bla bla bla....

22 marzo 2014 ore 21:21 segnala




E’ una tendenza molto diffusa oggi lamentarsi per qualsiasi motivo, perché le cose non vanno bene sul lavoro, in amore, in famiglia, nel mondo ,…e bla bla bla bla ... ore trascorse in fiumi di parole spese in autocommiserazione e disperazione senza pervenire a niente di costruttivo.
Condivido le osservazioni dello psicoterapeuta Mauro Scardovelli che considera la lamentela elemento tossico per la nostra mente.
La lamentela nasce dalla scelta – spesso inconsapevole – di restare passivi, di subire gli eventi, spesso attribuendo colpe al mondo esterno nell’incapacità di mettere in atto un cambiamento radicale nella propria vita.
Scardovelli ha precisamente descritto vantaggi e svantaggi, a breve e lungo termine, di una pratica che è “spargimento di veleno e tossine intorno a sé e dentro di sé, gravemente dannosa al benessere e alla salute, e socialmente pericolosa” quanto il furto, la diffamazione, la truffa contemplati dal codice penale, e l’avidità, la menzogna, il tradimento del codice morale.
Il suo vantaggio immediato è noto a tutti, ed è il senso liberatorio e di leggerezza che si prova dopo essersi sfogati con il compagno di una vita, l’amico che ci capisce, o il collega con cui abbiamo più feeling o anche un estraneo. Il vantaggio ingannevole è poi quello di sentirci liberi e assolti da ogni responsabilità rispetto a ciò che ci accade.
E allora?.....promessa per il mio benessere personale:
farò tesoro dei suoi consigli abbandonando gli inquinati della mente: pretese, accuse, orgoglio, invidia, e richiamare invece in campo e in aiuto le qualità dell’essere: umiltà, gratitudine, generosità, autenticità.
065fc5d1-c61a-4f38-9137-29c5bf5cabe4
« immagine » « video » E’ una tendenza molto diffusa oggi lamentarsi per qualsiasi motivo, perché le cose non vanno bene sul lavoro, in amore, in famiglia, nel mondo ,…e bla bla bla bla ... ore trascorse in fiumi di parole spese in autocommiserazione e disperazione senza pervenire a niente di ...
Post
22/03/2014 21:21:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

l'orgoglio viene prima del crollo...

22 marzo 2014 ore 05:53 segnala





"La vita dell'uomo può cambiare come un lampo". Questo detto di Gesù al termine del discorso con i discepoli (Mc. 10,28) stabilisce il giudizio finale a cui tutti saranno sottoposti: la contrapposizione tra primi e ultimi è il supporto di ogni società, di ogni politica. I primi sono le autorità: i re, i potenti attorno al re, gli ultimi invece sono gli schiavi, i servi, i poveri, gli ignoranti. Gesù capovolge questa priorità: i primi devono essere schiavi, le persone emarginate, perché malate o ignoranti. Tutto è capovolto nel Vangelo: Dio sta dalla parte degli ultimi, degli umili, dei poveri: anzi, i veri imitatori di Gesù sono proprio loro che non hanno nulla.
Coloro che si ritengono i primi, i migliori, i ricchi e i potenti, addirittura, se non si comportano da umili, saranno esclusi dal "banchetto del Regno di Dio" (Luca 13,28 e Matteo 11).
L’orgoglio viene prima del crollo
L’orgoglio è una protezione: più strati di orgoglio aggiungiamo, più diventiamo rigidi, distaccati dagli altri e sconnessi dalla nostra vera natura.
. Al contrario, chi è orgoglioso potrebbe non chiedere e quindi non ricevere l’aiuto di cui ha bisogno. Quando crediamo di essere superiori agli altri o non riconosciamo i nostri limiti (o li viviamo con una sensazione di fallimento) perdiamo la capacità di ascoltare.
Un detto tibetano paragona l’uomo orgoglioso ad una tazza rovesciata: non lascia entrare nulla e non può quindi essere riempita.
d7812ba1-1ea6-4738-9412-53a752b9c677
« immagine » « immagine » "La vita dell'uomo può cambiare come un lampo". Questo detto di Gesù al termine del discorso con i discepoli (Mc. 10,28) stabilisce il giudizio finale a cui tutti saranno sottoposti: la contrapposizione tra primi e ultimi è il supporto di ogni società, di ogni polit...
Post
22/03/2014 05:53:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    15

la felicità...è dentro di te.

