Perché l’occhio non vuole solo la sua parte, ma anche tutto

20 luglio 2021 ore 12:04 segnala
Perché l’occhio non vuole solo la sua parte, ma anche tutto il resto.

La Mente vuole
Parole
Pensieri
Complicità
vuole Trasgressioni
Passioni
Sconcezze
Emozioni
Libidini.
La Mente ha necessità
da Offrire all’Anima
al Cuore
ha Follie da compiere
Pazzie da esaudire.
La Mente ha bisogno
di un’altra mente Ideale
su cui Riversare
tutte le sue Tempeste
ed il suo Corpo
su cui Concretamente
Spogliarsi
di tutto questo
è Donarlo!


RelaxBeach© (Tutti i Diritti Riservati.) 20/07/2021

06ab6f43-e3b0-43e8-a27a-59b0f3332dec
Perché l’occhio non vuole solo la sua parte, ma anche tutto il resto. La Mente vuole Parole Pensieri Complicità vuole Trasgressioni Passioni Sconcezze Emozioni Libidini. La Mente ha necessità da Offrire all’Anima al Cuore ha Follie da compiere Pazzie da esaudire. La Mente ha bisogno di un’altra...
Post
20/07/2021 12:04:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Penso che.....

03 luglio 2021 ore 18:20 segnala
Penso che

“Penso che; non sono nato per fare la guerra, ma per vivere la vita cercando un'armonia per il mio modo d'essere.
Penso che; comunicare con gli altri non sia un dovere ma un piacere, che non sia utile agli altri ma a se stessi,che non sia una cosa che nasca dal caso ma dall'intelletto.
Che non bisogna escludere nessuno, ma cercare di capire chiunque la vita ti fa incontrare, che escludere è un limite che diventa proprio e che diventa più ampio col tempo.
Penso che; non è necessario essere d'accordo con tutti, ma che se non sei d'accordo con nessuno hai un problema e che comunque bisogna portare rispetto per chi la pensa in modo diverso da te.
Penso che; Essere gentile non è piacioneria. Che essere umile non sia debolezza ma forza del proprio pensiero.
Che essere gradevole non è ruffianeria ma uso dell'intelligenza.
Che cercare sintonie non è invadere gli altri ma la possibilità di combinare due mondi.
Che mischiarsi non è osceno ma è crescere.
Penso che; qualsiasi odio è veleno e che solo l'amore sia il suo antidoto.
Penso che; bisogna aprire possibilità da percorrere e non obbligare in vie non condivise.
Penso che; è stupido tenersi distanti crearsi problemi che per farsi del male è meglio dividersi.
Penso che; che l'unico scopo della vita sia l'amore e che tutto il resto sia solo il contorno.”


RelaxBeach© (Tutti i Diritti Riservati.) 26/06/2021

017e6d15-0667-474e-9f19-c57363ea94df
Penso che “Penso che; non sono nato per fare la guerra, ma per vivere la vita cercando un'armonia per il mio modo d'essere. Penso che; comunicare con gli altri non sia un dovere ma un piacere, che non sia utile agli altri ma a se stessi,che non sia una cosa che nasca dal caso ma dall'intelletto....
Post
03/07/2021 18:20:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Innocenti Evasioni

12 dicembre 2020 ore 22:59 segnala
Col Vento Nell’Anima


Si guardò allo specchio, non troppo elegante e nemmeno tanto sgangherato, sorrise e ripensò a quello che era avvenuto la mattina del giorno prima, quando andando in ufficio aveva visto Simona sulla scala intenta pericolosamente ad agguantare quel Dox che non doveva essere nemmeno tanto leggero.

- Certo che tutte le posizioni le trovi tu!
Le disse.
Lei abbassò lo sguardo cautamente e gli rispose con l’intenzione di metterlo in difficoltà.
- Ho molte fantasie riguardo alle posizioni! Scusami ma me l’hai servita su un piatto d’argento!
La guardo con un sorrisino sulle labbra divertito.
- Guarda che anche se ti ho servito la battuta, non ho difficoltà a controbattere, anzi mi permette di dire piacevolmente che mi piacerebbe sperimentare molte di quelle posizioni che la tua fantasia sta meditando, ripercorrendo magari il kamasutra.

