Sai dirmi cos’è l’amicizia?…

04 ottobre 2008 ore 11:38 segnala
Sai dirmi cos’è l’amicizia?….

 

Hai un problema?

Dimmi cosa ti è successo, ti aiuterò.

Non hai dove dormire?

La mia casa è sempre aperta per te.

Non hai più soldi neanche per mangiare?

Mi prenderò cura di te io, finché ne avrai bisogno

Hai perso il lavoro?

Ti aiuterò a trovarne un altro.

Hai dei problemi sentimentali?

Chiamami a qualsiasi ora, sfogati con me ti sentirai meglio.

Sei nervoso e non vuoi vedere nessuno?

Rispetterò la tua privacy, standoti vicino con la mente ed il cuore.

Sei preoccupato perché cambi città e non potremmo più vederci spesso?

L’amicizia non ha bisogno di assiduità,

ma di intensità, lealtà, fiducia, rispetto ed affetto sincero.

Non tolleri certi difetti di un amico?

Ricorda che le persone vanno viste nel loro insieme, qualcosa di buono c’è in ognuno di noi, perché siamo stati creati da Nostro Signore.

Sei sempre dalla parte della ragione, non sbagli mai?

Ricordati, chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Medita se sei sempre stato corretto con te stesso e con i tuoi amici.

Hai fatto tanto per molte persone e nessuno ti ha ringraziato?

Stai sbagliando tu, l’amicizia non è un dare-avere. Non misurare il quanto hai dato, ma il come l’hai dato e ciò che hai ricevuto. Pensa, piuttosto, se hai fatto più volte del male anziché del bene. La stima, la fiducia e l’affetto di un amico non hanno valore.

Libertà

25 settembre 2008 ore 23:57 segnala

Non è facile parlare con una mente sorda

La libertà che cerchi non la ottieni chiudendoti, ma aprendoti verso il mondo

Schiuditi mente e guardati intorno c’è un mondo da scoprire che aspetta solo di essere esplorato

Libera ogni più minima molecola del cervello e pensa a ciò che hai dato e ricevuto, non fossilizzarti

Raccogli qui frammenti che hai lasciato e riuniscili per costruire il futuro, le tue mani plasmeranno

quei cocci per creare nuove idee

Non stupirti se senti del dolore, è normale ed è un toccasana per la tua vita

La libertà si ottiene con il sacrificio, con la lotta non è un dono caduto dal cielo

Solo un pigro od uno stolto può attendere l’agognata libertà senza lottare, se la raggiunge la perde

subito perché non è abituato alle battaglie della vita.

 

Balla con me

25 settembre 2008 ore 23:56 segnala

Eri lì tutta sola assorta nei tuoi pensieri, sembra ieri quando mi avvicinai a te timidamente per

salutarti

È bastato un attimo e ci siamo ritrovati a ballare

È stato un ballo durato a lungo molti mesi, ma adesso tutti e due abbiamo deciso di riposarci ed

insegnare ad altri il nostro ballo

È un ballo audace, sensuale e stimolante

Non ci sono parole più appropriate per definirlo nasce dalle viscere del nostro corpo e della nostra

mente e si materializza in vari generi: dal waltzer alla samba

Non c’è un genere prestabilito è il nostro ballo che ci porterà ad essere ancora insieme tra molti

anni quando ci ritroveremo con i rispettivi nipoti che seguiranno le nostre orme.

A loro diremo: Baila con migo

 

L’amor Perduto

25 settembre 2008 ore 23:55 segnala

T'amo mio bene, mia fonte di vita,

unico supremo anelito del mio core,

luce radiosa che illumina l'universo.

Gli occhi tuoi son un immenso mare in cui scorger ogni dì la fiamma della passione,

arde il mio core pensando a te,

arde la mia anima in questo inferno che mi tien lontano ma vicino al tuo core,

ardono i miei occhi sperduti nel vuoto cercando il tuo sguardo.

La vita è una lunga strada senza fine se manchi tu o mio unico amor

 

Puglia

25 settembre 2008 ore 23:53 segnala

Puglia, terra di sole, di mare, di aromi soffusi e di oliveti.

Puglia, terra di forti tensioni e di grandi emozioni.

Puglia, anima candida e passione travolgente.

Puglia. Mi hai rapito, ipnotizzato e incantato.

 

La Rosa piccante….

25 settembre 2008 ore 23:52 segnala

Come può una rosa essere piccante?..

Eppur capita a volte…

Esiston vari tipi di rose, ma quella che ho visto è speciale..

Non ha un colore definito ma sprigiona un’energia vitale che nessun fiore potrà mai dare.

Le forme.. sì le forme esistono e sono quelle di una scultura greca perfetta in ogni suo minimo

dettaglio ma viva, viva più del fuoco e della passione.

Non ci son parole per render ciò che neanche gli occhi posson percepire.

Questa ROSA va al di là del tempo e dello spazio ti inebria, ti rapisce e ti trovi privo di sensi sul tuo

letto senza capire cosa ti è successo.

Piccante…. Sì è piccante e dolce al tempo stesso..

E’ una nutella al peperoncino, una glassa al peperoncino, un’essenza primordiale che ti cattura

senza possibilità di fermarne l’incessante corsa..

No, no, no non è un fenomeno paranormale… è ciò che l’uomo ha sempre cercato e mai trovato..

Non ha eguali al mondo: è l’amore.

 

A Pace

25 settembre 2008 ore 23:51 segnala

Ce semo croccati de botte fino ar midollo ed avemo messo drento l’affari nostri chi nun c’entrava.

Pè cosa avè? Na guera…?!..

Nun te cruccià, damme sta mano e stringemela più che poi e nun rimuginà più sur passato.

 

Indove cori…

25 settembre 2008 ore 23:50 segnala

Indove cori..fermete..fisseme drento l`occhi..

Ce vedi quarcosa o te sei cecata de corpo..

Avant`ieri me facevi e moine.. me strizzavi l`occhi.. te crucciavi si me stranivo coll`amici...

E mò? Indove cori tesò...n`antro come me..nu lo trovi nemmanco ar paradiso...

Dimme

25 settembre 2008 ore 23:48 segnala

Dimme cosa fai quanno che stai sola drento casa.

Dimme si pensi e cosa pensi.

Dimme si c'hai bisogno de me e der mio core.

Dimme si so bono, caro e dorce.

Dimme sempre tutto nun te cruccià pè quello che dici.

Dimme e damme er tuo core.

So un fiume in piena che vole scì fori dar suo letto pè straripà drento ar tuo core.

Io te vojo e t'avrò, nun pensà dimme solo na parola: T'amo.

Er core mio

25 settembre 2008 ore 23:42 segnala

Sto core me batte forte si te vedo
Si sento parlà de te me frigge er sangue, come si dovessi coce un filetto de baccalà
Nemmanco quanno so venuto ar monno ho ‘nteso er core mio come adesso
Me stai a fa rinasce come Lazzaro
Damme n’occhiata e ‘n soriso e famme ‘ntrà in paradiso