Fate il vostro gioco

02 aprile 2015 ore 23:47 segnala


Credo di aver capito come si può sentire un giocatore d'azzardo, che punta tutti i suoi averi su quel numero rosso, e mentre la ruota gira, rimane col fiato in gola finchè...la pallina si ferma ed è ...nero.
quell'attimo in cui si rende conto che tutto è perso, e comincia a pensare "perché ho puntato rosso e non nero; perché questo giro e non l'altro che era rosso...
comincia la rabbia, la frustrazione, ma solo col tempo che trascorre, comincia a maturare la verità: non ha più nulla.
non può sperare di recuperare qualcosa con un colpo fortunato, perché non ha più niente da puntare.
cosa può fare se non chiedere aiuto a qualcuno?
peccato che se un giocatore d'azzardo arriva a quello stadio, probabilmente non avrà più nessuno disposto a dargli un'opportunità, o fargli credito.
si ritrova solo con la sua malattia.

secondo me, nella vita molte cose potrebbero assumere l'aspetto di una puntata alla roulette.
Tu credi di vivere scrivendo il tuo destino, ma puoi solo scegliere una direzione come il giocatore sceglie il numero, e non ti rendi conto che la vita, le persone, tutto cambia, proprio come i numeri cambiano di posto mentre la ruota gira.
e mentre pensavi che un amico fosse sincero e vero, ti ritrovi tradito, mentre pensavi che la famiglia che hai costruito sarebbe stata una certezza, ti ritrovi divorziato e abbandonato, mentre pensavi che il lavoro che svolgevi fosse un sacrificio per raccogliere dei frutti, ti ritrovi col culo a terra.

Quante puntate sei costretto a fare, e numero sbagliato dopo numero sbagliato, perdi la voglia di scommettere, e a volte, perdi anche le fiches per farlo.
Finisci le possibilità, e non sai più che fare.
Tieni la delusione dentro di te, e spesso, anche la vergogna di aver sbagliato e non sai come affrontare la cosa.

Bisognerebbe conoscere più persone che hanno sbagliato puntate, e saper ammettere con meno vergogna i propri errori; parlare delle nostre esperienza con sincerità. Secondo me, ci si renderebbe conto che le persone che si ritrovano senza più fiches sono molte di più di quelle che pensiamo.
la cosa più sbalorditiva, è che moltissime non volevano neanche giocare.
4665fd1b-aa29-4d14-9c28-98bf6e521329
« immagine » Credo di aver capito come si può sentire un giocatore d'azzardo, che punta tutti i suoi averi su quel numero rosso, e mentre la ruota gira, rimane col fiato in gola finchè...la pallina si ferma ed è ...nero. quell'attimo in cui si rende conto che tutto è perso, e comincia a pensare "...
Post
02/04/2015 23:47:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. bellamorebellamore 03 aprile 2015 ore 21:04
    se nn ci fossero perdenti a cosa servirebbero i vincenti,e' una bilancia alla pari quando il peso si sposta da una parte all'altra qualcuno ha meno peso,la vita va' vissuta poi a chi tocca tocca :ok

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.