Ho sempre saputo di essere simile ......ad un riccio

10 febbraio 2015 ore 11:40 segnala


Ho sempre saputo di essere simile ad un riccio. Di solito mi paragonano ad esserini dolci perché è questo il tratto dominante che appare subito ma non è così, almeno non più.
Mi difendo. Sono un riccio e i miei aculei servono soltanto a proteggermi. Quando fiuto anche solo da lontano il tanfo della sofferenza faccio cento passi indietro, mi richiudo su me stessa e mi allontano, divento gelida come se l'amore non m'avesse mai sfiorata. Non mostro più la mia sofferenza, il mio male e i miei dubbi, neanche l'amore. La mia forza estrema è solo un'apparenza, è quel che io scelgo di mostrare ma dentro le mie costole sono oppresse. Sono così cambiata ed io dicevo sarei rimasta sempre la stessa. Neanche più le belle parole mi addolciscono, che trasformazione.
524149a7-63b7-47c7-ab39-562c0dc3aae4
« immagine » Ho sempre saputo di essere simile ad un riccio. Di solito mi paragonano ad esserini dolci perché è questo il tratto dominante che appare subito ma non è così, almeno non più. Mi difendo. Sono un riccio e i miei aculei servono soltanto a proteggermi. Quando fiuto anche solo da lontano...
Post
10/02/2015 11:40:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Le parole... quanto possono far male le parole?

06 febbraio 2015 ore 16:22 segnala



Le parole... quanto possono far male le parole? sono una sequenza di sillabe e di lettere che combinate assieme possono aprire le porte del paradiso......o dell'inferno.
Le tue mi hanno ferito pur non essendo nè dure, ne cattive, ma sono giunte improvvisamente senza motivo.Hai detto che non volevi piu' vedermi, che ti eri stufato e mi hai chiesto di aspettare, non è quello che volevo!Forse sapevo ed ero pronta a tutto questo,ma tale consapevolezza non lenisce in alcun modo la sofferenza che mi ha aggredito e che ora mi riempie.
Anch'io sono stata chiara e non cambierò quello che ho detto:"amici, alla fine è ciò che vuoi tu anche se non credo che tu sia d'accordo con la parola amici visto che hai messo un muro tra noi!"Se penso che sono bastate tre parole, tre fottutissime parole per firmare la mia condanna "a morte", tre uniche e terribili parole, parole che ti ho detto perchè nel mio cuore suonavano, come nei miei pensieri "io voglio bene" e non ti vedrò più.La disperazione è inspiegabile e inevitabile, è qualcosa che scava nell'anima, la distrugge lentamente, senza che io possa oppormi a tale sfacelo, non riesco a reagire, non ancora..Cerchero' di non pesarti per dimenticarti, cerchero' di di voltar pagina, perchè continuare a pensarti sapendo che non sarai più mio,
è una pena troppo grande da sopportare.Tu non immagini neanche quante volte avrei voluto poterti abbracciare, baciare, coccolare.. invece non potevo farlo, e questa era forse la più terribile delle sofferenze.
Avrei voluto poterti amare con devozione e tenerezza,con dolcezza e con tutto ciò che sò di poterti dare.
Avrei voluto che tu ti lasciassi amare senza nessuna pretesa, non chiedevo altro,ma tu hai condannato questo amore ad una lenta agonia che prima o poi doveva morire lasciando
una cicatrice,che spero il tempo possa guarire.Volevo solo dirti una cosa, poi chiudo qui: ti auguro di rimanere da solo nel momento in cui avrai bisogno, e se per caso un giorno avrai voglia di sentirmi o vedermi... non cercarmi,
troveresti una persona diversa da quella che hai lasciato, uno che di sicuro a te non piacerebbe, perchè non sarò più la tua patatina che freme ad ogni tua parola, ma una persona che saprà respingerti e trattarti con freddezza.
f472ec09-17d9-413c-bb89-9a7a6c0c8f1c
« immagine » Le parole... quanto possono far male le parole? sono una sequenza di sillabe e di lettere che combinate assieme possono aprire le porte del paradiso......o dell'inferno. Le tue mi hanno ferito pur non essendo nè dure, ne cattive, ma sono giunte improvvisamente senza motivo.Hai detto...
Post
06/02/2015 16:22:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

LA FAVOLA DELL’AMORE E DELLA FOLLIA

31 gennaio 2015 ore 15:39 segnala


Una simpaticissima favoletta che
ci rivela una verità che ben verifichiamo…
sulla nostra pelle quando…

