Al ritmo dei...sensi

05 settembre 2009 ore 22:09 segnala
Traduzione Ayo Technology Milow  
Artista: Milow
Titolo Originale: Ayo Technology
Titolo Tradotto: Ayo Technology

Lei lavora bene, lavora al palo, lo spezza,
se la prende comoda, è bella come l'inferno,
ha i soldi, fa quello che deve fare ora in pista
ho i soldi, lei lo vuole fare, guarda come muove il sedere!
vuole che io glielo tocchi, vuole che io lo gusti
come hai perso il quarto "via"?
e abbraccia il primo, adesso non fermarti
prendilo, prendilo, il modo in cui muove il sedere
mi fa venir voglia di colpirglielo
poi lei è snodata nel modo in cui si piega in due
riesce a farti perdere la testa per il modo in cui lo fa
lei è molto di più di quelle che hai avuto
lei sa come muoverti per sedurti
farà la cosa giusta e toccherà i punti giusti
e ballerà alla tua sinistra finchè
non sarai pronto a scoppiare

lei è sempre bella, è quel che vuoi
lei lo vuole come una ninfomane
giusto per informazione, io ti mostrerò
dove arriva ? da notte fonda alla luce del giorno
saltella nel club se vuoi divertirti
lei ti darà quel che vuoi, ogni volta...

tesoro sei così , sei la mia nuova mania
mettiamoci assieme, forse potremmo
iniziare una nuova fase, questo deve avere il tipo
nei suoi riflettori, la dose è come fosse giustizia tesoro
perchè non vieni qui? mi fai dire Ayo sono stanco
di usare la tecnologia, perchè non ti siedi
qui su di me, ayo sono stanco di usare
la tecnologia, ho bisogno che tu sia qui di fronte a me
lei lo vuole, lei lo vuole, lei lo vuole così
io devo darglielo, lei lo vuole, lei lo vuole
lei lo vuole così, io devo darglielo

i tuoi fianchi, le tue cosce, mi fai guardare la tua
parte superiore, lascia che te lo dica (x4)

ho una cosa per lei, quella cosa che lei ha
il modo in cui lei mi fa prendere la strada
lei mi fa scoppiare o fa in modo che "piova" per lei
così lei non si ferma, non devo muovermi
se solo potessi sedermi e guardare, in una fantasia
il suo "panorama" è da vedere, questo mi farebbe correre
un colpo da dietro e una dolce penetrazione
in tutte le mie lenzuola sexy, quando lei è pronta a cavalcare
io sono pronto a rotolare e sarò dentro questa puttana
fino a che il club crolli, guardandola mentre fa il suo lavoro
su tutte le piste, adesso torna, quella cosa sarà
la migliore di tutte, da parte a parte, lascia che il percorso sfondi
giù ragazza, so che mi piace quando sei in alto
puoi gettare tutto qui attorno, un passo diverso,
una mossa diversa, dannazione, mi piace il modo in cui
ti muovi, ragazza mi fai pensare a tutte le cose che fai
possiamo cambiare posizioni
dal divano al bancone nella mia cucina


11092105
Traduzione Ayo Technology Milow Artista: Milow Titolo Originale: Ayo Technology Titolo Tradotto: Ayo Technology Lei lavora bene, lavora al palo, lo spezza, se la prende comoda, è bella come l'inferno, ha i soldi, fa quello che deve fare ora in pista ho i soldi, lei lo vuole fare, guarda come muove... (continua)
Post
05/09/2009 22:09:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    32

A tutti coloro che...

20 aprile 2009 ore 00:15 segnala
Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le tamerici
salmastre ed arse,
piove su i pini
scagliosi ed irti,
piove su i mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti,
su i ginepri folti
di coccole aulenti,
piove su i nostri volti
silvani,
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
t'illuse, che oggi m'illude,
o Ermione.

