Voler bene ad una persona significa soprattutto rispettare l

25 dicembre 2014 ore 15:49 segnala



Voler bene ad una persona significa soprattutto rispettare le sue scelte, anche se la portano lontano da noi?

Voler bene ad una persona significa desiderare la sua felicità, ma va considerata anche la forza del sentimento, certamente se è sincero si tenderà a volere la felicità della persona in questione, e quindi si agirà secondo ciò che si ritiene meglio per essa, in accordo anche con la nostra indole. Voler bene a una persona non significa per forza rispettare le scelte fatte da essa, ma implica lo starle accanto a prescindere dalle scelte che fa, le quali a volte ci danneggiano e sono, possono essere, causa della fine d'un rapporto affettivo. Fatta questa premessa, c'è affetto e affetto. Se si parla d'amore, di vero amore, si farà qualsiasi cosa per rendere felice quella persona, ma non per generosità; lo si farà proprio per quell'egoismo. La sua sofferenza ci ferirebbe, e proprio per amor nostro, amore invaghito d'una cosa tanto bella, il cui solo sorriso piacere ci dona, non potremo fare altro che favorirne la gioia, sia pure spesso sbagliando. Alla fine non esistono veri e propri sbagli, forse. In ogni caso un amore vero, maturo, lascerebbe andare l'oggetto dell'amore, certo, si soffrirebbe per la sua assenza, ma un amore maturo chiederebbe: sarò davvero felice tenendola in gabbia? Non si può essere davvero felici ammirando la tristezza del proprio amore. Sarebbe romantico, bello, poetico finire qui, invece no. C'è l'amicizia, c'è la cotta, l'infatuazione... Esistono tante cose, tanti affetti, alcuni anche simulati e nessuno paragonabile all'amore. Per amore si lascia andare, si lascia sbagliare e spesso si sbaglia, ma nessuno sbaglio è tale, è esperienza, è vita vissuta com'era desiderata, anche se nulla è andato come ci si augurava. Perché nell'amicizia non è lo stesso? L'amicizia è per esigenza, son ben pochi gli amici per cui si prova affetto, sentimento. Sono amici quando serve, di facciata, ma anche se si trattasse di veri amici, l'amico è molto più oggetto della dolce metà. L'amico serve, all'amico ci si appoggia, e l'amico non lo si ama. Diviene membro della famiglia, un essere con cui in modo più o meno stretto si convive, senza quasi farci caso, per abitudine. L'amico è rivale in amore e nella vita, non oggetto d'ammirare. E' persona e non cosa delicata, nella migliore delle ipotesi. Innamorarsi, poi, non è nemmeno quello amare, è il semplice provare interesse, solitamente affettivo, per una persona che si desidera possedere, avere. Tutto questo senza dimenticare la cotta, poco meno dell'innamoramento, dell'infatuazione, diversa dall'attrazione fisica, anche se non significa che non la contempli. Si può volere una persona in tanti modi, in tanti sensi. Ma chi si ama, non lo si vuole, si desidera solo vederne il sorriso... Quindi si, o meglio, per rispondere in modo definitivo alla domanda, si vuole bene ad una persona nella misura in cui si è disposti a rinunciarvi per vederla felice, voler bene a qualcuno significa proprio accettare le sue scelte, anche se significa separarsi. Vuol dire accettare, non necessariamente rispettare.
38cb85da-12b3-41b8-900a-5027cfcb64e7
« immagine » Voler bene ad una persona significa soprattutto rispettare le sue scelte, anche se la portano lontano da noi? Voler bene ad una persona significa desiderare la sua felicità, ma va considerata anche la forza del sentimento, certamente se è sincero si tenderà a volere la felicità del...
Post
25/12/2014 15:49:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Commenti

  1. LuceMary 25 dicembre 2014 ore 18:22
    Questo bel pensiero che tocca la spiritualità non lo capisco o meglio si può parlare di rispetto di scelte dei figli , dei genitori, amici sono affetti anche questi ma tra un uomo e una donna non so comprendere come si fa ad amare una persona che non puoi vivere , che non puoi sapere come sta , che cosa fa , che cosa pensa , desidera , non è 0possibile se veramente provi amore muori della sua assenza .
  2. LuceMary 25 dicembre 2014 ore 18:25
    Comunque bel post.
  3. sinceropreciso 26 dicembre 2014 ore 17:14
    Facendo differenza fra innamoramento e amore hai fatto una considerazione esatta. Infatti se desidero una persona per tanti motivi è per un tornaconto nella maggioranza dei casi, quindi in una dichiarazione d'amore si dovrebbe dire:"io ti desidero tanto, spero che anche tu condividi il mio desiderio". Se invece diciamo :"ti amo" ad una donna lei potrebbe domandaci:"quanto mi ami? mi ameresti anche se ti tradissi?"
  4. NONBUSSATEDORMO 17 gennaio 2015 ore 07:33
    . Per amore si lascia andare,
    :rosa
  5. Under.AbloodRedSky 27 aprile 2015 ore 17:02
    Trovare il giusto equilibrio in tutto ciò è veramente una cosa moooolto faticosa... :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.