Simona era timida ma anche monella con chi conosceva e la sua mente non fu affatto dispiaciuta di quella risposta ma anzi le aveva svegliato quelle oscure voglie che teneva segrete e gli rispose provocatoriamente.

- Bravo, così mi piaci! Attendo con curiosità!

L’arrivo dei colleghi fece cessare quel dialogo ed ognuno di loro aveva ripreso la propria attività.
Quel giorno non ebbero più modo di rivedersi e di tornare su quell’argomento, ma entrambi pensarono all’altro.

Quella sera incerto su “quell’attendo con curiosità” che gli frullava in testa, che gli aveva fatto sorgere pensieri e presupposti, gli aveva scritto un messaggio chiedendogli su quali posizioni avesse più interesse e mentre attendeva la sua risposta andò a visionare qualche immagine sul web per trovare qualcosa che potesse essere originale. Lei gli piaceva, le era sempre piaciuta ma non aveva osato fino a quella mattina d’andare oltre a quelle cose che si dicono tra amici, perché non ci doveva provare?

Chissà cosa pensava? Si chiedeva tra se con un sorrisino che si godeva ancora quel viso che la guarda dal basso mentre lei pronuncia quelle parole.
Che gli era saltato in mente di dargli quella risposta di cui però era soddisfatta, non doveva, non poteva ma che dal profondo voleva.
La sua mente monella aveva fatto breccia su quella timidezza che la proteggeva, che non c’era più nei suoi confronti.
Forse era lui quello che voleva.
Quante volte aveva immaginato di stare tra le sue braccia, quante volte aveva perversamente approfittato di lui per raggiungere il piacere, quante volte aveva sognato di averlo addosso, di stargli addosso, forse era venuta l’ora di avere quello che desiderava.
Stava pensando a questo quando gli arrivò il suo messaggio.
Seduta sul divano, la TV accesa, i figli che scorazzavano per casa, si alzò e andò in bagno ed apri il messaggio.

- Sorrise compiaciuta e risvegliò la sua mente provocatrice e senza pensarci gli rispose consapevole qual’era la direzione e senza alcun rimorso di quello che sarebbe potuto succedere, anzi si trovò a desiderare che succedesse.

Gli aveva risposto indicandogli le posizioni che preferiva, riguardò più volte quel messaggio e quella notte i loro pensieri inconsapevolmente si trovarono insieme fino a quando non si addormentarono.

La mattina successiva si erano guardati in modo diverso, meno neutro e più motivato, era successa quella cosa che ognuno desidera, quella quando si rompono gli equilibri della normalità e si entra nel campo della complicità che apre quasi tutte le porte.
Nell’ora di pranzo avevano parlato di quelle menti ben pensanti che non sanno godere dei propri corpi che fanno solo l’amore e non l’amore con quel sano condimento di esplicito godimento che da il sesso, che non sanno godere dei loro semplici atti con il loro controllo nell’esplicito intento di colpire la perversione della mente dell’altro e di farla godere fino all’infinito ancor prima che i corpo si lascino andare.

Alla fine avevano capito, avevano riconosciuto quella sintonia e avevano compreso che tutto quello che si erano detti erano il loro comune intento, e lo avrebbero fatto, e allora perché resistere a quelle comuni attenzioni, quando chi era al loro fianco era sterile di tali pensieri rivolti al solo piacere, piacersi, godere, godersi.

Si erano detti che sarebbe stato solo sesso e nient’altro, perché entrambi amavano qualcun’altro e li giustificavano come giustificavano loro stessi e quello che avrebbero fatto, perché avevano la necessità di portare la loro mente oltre i confini della ragionevolezza e calpestare i prati verdi della follia.

Guardò l’orologio, era ora d’andare.

- Tesoro io esco!
- L’hai presa la chiave?
- Si, l’ho presa.
- Ricordati che domani dobbiamo uscire presto!
- Quanto presto? Va beh! In qualsiasi caso mi sveglierai!
- Ok, divertiti!
- Cercherò!
Usci di casa prese la macchina, piovigginava e partì er quella che sarebbe stata l’evasione a qualsiasi cosa avesse vissuto fino a quel momento.

