Live of Spades

11 gennaio 2021 ore 15:54 segnala

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

"Se ti piace il gioco d'azzardo, ti dico che sono il tuo uomo.
Vinci qualcosa, perdi qualcosa, per me e' lo stesso.
Il piacere consiste nel giocare.
Cio' che dici non fa differenza, non condivido la tua avidita'.
L'unica carta che mi serve e'
L'Asso di picche."

Cazzo, vedere i Motörhead dal vivo ti segna per la vita ed io porto quel segno dal lontano 1983. Ebbene si sono in astinenza da concerto , è la prima volta che mi capita così faccio correre la mente alle numerose volte che ho visto i Motörhead , l'ultima discesa di Lemmy in terra italica 24/06/2014 Milano San Siro(Ippodromo del Galoppo) :Io e il "Secco" siamo qua, davanti a 'sto palco ad aspettare che entri in scena la leggenda. E' lui che mi ha procurato i biglietti. Lemmy, Phil e Mikkey ti mettono k.o. dalla prima nota. Sulla questione volumi non ci sono rivali, si sa. D'altronde loro sono gli Everything louder than everything else. Quelli che si sono aggiudicati il Guinness dei primati per il maggior numero di decibel emessi durante un live. Lemmy potrebbe essere mio padre (musicalmente lo è), quasi mio nonno, ma cazzo e' un fottuto highlander. Quel Rickenbacker emette un suonaccio di ferraglia, inconfondibile, e lui lo suona come una chitarra. Solo lui lo sa fare. Con l'asta del microfono messa in quella maniera non guarda mai quel che suona, poi da quello Shure SM57 esce ormai poco o niente, dopo cinquant'anni di Jack & Coke le corde vocali chiedono pieta', ma non c'e' storia, il rantolo e' un marchio di fabbrica. Ed invece la cosa peggiore però sono stati i suoni: pessimi per tutta la prima parte del concerto. Batteria appena percettibile, voce di Lemmy assolutamente al di sotto degli strumenti fino a “The Chase Is Better Than The Catch”; ci vogliono parecchi ritocchi per rendere almeno il suono della band dignitoso per fortuna la seconda parte del pur breve spettacolo è davvero figa.
Le parole magiche sono: We're Motörhead,and we play rock'n'roll.

"Giocando per la puntata piu' alta, danzando con il diavolo, seguendo il flusso, per me e' lo stesso.
Sette o undici, occhi di serpente ti guardano.
Raddoppiare o abbandonare, raddoppiare la posta o dividerla
L'Asso di picche."

A quel punto il terremoto e' in atto e le scosse non si arrestano per piu' di un'ora. Dal palco gli alti mi stordiscono. Dai un'occhiata al banco del mixer: ora e' tutto a manetta. Il fonico e' un vecchio ubriacone scozzese, completamente 'mbriaco, l'ho notato durante il soundcheck. I tre sul palco, di cui uno c'ha settant'anni, sembrano venti ragazzini fatti di speed: Phil mastica una cicca e spara con semplicita' impressionante assoli veloci e melodici, da rocker scafato. Mikkey sembra un lottatore di Wrestling, bicipiti enormi e criniera ossigenata. C'e' poco da fare, il "papà" e' una rockstar, si ma, sentimentale, l'ho letto nella sua biografia White line fever. So pure che non ha mai licenziato un roadie e che nelle sue richieste da backstage ci sono tre ovetti Kinder, in confezione singola perche' le sorprese sono migliori. Invece la storia che non si e' potuto cambiare il sangue perche' il plasma buono lo avrebbe ucciso e' sulla bocca di tutti, ma mi sa di stronzata. (Lemmy non l'avrebbe mai pensata una roba del genere)

"Sai che sono nato per perdere, e il gioco d'azzardo e' per i pazzi.
Ma e' cosi' che mi piace, tesoro, non voglio vivere in eterno.
E non scordarti il joker!"

Ce l'ho tatuata quella scritta: Born to lose, live to win. So che il motto di "papà" Lemmy mi aiutera' nei momenti piu' duri. Nella vita bisogna combattere e non si vive in eterno. Il joker poi e' sempre in agguato, basta saperlo giocare al momento giusto. Si sa che quando parte quel doppio pedale, sparato come una mitragliatrice, il concerto e' quasi alla fine. Ace of spades e Overkill sono le due bombe che il B-52 Motorhead sgancia per rasare al suolo ogni arena, dopo una guerra combattuta ad armi impari. Ace of spades rappresenta per la band un supplizio, il pezzo che li ha resi popolari anche ai sassi, ma dal quale non si riescono a staccare. Gli zii hanno buttato fuori piu' di venti album, ma se non suonano quel pezzo dal vivo il pubblico e' capace di qualsiasi pazzia. E i fan dei Motörhead non sembrano rassicuranti come quelli dei Pooh. 'sto cazzo di asso di spade. La voce cartavetrata di Lemmy dà il meglio alla fine quando la gente vuole i classici e note spaiate o malintesi sui ritmi contano poco: sparate a velocità siderale “Killed by Death” e “Ace of Spades” la band saluta e rientra in pochi secondi per concedere, un unico bis: “Overkill”.

