Sapone all'olio extravergine di oliva alla rosa

30 luglio 2021 ore 01:32 segnala


Un ricordo legato alla mia infanzia è quello di mio padre,mentre faceva il sapone. Per noi meridionali era normale almeno una volta all'anno fare il sapone in casa. Veniva usato l'olio di oliva delle fritture,che mia madre metteva da parte..e di fritture se ne facevano tante.Ricordo il grande pentolone pieno di olio,che mio padre metteva a bollire sulla legna che ardeva.Quando l'olio bolliva,veniva schiumato dalle impurità e solo quando era limpido veniva aggiunta la soda.





Il sapone pronto,veniva versato negli stampi e lasciato asciugate per un eternità. Non avevamo fretta di consumarlo,perchè c'era sempre il sapone dell'anno precedente. Mio padre,diceva che il sapone più "maturava" più era buono per la pelle e quel sapone era veramente miracoloso.Non avevo mai un prurito e nemmeno la pelle secca.






Certo non profumava,ed era l'unico difetto che aveva.Poi è arrivato il bagnoschiuma e il sapone fatto in casa è stato messo da parte come qualcosa di obsoleto.Oggi ho trovato una ricetta semplicissima di BENEDETTA ROSSI per fare il sapone in casa con metodo a freddo,senza bollire nulla praticamente in cinque minuti hai fatto il sapone.Ho ritrovato il piacere di lavarmi come facevo da piccola.La mia pelle è ritornata più morbida e setosa,non ho più pruriti dovuti al bagnoschiuma e con questo caldo la pelle è più fresca.





Ingredienti:
1kg di olio extravergine di oliva-128g di soda caustica-300g di acqua-15 ml di essenza alla rosa


E’ MOLTO IMPORTANTE MENTRE SI LAVORA IL SAPONE,INDOSSARE OCCHIALI DA LAVORO E GUANTI IN LATTICE PER PROTEGGERE OCCHI E MANI E NON USARE MAI UTENSILI IN ALLUMINIO.TUTTI GLI UTENSILI CHE HO USATO,LI HO TRANQUILLAMENTE LAVATI CON IL DETERSIVO DEI PIATTI E RIUTILIZZATI IN CUCINA.


Ho pesato l'olio,la soda e l'acqua in tre recipienti diversi.Ho versato lentamente la soda nell'acqua mescolando delicatamente.





Ho fatto molta attenzione perchè appena si mescolano insieme,la soluzione si scalda fino ad arrivare a 80°.Continuo a mescolare fino a quando la soluzione diventa trasparente.





Verso la soluzione direttamente nell'olio di oliva mescolando i due composti





infine aggiungo l'essenza alla rosa.





Con un frullatore ad immersione inizio a frullare fino a raggiungere il nastro.Cioè, non ho capito bene la cosa del nastro...ma nel dubbio ho frullato per qualche minuto.





A questo punto il sapone è pronto:io l'ho versato in uno stampo rettangolare rivestito con carta forno





ho anche voluto usare anche delle formine di silicone a forma di rosa.





Le formine di silicone non hanno bisogno di essere rivestite con la carta forno.





Ho livellato la superficie del sapone,ho sbattuto un po' gli stampi per togliere le bolle di aria,fate attenzione che è caldo.





Ho coperto gli stampi con la pellicola e con un panno per 24 ore.





Quando il sapone si è raffreddato completamente,elimino la pellicola e lo tolgo dagli stampi.Taglio a fette spesse almeno 2 cm il sapone dello stampo e sformo quello delle rose.





Sistemo il sapone su un vassoio a stagionare in un luogo asciutto per non meno di 40 giorni.E' importante rispettare questo tempo perchè il sapone è ancora aggressivo per via della soda.





Passati i 40 giorni il sapone è pronto.Io lo conservo in un luogo arieggiato in una scatola di legno,ma va bene anche di plastica.