Simona aveva preparato la cena, aveva dato disposizioni al marito su tutto quello che doveva fare, ed aveva ordinato alle sue pesti di fare i bravi, sulla porta gli aveva detto, “Torno appena posso”.
Lui gli aveva risposto.
- Non ti preoccupare ce la caveremo, piuttosto divertiti.
- Proverò! Ciao ti Amo!
Gli aveva detto un piccolo senso di colpa che svanì appena ebbe acceso la macchina, faceva freddo e la sua mente era arrivata prima di lei all’Hotel dove lui l’aspettava.

Quando arrivò vi entrò con passo sicuro, arrivata alla reception chiese la chiave della camera che lui gli aveva indicato, la donna che stava dietro quel banco la guardò e le diede la chiave, gli indicò la camera dove si trovava e lei rapidamente si diresse dove gli aveva indicato, salì al piano superiore e si strinse nel suo cappotto leggero che l’avvolgeva, sentiva ancora freddo.
Raggiunta la porta la guardò per un istante, poi mise la chiave e l’aprì, dentro era completamente buio, forse non era ancora arrivato, tastò per cercare l’interruttore ed illuminò la stanza, si guardo attorno mentre chiudeva la porta dietro di se, poggiò la borsa su di un piano che stava poco distante e mentre guardava dove si trovava il bagno poggiò la borsa su letto, lui apparve su quella porta.

- Ciao! Le disse.
- Ciao! Gli rispose.


Aveva un vestito sul blu scuro che non gli aveva mai visto e la cravatta che non portava mai.
Le si avvicinò, ma lei lo fermò.

- Mi devo cambiare. Gli disse in modo intrigante.
- Aspetterò!

Prese la borsa e si diresse verso il bagno da dove riapparve poco dopo con un vestitino di pizzo nero che faceva risaltare il suo seno.

Aveva soffuso quella luce ed aveva creato quell’atmosfera intima e l’ammirò mentre avanzava verso di lui che prendeva quella bottiglia che stappò, riempì quei bicchieri sotto i suoi occhi e brindarono guardandosi e sorridendosi ed ancora col gusto di quel vino sulle labbra si baciarono.
Prese il suo bicchiere e lo poggiò sul piano, poi poggio il suo a fianco, la prese per la vita e la strinse a se sussurrandogli; “Sei splendida”.

Le sue mani si mossero su di lei per spogliarla ma lei lo scostò e mettendogli il dito sulle labbra pronunciò.

- Shhhh
Lo spinse indietro fino a quando non trovò il letto per sedersi, estrasse dalla borsa una radio schiacciò un pulsante e fece partire una musica che aveva preparato.
Iniziò a muoversi in quell’atmosfera che si era creata in modo che sapeva fare e che non aveva fatto mai, guardandolo ogni tanto per gustare di quell’effetto che suscitava e più lo faceva e più provava piacere e voglie.

Lei si spogliava per lui lentamente in quell’atmosfera con quella musica che rendeva tutto intrigante e coinvolgente, quei movimenti sinuosi lo mandavano alle stelle e lo facevano rimbalzare su ogni sua forma.
Quando rimase nel suo intimo nero di pizzo gli si avvicinò e gli si sedette accanto.

Lui andò per baciarla ma ancora una volta lei lo scostò e gli mise il dito sule labbra e come prima pronunciò.

-Shhhhh

La sua mente era libera di fare quello che desiderava e quella sua mente dapprima monella era diventata sempre più perversa, la sua mano si poggio sul suo sesso, lui aveva già tolto la giacca, e lo massaggiò, lo prese per la cravatta e lo tirò verso la sua bocca e gli mise la sua lingua in bocca, poi lo spinse fino a farlo stendere sul letto abbassò la cerniera e tirò fuori il suo sesso, mentre lui la guardava, le si alzò con le mani poggiate sul bordo del letto lo guardò negli occhi e po si inginocchiò e lo avvolse facendolo vibrare in quei suoi movimenti e mentre dava soddisfazione alle sue voglie, lui tirò la sua cinghia ed avvolse il suo collo facendola ancora più porca, poi la tirò su e lei obbedì, la fece distendere sul letto e la baciò e le sue labbra scesero giù sul seno che liberò e saziò i suo capezzoli dei suoi baci per scendere dal suo ventre verso il suo centro, la liberò degli slip, aprì le sue gambe, immergendosi nel suo sesso.

