Prestito personale, rischio di solvibilità

14 giugno 2012 ore 22:07 segnala
Ma perché mai un soggetto che non ha problemi di solvibilità di finanziamenti, in virtù del fatto che non mai contratto alcun prestito personale in passato, dovrebbe essere considerato un soggetto potenzialmente a rischio dal punto di vista della solvibilità ?

La risposta è semplice è lineare, non vi è alcuna informazione sulla sua capacità di solvibilità nel rimborsare le rate di un prestito personale.

Esso, infatti, potrebbe essere ritenuto da alcune banche o società finanziarie più a rischio di un soggetto per il quale sussiste già uno storico profilo creditizio di rimborsi puntuali.

Per quanto concerne la disciplina che regolano le norme in materia di antiriciclaggio, in ogni caso, gli istituti finanziatori hanno il vincolo di richiedere i dati identificativi del cliente, facendo richiesta sempre di un valido documento di riconoscimento e del codice fiscale.

In più nell’ambito dell’istruzione della pratica del prestito personale, verrà richiesta quantomeno la documentazione che comprovi il reddito del soggetto che fa richiesta del finanziamento.

La varietà della documentazione che dovrà essere prodotta dai richiedenti dei prestiti personali può cambiare in relazione alla linea di finanziamento e dei parametri e criteri impiegati da banche e società finanziarie per la valutazione del merito creditizio.
79aeb03f-8d0d-446b-85a1-bd35e1b3b39a
Ma perché mai un soggetto che non ha problemi di solvibilità di finanziamenti, in virtù del fatto che non mai contratto alcun prestito personale in passato, dovrebbe essere considerato un soggetto potenzialmente a rischio dal punto di vista della solvibilità ? La risposta è semplice è lineare,...
Post
14/06/2012 22:07:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.