1bd113da-6b77-4445-ad3f-cda19844274f
« immagine » Un ricordo legato alla mia infanzia è quello di mio padre,mentre faceva il sapone. Per noi meridionali era normale almeno una volta all'anno fare il sapone in casa. Veniva usato l'olio di oliva delle fritture,che mia madre metteva da parte..e di fritture se ne facevano tante.Ricordo ...
Post
30/07/2021 01:32:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Verdure gratinate al forno

04 luglio 2021 ore 01:03 segnala



L'estate è il periodo dell'anno dove i profumi,i colori e i sapori degli ortaggi sono unici.In questo periodo,consumo moltissima verdura sia cotta che cruda,amo in particolar modo le melanzane e i peperoni che in questa stagione sono dolci e succosi.La ricetta che vi presento,in realtà è nata con la voglia di fare dei peperoni al forno,ma non con la solita carne macinata,ma con il pangrattato.Visto la riuscita dei peperoni,in seguito ho rifatto questo ripieno anche per melanzane, zucchine e pomodori.Il risultato è strepitoso,inutile dirlo.Le verdure possono essere consumate sia calde che fredde e si conservano per qualche giorno ben coperte in frigorifero.


Ingredienti:
2 peperoni rossi-2 melanzane-2 zucchine medie-15 pomodorini-15 cucchiai di pangrattato- 5 cucchiai di grana grattugiato-una manciata di capperi(facoltativi) prezzemolo,timo e basilico tritati-sale-pepe-olio di oliva.

NOTA:le proporzioni del pangrattato,possono essere aumentate o diminuite,come per gli altri ingredienti che possono essere anche sostituiti in base ai vostri gusti.

In una ciotola mescolate il pangrattato con il grana,aggiungete il prezzemolo,il timo con il basilico e i capperi tritati.Salate,pepate e irrorate con l'olio quel tanto che basta per rendere il pangrattato sbriciolato.





Lavate tagliate le melanzane e le zucchine a fette non troppo sottili.I peperoni a quartini e i pomodorini a metà.





Disponete tutte le verdure su una placca rivestita con carta da forno.Salate leggermente le verdure e riempitele con il pangrattato.





Infornate in forno caldo a 180°C per 15-20 minuti fino a doratura.





A cottura ultimata,togliete le verdure dalla placca e sistematele in un bel piatto da portata.


Schiacciata di fiori mossi dal vento

28 giugno 2021 ore 01:28 segnala



Decorare una schiacciata è un modo creativo di presentare qualcosa di originale.Con un po' di fantasia si possono creare:panorami,mazzi di fiori,paesaggi come veri e propri quadri,se date una sbirciata nel web,rimarrete senza parole.Io non sono cosi brava,ma il mio divertimento resta.Non so disegnare e nemmeno dipingere anche se mi piacerebbe tanto e allora mi diverto decorando qualche pezzo di pasta.Dalla mia fantasia è nata questa schiacciata.Ho immaginato questi fiori mossi dal vento,prima dell'arrivo del temporale.Sono soddisfatta della mia opera d'arte :) bella e buona.





Ingredienti:
500 gr di farina 0-250 gr di acqua-10 gr di lievito di birra-10 gr di sale fino-1 cucchiaino di zucchero-olio extra vergine di oliva-cipolle di tropea-olive nere-erbe fini:(erba cipollina-prezzemolo-timo-origano-basilico).





NOTA:io ho usato la planetaria,logicamente potete impastare anche a mano.

Inserisco nella ciotola della planetaria la farina setacciata,il lievito sbriciolato e lo zucchero.Avvio la macchina con il gancio e poco alla volta incorporo l'acqua e solo all'ultimo aggiungo il sale.Lascio andare la planetaria fino a quando l'impasto risulta liscio e privo di grumi.Tolgo l'impasto dalla ciotola e lo rovescio su una spianatoia spolverata di farina e faccio un giro di pieghe.Formo una palla e la metto in una ciotola oliata,la copro con la pellicola e la lascio lievitare fino al raddoppio in un luogo caldo.Mentre l'impasto lievita,preparo tutte le verdure che mi serviranno per decorare la schiacciata.Mondo le cipolle e le taglio a fette sottili, taglio a rondelle le olive,lavo e asciugo bene con carta assorbente le erbe fini. Riprendo la pasta lievitata la stendo sottile sopra una teglia rivestita con carta forno.




Sistemo l'erba cipollina formando gli steli,che reggeranno le fette di cipolle e le olive,formando dei fiori.Il prezzemolo e il basilico diventeranno le foglie dei fiori.L'origano e il timo l'erba e e la terra sollevata dal vento.





