legàmi o slegàmi?

29 marzo 2015 ore 19:53 segnala

tutti noi conosciamo bene il significato e la natura della parola legāmi ;-)
che si tratti di amore, di amicizia, di fratellanza... che siano essi familiari, genitoriali o di lavoro... non importa...
alcuni di noi non sanno farne a meno: vivono in funzione essi... quasi fossero, per loro, l'unico senso della loro esistenza... dei drogati di legāmi incapaci di stare da soli, che temono la solitudine... e giorno dopo giorno... DA SOLI... si costruiscono la loro prigione... :-(
gli altri, invece, li rifuggono: pur di non rischiare di soffrire, li evitano accuratamente… si riempiono la vita di contatti superficiali, apparentemente sicuri e del tutto occasionali… e li chiamano “AMICIZIE”… per non sentire il peso della solitudine… vivono SOLI… nella propria cella di isolamento… ;-(

poi ci sono gli slegāmi...
questi sconosciuti... :mmm

proviamo a immaginare di quale sostanza siano fatti... quali possano i loro magici ingredienti :-)
per me hanno una buona dose di:

Rispetto: per se stessi e gli altri, con la consapevolezza di chi siamo, cosa pensiamo, cosa ci piace, cosa vogliamo e cosa intendiamo fare... in ogni momento... senza vincoli etici, morali, o sociali imposti... coerenti solo a noi stessi.
Accettazione Incondizionata: di se stessi e degli altri, amando in egual modo le nostre virtų e i nostri difetti... sapendo fare lo stesso con chi ci circonda, indipendentemente dal ruolo... senza sopportare, senza giudicare e senza pretendere...
Libertā: : di essere se stessi e di far essere se stesso l’altro… di pensare, di volere e di agire per il proprio bene e per quello degli altri… in ogni momento… senza la schiavitų delle proprie paure, senza il timore del giudizio, senza l’apprensione della perdita…

essi sono… esistono… :-))
si nutrono e ci nutrono di gioia e piacere :cuore

pd
b08b94a7-fc82-45e4-bcc7-44f213e34d03
Ģ immagine ģ tutti noi sappiamo bene il significato e la natura della parola legāmi ;-) che si tratta di amore, di amicizia, di fratellanza... che siano essi familiari, genitoriali o di lavoro... alcuni di noi non sanno farne a meno: vivono in funzione essi... neanche fosse per loro l'unico senso...
Post
29/03/2015 19:53:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. floyd70 30 marzo 2015 ore 06:27
    Forse il titolo poteva essere "UOMINI o Maschi"?!....condivido il tuo pensiero anche se tante volte è difficile praticare con efficacia tutti i principi degli slegami bisogna perseverare per migliorare......
  2. primadonna 01 aprile 2015 ore 12:37
    forse... usando la tua ottica, ci avrei potuto scrivere un "UOMINI o onninicchi" e un egual misura "DONNE o donnette"... la sostanza non sarebbe cambiata. tuttavia un titolo del genere misura, la misura, mi scuso per il banale gioco di parole, del rispetto, dell'accettazione incondizionata e della libertà di cui sono capace.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.