Odi? La pioggia cade
su la solitaria
verdura
con un crepitío che dura
e varia nell'aria
secondo le fronde
più rade, men rade.
Ascolta. Risponde
al pianto il canto
delle cicale
che il pianto australe
non impaura,
nè il ciel cinerino.
E il pino
ha un suono, e il mirto
altro suono, e il ginepro
altro ancóra, stromenti
diversi
sotto innumerevoli dita.
E immersi
noi siam nello spirto
silvestre,
d'arborea vita viventi;
e il tuo volto ebro
è molle di pioggia
come una foglia,
e le tue chiome
auliscono come
le chiare ginestre,
o creatura terrestre
che hai nome
Ermione.

Ascolta, ascolta. L'accordo
delle aeree cicale
a poco a poco
più sordo
si fa sotto il pianto
che cresce;
ma un canto vi si mesce
più roco
che di laggiù sale,
dall'umida ombra remota.
Più sordo e più fioco
s'allenta, si spegne.
Sola una nota
ancor trema, si spegne,
risorge, trema, si spegne.
Non s'ode voce del mare.
Or s'ode su tutta la fronda
crosciare
l'argentea pioggia
che monda,
il croscio che varia
secondo la fronda
più folta, men folta.
Ascolta.
La figlia dell'aria
è muta; ma la figlia
del limo lontana,
la rana,
canta nell'ombra più fonda,
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su le tue ciglia,
Ermione.

Piove su le tue ciglia nere
sìche par tu pianga
ma di piacere; non bianca
ma quasi fatta virente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita è in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto è come pesca
intatta,
tra le pàlpebre gli occhi
son come polle tra l'erbe,
i denti negli alvèoli
con come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
(e il verde vigor rude
ci allaccia i mallèoli
c'intrica i ginocchi)
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su i nostri vólti
silvani,
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m'illuse, che oggi t'illude,
o Ermione.


FABER

17 aprile 2009 ore 01:01 segnala

 

« ... a quella gente consumata

 nel farsi dar retta

un amore così lungo tu

non darglielo 

 in fretta.  »

Nessuna parola può giustificar...ciò!!!

