*La Formica Rossa** Poesia dei doni di Jorge Luis Borges

24 agosto 2020 ore 12:24 segnala
Ringraziare voglio il divino
labirinto degli effetti e delle cause
per la diversità delle creature
che compongono questo singolare universo,
per la ragione, che non cesserà di sognare
un qualche disegno del labirinto,
per il viso di Elena e la perseveranza di Ulisse,
per l’amore, che ci fa vedere gli altri
come li vede la divinità,
per il saldo diamante e l’acqua sciolta,
per l’algebra, palazzo dai precisi cristalli,
per le mistiche monete di Angelus Silesius,
per Schopenhauer,
che forse decifrò l’universo,
per lo splendore del fuoco
che nessun essere umano può guardare senza uno stupore antico,
per il mogano, il cedro e il sandalo,
per il pane e il sale,
per il mistero della rosa
che prodiga colore e non lo vede,
per certe vigilie e giornate del 1955,
per i duri mandriani che nella pianura
aizzano le bestie e l’alba,
per il mattino a Montevideo,
per l’arte dell’amicizia,
per l’ultima giornata di Socrate,
per le parole che in un crepuscolo furono dette
da una croce all’altra.
per quel sogno dell’Islam che abbracciò
mille notti e una notte,
per quell’altro sogno dell’inferno,
della torre del fuoco che purifica,
e delle sfere gloriose,
per Swedenborg,
che conversava con gli angeli per le strade di Londra,
per i fiumi segreti e immemorabili
che convergono in me,
per la lingua che, secoli fa, parlai nella Northumbria,
per la spada e Tarpa dei sassoni,
per il mare, che è un deserto risplendente
e una cifra di cose che non sappiamo,
per la musica verbale dell’Inghilterra,
per la musica verbale della Germania,
per l’oro, che sfolgora nei versi,
per l’epico inverno,
per il nome di un libro che non ho letto: Gesta Dei per Francos
per Verlaine, innocente come gli uccelli,
per il prisma di cristallo e il peso d’ottone,
per le strisce della tigre,
per le alte torri di San Francisco e dell’isola di Manhattan
per il mattino nel Texas,
per quel sivigliano che stese l’Epistola Morale
e il cui nome, come egli avrebbe preferito, ignoriamo,
per Seneca e Lucano, di Cordova,
che prima dello spagnolo scrissero
tutta la letteratura spagnola,
per il geometrico e bizzarro gioco degli scacchi,
per la tartaruga di Zenone e la mappa di Royce,
per l’odore medicinale degli eucalipti,
per il linguaggio, che può simulare la sapienza,
per l’oblio, che annulla o modifica il passato,
per la consuetudine,
che ci ripete e ci conferma come uno specchio,
per il mattino, che ci procura l’illusione di un principio
per la notte, le sue tenebre e la sua astronomia,
per il coraggio e la felicità degli altri,
per la patria, sentita nei gelsomini
o in una vecchia spada,
per Whitman e Francesco d’Assisi, che scrissero già questa poesia,
per il fatto che questa poesia è inesauribile
e si confonde con la somma delle creature
e non arriverà mai all’ultimo verso
e cambia secondo gli uomini,
per Frances Haslam, che chiese perdono ai suoi figli
perché moriva così lentamente,
per i minuti che precedono il sonno,
per il sonno e la morte,
per due tesori occulti,
per gli intimi doni che non elenco,
per la musica, misteriosa forma del tempo.




2dd9a771-8546-4def-ad4e-fc64c2cb61e2
Ringraziare voglio il divino labirinto degli effetti e delle cause per la diversità delle creature che compongono questo singolare universo, per la ragione, che non cesserà di sognare un qualche disegno del labirinto, per il viso di Elena e la perseveranza di Ulisse, per l’amore, che ci fa vedere...
Post
24/08/2020 12:24:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

*Bellezza*

04 agosto 2020 ore 14:06 segnala
mettere al mondo bellezza e rimanere sé stessi








a8fb05ce-a3ce-4dac-a943-018166ae48af
mettere al mondo bellezza e rimanere sé stessi « video » « immagine »
Post
04/08/2020 14:06:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

* LOVE

28 luglio 2020 ore 11:23 segnala
Allora le mie mani cercano di affondare nei tuoi capelli, carezzare lentamente la profondità dei tuoi capelli mentre ci baciamo come se avessimo la bocca piena di fiori o di pesci, di movimenti vivi, di fragranza oscura. E se ci mordiamo il dolore è dolce, se soffochiamo in un breve e terribile assorbire simultaneo del respiro, questa istantanea morte è bella. E c’è una sola saliva e un solo sapore di frutta matura, e io ti sento tremare stretta a me come una luna nell’acqua.