20 marzo 2014 ore 17:07 segnala







IL 21 marzo si celebra la giornata mondiale del benessere interiore.
La vera felicità è dentro di noi
Ho compreso che…. vivere nella gioia e nella serenità dipende non da quello che abbiamo fuori di noi, ma da quello che siamo dentro di noi. Spesso scopriamo serenità e contentezza più in mezzo alle persone più umili e semplici che tra gli illustri notabili e benestanti.
La ricetta della felicità la possiede chi accetta la propria vita così come gli è stata data dalle mani di Dio, e la vive dando valore alle piccole cose e con gratitudine verso la vita.
Così per dare pienezza alla propria giornata può bastare anche nel donare amore attraverso le proprie azioni quotidiane.
Una durevole e serena felicità non è un dono divino: è qualcosa che ognuno deve fabbricare da sé: “è una conquista a cui si arriva con uno sforzo interiore, imparando a esser soddisfatti di sé per delle buone ragioni” (Erich Fromm).
Purtroppo la maggior parte di noi non ha ancora imparato a far funzionare se stesso, a “liberare” la propria capacità di essere felice. Siamo stati creati per la gioia, e non per cercare riposo nel piacere...
Tutti dovremmo scegliere solo le cose che ci possono rendere felici. Purtroppo spesso facciamo cose che ci rendono infelici: perché cerchiamo nell’oggetto dei nostri desideri una realtà più grande di quella che essa realmente possegga, e un appagamento che poi ci immiserisce.
Godono una felicità duratura quanti hanno smesso di cercarla nei posti sbagliati, hanno acquisito l’esperienza necessaria a giudicare con criterio se stessi e gli avvenimenti, e poi immettono tuttora calore umano nel lavoro, nello svago, nell’amore.

Di sicuro la fede ci aiuta grandemente a trovare pienezza di realizzazione nella nostra vita di ogni giorno, e ci rende presente l’amore di Dio che dona “il nostro pane quotidiano”, cioè tutto ciò di cui abbiamo bisogno per la nostra crescita.
Ma occorre la personale collaborazione, sviluppando i propri talenti nel valorizzare sempre meglio le circostanze della vita, e nel rendere ogni azione un’occasione di rapporti più gratificanti con i nostri vicini.
A questo punto va evidenziato che una costellazione di certezze e di valori personali conferisce alla nostra vita il suggestivo colore luminoso dell’oro.




„La vita fa i suoi inevitabili incontri con la sofferenza profonda e i momenti di stallo. Ma in quei momenti, se una persona si basa su questa fede, camminerà con sicurezza verso la felicità. (da La nuova rivoluzione umana)“
Daisaku Ikeda
e87680b8-0608-4865-8dab-632b9f7b71fd
« immagine » « video » IL 21 marzo si celebra la giornata mondiale del benessere interiore. La vera felicità è dentro di noi Ho compreso che…. vivere nella gioia e nella serenità dipende non da quello che abbiamo fuori di noi, ma da quello che siamo dentro di noi. Spesso scopriamo seren...
Post
20/03/2014 17:07:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    5

il mito della donna selvaggia

19 marzo 2014 ore 22:06 segnala








una 50enne come me….

Una 50enne come me non ti sveglierà mai nel cuore della notte per chiederti a cosa stai pensando….piuttosto ti dirà che rompi se stai russando lanciandoti uno scossone col piedino…
Seppure ti osserverà a distanza con intuito e discrezione… non le importa un fico secco delle tue occhiatine alla scollatura della signora del tavolo affianco.
Una 50enne come me non gli piace la partita di calcio alla tv, non ti starà intorno a imbronciata. Farà qualcosa che le piace e, in genere, si tratterà di certo di una cosa più interessante..come andare a ballare latino-americano o al cineforum con un’amica.
Una cinquantenne si conosce abbastanza da sapere chi è, cosa è, cosa vuole e da chi. A poche 50enni interessa cosa tu pensi di loro. Le 50enni hanno una grande dignità. Esse hanno intuito e tatto nel comprendere situazioni anche scomode …. e sanno affrontarle dolcemente con immensa diplomazia e ironia - dicendo spudoratamente quello che pensano e realmente credono…
Naturalmente, se te lo meriti, non esiteranno a stropicciarti e non pensare di farla franca! Le donne più mature sono generose di complimenti ,,,ma mentre ti elevano all’ennesima potenza ti portano con delicatezza alla consapevolezza del tuo essere…e allora sono guaiii!!.. accipicchia se son guaiii!!!
le 50enni come me preferiscono una brutta verità che una bella bugia.
Le 50enni come me…..
non accettano dal partner regole imposte passivamente, con disinvoltura prendono atto di una situazione , ne discutono, se non c’è accordo semplicemente per incanto spariscono.
Esse reggono il fuoco acceso della mediazione sino a quando è possibile, sono pazienti e determinate - fino a quando possono, poi vanno a fare un tuffo a Lourdes per cambiare aria…

