Musica e Covid

29 gennaio 2021 ore 15:48 segnala

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Da molto si sta parlando dei danni, spesso irreparabili, all'economia dello spettacolo causati dalla pandemia, purtroppo ancora in corso e con segnali poco incoraggianti riguardo a una fine imminente. Il governo e una serie di artisti si sono vagamente mossi con promesse, sussidi, buone intenzioni, eventi (spesso finalizzati all'autopromozione piu' che all'aiuto effettivo delle maestranze e degli addetti allo spettacolo).La recondita e ottimistica speranza che fosse tutto finito e che la normalita' stesse per tornare, si sta letteralmente schiantando contro una realta' che lascia poco spazio a felici aspettative. Si preannunciano un inverno e una primavera senza concerti, per i quali, se "andra' tutto bene" sembra piu' probabile dovere attendere la prossima estate. Le conseguenze sono devastanti per un settore gia' da tempo in bilico e in crisi. Le cifre sono impressionanti. In Italia, 250.000 famiglie hanno perso il lavoro, cali del fatturato del 100%, danni per 650 milioni che lievitano a 2 miliardi e mezzo, calcolando anche l'indotto (dati a cura di AssoMusica). Un terzo dei musicisti professionisti sta valutando la possibilita' di rinunciare alla propria carriera a causa del coronavirus. Un sondaggio condotto su 2.000 membri dell'Unione dei musicisti ha rilevato che il 34% "sta considerando di abbandonare completamente il settore", a causa delle difficolta' finanziarie che devono affrontare durante la pandemia, poiche' le opportunita' di esibizione sono fortemente ridotte. Quasi la meta' ha gia' trovato lavoro al di fuori del proprio settore e il 70% non e' in grado di svolgere piu' di un quarto del proprio lavoro abituale. L'87% dei musicisti coperti da programmi di sussidio per il licenziamento e per il lavoro autonomo afferma che dovranno affrontare difficolta' finanziarie quando i programmi dovrebbero terminare in Ottobre.In tutto il mondo la situazione e' identica.I locali chiudono, non potendo sopportare ulteriori periodi di sosta, i concerti sono stati cancellati...è finita la musica!
La nave affonda, l'acqua ha invaso le stive e i locali motori.
L'ultimo bagliore di un sole che muore.

8ab4b950-8d7d-429c-97ac-624e2ce42a76
« immagine » ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Da molto si sta parlando dei danni, spesso irreparabili, all'economia dello spettacolo causati dalla pandemia, p...
Post
29/01/2021 15:48:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10

Commenti

  1. ombra.dargento 29 gennaio 2021 ore 23:20
    guardo i biglietti del Rock the castle, chissà se quest'anno si farà o se verrà posticipato ancora... 

    il sole tramonta, non muore... così la musica.
  2. Paolo.Indaro 30 gennaio 2021 ore 14:31
    @ombra.dargento
    La mia era una provocazione, lo so che il sole tramonta e la musica non finirà mai,ma mi preoccupa come viene percepita oggi la musica.Oggi gli artisti per necessità fanno concerti da "remoto"(quanto mi sta sul cazzo 'sta parola) meglio dire in streaming a 'sto punto, ma ora si va ben oltre ho letto da più parti che la musica si fa nei videogiochi (ricordo "Guitar Hero"),ma ora sembra che ci sia di peggio forse un domani resterà l'unico accesso alla musica (meglio morire prima)


    :testata
  3. ombra.dargento 01 febbraio 2021 ore 05:59
    se sarà così sì, meglio la morte! ma non ci voglio credere, non ci posso credere... credo nei numeri che hai menzionato e nel dolore di settori in ginocchio... ma vedo raccolte fondi, aste, gadget di tutti i tipi, canzoni blindate nei salotti di casa e concerti in streaming di gruppi pressoché sconosciuti accanto a quelli dei "big"... vedo ancora, nonostante tutto, che la musica alimenta la speranza :-)
  4. WallieBear 03 febbraio 2021 ore 23:28
    La nave affonda ma noi sappiamo nuotare.

    #molamia :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.