Lo guardava e godeva, godeva di quello che faceva e godeva nel vederglielo fare, gli spinse la testa tra le sue gambe vibrando di piacere, poi liberatosi di quello che gli era rimasto addosso si allungò sopra di lei e baciandola lei aprì le sue gambe e portò il suo sesso alle sue porte dove affondò lentamente, dopo i primi lenti movimenti lei lo avvolse fondendo i loro corpi nel suo calore e con le sue gambe a tratti ne dettò il ritmo, lo guardava negli occhi e lo baciava consapevole di quell’atto, godendo di ogni movimento, anche lui la guardava negli occhi e vedeva il suo corpo inarcarsi ogni volta che affondava dentro di lei, era piacere, un piacere puro, voluto, calcolato, desiderato.
Ricordava bene i suoi desideri.
Lei gli sussurrò.
- Hai studiato?
- Un po!
Gli rispose lui.
- Allora proviamo tutto!
La fece girare le mise un cuscino sotto il ventre e la copri entrando dentro di lei lentamente portando tutto il suo peso su di lei per poi muoversi sempre di più con una maggiore intensità.
Poteva osservarla mentre sussultava, aveva ancora la cintura al collo la prese per quella e si mosse con più irruenza, lei gli sorrise soddisfatta per aver esaudito i suoi desideri e gli chiese…
- Tu cosa vuoi?


ce8c9372-6299-46b2-a2f0-bc862cdce200
Col Vento Nell’Anima Si guardò allo specchio, non troppo elegante e nemmeno tanto sgangherato, sorrise e ripensò a quello che era avvenuto la mattina del giorno prima, quando andando in ufficio aveva visto Simona sulla scala intenta pericolosamente ad agguantare quel Dox che non doveva essere...
Post
12/12/2020 22:59:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Amori Complicati

30 novembre 2020 ore 23:35 segnala
Ci dicono, che ci piacciono le cose semplici ma che poi ci innamoriamo delle cose complicate. Ma, forse quelli che dicono queste cose non hanno mai vissuto o si sono distratti, perché l'amore vede tutto semplice e che sia realmente semplice o semplicemente complicato, dopo, di suo, complica tutto!!

RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 30/11/2020

a8b3556d-14fb-4bc2-84f0-20c0745b712a
Ci dicono, che ci piacciono le cose semplici ma che poi ci innamoriamo delle cose complicate. Ma, forse quelli che dicono queste cose non hanno mai vissuto o si sono distratti, perché l'amore vede tutto semplice e che sia realmente semplice o semplicemente complicato, dopo, di suo, complica...
Post
30/11/2020 23:35:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Anime Inquiete

15 ottobre 2020 ore 20:50 segnala
Ci aggiriamo di notte,
siamo anime inquiete,
anime di fuoco, diverse da voi che siete
legate, prigioniere, a qualcosa a qualcuno.
Siamo anime libere, anime solitarie,
siamo anime piene di sensi
all'occorrenza incoscienti.
Viviamo erranti senza uno scopo preciso se non vivere la vita
e non amiamo essere costretti ad un tempo che non vogliamo,
godiamo respirare tutto quello che c'intriga
adoriamo l'eccitazione, la provocazione,
in simbiosi solo con chi ha l'anima avventuriera come la nostra.
siamo sempre alla ricerca dell'impensabile, Soggiogati dall'inaspettato,
la nostra anima vive in un eterno romanzo, tra mille peripezie.


RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 15/10/2020

Anime Inquiete 28/05/2020

9fd508c0-0aa5-4702-98a6-ec9a052b0784
Ci aggiriamo di notte, siamo anime inquiete, anime di fuoco, diverse da voi che siete legate, prigioniere, a qualcosa a qualcuno. Siamo anime libere, anime solitarie, siamo anime piene di sensi all'occorrenza incoscienti. Viviamo erranti senza uno scopo preciso se non vivere la vita e non amiamo...
Post
15/10/2020 20:50:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

I Pensieri Perduti

03 ottobre 2020 ore 12:02 segnala
In una serata normale,
tra colori sbiaditi nel buio,
ciò che stupisce
all'improvviso
rubò la scena
al nulla!!


RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 27/09/2020



La sottile differenza
tra la fiamma
e il profumo
è ciò che
brucia!



RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 27/09/2020

9d1d8391-8877-476d-9687-b6349484dc53
In una serata normale, tra colori sbiaditi nel buio, ciò che stupisce all'improvviso rubò la scena al nulla!! RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 27/09/2020 « immagine » La sottile differenza tra la fiamma e il profumo è ciò che brucia! RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.)...
Post
03/10/2020 12:02:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

La valigia è sul letto....

02 agosto 2020 ore 11:50 segnala

La valigia è sul letto...

come sempre, per un lungo viaggio...

...così su due piedi ho trovato il coraggio,
dalle montagne mi son liquidato,
il mare mi attende non posso restare...


ma... se mi lasci non vale!!
a3d45f36-2aa2-496d-93dd-afff112602c0
« immagine » La valigia è sul letto... come sempre, per un lungo viaggio... ...così su due piedi ho trovato il coraggio, dalle montagne mi son liquidato, il mare mi attende non posso restare... ma... se mi lasci non vale!! « video »
Post
02/08/2020 11:50:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Nuda è l'anima...

31 luglio 2020 ore 18:13 segnala


Nuda è l'anima
priva di ogni remora
vulnerabile
silenziosa,
lentamente
ogni immaginazione
la pervade,
dolcemente
ogni vuoto
è colmato da una carezza
ed ogni atto sfama un desiderio
ed ogni azione disseta una voglia.
La dove abita
la dove dorme la passione
ogni bacio si sofferma
e di andare via
ci si dimentica.

RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 30/07/2020
544fada3-07e9-4d8b-a915-fe99961d1571
« immagine » Nuda è l'anima priva di ogni remora vulnerabile silenziosa, lentamente ogni immaginazione la pervade, dolcemente ogni vuoto è colmato da una carezza ed ogni atto sfama un desiderio ed ogni azione disseta una voglia. La dove abita la dove dorme la passione ogni bacio si sofferma e di ...
Post
31/07/2020 18:13:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Amor

28 luglio 2020 ore 22:28 segnala


Amore
che non sei amore,
io morirò per te
Cuore
che non hai cuore
io soffrirò per te
lentamente morirò aspettando
un cenno
un pensiero
un segno
fino a quando
il mio cuore non sarà spezzato
e per salvarlo
io non lo cambierò.


RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 28/07/2020
0935adb8-0782-48f5-aa3a-312b3f7b3287
« immagine » Amore che non sei amore, io morirò per te Cuore che non hai cuore io soffrirò per te lentamente morirò aspettando un cenno un pensiero un segno fino a quando il mio cuore non sarà spezzato e per salvarlo io non lo cambierò. RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 28/07/2020
Post
28/07/2020 22:28:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Siamo in guerra...

22 luglio 2020 ore 16:59 segnala
Siamo in guerra,
in una perpetua,
eterna guerra,
dove i sessi s'incontrano s'amano
e si scontrano
e poi s'odiano e s'amano
per fare nuovamente la guerra
e ancora l'amore.


RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 20/07/2020



Non vorrei pensarti,
non vorrei parlarti adesso
ma vorrei sussurrare al tuo orecchio di desideri,
di voglie
di cui sorridi
ma di cui ti piace sentire tutta la perversione
che hanno per te.


RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 21/07/2020



Se avete le mie stesse voglie,
vogliate vegliare le mie,
che io vorrò,
svegliare le vostre.


RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 21/07/2020

01bd0cb9-2158-439d-9cf2-032841adeecf
Siamo in guerra, in una perpetua, eterna guerra, dove i sessi s'incontrano s'amano e si scontrano e poi s'odiano e s'amano per fare nuovamente la guerra e ancora l'amore. RelaxBeach© (Tutti i Diritti sono Riservati.) 20/07/2020 « immagine » Non vorrei pensarti, non vorrei parlarti...
Post
22/07/2020 16:59:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4