Voglia Matta

15 settembre 2012 ore 11:55 segnala
Massolo, leggo il tuo tema. Con queste parole la nostra insegnante di lettere esordì, prima della consegna degli elaborati corretti, in una delle tante occasioni dei miei anni di liceo.In quel momento tutti gli occhi della classe conversero verso Massolo interrogativi e stupiti. Egli non era molto portato per le materie letterarie (invero non era portato per alcuna) e la nostra insegnante ogni tanto rendeva merito, con quella pubblica lettura, alla composizione a suo giudizio più meritevole.
Lo stupore presto svanì e la curiosità fu soddisfatta quando la prof per dare inizio alla lettura non prese il foglio protocollo d'ordinanza, ma bensì un libro.
Spiegato l'arcano.
Il povero Massolo aveva copiato pari pari il suo tema da un libro dei temi e, per sua sfortuna, anche la prof ne possedeva una copia.
Più fortuna ebbe il mio compagno di banco della quinta liceo che immancabilmente, con grande abilità, riusciva a trovare nel suo libro dei temi quello adatto alla bisogna, senza mai essere scoperto. Una volta provai a giocargli un brutto scherzo brandendo il suo libro e sventolandolo in alto, quasi a pubblica denuncia. Fortuna per lui che fossimo nell'ultimo banco e che la prof in quel momento non prestasse a noi attenzione. Non lo feci per cattiveria, ma fu solo un gesto di insofferenza per la sua sfacciataggine e la sua pigrizia mentale.
Massimo, lo so che mi vuoi bene e che mi sei ancora grato per i compiti di matematica che risolvevo in vece tua fornendoti poi le soluzioni...
Son passati anni dacché ho terminato il Liceo. Di Massolo non mai più avuto notizie, col mio vecchio compagno di banco Massimo ogni tanto casualmente ci incrociamo.
Qui su chatta di Massolo e di Massimo ce ne sono in abbondanza e talvolta mi verrebbe voglia di sventolare, non il libro, ma tutti quei link da cui con la stessa sfacciataggine di Massimo copiano.
Tento di contrastarla questa voglia, ma con più impeto mi provoca e allora io cedo.
In realtà ho già dato sfogo a questa mia voglia, seppur in modo velato in un paio di precedenti miei post.

Il primo dal titolo "Domenica Borghese", che non era il racconto di una domenica di una famiglia borghese, ma il nome e cognome di un'autrice il cui testo lo trovate qui:
http://www.pensieriparole.it/racconti/personale/racconto-155004-1

Il secondo post ha per titolo "Il bambino che imparò a colorare il buio" che è apparso precedentemente su un altro blog:
http://www.frasiaforismi.com/frasi-motivazionali/ogni-giorno-ti-vengono-consegate-ventiquattro-ore-doro-sono-tra-le-poche-cose-che-su-questa-terra-ti-sono-date-gratuitamente/

Qualche altro link:
http://www.riflessioni.it/mente/illusione-di-noi.htm
grazie a Kundera da "L'ignoranza" (che il titolo sia un monito?)

http://4umi.com/kipling/if/it
grazie a Kypling (qui il titolo è dubitativo...)


http://www.poesieracconti.it/racconti/opera-5544
questo mi piace particolarmente perchè oltre che il testo anche i commenti sono stati copiati!!!