08 aprile 2009 ore 21:21 segnala

Molti (per fortuna non tutti) hanno accolto con favore le dichiarazioni di Ratzinger e si trovano concordi con il Vaticano circa il trattatamento di fine vita, i preservativi, la cui polemica sull'AIDS è recente, ma da sempre la Chiesa si dichiara contro questo importante mezzo per non diffondere l'HIV (Benedetto XVI, in un onestamente ampio e motivato discorso sull'educazione sessuale condivisibile, ha però detto ad un certo punto: <<... non si può superarlo con la distribuzione di preservativi: al contrario, aumentano il problema...>>), la scomunica di un medico per aver fatto abortire una dodicenne rimasta incinta in seguito ad uno stupro ma non quella di un tale che si permette di dire che l'Olocausto non è esistito o è esistito ma in misure ridotte, omosessuali trattati come appestati (quanto di più becero, ignorante ed assurdo si posso ascoltare nel 2009). Giampaolo Giuliani, tecnico dei laboratori di Fisica del Gran Sasso, in base ai dati raccolti dal suo apparecchio circa la presenza di Radon nella crosta terrestre, aveva previsto ed allertato di un imminente terremoto in Abruzzo, ma è stato snobbato, si è beccato un bell'avviso di garanzia e un bell' "Imbecille" anche dai baroni della scienza, dichiarando, tra le varie, insostenibile la sua tesi perchè non laureato. Dopo i tragici avvenimenti del 6 Aprile 2009, tutti avremmo voluto credere davvero che Giuliani fosse solo un imbecille, ma purtroppo i fatti hanno dato ragione a lui (c'è da dire che aveva previsto come epicentro Sulmona, quindi era in errore in questo, ma la leggerezza c'è stata, considerando che erano due mesi che quella gente conviveva con le scosse di terremoto, quindi, se era impossibile evacuare l'area, quanto meno allertare con iniziali misure preventive tutti i comuni nel raggio di un centinaio di Km). In Italia invece si pende dalle labbra di un tipo vestito di bianco che si affaccia ad una finestra (sia ben chiaro, non si mette in discussione l'aspetto spirituale della religione, ma è un'opinione su un uomo che fa il Papa, e in quanto uomo è come noi tutti passibile di critiche), che si intromette nella vita sociale e politica dello Stato italiano (a quanto pare solo sulla carta Vaticano e Italia sono stati indipendenti e sovrani), influenzando addirittura i risultati elettorali (non stiamo a precisare verso quale parte politica, diciamo che per decenni è stata quella parte politica con il più alto numero di mafiosi, ed oggi non stiamo meglio). Purtroppo ci sono delle vittime e credo che chi ha insultato Giuliani se le porterà sulla coscienza (se una coscienza ha, dal momento che non è un atteggiamento coscienzioso ignorare i dati raccolti da un tecnico. E lasciatemi dire che non solo chi ha ignorato Giuliani avrà un peso sulla coscienza, ma anche i vincitori delle gare d'appalto edilizie: che crolli una struttura del 1200 ok, ma in California ad esempio non è mai crollato un ospedale di 15 anni, eppure lì di terremoti ce ne sono e anche di entità superiori. Più sotto vi parlerò della Impregilo, la società che ha costruito il San Salvatore di L'Aquila. Per fortuna in Italia ignoranti NON tutti lo siamo, quindi colgo l'occasione per ricordare che chi volesse donare 1 Euro alle vittime del terremoto in Abruzzo può farlo inviando un sms al numero 48580 e che sul sito http://www.unsalottonelweb.net/2009/04/emergenza-terremoto-in-abruzzo-numeri-e-contatti-per-aiutare/ vi sono altri numeri per altri tipi di sostegno, in particolar modo l'assistenza alberghiera che è di alta priorità ora che di donazioni di sangue a quanto pare ce ne sono state in abbondanza. Questo gruppo è aperto a qualsiasi discussione in merito, nella speranza di destare le menti stolte intorpidite dall'ignoranza vaticana e far capire loro che si hanno molte più probabilità di risolvere i problemi affidandosi agli studi dei ricercatori (magari stipendiati in Italia con 700 Euro al mese) che non alle follie medievali di un laureato in Teologia che vive nel lusso più totale (riguardo vari temi, prendiamo le staminali, grazie alle quali si aprirebbero infinite possibilità di cura di vario genere...). Servono fatti, se le risparmiasse le preghiere il Papa e ospitasse qualche sfollato in quella mega basilica che si ritrovano in Vaticano, invece di mandare quei pochissimi milioni di euro, pochissimi rispetto alle ricchezze del Vaticano, destinati per lo più, udite udite, a ristrutturare le chiese (in virtù di ciò esorto tutti voi ad invitare anche i vostri amici ad iscriversi e ad intervenire nelle discussioni di questo gruppo e di tutti i gruppi seri e di utilità sociale, è un valido mezzo per allargare le nostre conoscenze ed estenderle ai più)



CON QUANTO, NON SI PRENDE IN CONSIDERAZIONE LA LOGICA PRO-GIULIANI E CONTRO-PAPA, MA SI UTILIZZA COME ESEMPIO LE DUE REALTA' PER PORRE UN POLEMICO PARALLELISMO: LA GENTE CHE DA' ASCOLTO AD UN PAPA CHE NON E' LAUREATO IN MEDICINA, CHE OLTRE AL PRESERVATIVO, PARLASSE DI SESSUALITA' AI SUOI COMPARI ALCUNI FILO-NAZI ALTRI PEDOFILI E PARLASSE DEI CONTO CORRENTI SUPER SEGRETI DELLA BANCA VATICANA (MA A QUANTO PARE C'E' CHI, NON SO PER QUALE MOTIVO, SI E' RISENTITO PER QUESTO SCRITTO, EPPURE NON MI SEMBRA NE' OFFENDERE QUALCUNO, NE' DI METTERE IN DISCUSSIONE L'ASPETTO SPIRITUALE DELLA RELIGIONE.  ESPRIME UN  PARERE SUL PAPA, COS'E' E' UN INTOCCABILE CHE NON PUO' ESSERE PASSIBILE DI GIUDIZI COME NOI TUTTI?), E UN TECNICO DI LABORATORIO DI FISICA CHE, OK AVEVA SBAGLIATO SULL'EPICENTRO (CHE POI, PERMETTETETMI, MA SULMONA-L'AQUILA NON SONO 1000 KM DI DISTANZA, QUINDI DI SICURO GLI ABITANTI DI SULMONA NON SI SAREBBERO FATTI TRASFERIRE IN UN POSTO VICINO ALL'EPICENTRO, MA LORO E TUTTA LA ZONA LIMITROFA QUANTO MENO SAREBBE STATA, NON DICO SFOLLATA, MA ALLERTATA CON MISURE D'EMERGENZA), MA LA LEGGEREZZA C'E' STATA E CHIAMARLO IMBECILLE E DENUNCIARLO E' TIPICO D'UN PAESE IGNORANTE ED ARRETRATO. 