Julio Cortazar, da “Rayuela , Il gioco del mondo”( Einaudi, 2004)



be5c323c-1ddb-443a-9949-2a0fd94409c2
Allora le mie mani cercano di affondare nei tuoi capelli, carezzare lentamente la profondità dei tuoi capelli mentre ci baciamo come se avessimo la bocca piena di fiori o di pesci, di movimenti vivi, di fragranza oscura. E se ci mordiamo il dolore è dolce, se soffochiamo in un breve e terribile...
Post
28/07/2020 11:23:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Da L' Antologia di Spoon River

27 luglio 2020 ore 20:20 segnala
Questo è il dolore della vita: che si può essere felici solo in due;
e i nostri cuori rispondono a stelle che non vogliono saperne di noi.



Serepta Mason

La corolla della mia vita avrebbe potuto sbocciare da ogni lato
se un vento crudele non avesse tarpato i miei petali
sul lato che voi nel villaggio potevate vedere.
Dalla polvere innalzo una voce di protesta:
il mio lato in fiore non lo vedeste mai!
Voi che vivete, siete davvero degli sciocchi,
voi che non conoscete le vie del vento
e le forze invisibili
che governano il processo della vita.

Edgar Lee Masters
3f757d63-8a0e-4062-beec-69e04d4d2fbe
Questo è il dolore della vita: che si può essere felici solo in due; e i nostri cuori rispondono a stelle che non vogliono saperne di noi. Serepta Mason La corolla della mia vita avrebbe potuto sbocciare da ogni lato se un vento crudele non avesse tarpato i miei petali sul lato che voi nel...
Post
27/07/2020 20:20:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Ama e inventa.

27 luglio 2020 ore 10:04 segnala
Chi ama inventa le cose che ama.
Forse sei giunta quando io ti sognavo.
E improvvisamente s’è accesa la fiamma.
Era la brace sopita che si svegliava.
Un nuovo volo sopra le macerie,
nell’aria sorpresa rintoccavano campane,
suonate da quegli angeli speciali
che hanno il dono di far resurrezioni.
Un ritmo divino?
Semplicemente
il palpitare dei nostri cuori
che battevano uniti e a festa,
o solitari, con un ritmo triste.
Mio povero, mio grande amore lontano,
nemmeno sai tu quanto bene fa alla gente
aver sognato
e aver vissuto il sogno.
M.Q.



.
3dbbe962-0a7e-4918-b061-65834163cb36
Chi ama inventa le cose che ama. Forse sei giunta quando io ti sognavo. E improvvisamente s’è accesa la fiamma. Era la brace sopita che si svegliava. Un nuovo volo sopra le macerie, nell’aria sorpresa rintoccavano campane, suonate da quegli angeli speciali che hanno il dono di far resurrezioni. Un...
Post
27/07/2020 10:04:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

**

26 luglio 2020 ore 17:59 segnala
La voce dei tuoi occhi
è più assordante
di qualsiasi silenzio.




8657c6c3-511c-48d5-bbef-ff4a011a1fd0
La voce dei tuoi occhi è più assordante di qualsiasi silenzio. « video »
Post
26/07/2020 17:59:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Note di te**

26 luglio 2020 ore 13:46 segnala
Un altro giorno sta per andare
e io sono felice
di aver incrociato
il tuo cammino,
qualsiasi cosa succeda,
so che sta qui la bellezza della vita.

I tuoi occhi li ho visti in sogno,
chiudendo i miei mille volte.
E siamo statie siamo nudi dentro,
l’uno davanti all’altra,
solo noi stessi,
senza corpo,
solo anime,
speranze e debolezze.

Tu eri già poesia
senza bisogno che io ne scrivessi una.

Carlo Bramanti



ccd03e21-3a48-409f-a032-29aa46126297
Un altro giorno sta per andare e io sono felice di aver incrociato il tuo cammino, qualsiasi cosa succeda, so che sta qui la bellezza della vita. I tuoi occhi li ho visti in sogno, chiudendo i miei mille volte. E siamo statie siamo nudi dentro, l’uno davanti all’altra, solo noi stessi, senza...
Post
26/07/2020 13:46:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment