Nancy

11 luglio 2007 ore 21:39 segnala
Nancy era cosi.

Capelli lunghi,

un velo di Rimmel sulle lunghe e folte sopracciglia,

due tacchi alti e una camicia.

Nency era cosi,

e c’era pochissimo d’altro.

Ma quando si alzava dal letto,

i capelli tutti raccolti in avanti

ad accarezzarle i seni ad offrirti la schiena,

con la pelle

che solo a guardarla ne sentivi il sapore e il profumo,

mentre precipitavi sui suoi fianchi

nascosti appena dalle lenzuola.

Potevi innamorartene per questo,

e lei per questo poteva arrivare ad amarti.

Non importavano le lotte che c’erano prima e dopo, 

o in una delle bettole per gente da bene del litorale,

nella vita c’era posto solo per quell’attimo

e per la promessa di tutto il  resto.

Ma Nency era così,

un gioco che poteva regalarti una vita

col viso del sublime perdono

 ti poteva strappare la carne

dal desiderio di poterla possedere

ancora una volta,

quando inevitabilmente il gioco non le interessava più.

E quel giorno veniva per tutti,

 tutti quelli che l’avevano avuta

anche solo una volta.

Il prezzo di quell’attimo, era l’anima.

Non c’e tempo, per altro

che non sia, scappare lontano,

vivere un ora soltanto e nient’altro.

come comporre un quadro

esanime e vivo al tempo.

Non sei capace non ne hai la forza

in corpo,

ma lo spirito arde

arde e si consuma nel desiderio.

 

7928761
Nancy era cosi. Capelli lunghi, un velo di Rimmel sulle lunghe e folte sopracciglia, due tacchi alti e una camicia. Nency era cosi, e c’era pochissimo d’altro. Ma quando si alzava dal letto, i capelli tutti raccolti in avanti ad accarezzarle i seni ad offrirti la schiena, con la pelle...
Post
11/07/2007 21:39:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. notteblu7 14 dicembre 2007 ore 21:26
    ..perche' non scrivi piu' spesso?:) Lory

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.