CHE NON CI SIA CORRELAZIONE DIRETTA PAPA-TERREMOTO, QUALE SQUILIBATO LO PENSEREBBE, MA LA PROVOCAZIONE NASCE DA QUESTI DUE ESEMPI PER RIBADIRE CHE IN ITALIA HA PIU' PESO IL CATTOLICESIMO CHE LA SCIENZA (USCENDO DAGLI ARGOMENTI PRESERVATIVO, TERREMOTI, RIPETO SONO SOLO ESEMPI, NEI POST VE NE SONO MOLTI ALTRI!)

ALTRO MOTIVO DI RABBIA E LO SI  ESTERNA CON QUESTA PROVOCAZIONE: PERCHE' IN ZONE NOTORIAMENTE SISMICHE, TIPO LA CALIFORNIA, UN OSPEDALE COSTRUITO 15 ANNI PRIMA NON CROLLA? SEMPLICE: IN CALIFORNIA NON HANNO LA SOCIETA' IMPREGILO, CHE HA COSTRUITO L'OSPEDALE SAN SALVATORE DI L'AQUILA E CHE NEL NOSTRO PAESE HA GIA' CAUSATO L'EMERGENZA RIFIUTI A NAPOLI, HA FATTO INCREMENTARE LE SPESE PER I LAVORI DELLA TAV CON I QUALI HA CAUSATO ENORMI DANNI AMBIENTALI, HA VINTO L'APPALTO PER IL PONTE SULLO STRETTO DI MESSINA, LAVORA SULLA SALERNO-REGGIO CALABRIA E HA CHIESTO ED OTTENUTO UN PROLUNGAMENTO DEI LAVORI DI ALTRI TRE ANNI, OTTENDENDO ALTRI FONDI, COSTRUIRA' GLI IMPIANTI NUCLEARI SUL NOSTRO TERRITORIO E HA I VERTICI INDAGATI A TUTTO SPIANO. (CONSULTATE IL LINK)

CHE NON SI DICA CHE SI STA USANDO UNA TRAGEDIA NAZIONALE PER SPALARE MERDA SUL VATICANO. SI STA SOLO PONENDO DEGLI SPUNTI PER DELLE RIFLESSIONI CHE, A QUANTO PARE, STANNO VENENDO FUORI NUMEROSE ANCHE ALLARGANDOSI DAL NUCLEO ARGOMENTATIVO INZIALE! 

DA POST LETTI SI EVINCE CHE PROPRIO I CATTOLICI, QUELLI CHE SI LAVANO LA BOCCA DI TERMINI QUALI FRATELLANZA, TOLLERANZA, ECC..., SONO I PRIMI AD INSULTARE E A NON RISPETTARE LE POSIZIONI ALTRUI, CONVINTI A QUANTO PARE DI POSSEDERE LA VERITA' ASSOLUTA DA UN PAIO DI MILLENNI A QUESTA PARTE. IL DETTO VOLTAIRIANO "DETESTO CIO' CHE DICI MA MI FARO' TAGLIARE LA TESTA PER DIFENDERE IL TUO DIRITTO DI DIRLO", A QUANTO PARE, APPARTIENE PIU' ALLA REALTA' LAICO-ILLUMINISTICA CHE ALLA "FRATELLANZA E TOLLERANZA" CATTOLICA. (RICORDATE CHE SE DAVAMO ANCORA RETTA AI CATTOLICI STAVAMO ANCORA AMMAZZANDO TURCHI, INCARCERANDO SCIENZIATI, BRUCIANDO VIVE POVERE DONNE E CON IL SOLE CHE GIRAVA INTORNO ALLA TERRA).   LA SANA CHIESA E' QUELLA DEI MISSIONARI CHE RISCHIANO LA VITA PORTANDO CIBO E MEDICINE IN ZONE DISASTRATE, NON QUELLA DEI PAPI-POLITICI.


