pensiero...

05 giugno 2007 ore 14:31 segnala
Fammi riposare sul tuo petto...

voglio sentire il tuo cuore...

voglio sentire il calore delle tue dita sul mio viso....

che seguono quella lacrima….

l’accompagnano nel suo lento scorrere….

 

Tienimi con te...

fra le tue braccia,

nel tuo cuore,

nei tuoi pensieri,

nei tuoi silenzi....

l'amico...

29 maggio 2007 ore 08:59 segnala


.... è colui che sa guardarti negli occhi anche quando questi sono pieni di pianto....
:cuore

a me....

25 maggio 2007 ore 11:29 segnala

... sospesa tra l'oggi che c'è e il passato che non c'è piu...

....  non vedo il domani....

solo la nebbia resta a farmi compagnia, una nebbia salutare, piena di calma, di silenzio....

e in questo silenzio penso a te, dolce amore mio.

a te che sei stato sole, fulmine, pioggia, arcobaleno...

odoravi di mare....

eri una barca ormeggiata nel mio cuore, porto sicuro.

ti lasciavi cullare dalle onde della mia anima...

onde a volte appena accennate, a volte burrascose.

è stato bello navigare insieme in quel piccolo mare che chiamavamo Amore.

 

cammina

17 maggio 2007 ore 07:01 segnala
... sempre a testa alta.. affronta i problemi.... la tua sincerità un giorno verrà premiata.

acrostico....

24 aprile 2007 ore 14:30 segnala

R esto qui...

E spressione triste

D i una vita che scorre.

H o finito le lacrime

E tutto appare avvolto nella foschia.

A nche il cuore si arrende...

R esta solo... coperto da un velo,

T ristemente abbandonato.

:cuore

telefonata.....