La Follia decise di invitare i suoi amici a prendere un caffè da lei.
Dopo il caffè, la Follia propose:
“Si gioca a nascondino?”.
“Nascondino? Che cos’è?” – domandò la Curiosità.
“Nascondino è un gioco.
Io conto fino a cento e voi vi nascondete.
Quando avrò terminato di contare, cercherò e
il primo che troverò sarà il prossimo a contare”.
Accettarono tutti ad eccezione della Paura e della Pigrizia.
“1.. 2.. 3.. – la Follia cominciò a contare.
La Fretta si nascose per prima, dove le capitò.
La Timidezza, timida come sempre, si nascose
in un gruppo d’alberi.
La Gioia corse in mezzo al giardino.
La Tristezza cominciò a piangere, perché non
trovava un angolo adatto per nascondersi.
L’ Invidia si unì al Trionfo e si nascose
accanto a lui dietro un sasso.
La Follia continuava a contare mentre i suoi
amici si nascondevano.
La Disperazione era disperata vedendo che la
Follia era gia' a novantanove.CENTO! – gridò la Follia – Comincerò a cercare.”
La prima ad essere trovata fu la Curiosità,
poiché non aveva potuto impedirsi
di uscire per vedere chi sarebbe stato il primo ad essere scoperto.
Guardando da una parte, la Follia vide il Dubbio
sopra un recinto che non sapeva da quale lato si sarebbe meglio nascosto.
E così di seguito scoprì la Gioia, la Tristezza, la Timidezza.
Quando tutti erano riuniti, la Curiosità
domandò: “Dov’è L’Amore?”.Nessuno l’aveva visto.
La Follia cominciò a cercarlo.
Cercò in cima ad una montagna, nei fiumi sotto le rocce.
Ma non trovò l’Amore.
Cercando da tutte le parti, la Follia vide un rosaio, prese un pezzo di legno
e cominciò cercare tra i rami, allorché ad un tratto sentì un grido.
Era l’Amore, che gridava perché una spina gli aveva forato un occhio.
La Follia non sapeva che cosa fare.
Si scusò, implorò l’Amore per avere il suo perdono
e arrivò a promettergli di seguirlo per sempre.
L’Amore accettò le scuse.


Ancor oggi, l’ Amore è cieco
e la Follia l’accompagna sempre.
810818f7-0d57-4e67-a636-108618d79315
« immagine » Una simpaticissima favoletta che ci rivela una verità che ben verifichiamo… sulla nostra pelle quando… La Follia decise di invitare i suoi amici a prendere un caffè da lei. Dopo il caffè, la Follia propose: “Si gioca a nascondino?”. “Nascondino? Che cos’è?” – domandò la Curiosità. “...
Post
31/01/2015 15:39:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Certo che.........

31 gennaio 2015 ore 15:25 segnala



Certo che ti farò del male.
Certo che me ne farai.
Certo che ce ne faremo.
Ma questa è la condizione stessa dell’esistenza.
Farsi primavera, significa accettare il rischio dell’inverno.
Farsi presenza, significa accettare il rischio dell’assenza.
-Il Piccolo Principe-
e1677215-2c82-4705-aa34-b50d648b0db4
« immagine » Certo che ti farò del male. Certo che me ne farai. Certo che ce ne faremo. Ma questa è la condizione stessa dell’esistenza. Farsi primavera, significa accettare il rischio dell’inverno. Farsi presenza, significa accettare il rischio dell’assenza. -Il Piccolo Principe-
Post
31/01/2015 15:25:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

°°°L'AMICIZIA NON HA CONFINI°°°

26 gennaio 2015 ore 23:15 segnala



Tanti kilometri possono dividere le persone,
tanto spazio può esserci tra di loro,
ma ciò che insieme si condivide,
si confronta, si discute, si prova,
sono momenti che restano come ricordi
indelebili dentro al cuore di ognuno...
C'è chi con la sua semplicità
sa donare sempre qualcosa di speciale,
che con la sua allegria
sa rendere gioioso ogni istante,
che con la sua dolcezza
se rendere magico ogni giorno...
L'Amicizia non ha confini...
E in questa giornata come donna, come amica, come colei
che ha raccolto e custodisce con cura
la tua grande "AMICIZIA",
ti mando questo bacio e lo affido al vento,
affinchè lo possa trasportare fin da te!
96c79b15-2426-4c56-a876-5df9f1bb534c
« immagine » Tanti kilometri possono dividere le persone, tanto spazio può esserci tra di loro, ma ciò che insieme si condivide, si confronta, si discute, si prova, sono momenti che restano come ricordi indelebili dentro al cuore di ognuno... C'è chi con la sua semplicità sa donare sempre qualco...
Post
26/01/2015 23:15:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Amore è tutto ciò che aumenta...............