Una 50enne come me è abbastanza sicura di sé per presentarti alle amiche.
Una donna più giovane in presenza di un uomo ignorerà persino le sue amiche più care, perché non si fida.
Alle 50enni come me non interessa se tu sei attratto dalle loro amiche, perché sanno che queste non le tradiranno. Le donne diventano telepatiche ad una certa età. Non hai bisogno di confessare loro i tuoi peccati. Li intuiscono puntualmente.
Le 50enni come me …. Con il fascino delle rughe, sono molto più attraenti delle giovani. Sono calamite magnetiche.. nello sguardo, nelle cose che dicono, nelle storie che raccontano, nella seduzione spontanea che manifestano, nella saggezza che esprimono… semplicemente un mondo di emozioni!
Le 50enni come me - ti stupiscono con effetti speciali - sono dirette e oneste.
Non esitano a dirti subito – se te lo meriti - che sei un imbecille e immaturo o che ti stai comportando da tale.
Le 50enni come me - sono donne che ballano coi lupi - esprimono deliberatamente la propria natura selvaggia – e all’occorrenza - affrontano il peggio ed ogni paura.
Non hai bisogno di chiederti in che rapporti siete … intuiscono all’istante e definiscono subito i confini della propria libertà.
a6bc0d00-26d4-4620-9ff8-e99f4edabebd
« immagine » « video » « immagine » una 50enne come me…. Una 50enne come me non ti sveglierà mai nel cuore della notte per chiederti a cosa stai pensando….piuttosto ti dirà che rompi se stai russando lanciandoti uno scossone col piedino… Seppure ti osserverà a distanza con intuito e dis...
Post
19/03/2014 22:06:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

immenso mare....

19 marzo 2014 ore 05:48 segnala







Mare ardente baciato dal sole
siepi nascoste al profumo di viole
cuor in barca nell’immenso navigare
tra le onde radiose del mio essere

anima vagante assorta ed errabonda
priva di remi e senza una sponda
brucianti sensazioni fanno da ronda
nell’atmosfera che mi circonda …..

tutte le stelle nell’immenso mare son misteri
sulla mia pelle calda e nei miei emisferi …
emozioni danzano sulla giostra dei desideri
a occhi aperti … o … chiusi …. diventano veri…
a06bb97f-644a-4d8e-b2dd-843c98536775
« immagine » « video » Mare ardente baciato dal sole siepi nascoste al profumo di viole cuor in barca nell’immenso navigare tra le onde radiose del mio essere anima vagante assorta ed errabonda priva di remi e senza una sponda brucianti sensazioni fanno da ronda nell’atmosfera che mi ci...
Post
19/03/2014 05:48:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

sospesa tra le nuvole...

18 marzo 2014 ore 04:49 segnala




Nuvole ………. come pecore appollaiate nel cielo imbronciato
affollano minacciosamente… ricordano che san trattenere il fiato
scoppiano nel riso piangendo ..nel cielo grigio e umido di marzo…
tra un arcobaleno e un raggio di sole … mi sembra uno scherzo
mese folle … irrompono i fiori di pesco e assaporo le fragole di bosco
col tempo ed i sapori alterni umori ballerini ora ti parlo ora non ti conosco
con l’animo ondeggio una danza tra le nuvole …. con la mente sospesa
pensieri sconfinati .... come ovatte accarezzate da un timido vento
chiudo gli occhi sui desideri che si avverano nei miei sogni … e son contento.
c08f0421-3f34-4df7-9dc2-23577a5e7097
« immagine » « immagine » « video » Nuvole ………. come pecore appollaiate nel cielo imbronciato affollano minacciosamente… ricordano che san trattenere il fiato scoppiano nel riso piangendo ..nel cielo grigio e umido di marzo… tra un arcobaleno e un raggio di sole … mi sembra uno scherzo mese ...
Post
18/03/2014 04:49:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

la mia dissacrazione

16 marzo 2014 ore 23:02 segnala



:kissy






La dissacrazione - non è una mia invenzione,
fa parte della vita - la mia non è scontata,
può dir sempre qualcuno che sono popolare …
mentre per certe cose … risulto impopolare ….
può apparir la mia – poesia anticonvenzionale
gradita o meno sia – per me è cosa normale,
se penso … dopo scrivo con stile essenziale
anche se la dissertazione può risultar banale,
il gusto – o quel che sia – è sempre personale …
seppur non è gradito - si può cambiar canale,
se proprio l’argomento può arrecar tormento
di certo non mi attendo riguardo ogni momento,
con grande cortesia …
senza il senso e l’ironia…
si può pur cambiare via.