Pennello tutta la schiacciata con abbondante olio extravergine e una spolverata di sale fino





la passo subito in forno caldo a 190°C per il tempo necessario della cottura.Non tenete la temperatura del forno molto alta,perchè le verdure specialmente le erbe fini,bruciano subito e la schiacciata resta cruda.





Se durante la cottura vi accorgete che le erbe fini stanno colorando troppo,coprite la schiacciata con un foglio di alluminio che toglierete verso la fine.Sforno la schiacciata se serve gli do un'altra pennellata di olio.





La schiacciata è pronta da gustare calda,ma fidatevi è strabuona anche tiepida.
15531b76-d183-4a39-8a9b-e17af79a2145
« immagine » Decorare una schiacciata è un modo creativo di presentare qualcosa di originale.Con un po' di fantasia si possono creare:panorami,mazzi di fiori,paesaggi come veri e propri quadri,se date una sbirciata nel web,rimarrete senza parole.Io non sono cosi brava,ma il mio divertimento rest...
Post
28/06/2021 01:28:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Crostata giardino fiorito

17 giugno 2021 ore 01:07 segnala




Ci sono crostate per tutti i gusti e con ogni tipo di frolla.Questa volta,ho usato la frolla che ho preparato per la pastiera.Di solito me ne avanza sempre un bel pezzetto,se ho tempo faccio i biscotti,se ho fretta la congelo per utilizzarla la prossima volta.Visto che avevo un pò di tempo,ho deciso di fare questa crostata..
carina vero?





Ho immaginato un prato verde pieno di fiori colorati e anche se, non sono bravissima,sono orgogliosa del risultato finale.Ho usato la confettura di kiwi,non l'avete mai assaggiata? Vi siete persi una squisitezza.





Ingredienti per la pasta frolla:
100 gr di zucchero-100 gr di burro morbido-1 baccello di vaniglia-1 uovo grande-un pizzico di sale-250 gr di farina-3 gr di lievito per dolci-300 gr di confettura di kiwi-zucchero a velo-perline d'argento-colori alimentari-formine per biscotti.

Per fare la confettura di kiwi:
500 gr di kiwi già puliti-mezza mela senza buccia-200 gr di zucchero-estratto di vaniglia.Niente limone i kiwi sono già asprini.

In una pentola con un fondo spesso,verso i kiwi lo zucchero con la vaniglia.Accendo il gas e porto a bollore senza smettere di mescolare.Cuocio la confettura per 30-40 minuti fino a quando si sarà addensata.Se userete la confettura per farcire una crostata,potete lasciarla anche intiepidire.Se la volete conservare,invasatela ancora bollente in vasetti di vetro con tappi ermetici.





Preparo la frolla:in una ciotola mescolo il burro morbido con la polpa della vaniglia e lo zucchero.Un po' per volta amalgamo l'uovo,il sale e man,mano la farina con lievito setacciati insieme.Lavoro poco la frolla per non surriscaldarla. l'avvolgo nella pellicola e la metto in frigo a riposare per almeno 8 ore,meglio per una notte intera.





Stendo la frolla in una tortiera tenendone un pezzetto da parte per fare i fiori. Bucherello la frolla con una forchetta per non farla gonfiare in cottura.Verso la confettura di kiwi sopra la frolla cruda,livellandola bene con un cucchiaio.Stendo la frolla avanzata e con la formina formo dei fiorellini.Io ho usato una sola formina,ma se se volete,potete fare fiori di diverse misure.Appoggio i fiorellini di frolla sulla confettura di kiwi.





Passo subito la crostata in forno già caldo a 180°C modalità ventilata per 30 minuti circa o fino a doratura,questo dipende sempre dal vostro forno.Se non avete la modalità ventilata,potete usare la modalità statica,per lo stesso tempo.Sforno la crostata e la lascio raffreddare.





Quando è completamente fredda,la sformo e la sistemo su un piatto da portata.Ho colorato i fiori con i colori alimentari e ho spolverato con lo zucchero a velo.




Buon dessert!
0197a98b-0780-4c69-ba1d-d504b5071cf0
« immagine » Ci sono crostate per tutti i gusti e con ogni tipo di frolla.Questa volta,ho usato la frolla che ho preparato per la pastiera.Di solito me ne avanza sempre un bel pezzetto,se ho tempo faccio i biscotti,se ho fretta la congelo per utilizzarla la prossima volta.Visto che avevo un pò ...
Post
17/06/2021 01:07:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Ciambella soffice con ricotta arancia e cioccolato.