Qesti sono solo alcuni esempi, potrei portarne altri ancora, ma non cambierebbe il senso di questo mio post.
Ognuno può trarre le sue conclusioni.
Chissà se mai qualche autore/autrice che utilizza il grande libro dei temi vorrà spiegarmi il piacere che prova nel comportarsi così?
5700715a-9892-4bb7-bbbd-533f7c80a35e
Massolo, leggo il tuo tema. Con queste parole la nostra insegnante di lettere esordì, prima della consegna degli elaborati corretti, in una delle tante occasioni dei miei anni di liceo.In quel momento tutti gli occhi della classe conversero verso Massolo interrogativi e stupiti. Egli non era molto...
Post
15/09/2012 11:55:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. malenaRM 15 settembre 2012 ore 15:09
    Beh, io non lo utilizzo, quindi non so risponderti:-)
  2. RealFake 15 settembre 2012 ore 15:30
    Ciao malena, non credo che avrò risposta da chi utilizza questo metodo, a meno che non ne trovino una pronta da copiare e incollare come commento ;-)
  3. malenaRM 15 settembre 2012 ore 15:35
    Io credo ci siano due ordini di possibile spiegazione, uno becero e l'altro patologico: volere apparire a tutti i costi senza averne le capacità e quindi "rubare" in giro, oppure avere un tale bisogno di attenzione e di scambio ed un tale disprezzo per la propria personalità da inventarsene una fittizia...
  4. TheatreOfCruelty 15 settembre 2012 ore 16:36
    sorrido :-)
  5. Evelin64 15 settembre 2012 ore 21:27
    Non saprei rispondere sinceramente, poichè credo che dei soggetti simili abbiano un loro fine...che sia quello di apparire e non essere? Io non mi ci trovo a copiare nulla, ho bisogno delle mie emozioni, dei miei pensieri, dei miei concetti, che poi condivido o mi ci confronto, pero' posso capire chi magari copia una poesia che suscita emozioni...il resto, non saprei veramente a cosa dovrebbe portare.
    Buona serata...Evelin :bye
  6. TheatreOfCruelty 16 settembre 2012 ore 02:00
    Non troverai mai una riposta a queste domande se non chiedi ai diretti interessati, prendono fanno come se fosse farina del loro sacco, è questo che mi fa arrivare il sangue alla testa.
  7. RealFake 17 settembre 2012 ore 05:41
    malena, inventarsi una o anche più personalità fittizie qui non è difficile, ma nella vita reale ci si può comportare nello stesso modo? Copiare, nel senso di utilizzare cose scritte da altri, non mi disturba, ma sempre in tal caso indicando la fonte; copiare, nel senso di rubare e presentare il tutto come fosse opera propria, non riesco a concepirlo :-)
  8. RealFake 17 settembre 2012 ore 05:47
    TheatreOfCruelty, mi fa piacere il tuo sorriso, ricambio :-). Per quanto riguarda la risposta non è così importante che arrivi oppure no. Chi ha scelto questa modo di comportarsi continuerà a perseguirlo :rosa . Solo mi dispiace per chi leggendo certi post non si accorge di essere preso in giro :rosa
  9. RealFake 17 settembre 2012 ore 05:56
    Evelin, io alterno cose scritte da me ad altre prese dal web che per qualche motivo mi regalano un'emozione. Una poesia, una canzone o un filmato qualsiasi possono comunque portare a confrontarsi con gli altri come una cosa scritta di proprio pugno. Questo secondo me ha un senso, poi citando il tuo commento...il resto, non saprei veramente a cosa dovrebbe portare. :-)
  10. LAMPINELSILENZIO 17 settembre 2012 ore 21:58
    RealFake

    io usa diversi nik non solo qui sul chatt it non sono fake sono un blogge
    non un chatter BLOGGER :-)
    blog gothic di amore o blog triste anche di arte come a me piace ,quando mi piace cancellarmi mi cancella non voglio trovarmi con un uomo non faccio web cam mi piace parlare di tutto "cominciare" e un po sognare essere un blogge di 2012 :rosa copiare poesie frase dimmi tu perché no ????
    VIVERE LASCCIAMO VIVERE

    sono blogger da 15 anni :cuore :rosa :bacio :-)

  11. RealFake 18 settembre 2012 ore 16:34
    LAMPINELSILENZIO copiare poesie e frasi va bene, l'ho fatto pure io. Solo a mio giudizio non possiamo far passare quelle poesie e quelle frasi come se le avessimo scritte noi, ma dobbiamo sempre citare il vero autore/autrice, tutto qui. A proposito di nick io stesso ne ho due. Ciao :-) :rosa
  12. LAMPINELSILENZIO 18 settembre 2012 ore 18:01
    ciao reale
    :rosa :bacio

    per me un nik come un libro con un fine :rosa

    ;-) :bye :fiore

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.