...e poi

11 marzo 2011 ore 02:09 segnala
 Dopo una breve e fugace conoscenza in chat abbiamo deciso di vederci esattamente il giorno seguente. Senza aspettative n speranze ho atteso il suo arrivo, strano attendere qualcuno sapendo che probabilmente ci farai sesso ma non sai come sar, sempre una sorpresa ma senza troppo imbarazzo...
 Una telefonata per dirmi che era arrivato,ho sceso le scale e aprendo la porta mi ha invaso un caldo sole d'agosto,in fondo erano le tre del pomeriggio;ho alzato lo sguardo e lui era davanti a me,alto e vestito con abiti leggeri:camicia in lino e pantaloncini,calzava le infradito. Ci siamo salutati e l'ho fatto salire,in casa non faceva molto caldo ed era bello sentire quella voce profonda nella stanza quasi buia,le finestre erano chiuse e le tapparelle abbassate per non far entrare la luce calda del sole,da fuori si sentivano le auto passare sull'asfalto bollente e le voci delle persone al bar ma io ero rapita da quella voce ,da quei gesti,dalla sua mano che percorreva le mie gambe finch non mi ha presa e baciata,il suo corpo sdraiato sul mio adagiato sul divano,sentivo tutto di lui anche la sua ardente voglia di possedermi quanto ,immagino,lui sentisse la mia. Abbiamo scopato con tanta passione e sentivo il suo piacere nel possedermi e nell'avermi conquistata,fatta sua...poi andato via.
11937152
 Dopo una breve e fugace conoscenza in chat abbiamo deciso di vederci esattamente il giorno seguente. Senza aspettative n speranze ho atteso il suo arrivo, strano attendere qualcuno sapendo che probabilmente ci farai sesso ma non sai come sar, sempre una sorpresa ma senza troppo...
Post
11/03/2011 02:09:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. 69leone69 27 aprile 2011 ore 01:13

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.