20 agosto 2006 ore 15:25 segnala
........drinnn....... drinnn...... drinnnnnnn -: Pronto ? > : ue.. ciao Patrizia... -: ma ciao !!! da quanto tempo.... come stai ? >: Io ? beh... si dai.. diciamo bene , ma.. non è per parlare di me che t'ho chiamata.... -: beh.. lo sai, mi fa sempre cmq piacere sapere come stai... >: si, certo, lo so, ma se aspetto che chiami tu... posso morire -: è vero hai ragione, ma sai, ultimamente ho avuto mille cose a cui pensare, tante cose da fare.... >: si si... come no.... cmq... è proprio per questo motivo che ti ho chiamata, voglio sapere come stai... che ti sta succedendo -: a me ? a me niente.... perche ? >: senti.... mettiamo subito le cose in chiaro io e te.. sai benissimo che ti conosco come le mie tasche.. quindi non cercare di fare la furba. Che sta succedendo ??? -: beh...si... è vero, non è un bel periodo questo. >: su dai.. racconta, sono qui... lo sai che per te ci sono sempre -: da dove cominciare ? nn lo so.. nn so da dove iniziare, so solo che per me... forse.... è arrivato il momento di smettere di lottare... mi sento avvilita, svilita, svuotata, amareggiata, delusa, rabbiosa,... >: ue.. fermati un attimo... e che è, prendi fiato.... -: si... mi fermo... mi sono già fermata tempo fa... ricordi ? ne abbiamo già parlato...discusso, abbiamo anche litigato per questo. Mi sono fermata, mi sono seduta... e da allora non son più riuscita a rialzarmi. Ho cominciato a guardare la vita che scorreva... e io rimanevo li seduta... a guardarla passare... e non facevo niente per tenere il suo passo. Ogni tanto ho ripreso a camminare... ogni tanto vedevo delle luci, una luce, in lontananza, e allora si... ricominciavo a camminare... con la speranza che quella luce fosse il faro di un porto sicuro, al riparo dal vento, che quella luce mi guidasse su una spiaggia, morbida, accogliente, con tanti alberi intorno che giorno per giorno potevano darmi sostentamento, cibo, bevanda.... tutto ciò mi sarebbe bastato. Ma...ora.. mi accorgo che tutto questo è stato solo un miraggio, il frutto della mia fantasia, delle mie speranze, dei miei desideri... quella luce, che in lontananza vedevo brillare... man mano che mi avvicinavo... con gli occhi puntati sempre verso di lei, invece che aumentare la sua luminosità, diminuiva... si faceva sempre piu fioca... A quel punto, dopo tanto peregrinare, tanto girare, tanto correre, ho detto :"basta" !!! Sono stanca di issare le vele, tirare le corde, girare il timone cercando di trovare il vento più favorevole... basta. Le vele si sono ammainate... le corde sono li... ferme... come le ho lasciate l'ultima volta.. il mare sotto di me si è fatto calmo, una tavola... questa nave non solcherà più nessun mare... questi occhi non cercheranno piu la luce di un faro in lontananza... non cercherò piu sulla cartina del cuore la rotta per raggiungerla.... Come ogni buon capitano che si rispetti, non abbandonerò la nave... rimarrò con lei... mi farò guidare da lei... andrò dove lei vorrà... non tenterò più di giudarla verso porti sicuri... che poi... tanto sicuri non sono. >: Patrizia... il tuo cuore, la tua mente, ora non sono in grado di decidere, di vedere le cose con la giusta misura, con il giusto metro... ti hanno fatto male, tanto... hai riso, hai pianto, ti sei incazzata, innamorata... sei rimasta delusa... ma tutto questo fa parte del nostro viaggio nell'oceano Vita, un giorno il vento può soffiare a nostro favore... un altro.. è talmente forte che il mare sembra impazzire.... un altro giorno... il vento può mancare del tutto e lasciare la nave in balia di se stessa.... tutto questo è stato, è e sarà !!!! -: lo so.. lo so... so che hai ragione a dirmi cosi... la parte razionale di me lo sa... ma il cuore è stanco... ha bisogno di riposo.. di solitudine.. di ricucire gli strappi subiti... >: Patrizia... io non posso fare molto per te... se nn starti vicino, tenderti la mano... ascoltarti, asciugare le tue lacrime.. rimproverarti... solo questo posso fare per te, ma tu devi darmene la possibiltà, devi permettermi di starti vicino, di aiutarti... -: in questo momento, credimi, vorrei che tutto il mondo sparisse... o meglio ancora, forse sarebbe più opportuno che sparissi io... >: Patrizia... io per te ci sarò sempre.. ricordatelo.... sempre !!! non passerà giorno che io non verrò qui a ricordartelo. -: Ok.... >: Ok Patrizia... ora vado... mi ha fatto piacere sentirti... -: Ciao... e grazie... grazie di esserci..... "Patrizia". .........a me stessa.... :cuore

risposta a una riflessione

15 agosto 2006 ore 23:03 segnala
il sentimento.. nel momento stesso in cui si percepisce... si avverte.. si prova... nn è piu sconosciuto.... lo sentiamo dentro alla mente.. al cuore.. all'anima... e rischiara di una luce abbagliante... qualunque esso sia.... un sentimento d'amore avrà la luce rossa di un cuore che batte appassionato.... un'amicizia.. avrà la luce di un arcobaleno in un cielo ancora grigio di pioggia.... l'odio.. avrà la luce abbagliante.. accecante.. che nn ci fa vedere al di la di noi stessi..... il sentimento perduto... se è tale... prima di perdersi.. sarà stato sicuramente vissuto. :cuore

le mani...

15 agosto 2006 ore 23:02 segnala
... quante mani tese ci sono... che offrono amore.. protezione... dolcezza.... tenerezza.... Ma poi ? Che succede tutto d'un tratto? Perchè quando provi a stringerle un pò di piu.. queste mani diventano sfuggenti... schive... ? Perche ? Perche queste mani nn hanno il coraggio di afferrare la vita ? perche nn vogliono unirsi come per bere alla fonte dell'amore ? Perche invece di posarsi sul cuore preferiscono stringere l'indifferenza... ? Perche ? Mani lontante.... mani che si cercano... che si desiderano... che si rincorrono.... e che all'improvviso fuggono.... sempre piu lontane... .....sempre piu distanti dal cuore che hanno amato. :cuore