Non tutti gli uomini.

22 febbraio 2021 ore 11:03 segnala
Sarò ripetitiva, questo discorso l'ho già fatto e prima o poi mi toccherà rifarlo.
Per il resto della mia vita, plausibilmente.
Non tutti gli uomini.
NON CE NE FREGA UN CAZZO.
Non ci interessa se tu non hai ammazzato nessuno, non ci interessa se non hai mai picchiato nessuno, non ci interessa se non hai mai commesso reati, DI TE NON CE NE FREGA UN CAZZO.
Ci frega del fatto che gli uomini ammazzino le donne.
E grazie a sta cippa che NON TUTTI GLI UOMINI, ci avete prese per cretine?!
Vi rode tanto il culo che la vostra categoria stia facendo una gran merda?
Avete la coda di paglia?
Oh nini, ti piange il cuore ad essere un uomo, quando gli altri uomini, brutti e cattivi, fanno cose brutte brutte brutte che non faresti mai?
Povera stella.
Allora sai cosa, per non ferire la tua fragile sensibilità di completo innocente, faremo un disclaimer, vuoi?
Gli uomini (MA NON TUTTI SIA MAI) ammazzano le donne.
Ahhhh, ti piace?
Evidentemente il sottointeso non bastava, siamo all’asilo qua.
ALL’ASILO.
“Bambini, chi ha dato fuoco al formicaio?” e si alza un coro di “IO NO!”.
Non tutti gli uomini ammazzano le donne, tutti dicono “io no”, ma una volta a settimana (o più) una di noi viene accoppata.
E non perché ci resta secca durante una rapina in banca o mentre attraversava sulle strisce, no, la accoppano proprio perché è una donna.
Ci tirano il collo perché abbiamo la pretesa di fare qualcosa della nostra vita senza includerli.
Gli uomini (MA NON TUTTI SIA MAI) non sono proprio abituati a questa faccenda del potere femminile di fare il cazzo che ci pare.
D'altronde se li cresci a pane e “il vero uomo non deve chiedere mai”, poi che diavolo pretendi?
Quanto è romantico un uomo che non si ferma al primo “no” e continua a corteggiarti?
È romanticissimo, finché non chiami i carabinieri, non cambi numero e indirizzo, non avvisi tutta la tua famiglia e i tuoi amici di stare attenti.
Finché non ti svegli nel cuore della notte con il terrore che sia appostato in strada, il cuore in procinto di esplodere, la bocca secca e gli occhi fradici.
E se non l’hai mai fatto, se non hai mai chiamato la tua ex 1, 2, 10 volte di troppo, se non l’hai mai raggiunta sotto casa, se non hai mai minacciato di ammazzare/malmenare questo o quello spasimante, se non hai mai provato fastidio per la sua gonna corta o la sua foto in bikini, se non hai mai cercato di impedirle di ballare, di mettersi in topless, di scoprire il culo, se non l’hai mai chiamata troia/puttana/stronza solo perché ha scelto un altro o ti ha dimenticato troppo in fretta, se non hai mai cercato di distruggerne la reputazione, se non hai mai giudicato una donna facile sottintendendo un velato disprezzo, se non ti sei mai sentito intimidito da una donna che dice ciò che pensa, che non si mette mai da parte, che aspira ad avere successo, se non hai mai preferito una che ti asseconda, che ti fa spazio, che ti ascolta rapita senza mai interrompere, se non hai mai pensato che le donne siano nate per essere madri e prendersi cura della casa e della famiglia, se non hai mai creduto, mai, nemmeno per un secondo, che un professionista maschio sia naturalmente più adeguato di una femmina, se non hai mai pensato che le donne non possono ricoprire alcuni ruoli perché “troppo instabili”, se non hai mai pensato che gli uomini devono essere un po’ stronzi per piacere alle donne, che un uomo senza soldi, senza una posizione, senza il giusto atteggiamento è un mezzo uomo, se non hai mai pensato che le donne siano incapaci di vera sorellanza e siano sempre pronte a parlarsi alle spalle, se non hai mai pensato che le peggiori nemiche delle donne siano le donne, se non hai mai creduto che stare con una donna significhi che lei sia tenuta a soddisfarti e che insistere per avere piacere quando lei non ha voglia faccia parte dei ruoli, se non hai mai creduto che un uomo sia giustificato nell’aspettarsi soddisfazione o nel tradire se non la ottiene, se non hai mai creduto che una donna senza orgasmi sia frigida o che abbia avuto a che fare solo con incapaci, ma che di base la colpa sia sua, se non l’hai mai pensato, se non hai mai riso per le battute sessiste, se non hai mai fatto finta di niente davanti alla foto senza faccia di una donna nuda o di uno spezzone porno, se non hai girato la testa nell’altra direzione quando i tuoi amici facevano una, o alcune, o tutte le cose che ho elencato, allora tu non sei parte del problema.
E probabilmente non sei né uomo né donna né cresciuto nella mia stessa società, perché alcune di quelle cose le ho fatte e giustificate anche io.
Se non sei parte del problema e sei il prototipo del perfetto uomo femminista, puoi accomodarti in fondo alla sala, il tuo premio ti verrà consegnato quanto prima.
Ah, ovviamente non è vero, non esistono premi per la tua categoria, PERCHE’ NON ESISTE.
Lo capisci il punto?
Il punto è che il tuo culo è seduto in cima ad un privilegio.
Il privilegio di non essere ammazzato per il fatto di essere nato con il pene.
Puoi fare pace con questo concetto.
Non è una colpa avere un privilegio, ma chi non ce l’ha sta lottando duramente per raggiungere la parità.
Per ottenere cose che a te vengono date senza chiedere, di cui non ti accorgi nemmeno, che vanno dall’essere pagate lo stesso stipendio al poter agire liberamente senza vincere un premio di 30 coltellate.
Ognuna delle donne della tua vita, per una mera questione statistica, ha subito una violenza fisica e/o psicologica da parte di un uomo, solo per il fatto di essere nata con la vagina.
Una molestia, un fischio, insistenza, mani addosso, insulti, stupri, aggressioni ed ogni sfumatura presente tra queste cose.
Ogni donna che hai intorno, da tua madre alla commessa della Coop.
Quante precauzioni prendi per non subire violenza sessuale quando esci di casa?
Nessuna?
Ma pensa un po’.
Non tutti gli uomini ci faranno del male, ma stai pur certo che in mezzo uno lo becchiamo sempre.
Di sapere che tu credi di non essere tra quelli non ce ne facciamo niente.
Niente di niente.
Se davvero non vuoi essere tra quelli, hai molto lavoro da fare ed il primo passo è smettere di crederti il centro del discorso.
Possiamo vivere senza sapere che non ammazzi le donne.
Non possiamo vivere se continuano ad ammazzarci.
Capito?
c8804ee6-d604-4347-8ae4-3fca2a632ef8
Sarò ripetitiva, questo discorso l'ho già fatto e prima o poi mi toccherà rifarlo. Per il resto della mia vita, plausibilmente. Non tutti gli uomini. NON CE NE FREGA UN CAZZO. Non ci interessa se tu non hai ammazzato nessuno, non ci interessa se non hai mai picchiato nessuno, non ci interessa se...
Post
22/02/2021 11:03:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. fionagold 10 maggio 2021 ore 17:18
    complimenti, spero migliorino le cose.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.