Ho conosciuto il dolore

09 giugno 2024 ore 10:39 segnala
A volte il dolore diventa una parte
così importante della tua vita che
pensi che sarà sempre lì perché non
ricordi un momento della tua vita
in cui non lo fosse. Ma un giorno
senti qualcos'altro. Qualcosa che
sembra solo sbagliato perché è
così strano e in quel momento
ti rendi conto di essere felice...











La felicità arriva in molte forme.
Nell'avere accanto tuo figlio ed
il marito, nella compagnia degli
amici, nella sensazione che provi
quando realizzi il sogno di
qualcun altro,o nella promessa di
rinnovata speranza. ...Va bene
permetterti di essere felice ,
perché non sai mai quanto fugace
possa essere quella felicità...




a5618ac1-7746-42f4-8ad8-b47337a999a0
A volte il dolore diventa una parte così importante della tua vita che pensi che sarà sempre lì perché non ricordi un momento della tua vita in cui non lo fosse. Ma un giorno senti qualcos'altro. Qualcosa che sembra solo sbagliato perché è così strano e in quel momento ti rendi conto di...
Post
09/06/2024 10:39:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9

Commenti

  1. Cocisxx 09 giugno 2024 ore 11:18
    :rosa
  2. K.limo5 09 giugno 2024 ore 13:17
    Cara Giulia,un bellissimo post che condivido in toto.
    Un caro saluto da Enrico
    :cuore
  3. gandalf3 09 giugno 2024 ore 14:48
    IL DOLORE e LA FELICITA',sono due porte che danno accesso allo stesso vano.
    Quel vano è il nostro cuore,la nostra anima,il nostro vissuto e la proiezione nel futuro.Per contenere tutti questi sentimenti quel vano deve essere immenso...no l'unico spazio che occupa è la dimensione del cuore,il resto non ha necessità di spazi ma di comprensione che a sua volta è solo un piccolo immenso pensiero.
    IL DOLORE e LA FELICITA' si sono alternati con una frequenza vertiginosa nella mia vita e molto mi hanno lasciato nel loro passaggio.
    Voglia lasciarti un mio pensiero scritto tempo fa che vive queste due sensazioni che accompagnano il nostro percorso terreno:
    LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL
    Fermati non voler andare avanti,gli ha detto il suo angelo,e lui gli ha risposto " no voglio andare in quella luce ".Allora l'angelo prosegui',ma ormai sai che se entri in quella luce non ci sarà più ritorno per te,sarai nella luce ma questa tua brevissima avventura nella vita sarà compiuta,finita.Si' è vero,sarà finita come dici ma almeno potrò vedere anche il tuo volto e non sentire solo la tua voce mio angelo,vedi sono qui su questo lettino e intorno a me ci sono volti sconosciuti,sopra di me una luce accecante,ma vedo che i volti di queste persone non sorridono,anzi sono quasi disperati...se non ci fossi tu qui con me non vedrei forse nemmeno la luce laggiù in fondo.In quel momento si inseri' un'altra voce che disse al piccolissimo bimbo...siii prosegui,però quando sarai li poco prima di entrare nella luce,ci sarò anch'io ad aspettarti e credimi non è vero quello che ti dice quello che tu chiami angelo,ah ah ah ,io potrò farti continuare a vivere;sempre che tu lo voglia potrò darti tutto ciò che desideri.Allora l'angelo disse,tu...sempre pronto a seminare confusione falsità illusioni.Questo piccolo ha solo 19 ore di vita,forse non dipenderà ne' da me da te e da lui il poter arrivare alla sua ventesima ora.Anche se tu non conosci la pietà e l'amore ,lascia almeno per una volta che io possa aiutare questo piccolo corpicino martoriato dalla sofferenza a compiere il cammino per il quale è stato concepito ed è nato.Ci sono un'infinità di anime alla deriva che aspettano solo il tuo richiamo perchè nella vita hanno sempre seguito il buio nel quale tu li hai condotti;questo piccolo sta lottando per poter fare le sue scelte...un domani e allora,per una volta fa che questo domani per lui possa essere terreno.Per una volta lascia che i suoi genitori qui fuori a questa sala operatoria,possano ricevere il sorriso dei chirughi.Non mostrarmi,non mostrarci il tuo ghigno.Per una volta lascia che il tuo sia un sorriso come quello che avevi quando Nostro Signore creò anche te.Dopo queste parole ci fu un lunghissimo silenzio che fu rotto solo dalla gioia dei chirurghi che stavano intervenendo sul corpicino del bimbo.L'angelo ancora incredulo di sentirsi li solo col piccolo visse un momento di grande gioia,accarezzò il piccolo e gli disse...non vedrai il mio volto ma sarò sempre con te Giuseppe.Si questo sarà il tuo nome che però verrà corretto dalla tua mamma e dal tuo papà in Pinuccio,e quando sarai grande tu lo muterai ancora in Pino.Ricorda sempre quella luce che tu volevi raggiungere,vivi sempree in quella luce e verrà cosi' il giorno che da quella luce sarai avvolto e cosi' in quella luce potremo condividere la gioia di tanti bimbi e cercare di attenuare la sofferenza di tanti altri...ciaooo...
    gandalf-pino
  4. Elazar 11 giugno 2024 ore 23:39
    il dolore è la misura esatta di noi
  5. EtruscanLady 14 giugno 2024 ore 10:46
    Cara Giulia ricordo di avere postato questa toccante canzone in un vecchio blog, non ricordo in quale particolare occasione visto che ne ho avute abbastanza per provare il sentimento del dolore. Poi, così come ha fatto lui in occasione della morte del figlio si deve reagire in qualche modo o almeno cercare di farlo non pretendendo la felicità ma cercare almeno di poter sopravvivere.
    Un abbraccio cara Giulia :rosa
  6. max.boss 26 giugno 2024 ore 21:34
    Condivido in pieno il tuo pensiero. Un grandissimo abbraccio :rosa :bacio

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.