03 giugno 2021 ore 01:49 segnala



La ricetta di questa meravigliosa ciambella l'ho presa dal sito di Benedetta Rossi. Una ciambella soffice e profumata all'arancia,con le gocce di cioccolato buona a colazione tocciata nel latte,ma per me da sballo con una tazza fumante di the.E' una di quelle torte da credenza,che se ben conservata,dura anche 4 giorni,forse anche di più ma è cosi buona che finisce subito. Si impasta in un attimo con un semplice sbattitore elettrico,non c'è burro nell'impasto ma del semplice olio.





Chi segue Benedetta Rossi,sa benissimo che è difficile trovare il burro nei suoi dolci quindi,diciamo un po' più leggeri ma davvero buonissimi.Personalmente da quando ho due fornetti,sono sempre alla ricerca di torte da cuocere sul fornello un po' per comodità e poi perchè ho sempre poco tempo.Con il fornetto metto su la torta accendo il gas e mentre cuoce,posso fare altre faccende.Potete tranquillamente cuocere la torta nel vostro forno tradizionale con i tempi e i modi che trovate scritto in basso nella ricetta.




Ingredienti:
4 uova-200 g di zucchero -250 g di ricotta (per me 300 gr)-120 g di olio di girasole-320 g di farina-100 g di gocce di cioccolato-la scorza di 1 arancia grattugiata(nella ricetta non c'è la scorza dell'arancia)-1 bustina di lievito per dolci.


In una ciotola rompo le uova,verso lo zucchero e le monto con le fruste elettriche.
Sempre montando,aggiungo la scorza dell'arancia l'olio e la ricotta,infine incorporo un po' per volta la farina e di seguito il lievito per dolci.Metto da parte le fruste elettriche e aggiungo le gocce di cioccolato mescolando con una spatola.





Ungo con olio e infarino una teglia,verso il composto livellandolo bene con una spatola.






Metto in forno caldo a 180°C statico per 45 minuti circa,dipende sempre dal vostro forno.Sforno la ciambella la lascio raffreddare completamente prima di sformarla e posizionarla su un piatto da portata.Se invece usate il fornetto (come me) mettete il fornetto con dentro l'impasto sul fornello piccolo della cucina,per 10 minuti a fuoco alto.passati i 10 minuti,abbassate la fiamma e continuate la cottura per 45 minuti circa o fino a doratura.





A vostro piacere,potete spolverare la ciambella di zucchero a velo.





Buon dessert!
bafa9ede-ec4e-46ee-96da-8bfe8e0fda66
« immagine » La ricetta di questa meravigliosa ciambella l'ho presa dal sito di Benedetta Rossi. Una ciambella soffice e profumata all'arancia,con le gocce di cioccolato buona a colazione tocciata nel latte,ma per me da sballo con una tazza fumante di the.E' una di quelle torte da credenza,che s...
Post
03/06/2021 01:49:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Torta Diabella

23 maggio 2021 ore 00:26 segnala



Chi l'ha detto che una torta,non può essere anche dietetica?Ci ha pensato Luca Montersino,con questa deliziosa Diabella.Un uomo,che ha fatto della sua professione una vera missione.Chi conosce questo grande pasticcere,sa che la sua è una continua ricerca di gusto e leggerezza.Lo so che è un parolone quando si parla di dolci,ma i dolci di Montersino li possono mangiare anche i diabetici e gli intolleranti e sono buonissimi, un vero miracolo vero? Un esempio è questa torta Diabella,un dolce stratosferico con una bavarese alla nocciola,con un inserto di cremoso al cioccolato e un pan di Spagna al cioccolato da far sballare..e al posto dello zucchero? ma è ovvio il MALTITOLO!

Il Maltitolo si acquista tranquillamente online,oppure nei negozi BIO e nei grandi centri commerciali.





Ingredienti per 8 persone:
per il pan di Spagna al cioccolato:
165 gr di albume-150 gr di maltitolo(oppure zucchero)-150 gr di burro-115 gr di tuorli-50 gr di cioccolato fondente-50 gr di massa di cacao(oppure cioccolato fondente)-180 gr di farina 180W-7,5 gr di baking (è lievito chimico) 8 gr di cacao in polvere.

