La virgola

07 settembre 2012 ore 20:42 segnala
Spesso sono le piccole cose a fare la differenza; quale mezzo migliore per spiegarlo se non una piccola storiella?
C'era una volta una virgola seccata dalla poca considerazione in cui tutti la tenevano.
Perfino i bambini delle elementari si facevano beffe di lei.
Che cos'è una virgola, dopo tutto? Nei giornali nessuno la usa più.
La buttano, a casaccio.
Un giorno la virgola si ribellò.
Il Presidente scrisse un breve appunto dopo un lungo colloquio con il Presidente avversario: "Pace, impossibile lanciare i missili" e lo passò frettolosamente al Generale.
In quel momento la piccola, trascurata virgola mise in atto il suo piano e si spostò.
Si spostò solo di una parola, appena un saltino.
Quello che lesse il Generale fu: "Pace impossibile, lanciare i missili".

E SCOPPIÒ LA GUERRA MONDIALE.

Da "Il segreto dei pesci rossi" di Bruno Ferrero
6a013999-29c4-43f3-a1fb-eb14dbd43ec0
Spesso sono le piccole cose a fare la differenza; quale mezzo migliore per spiegarlo se non una piccola storiella? C'era una volta una virgola seccata dalla poca considerazione in cui tutti la tenevano. Perfino i bambini delle elementari si facevano beffe di lei. Che cos'è una virgola, dopo tutto?...
Post
07/09/2012 20:42:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Evelin64 07 settembre 2012 ore 20:53
    Fantastica storia, di grande insegnamento secondo me, poichè mette l'accento li' dove anche le piccole "cose" possono cambiare un'esistenza :-)
    Buona serata...Evelin :bye
  2. RealFake 07 settembre 2012 ore 21:15
    Una piccola cosa, a prima vista insignificante, può essere alla base di cose ben più importanti. Sull'importanza della punteggiatura ricordo un'altra storiella. Eccola:
    Per difendere un alunno che sbagliava la punteggiatura, un maestro disse al direttore che la punteggiatura non era poi così importante.
    Il direttore invitò l’alunno a scrivere un’altra frase. “Il maestro dice” dettò “il direttore è un asino”.
    Il maestro insorse. “Ma che cosa dice. Ci mancherebbe! Non mi permetterei mai”
    “E ora” continuò il direttore, mettiamo la punteggiatura. “Il maestro, dice il direttore, è un asino”.
    Non ricordo di chi sia, ma la trovo molto carina...Buona serata :bye
  3. Evelin64 07 settembre 2012 ore 21:17
    casualmente, poco prima di leggere il tuo post, ho messo una frase in bacheca, che spostando la virgola, ha tutt'altro significato...coincidenza :-)
  4. RealFake 07 settembre 2012 ore 21:27
    Succede...nel frattempo mi è tornato alla mente che fu Renato Fucini a regalarci la storiella del mio commento precedente...ciao ancora.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.