e sbiechi a questa R...., rubati con furbizia nelle pause del dialogo, indicano che le sue attese stanno calando ad ogni semaforo passato. Però parla e parla, ma sotto i postumi del weekend, trovo duretta stare concentrato. E poi, quando hai beccato e sai che è fatta, c'è quella sensazione di sgonfiaggio. L'hai rimorchiata e quindi scoperai, qui non si scappa, cazzo benedetto; ma a sto' punto il rituale si fa così scoglionante. Attacchi a parlare del più e del meno ed ecco: la roba più pesante è stare ad ascoltare; ma è anche la principale. Importante perché lei c'ha più bisogno di me di far finta che tutta questa faccenda c'ha sopra una vernice sociale ed è più di una scopata, più di semplice libidine animale. Però per me avrei voglia di digli chiudi quel cesso e via le mutande, non ci vedremo mai più in vita nostra, e se le nostre strade si incroceranno, nasconderemo il nostro imbarazzo con flemma e indifferenza simulata, mentre io penserò, schifosamente ai versi che fai mentre scopi e al disgusto della tua faccia appena alzata la mattina.Perché restano sole le robe negative, che comunque sono memorabili.
I.W.
c04eef1e-73a1-4657-99b0-a147ebd07586
« immagine » . Sguardi furtivi e sbiechi a questa R...., rubati con furbizia nelle pause del dialogo, indicano che le sue attese stanno calando ad ogni semaforo passato. Però parla e parla, ma sotto i postumi del weekend, trovo duretta stare concentrato. E poi, quando hai beccato e sai che è fatta...
Post
03/11/2012 18:39:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

SNUFF

03 novembre 2012 ore 14:24 segnala


Io prenderei l'autore di "MILLE MODI PER MORIRE" nuova trasmissione su DMAX e glieli farei provare tutti e mille.