Per la bavarese al cioccolato bianco e nocciola:
80 gr di tuorli-35 gr di maltitolo(oppure zucchero)-200 gr di latte intero--185 gr di cioccolato bianco al maltitolo(oppure cioccolato bianco)-80 gr di pasta alla nocciola-6 gr di colla di pesce in fogli-500 gr di panna fresca.

Per la ganache:
300 gr di cioccolato al latte-300 gr di panna fresca.

Per la finitura:150 gr di nocciole tostate-100 gr di cioccolato fondente-70 gr di burro di cacao (o cacao in polvere)


Preparo il pan di Spagna montando il burro con la metà del maltitolo:aggiungo i tuorli a filo e il cioccolato fuso insieme alla massa di cacao.In una ciotola a parte con le fruste monto gli albumi con il restante maltitolo.Con una spatola unisco delicatamente i due composti,aggiungendo la farina setacciata con il lievito e il cacao.Verso il composto in uno stampo rettangolare e cuocio in forno a 180°C per venti minuti circa.

Preparo la bavarese mettendo i fogli della colla di pesce in acqua fredda per almeno 10 minuti.In una ciotola sbatto i tuorli con il maltitolo.In un pentolino faccio scaldare il latte,unisco i tuorli al latte mescolando con una frusta,portando la temperatura a 85°C non superate questa temperatura altrimenti la crema "straccia".Tolgo la crema dal fuoco,aggiungo il cioccolato,la pasta nocciola e i fogli della colla di pesce ben strizzati,mescolando bene.Porto la crema a 4°C e incorporo la panna precedentemente montata.





Preparo la ganache:porto a bollore la panna,aggiungo il cioccolato spezzettato e mescolo bene.Verso in una ciotola e lascio raffreddare.





Adesso monto la torta:
Fodero con la pellicola,mettendola all'esterno e facendola ederire perfettamente alla base di un disco di acciaio del diametro di 20 cm.all'interno del disco,metto una striscia di acetato che renderà più facile sformare la torta.Taglio un disco di pan di Spagna di 1cm più piccolo e lo posiziono all'interno del disco dove monterò la torta.




Riempio una sac à poche con la crema bavarese e chiudo lo spazio intorno al disco e formo un bordo alto circa 2,5 cm.





Verso all'interno la ganache di cioccolato tenendone da parte qualche cucchiaio per la decorazione.Aggiungo il pan di Spagna a pezzetti e le nocciole tritate,tenendone da parte qualcuna per la decorazione.





Chiudo la torta facendo uno strato di bavarese.Con un cucchiaio formo delle onde e delle fossette irregolari sulla superficie della torta.





Metto la torta in congelatore per almeno due ore,ma se volete potete preparare la torta anche qualche giorno prima.Mentre la torta è in congelatore,sciolgo il cioccolato a bagnomaria oppure al microonde che è più facile e veloce.




Stendo il cioccolato fuso su carta forno formando un quadrato.Prima che si solidifichi completamente,ricavo dei quadrati(io ho usato una formina dei biscotti).Ho spruzzato i quadrati di cioccolato con pezzetti di nocciole.





Tolgo la torta dal congelatore,tolgo il disco scaldandolo con un cannello e levo l'acetato.Metto la torta su un bel piatto da portata,la spolvero di cacao amaro o con il burro di cacao.





Metto tutto intorno alla torta i quadratini di cioccolato.Verso in qualche fossetta la ganace che avevo tenuto da parte,aggiungo qualche pezzetto di pan di Spagna,le nocciole tritate e qualche quadratino di cioccolato.





La meravigliosa Diabella è pronta.Se la volete consumare subito,lasciatela a temperatura ambiente per una mezz'ora,oppure potete conservarla in frigo per qualche ora prima di tagliarla e porzionarla.





