capire

06 aprile 2019 ore 18:26 segnala
capire cosa come quando come
l indifferenza che ce nell essere umano
non mi sembra che capire sia cosi difficile da comprendere
tante domande che non hanno senso
mentre piu si parla ce solo l assenza
il vuoto della mente
il valore che non ha forma
a cio che si vuol far comprendere
eppure e cosi facile parlare
l amore e fatto di gesta

uno sguardo una carezza
ed e simbiosi con un sentimento
ritornare al passato e capirne il presente
non ce emozione che non si espande in ogni angolo del cuore
anche se il dolore ha uno sgradevole sapore
bisogna dire cio che si pensa
dare un senso a chi ti guarda nel profondo degli occhi
capire tutto cio che intorno a noi ha un anima
giusto o errato che sia
capirsi non e mai una prigionia di noi stessi
piangere ridere fare follie
e sempre una ragione per capirsi e farsi capire
e non mai troppo tardi
per iniziare a capire
ee428021-12cc-4749-8585-bbfbd67a8732
capire cosa come quando come l indifferenza che ce nell essere umano non mi sembra che capire sia cosi difficile da comprendere tante domande che non hanno senso mentre piu si parla ce solo l assenza il vuoto della mente il valore che non ha forma a cio che si vuol far comprendere eppure e...
Post
06/04/2019 18:26:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

parlami

23 settembre 2016 ore 14:59 segnala
parlo di te

il tuo silenzio e fatto di sospiri
piantati come chiodi a una parete vuota
rimbomba solo il martellare nei rumori che gia esistono
dentro di te e me
mi inquieta non sentirti dire neanche una parola
un ma un si un no
mi fa pensare al male il grumulo di odio che ti sii attorciglia dentro
come un gomitolo di lana
sento una profonda tristezza
cio che hai da dire e che non puoi parlare
solo i tuoi occhi esprimono risentimento
trasmettono un grido di rabbia che non si spiege che non ti da pace
neanche l eco dei tuoi pensieri si fa sentire
non tovi le risposte ai tuoi perche
non togli il veleno che c ti pesa dendro
cio che ti disturba il cuore
almno di soltando una parola
fai cadere dalle labbra una sillaba
come una goccia di rugiada su una foglia al amttino
parlami ti prego
odio il silenzio che non ha suoni ne rumore
amo parlare io
ridere scherzare
essere come il vento libera di cantare

stare sempre in moto non essere mai triste
gia la vita e quella che e ci leva anche la voglia di vivere
gli altri ci condaminano con i loro problemi
i loro silenzi per dimendicare e dimenticare i dissapori della vita
chiedo troppo se ora ti dico di rompere
questo silenzio?
mi hanno insegnato di contare fino a 10 prima di parlare
ma ora dico solo che mi lascio andare
non restero a guardarti in un angolo come un gatto impaurito
ti abbraccero forte finche dalle tue labbra
non esplodera un sorriso
65eb7326-19f2-4c1e-b44b-1941ce02c2a9
parlo di te il tuo silenzio e fatto di sospiri piantati come chiodi a una parete vuota rimbomba solo il martellare nei rumori che gia esistono dentro di te e me mi inquieta non sentirti dire neanche una parola un ma un si un no mi fa pensare al male il grumulo di odio che ti sii attorciglia...
Post
23/09/2016 14:59:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

leggimi

28 maggio 2014 ore 16:25 segnala
lascia che il tempo nel suo modo esilarante
con il gioco di parole trasforma una nota in una poesia
sullo spartito del cuore
ogni tanto anche il vento la melodia la imprigiona
nel forziere dell animo per alleggerire qualsiasi dolore
ogni tanto qualc una va da sola
s avvia coraggiosa a rimembrare il nostalgico passato
delle giornate accaldate dal sole
immersi nei sogni della verde eta
cangianti ogni giorno con il levarsi del sole
ma ritornano sempre a scriverne la memoria con mano pesante
abbracciando la vita che ti ha insegnato a lottare
ad aprirti le ali sin da quando eri bambino
sorreggendoti per mano difronte ai pericoli devastanti
di insicurezze e di terrore
senza un orecchio che ascolta il tuo lamento
senza eco di rimbombo
ringrazia sempre cio che hai avuto
anche quel poco che hai vissuto
mai abbandonarsi all illusione e sperare che domani potra esser migliore
si come la vita hai gia goduto
non affliggerti piu di tanto solo per che' non hai posseduto
un conto un banca o una villa lussuosa con giardini profumati
da farci germogliare quegli amori contrastati
quando al mattino apri gli occhi e vedi la luce
donarti la speranza di una nuova vita
pensa che a un dono prezioso
altri si fermano chiudendo gli occhi inconsapevolmente
senza aver avuto sulle labbra il saluto di un bacio
per un per sempre addio
f6b0a32a-8e34-415e-9a69-f1d5afad9979
lascia che il tempo nel suo modo esilarante con il gioco di parole trasforma una nota in una poesia sullo spartito del cuore ogni tanto anche il vento la melodia la imprigiona nel forziere dell animo per alleggerire qualsiasi dolore ogni tanto qualc una va da sola s avvia coraggiosa a rimembrare...
Post
28/05/2014 16:25:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

