Prestiti personali, l’entità del reddito fa la differenza

14 giugno 2012 ore 21:21 segnala
Perché è così importante il livello del reddito per il buon esito della pratica dell’istruttoria concernente la richiesta di un prestito personale ?

L'accettazione delle richieste avanzate per l’ottenimento di una delle tipologie di prestiti personali è generalmente subordinata anche alla valutazione delle entrate di reddito del soggetto che fa richiesta del finanziamento e al rapporto tra quest'ultimo e la potenziale rata di rimborso del prestito personale (cosiddetto rapporto rata-reddito).

In concreto, si verifica che l'importo della rata del finanziamento non sia eccessivo rispetto al reddito mensile del richiedente (oppure al reddito cumulato dei richiedenti che fanno richiesta dei prestiti personali, qualora il finanziamento preveda più intestatari tra richiedenti e garanti).

In via indicativa, il rapporto rata-reddito viene ritenuto sostenibile (e dunque finanziabile) se non risulta superiore a 1/3 del reddito netto mensile dei richiedenti.

Per determinare il reddito netto mensile si tiene conto di tutte le entrate mensili (ricavate dal cedolino paga e/o dichiarazione dei redditi), le uscite mensili (tutte le rate dei potenziali prestiti già in corso) e si fa la differenza tra i due importi.
ac713913-8e84-4443-8ace-1f482b6c7e86
Perché è così importante il livello del reddito per il buon esito della pratica dell’istruttoria concernente la richiesta di un prestito personale ? L'accettazione delle richieste avanzate per l’ottenimento di una delle tipologie di prestiti personali è generalmente subordinata anche alla...
Post
14/06/2012 21:21:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.