Godetevela!
bb7df4d4-37dc-4e7c-ae81-91d9b2bec236
« immagine » Chi l'ha detto che una torta,non può essere anche dietetica?Ci ha pensato Luca Montersino,con questa deliziosa Diabella.Un uomo,che ha fatto della sua professione una vera missione.Chi conosce questo grande pasticcere,sa che la sua è una continua ricerca di gusto e leggerezza.Lo so ...
Post
23/05/2021 00:26:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Raggiera di alici in padella

16 aprile 2021 ore 01:37 segnala




Aprile si riapre la pesca delle alici,il pesce azzurro per eccellenza più usato in cucina.Alzi la mano chi non ha un vasetto di alici in dispensa,per una pasta veloce e gustosa.Con le alici si spazia dalle salse agli aperitivi è un pesce delicato,che si presta alle cotture veloci:proprio di questa cottura vi volevo parlare.Tempo fa,
ho visto un video dove uno chef,preparava la ricetta che vi propongo questa sera. In cinque minuti si cuociono 1 kg di alici senza il problema di friggerle un pò alla volta,di sporcare tutta la cucina con gli schizzi di olio e di stare mezz'ora davanti al fornello.Una ricetta facilissima e che soddisfazione, portare in tavola un piatto cosi bello.


Ingredienti:
1 kg di alici freschissime-farina di semola di grano duro q.b,potete usare anche la farina 0-qualche cucchiaio di olio di oliva-sale


Eviscero le alici togliendogli anche la testa,le lavo una per una,sotto l'acqua corrente e le metto a sgocciolare dentro uno scolapasta.Taglio due dischi uguali di carta forno,che dovranno foderare perfettamente la padella che userò per la cottura. Tampono le alici con la carta assorbente per togliere l'acqua in eccesso e le passo nella semola rimacinata facendo aderire bene la farina.Appoggio un disco di carta forno sulla padella e dispongo le alici a raggiera con le punte rivolte verso il centro,ben strette tra di loro,come potete vedere nella foto.





Finisco la raggiera,chiudendo il buco centrale con altre alici.Irroro le alici con olio di oliva





le copro con l'altro disco di carta forno.E' Importante avere un coperchio che chiuda perfettamente la padella,favorendo il vapore che contribuirà a cuocere il pesce e per poterlo girare come una frittata.





Metto la padella con le alici sul fuoco e la copro con il coperchio.Dopo qualche minuto controllo sotto e se le alici sono dorate e le giro usando il coperchio,come se fosse una frittata.Non abbiate paura in questa operazione,perchè grazie alla farina e all'olio,le alici resteranno attaccate tra di loro e riuscirete a girarle perfettamente.





Appena le alici sono dorate da entrambi i lati le spolvero con un pò di sale e le porto subito in tavola.





Vanno mangiate caldissime,spruzzate di limone e accompagnate da un calicetto di vino ghiacciato...sono il massimo!!



7d25e278-e3e6-4258-8e18-919e5495df93
« immagine » Aprile si riapre la pesca delle alici,il pesce azzurro per eccellenza più usato in cucina.Alzi la mano chi non ha un vasetto di alici in dispensa,per una pasta veloce e gustosa.Con le alici si spazia dalle salse agli aperitivi è un pesce delicato,che si presta alle cotture veloci:p...
Post
16/04/2021 01:37:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

La Rosticceria Siciliana con scarola e bacon

14 aprile 2021 ore 01:04 segnala




Questa è una di quelle ricette che avevo conservato tanto tempo fa.Chi segue Simona Durante,ha sicuramente provato questa meravigliosa ricetta,finalmente l'ho provata anche io e posso dire che è fantastica!Con questo impasto,si possono realizzare tutti i rustici,con un utilizzo che spazia dal forno alla frittura.Pizzette,calzoni, cannoli,sgonfiotti,torte,bombette ripiene e molto altro ancora.Dovete preparare un buffet per una festa?Abbandonate la solita sfoglia surgelata e provate la rosticceria siciliana,non ve ne pentirete!


RICETTA DI SIMONA DURANTE.


Ingredienti:
1 kg di farina forte-650/700 ml di latte intero-70 gr di burro tedesco-70 gr di zucchero-25 gr di sale-6 gr di lievito di birra-se usate il lievito secco ne bastano 3/4 gr.