24 gennaio 2015 ore 23:19 segnala


Amore è tutto ciò che aumenta, allarga, arricchisce la nostra vita, verso tutte le altezze e tutte le profondità. L’amore non è un problema, come non lo è un veicolo; problematici sono soltanto il conducente, i viaggiatori e la strada.
(Franz Kafka)
88a362b6-d38a-49c9-af5b-9f63d452cc30
« immagine » Amore è tutto ciò che aumenta, allarga, arricchisce la nostra vita, verso tutte le altezze e tutte le profondità. L’amore non è un problema, come non lo è un veicolo; problematici sono soltanto il conducente, i viaggiatori e la strada. (Franz Kafka)
Post
24/01/2015 23:19:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Sei un punto interrogativo enorme

22 gennaio 2015 ore 21:47 segnala



Sei un punto interrogativo enorme. Grandissimo, forse il più grande che mi si sia mai piantato davanti!
E per la prima volta davvero non so cosa fare...
Le altre volte c'erano una, due o tre alternative, potevo rifletterci e scegliere.
Ma adesso?
E forse proprio questo è che mi spinge verso te.
Potresti essere il sole che mi brucia e mi ustiona in un minuto oppure la neve che si infila dietro il collo e mi congela la spina dorsale!
Ma in ogni caso sei uno shock incredibile...
Sei entrato in punta di piedi senza nemmeno volerlo, e in un mese hai capovolto ogni mia convinzione!
"Non prenderò mai una cotta per un ragazzaccio!"
Sbam!
Cambi di prospettiva.
Non riesco neanche a scrivere con lucidità di te.
Cosa sei? So davvero poco di te!
Io che mi fisso con qualcuno che non conosco fino in fondo?
Cosa sono? So davvero poco anche di me stessa, adesso.
Lo so cosa sei. La mia scommessa a cuore aperto.
micia
8e8ce029-b6a3-404d-b052-f3865061fece
« immagine » Sei un punto interrogativo enorme. Grandissimo, forse il più grande che mi si sia mai piantato davanti! E per la prima volta davvero non so cosa fare... Le altre volte c'erano una, due o tre alternative, potevo rifletterci e scegliere. Ma adesso? E forse proprio questo è che mi spi...
Post
22/01/2015 21:47:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La sua convinzione,..........

21 gennaio 2015 ore 21:03 segnala


La sua convinzione, che io ci sia sempre, sarà l'inganno di una lontananza inattesa. Sarà quel suo stesso modo di fare a darmi quel senso di estraneità. Allora a quel punto, non mi resta che andare, dove solo i ricordi saranno memoria di alcuni momenti. Ritornerò li, dove ci fù la nascita della nostra conoscenza. E da li che farò due passi indietro. Così tutto sembra non essere mai esistito.
ab7c7d6f-a823-4000-9638-26c0c9aa1cd8
« immagine » La sua convinzione, che io ci sia sempre, sarà l'inganno di una lontananza inattesa. Sarà quel suo stesso modo di fare a darmi quel senso di estraneità. Allora a quel punto, non mi resta che andare, dove solo i ricordi saranno memoria di alcuni momenti. Ritornerò li, dove ci fù la na...
Post
21/01/2015 21:03:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Ho dato troppo a chi.....

20 gennaio 2015 ore 21:02 segnala


Ho dato sempre troppo a chi non ha
mai saputo apprezzare quel che riceveva,
Ho messo sempre troppo cuore,
la dove ho trovato di tutto meno che anima,
Mi sono fidata con tutta me stessa,
Quando dovevo correre a gambe levate,
Ho detto spesso ''non fa niente'',
Quando dovevo mandare a quel paese.
Sono stata sempre e comunque me stessa,
Anche se avrei dovuto essere più ''stronza''.
Il risultato....oggi sono più diffidente,
Anche se vorrei che qualcuno guardi oltre
la mia diffidenza,per guarire un cuore....
Troppo ferito...per troppa fiducia messa
Nelle persone.....sbagliate.
24df8d37-34fb-4a7b-ad41-55fbc8cff906
« immagine » Ho dato sempre troppo a chi non ha mai saputo apprezzare quel che riceveva, Ho messo sempre troppo cuore, la dove ho trovato di tutto meno che anima, Mi sono fidata con tutta me stessa, Quando dovevo correre a gambe levate, Ho detto spesso ''non fa niente'', Quando dovevo mandare a q...
Post
20/01/2015 21:02:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

ANCORA UNA VOLTA LACRIME......IN ME.....