RICORDATE CHE LA PROTEZIONE CIVILE HA DETTO DI NON RECARSI IN ABRUZZO PER FARE I VOLONTARI CHE SI POTREBBE ESSERE SOLO D'INTRALCIO E CHE IL NUMERO PER L'SMS DA 1 EURO DA QUALSIASI CELLULARE O PER DONARE 2 EURO DA RETE FISSA E' 48580 E SU QUEL LINK LE ALTRE INFORMAZIONI

Ho imparato...

02 aprile 2009 ore 00:25 segnala

 

 

 

Ho imparato...
che nessuno è perfetto.
Finché non ti innamori.

Ho imparato...

che la vita è dura...
Ma io di più!!!

 

Ho imparato...
che le opportunità non vanno mai perse.
Quelle che lasci andare tu....
le prende qualcun altro.

Ho imparato...
che quando serbi rancore e amarezza
la felicità va da un'altra parte.

Ho imparato...
Che bisognerebbe sempre usare parole
buone....
Perchè
domani forse si dovranno rimangiare.

Ho imparato...

che un sorriso
è un modo economico per migliorare il tuo aspetto.

Ho imparato...
che non posso scegliere come mi sento...
Ma posso sempre farci qualcosa.

Ho imparato...
che
quando tuo figlio
appena nato tiene il tuo dito nel suo piccolo pugno...
ti ha agganciato perla vita.


Ho imparato...
che tutti vogliono vivere in cima alla montagna....
Ma tutta la felicità e la crescita avvengono mentre la  scali.

Ho imparato....
che bisogna godersi
il viaggio e non pensare solo alla meta.

Ho imparato...
che è meglio dare consigli solo in due
circostanze...
Quando sono richiesti e quando ne dipende la vita.

Ho imparato...
che meno tempo spreco...
più cose faccio.

 

...malgrado ciò...sento di non aver appreso ancor tutto!...




nel cazzeggiar generale...

30 marzo 2009 ore 16:01 segnala

1.  Gli uomini sono come le Vacanze
Non durano mai abbastanza


2 Gli uomini sono come Banane.
Più invecchiano, meno sono sodi. 


3. Gli uomini sono come il Tempo.
Non puoi fare niente per cambiarlo.


4. Gli uomini sono come il Caffe. ..
I migliori sono caldi, forti e ti tengono sveglia tutta la notte


5. Gli uomini sono come Computer.
Difficili da capire e costantemente senza 'abbastanza' memoria

6. Gli uomini sono come la Pubblicità.
Mai credere a una parola di quello che dicono. 

7. Gli uomini sono come ii  Conto in Banca .... 
Senza denaro non generano interesse

8. Gli uomini sono come il Popcorn.
Ti soddifano, ma solo per poco.

9. Gli uomini sono come Nevicate.
Non sai mai quando arrivano, quanti centimetri ti daranno o quanto tempo dureranno.

10. Gli uomini sono come Le Fotocopiatrici. 
Servono per la riproduzione.

11. Gli uomini sono come il Parcheggio.
Tutti i posti buoni sono occupati, gli altri sono disabili

 

 

...per non parlar di poi di color che han fatto scelte diverse...Nulla ci aiuta a far cambiar idea a  loro...peccato!!!


 

E sarà....l'Andrea

24 marzo 2009 ore 23:02 segnala
....................... bacissimi!!!!