Nella ciotola della planetaria sciolgo il lievito con lo zucchero e il latte tiepido.Aziono la macchina con il gancio e aggiungo la farina setacciata a pioggia.Subito dopo,inserisco a più riprese il burro morbido e solo quando sarà assorbito completamente dall'impasto aggiungo il sale.Tolto l'impasto dalla planetaria lo trasferisco in una ciotola,lo copro con la pellicola e lo lascio lievitare per 4 ore.Finito il primo raddoppio posso preparare le mie pizzette e altro ancora.Faccio ancora raddoppiare e cuocio in forno statico a 180°C per 18-20 minuti o per il tempo necessario.





Porto alcuni esempi di come ho utilizzato questa ricetta,naturalmente ci sono cosi tanti esempi che ho diviso in due post,ma vedrete quante ricette vi verranno in mente e allora...largo alla fantasia!

Le più sfiziose:con scarola bacon e scamorza
In questo caso ho tagliato dei piccoli rettangoli e dei cerchi e li ho farciti con scarola ripassata in padella,bacon e scamorza.





Eccole appena sfornate





Le vegetariane:con scarola e scamorza

Ho steso la pasta con il mattarello ho tagliato dei quadrati e li ho farciti con la scarola precedentemente ripassata in padella con aglio,olio,peperoncino e uvetta sultanina.Sopra la scarola ho messo un formaggio scamorza,ma potete scegliere un altro tipo di formaggio a pasta dura,oppure la mozzarella da pizza.





Ho chiuso i rettangoli formando dei triangoli che a piacere si possono pennellare di olio di oliva.





Inforno a 180°C per 15-20 minuti o fino a doratura.





Oppure si può ripiegare gli angoli del triangolo formando un grosso tortellone.





Anche in questo caso si possono pennellare con olio prima di passarli in forno.





Questo è l'interno...molto invitante vero?




Eccoli appena sfornati.

La Rosticceria Siciliana con i wurstel

12 aprile 2021 ore 03:04 segnala



Questa è una di quelle ricette che avevo conservato tanto tempo fa.Chi segue Simona Durante,ha sicuramente provato questa meravigliosa ricetta,finalmente l'ho provata anche io e posso dire che è fantastica!Con questo impasto,si possono realizzare tutti i rustici,con un utilizzo che spazia dal forno alla frittura.Pizzette,calzoni, cannoli,sgonfiotti,torte,bombette ripiene e molto altro ancora.Dovete preparare un buffet per una festa?Abbandonate la solita sfoglia surgelata e provate la rosticceria siciliana,non ve ne pentirete!


RICETTA DI SIMONA DURANTE.


Ingredienti:
1 kg di farina forte-650/700 ml di latte intero-70 gr di burro tedesco-70 gr di zucchero-25 gr di sale-6 gr di lievito di birra-se usate il lievito secco ne bastano 3/4 gr.

Nella ciotola della planetaria sciolgo il lievito con lo zucchero e il latte tiepido.Aziono la macchina con il gancio e aggiungo la farina setacciata a pioggia.Subito dopo,inserisco a più riprese il burro morbido e solo quando sarà assorbito completamente dall'impasto aggiungo il sale.Tolto l'impasto dalla planetaria lo trasferisco in una ciotola,lo copro con la pellicola e lo lascio lievitare per 4 ore.Finito il primo raddoppio posso preparare le mie pizzette e altro ancora.Faccio ancora raddoppiare e cuocio in forno statico a 180°C per 18-20 minuti o per il tempo necessario.





Porto alcuni esempi di come ho utilizzato questa ricetta,naturalmente ci sono cosi tanti esempi che ho diviso in due post,ma vedrete quante ricette vi verranno in mente e allora...largo alla fantasia!


Le più semplici: rose di wurstel




Ho steso la pasta con il mattarello ho tagliato i rettangoli per la lunghezza del wurstel sigillandoli all'estremità.Ho tagliato a fette il rotolino senza mai arrivare completamente alla fine lasciandone attaccato un pezzettino.





Ho girato le fette creando un fiore e li ho posizionati su una placca con carta forno.Ho lasciato lievitare al raddoppio.A piacere prima di infornarli,si possono pennellare con uovo battuto o latte.





Ho infornato a 180°C per 15-20 minuti o fino a doratura.





Un altro esempio:fagottini di wurstel

anche in questo caso ho realizzato dei rettangoli dove ci ho avvolto i wurstel creando dei cilindretti che ho tagliato a metà





ho praticato dei tagli ho trasferito tutto su teglie con carta forno a piacere prima di infornarli,si possono pennellare con uovo battuto o latte.Al raddoppio ho infornato a forno caldo a 180°C per 15 minuti o fino a doratura





Per un aperitivo veloce e sfizioso.