18 gennaio 2015 ore 11:09 segnala



Riflettere sugli avvenimenti che caratterizzano la tua giornata...
Riflettere senza giungere a nessuna conclusione produttiva...
Riflettere per rendersi conto che NON c'è una conclusione, o almeno non c'è quella che piacerebbe a te.
Certo che sei proprio un bastardo.
O meglio sono io un'ingenua che ancora aspetta un tuo gesto.
E' vero e ho sempre saputo che siamo figli di due mondi diversi; la mia vita non ha nulla a che fare con la tua. Forse vi ero entrata ma solo come un'illusione.. in realtà non ci sono mai stata seriamente.. non ho mai contato nulla.
Leggi nel mio sguardo la sofferenza più profonda e disperata che hai mai letto neglio occhi di qualcuno? Credo di no.Semplicemente perchè tu non sai leggere nel cuore degli altri.. tu il cuore degli altri sai solo distruggerlo come distruggi tutte le persone che ti stanno intorno e che ti trasmettono amore.
Ti piace provocarmi.. ti diverti a farmi indisporre.. ti diverti a vedere le mie reazioni.. ma mio caro credo che dopo ieri sera tu ti sia reso conto che il mio sguardo sarà per sempre impassibile.
Dentro sto morendo ma tu non lo capirai mai.. perchè sarebbe quella la tua forza per farmi altro male.
Dimmi: ti sei divertito a raccontarmi come ti ama e quanto e brava a letto, come ti fa sentire giovane visto che ha 13 anni meno dite? cosa ti aspettavi? che ti supplicassi di non andartene via in sua compagnia?
La verità è che sei solo un codardo perchè non ha il coraggio di guardarmi negli occhi e di stare a testa alta: sei un vigliacco e non cambierai mai e poi mai.se è solo da decidere che vita si vuol vivere.. perchè guardarsi e fingere non è da me...
Perchè non è un dovere, tornare insieme e vivere una storia che non ci appartiene più...
Stavo lì seduta a contare le mie dita, a volte mi sbagliavo e ripetevo.. e il tempo mi passava dentro come una ferita, si allargava e mi faceva male..
Pensavo fosse amore e invece no.. erano soltanto DUE PAROLE.
Stavo lì nell'ombra, riflessa di profilo.. a provare le espressioni contro un vetro..
Pensavo fosse un fiore che conoscevo già.. e invece aveva spine tutte intorno.. che pungono e fa male.. pensavo fosse amore.
Parlami.. io ti prego non respingermi.. dimmi se ti ho perso oppure no.
Ho creduto a lui.. alle labbra sue.. un errore da pagare.
Ho creduto che non fossi.. nelle mani, nella mia testa, nei miei muscoli..
Parlami.. per favore non escludermi.. E dimmi se è finita oppure c'è nel tuo dolore, un raggio di sole che non scalda ma non muore.. Ho bisogno di sentirti qui..
Io spero che anche tu, che un giorno anche tu, ritroverai questa emozione..
Quando stamani mi hai lasciato, al telefono hai detto addio a tutto ciò che pensavo ci fosse tra noi e in questa vita sto toccando il fondo grazie a te.
Ma tutte queste parole per dirti che mi manchi e che so di avere sbagliato nei tuoi confronti ma non distruggere ogni più piccola parte della mia testa e del mio corpo.
Non distruggermi perchè io ti voglio ancora.
0e91a952-1925-4806-9f2d-25e6d894c241
« immagine » Riflettere sugli avvenimenti che caratterizzano la tua giornata... Riflettere senza giungere a nessuna conclusione produttiva... Riflettere per rendersi conto che NON c'è una conclusione, o almeno non c'è quella che piacerebbe a te. Certo che sei proprio un bastardo. O meglio sono...
Post
18/01/2015 11:09:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1