INNOCENTI FANTASIE SULLE MANI

13 marzo 2009 ore 23:33 segnala
  INCONTRO AD ALTA TENSIONE EMOTIVA...Le mani femminili spiegano tutto, anche le cose che non si potranno dire. Sono forti, non sempre belle, ma esprimono un'emotività debordante e un energia che pretende. Pertanto, nel leggere, in modo spontaneo invito ognuno ad immaginarle su di sé. A colpirmi di più di una persona, sono le mani. Ma torniamo alle mani delle donne, mani che sappiano esprimere un'emotività debordante e una forza terrestre, diretta, che pretende. Guardo le mani, perché le reputo più sincere del volto, anzi spesso lo contraddicono. Le mani femminili raccontano quello che le donne sono capaci di fare a un uomo, soprattutto come sanno tenerlo. Ogni maschio sa bene, infatti , che ci sono momenti di verità nei quali essere tenuti dalle mani di una donna spiega tutto, dice le cose che poi non si potranno dire, che non si potranno spiegare altrimenti che con la presa. C'è una sfera d'immaginazione che, come donna, io attivo quando guardo un uomo e viceversa sarà per quest'ultimo. M'immagino – se l'uomo che ho davanti mi emoziona, mi prende allo stomaco, mi attira più del banale – come sarebbe stare con lui, come sarebbe farsi toccare da lui. Parlo attraverso gli occhi, esprimendo il desiderio d'esser presa, di esser avvolta, di essere accolta. Son cose che rimangono nell'immaginazione, ma c'è nell'immaginazione questo empirismo del desiderio, questo provare a pensare come sarebbe con questo uomo. Le fantasie sessuali femminili hanno una capacità di concentrarsi nelle mani e nelle bocche degli uomini che non diventa esperienza, ma piuttosto un tentativo di capire se al di là della bellezza di questo uomo ci sia una bellezza sua per me, una bellezza che abbia a che fare con la mia pelle, con il mio petto, il mio ventre, con le parti di me difese e indifese. Insomma le cose si ribaltano e... il mio sguardo diventa, potenzialmente, il suo tatto....DALLE SUE DITA ALL'UNIVERSO C'E' SOLO LO SPAZIO DELL'IMMAGINAZINE....

...dedicandoci una favola...L'Ursa Major

06 marzo 2009 ore 14:18 segnala

E' la terza costellazione in ordine di grandezza. Alcuni credono che si tratti della ninfa greca Callisto. Nella mitologia greca, Callisto era figlia del re Licaone e sarebbe diventata compagna di Artemide. Artemide sorella di Apollo era la dea protettrice dei neonati e degli animali. La cosaa a cui teneva di più  in assoluto era la sua illibatezza tanto che aveva chiesto a Zeus di mantenerla casta e pura per tutta l'eternità.

A tutte le ninfe di cui si circondava chiedeva di fare lo stesso voto di castità e pretendeva da loro una fedeltà assoluta. "Zeus però aveva altri progetti. Aveva tra l'altro, la brutta abitudine di sedurre le giovani ancelle: mise gli occhi su Callisto e se ne invaghì. Per farla breve Callisto rimase incinta e quando Artemide lo venne a sapere, andò su tutte le furie: per vendicarsi, poichè amava la caccia, la tramutò in un'orsa. Sperava infatti che fosse abbattuta e perisse per mano di qualche cacciatore". Però Zeus si mosse a compassione e la mandò via dall'Olimpo, spededola im cielo.

12:21

27 febbraio 2009 ore 17:08 segnala
  L'intelligenza non avrà mai peso, mai

nel giudizio di questa pubblica opinione.

Neppure sul sangue dei lager, tu otterrai

da uno dei milioni d'anime della nostra nazione,

un giudizio netto, interamente indignato:

irreale è ogni idea, irreale ogni passione,

di questo popolo ormai dissociato

da secoli, la cui soave saggezza

gli serve a vivere, non l'ha mai liberato.

Mostrare la mia faccia, la mia magrezza -

alzare la mia sola puerile voce -

non ha più senso: la viltà avvezza

a vedere morire nel modo più atroce

gli altri, nella più strana indifferenza.

Io muoio, ed anche questo mi nuoce.

   (da "La Guinea, Poesia in forma di rosa)

                                  Pier Paolo Pasolini