"Rilancio la puntata, so che mi vuoi vedere.
Guarda le carte e piangi, ancora la mano del morto.
Te lo leggo negli occhi, dai un'occhiata e muori.
L'unica cosa che vedrai, sai che sara'
L'Asso di picche."

Quando tutto quel bordello finisce, il silenzio mi sembra irreale. Resto impalato, a bocca aperta, come se sapessi...mentre la gente se ne va. Si spengono le luci, lo spettacolo e' finito. L'asso di spade e' stato calato, i giochi sono fatti .Ma io sto qui, e come un coglione, aspetto il joker . E mentre i roadies iniziano a smontare la backline per il rientro nei camion che ripartiranno da li' a poco verso un'altra arena,mi rollo una canna aspettando che la massa defluisca,siamo rimasti una cinquantina di persone ormai, e sotto il palco solo io e il "Secco", a rollare ,che nel frattempo ha fatto amicizia col drum-roadie, tempo un attimo e il roadie si dirige fuori dal palco verso i camerini e torna con Lemmy, gli dice qualcosa indicando noi due poveri coglioni,Lemmy si sporge con un mezzo ghigno ironico mi guarda e mi fa :YOU???..yes sir,il "Secco" resta pietrificato per un attimo, poi si riprende mi guarda "stupefatto" più fatto che stupe, ma... ma te lo conosci!!!
Gli passo la canna senza dire niente, fa un tiro e mi pare di capire che dica good gangja quando fa per ridarmela gli dico this is for the road crew … io e il "Secco" ce ne andiamo via cantando Driving my way to hell and back,another room a case to pack,we are the road crew…

Thanks Dad!!!

Mi sarebbe bastato un giorno da Lemmy dei tempi d’oro… e sarei nella tomba.


2324d749-7eab-43d8-b57a-548963d98ecc
« immagine » ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- "Se ti piace il gioco d'azzardo, ti dico che sono il tuo uomo. Vinci qualcosa, perdi qualcosa, per me e' lo st...
Post
11/01/2021 15:54:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10

Commenti

  1. Jojo.990 11 gennaio 2021 ore 16:48
    mi piace leggerti, mi piace da morire leggerti
  2. bandolero82 11 gennaio 2021 ore 17:36
    :ok :clap :bye
  3. bandolero82 11 gennaio 2021 ore 17:36
    :ok :clap :bye
  4. Paolo.Indaro 12 gennaio 2021 ore 00:04
    @Jojo.990:
    Non dovrebbe!!!
    :shy
  5. Paolo.Indaro 12 gennaio 2021 ore 00:10
    @bandolero82:
    Forse dovevo partire dall'inizio :
    https://youtu.be/WD2XDxMrrKg
    :bye
  6. Jojo.990 12 gennaio 2021 ore 00:12
    Perché mai ?
  7. ombra.dargento 12 gennaio 2021 ore 09:48
    30 novembre 2019, gli strepitosi Insomnium al Winter days of metal... poi più niente.

    aggrappiamoci ai ricordi... https://youtu.be/oVu_cLFTmg4 ... e alla speranza! :-)
  8. Paolo.Indaro 12 gennaio 2021 ore 15:45
    @ombra.dargento:

    L'ultimo live a cui ho assistito era inizio Dicembre 2019:
    Exciter + Asomvel + Adversor purtroppo non ci sono immagini bel concerto,vabbè il posto è un buco e poi speravo di vedere gli Exciter in formazione originale...
    ed invece niente John,se penso che pochi mesi prima a Brescia erano in formazione originale ede io non ero andato perchè non sopporto il caldo mi girano i coglioni,ma se penso a come siamo messi ora mi girano ancora di più :bye
    https://www.youtube.com/watch?v=aVnZ07KfwRkgli Exciter aprirono con questa e poi il delirio,e ora :incazzato
  9. ombra.dargento 13 gennaio 2021 ore 10:16
    ... ed ora tutti i ricordi si fanno sentire... gli Arch Enemy e gli Amon Amarth all'Alcatraz 10 giorni prima del WDoM, il Summer di corsa per i miei LordOTL, Hansi :tvb al Metaldays...

    okkay basta! crisi d'astinenza in corso...
    https://youtu.be/QOzOckS3j-w ...
  10. Paolo.Indaro 13 gennaio 2021 ore 15:09
    @ombra.dargento:

    :testata :testata :testata

    :bye
  11. ombra.dargento 13 gennaio 2021 ore 18:58
    :devilcry
    :punk
  12. WallieBear 22 gennaio 2021 ore 00:17
    Penso che chiunque avesse vissuto un giorno da Lemmy sarebbe felice anche di stare in una tomba (nel tuo caso di sicuro)

    :picche

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.