le ferite del cuore

11 marzo 2014 ore 12:25 segnala
le ferite del cuore

ogni ferita non puo che far sgrondare delusione rabbia
nell oceano del silenzio
dove una luna meretrice gioca a svelare sogni incestuosi di seduzione
imprime sulla corazza del petto un marchio di fuoco
brucia i sogni malati sconvolti beffati sofferti
nello stato motivo del nostro inconscio piu remoto
nemmeno un poeta
potrebbe scriverne commedia piu vanesia
i desideri non sono meno delle parole
che frustano con verga bagnata di dolore il cuore malato
senza pieta alcuna ne risonanza di gemiti
oltre quel lugubre rintocco funereo di campane
per quando immensamente fedeli ambiscono delusioni
nel sollevare preghiere di rammarico al cielo
lasciando gli occhi a cercare cio che non hanno visto
fra quelle ombre dannate di persecuzione
guarda nel fondo della tua coscenza
che vedi?
solo l anima ubriaca di desideri
la nostalgia che diviene brezza voluttuosa sulla pelle
non c inchiostro indelebile
che puo scriverne le ore trascorse a riflettere un amore
perverso sofferto sconfitto pentito sconvolto malato
il cuore non e che un artigiano
forgia cio che noi vogliamo
lo assottiglia lo modella
ci da la giusta esistenza nell assemblare
ogni nostro destino
1283f061-47b0-43d4-a3c0-68676812f5e6
le ferite del cuore ogni ferita non puo che far sgrondare delusione rabbia nell oceano del silenzio dove una luna meretrice gioca a svelare sogni incestuosi di seduzione imprime sulla corazza del petto un marchio di fuoco brucia i sogni malati sconvolti beffati sofferti nello stato motivo del...
Post
11/03/2014 12:25:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

domani

11 marzo 2014 ore 12:22 segnala
Domani

Ci che oggi lo lascio scrivere alla pioggia
che mi avvolge in un maglione riscaldandomi il cuore
il sole non lo vedo
anch esso vuol fare l attore
fingere d esserci oscurandosi con il grigiore
con la maschera del sorriso per alleviare il dolore
applausi vengono da dietro immagini allegoriche
sono ali che si perdono in un volo di sogni
come chiome al vento si intrecciano in un unico arcobaleno
che danno un senso alla primavera
ancora non mietuta dalla falce del fuoco d agosto
tutto silenzio
strade deserte s incrociano in un unico angolo
nel niente di domani in cio che puo
ridarmi la vita
prche oggi ho guardato infondo al mio cuore
non c era nulla che mi potesse far stare bene
nulla che somiglia alla mia allegria
al correre libera con la musica che mi fa ballare la vita
il non aver nulla da mentire
non essere schiava da legami implorando chissa
ad una stella un amore mendico freddo crudele
forse un abbraccio per commiserazione
oggi sono il sale delle mie lacrime
condisco il cuore insipido d amore
domani chissa l acqua di un fresco ruscello
sara la mia fortuna
quanto il tempo mi sara clemente
come grano maturo per la terra
mi daro' un tocco di splendore ottemperero' alle paure
che il domani mi cancellra
631608e8-33f7-49c3-99b2-b4584881a9a7
Domani Ci che oggi lo lascio scrivere alla pioggia che mi avvolge in un maglione riscaldandomi il cuore il sole non lo vedo anch esso vuol fare l attore fingere d esserci oscurandosi con il grigiore con la maschera del sorriso per alleviare il dolore applausi vengono da dietro immagini...
Post
11/03/2014 12:22:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Inferno e Paradiso

11 marzo 2014 ore 12:16 segnala
L'inferno e Il Paradiso

Scenderei nella zona piu tenebrosa del tuo io
a bruciar la mia carne di fiamme ardenti
lasciandomi soffocare l anima da quell odore nauseabondo
che ti fa perdere ii respiro imputridire cio che scorre nelle vene
fermentandone l avvizzita carne
oramai andata come un vento mentre ruba i contorni di un tramonto
nel silenzio tenebroso inseguendo i sogni piu nascosti
non potrei giammai uscirne illesa dal fuoco virile spettrale
semmai vampira di me stessa nel succhiar lo stesso mio sangue infetto
al tramonto di una meretrice luna
che lascia cadere veli evanescenti alla volutta'
mentre gli occhi languidi smarriscono il senso della realta
vorrei trovarmi al capezzale del tuo letto
farti da scudo come un angelo protettore
essere goccia di vino per ubriacare le tu labbra
farti spegnere la sete di quei famelici baci
da sopra a sotto lungo la tua schiena
ci scriverei la lussuria dei miei desideri
mentre inebetita nel paradiso eterno di un tuo vigoroso
abbraccio io mi perdo minuto peer minuto
come vela gagliarda che sfiora la tempesta
con il vento spavaldo come un pennuto
aizza contro il ceilo una danza macabra di malinconia