745dcf89-dbd9-4fb7-9828-aeebb4419964
« immagine » Questa è una di quelle ricette che avevo conservato tanto tempo fa.Chi segue Simona Durante,ha sicuramente provato questa meravigliosa ricetta,finalmente l'ho provata anche io e posso dire che è fantastica!Con questo impasto,si possono realizzare tutti i rustici,con un utilizzo che ...
Post
12/04/2021 03:04:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Focaccia primavera

02 aprile 2021 ore 00:36 segnala



Una volta,un'amica mi ha mandato la foto di una focaccia decorata,che raffigurava un quadro di Van Gogh.Giuro che sono rimasta sbalordita!A questo punto ho cercato su google e magicamente si è aperto un mondo,dove le semplici focacce sempre un po' troppo pallide per i miei gusti,si trasformavano in quadri multicolori.Ci sono artisti che realizzano dei veri capolavori,che dispiace persino mangiarle.Beh,io ci ho provato e ho fatto la mia focaccia,mi sono divertita mentre la decoravo ed è stato bello portarla a tavola tra lo stupore della mia famiglia.Potrebbe essere un' idea per questa pasquetta. Anche se non possiamo fare la nostra amata scampagnata, possiamo fare un picnic a casa...non sarà la stessa cosa ma chi si accontenta gode.





Ingredienti:
500 gr di farina0-250 gr di acqua tiepida-10 gr di lievito di birra-10 gr di sale fino-1 cucchiaino di zucchero-mezzo peperone giallo-mezzo peperone rosso-2 carote-pomodorini-olive nere-1 cipollotto-erba cipollina-rosmarino-timo-olio extravergine di oliva-sale.





Sciolgo il lievito con lo zucchero nell'acqua e li metto da parte.Inserisco la farina setacciata nella ciotola della planetaria e aziono la macchina.Aggiungo gradualmente l'acqua e inizio ad impastare,dopo qualche minuto inserisco il sale e impasto fino ad avere un panetto morbido e liscio.Se l'impasto è troppo duro,potete aggiungere un goccio di acqua.Ribalto l'impasto sulla spianatonia infarinata e do la forma,prima di metterlo a lievitare in una ciotola coperta da pellicola.





Mentre aspetto,lavo e pulisco tutte le verdure che mi serviranno per decorare la focaccia.Taglio le cipolle a rondelle,con uno stampino formo dei fiori alle carote e con un altro stampino ricavo delle farfalle dai peperoni.





Dopo circa un paio d'ore l'impasto è ben lievitato a questo punto lo ribalto su una teglia foderata con carta forno:lo allargo e lo stendo con le mani cercando di sgonfiarlo il meno possile.Adesso arriva la parte più diverte e cioè quella di decorare la focaccia.





Non penso esista una schema specifico almeno per me, in questo caso devi lasciarti andare e la tua fantasia per creare una focaccia fantastica:alle volte sono cosi belle che ti piange il cuore mangiarle. Dopo aver disposto tutte le verdure,pennello tutta la superfice comprese le verdure con abbondante olio extravergine, cosi non bruciano in cottura





aggiungo una spolverata di sale e inforno subito a 200°C (già a temperatura) per 25-30 minuti,dipende sempre dal vostro forno. Fate molta attenzione mettere la teglia nel ripiano più basso del forno altrimenti le verdure bruceranno.Se vedete che le verdure scuriscono molto, coprite la focaccia con un foglio di alluminio e proseguite la cottura.





Sforno la focaccia la pennello ancora con poco olio,anche per dare lucentezza alle verdure.





Prima di mangiarla è doveroso fotografarla!
e0bd0053-6ee0-4fc7-b0fd-0b3a1c99aa44
« immagine » Una volta,un'amica mi ha mandato la foto di una focaccia decorata,che raffigurava un quadro di Van Gogh.Giuro che sono rimasta sbalordita!A questo punto ho cercato su google e magicamente si è aperto un mondo,dove le semplici focacce sempre un po' troppo pallide per i miei gusti,si ...
Post
02/04/2021 00:36:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2