Chiaroscuro

25 novembre 2009 ore 20:12 segnala

Al chiaror

Un canto impetuoso s'alza

quasi a toccar le nuvole

ripido scende

quasi a toccar la terra

vorticoso piroettar di note

in gioioso accompagnamento

 

Al calar dell'ombra

un vento s'alza qual gelido soffio

bruma nella  volta

tediosa la nenia

 

Al calar dell'ombra

soli e nessun

silenzioso il pianto

11271205
Al chiaror Un canto impetuoso s'alza quasi a toccar le nuvole ripido scende quasi a toccar la terra vorticoso piroettar di note in gioioso accompagnamento   Al calar dell'ombra un vento s'alza qual gelido soffio bruma nella  volta tediosa la nenia   Al calar dell'ombra soli e...
Post
25/11/2009 20:12:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. cosillo 25 novembre 2009 ore 21:20

    troppo sofferto, meglio singhiozzare.

    buona serata

    adriano

  2. goccesulmare 25 novembre 2009 ore 21:28
    sempre silenzioso e mai sbandierato...ti nascondi agli altri per non condividere il dolore, perche te ne vergogni e non vuoi dividere con nessuno la sofferenza dell'anima
    Gocce
  3. luci46 26 novembre 2009 ore 21:09
    le cose non ci vanno al meglio, quando il tono dell'anima scende, ci sentiamo soli ed al freddo, come al calar del sole
    Luci
  4. segretidasussurrare 27 novembre 2009 ore 17:54

    il pianto la liberazione del dolore

    un abbraccio

    Antonella

    :rosa:rosa:rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.