Non accettare mai le opinioni degli altri su di te, buone o cattive, dì loro semplicemente: "Spiacente. Per favore tenete per voi la vostra opinione, io sono me stesso". Se avrai questa semplice attenzione, nessuno sarà mai in grado di manipolarti, resterai libero. E la libertà è gioia. La libertà è difficile, ricorda, perché la società è formata da schiavi. La libertà è difficile, ma è la sola gioia che esista. La libertà è la sola danza che ci sia: è la sola porta verso Dio. Uno schiavo non raggiunge mai Dio, non può farlo.

Osho
1e471241-640b-470e-b464-e77a1b8eba3e
« immagine » :kissy « video » La dissacrazione - non è una mia invenzione, fa parte della vita - la mia non è scontata, può dir sempre qualcuno che sono popolare … mentre per certe cose … risulto impopolare …. può apparir la mia – poesia anticonvenzionale gradita o meno sia – per me è co...
Post
16/03/2014 23:02:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

mare...fammi sognare almeno tu....

15 marzo 2014 ore 08:01 segnala










Il sapore di sale sulla pelle….
Lo sguardo brilla come il mare….
Luccicano bagliori di sole e come frecce i raggi …
Cormorani e gabbiani all’orizzonte tra gli ormeggi…
desiderio di immenso … distesa e abbandonata….
Gratitudine alla natura….che bella giornata!
0b068001-0dc3-44e7-afb5-fc60293e22f5
« immagine » « immagine » « video » Il sapore di sale sulla pelle…. Lo sguardo brilla come il mare…. Luccicano bagliori di sole e come frecce i raggi … Cormorani e gabbiani all’orizzonte tra gli ormeggi… desiderio di immenso … distesa e abbandonata…. Gratitudine alla natura….che bella g...
Post
15/03/2014 08:01:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

fino alla fine del mondo.....

14 marzo 2014 ore 23:33 segnala





In Nepal sui monti dell’Annapurma….
Sulle cime incantate e innevate dal soffio degli dei..
ho toccato il cielo ovattato e nebuloso…
tra mistici sentieri e orme fatate…
spazi infiniti e vuoti interminabili….
scenari mitici e percorsi senza tempo…
respiri puri e tumulti interiori…

la mano dello sherpa conduceva i miei passi..
tra profonde e miriadi sensazioni generate…
baci fusi e abbracci appassionati…
sguardi ardenti come fuochi prorompenti…
vibrazioni dolci e carezze morbide e delicate..
sorrisi freschi nella bocca del silenzio…
energie cariche.. nell’espressione dei sensi..

Nirmal Gurung … parlano i tuoi occhi..
volto innocente catturi la mia mente..
canto sonoro suadente…
danza tra i sassi al torrente…
sogna le favole d’oriente…
tra le tue mani sapienti
.. per magia siamo stelle cadenti…
9858fc85-3af5-4e71-9a85-7a83174ea59a
« immagine » « video » In Nepal sui monti dell’Annapurma…. Sulle cime incantate e innevate dal soffio degli dei.. ho toccato il cielo ovattato e nebuloso… tra mistici sentieri e orme fatate… spazi infiniti e vuoti interminabili…. scenari mitici e percorsi senza tempo… respiri puri e tumult...
Post
14/03/2014 23:33:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

voglio trovare un senso....

13 marzo 2014 ore 00:55 segnala




Jasmine… da poco trascorsi i tuoi 18 anni ….
ti ho incontrata tra le sbarre di putride mura che puzzavano di muffa,
nel pieno di una crisi di astinenza avevi solo il desiderio di morire…..
hai lacerato la tua pelle provocandoti squarci sul corpo e ferite sulle braccia…
il sangue inzuppava le coperte persino il materasso lacrimava di rosso…
urlavi frasi sconnesse sembravi indemoniata …ti lasciavi andare….
con il residuo di tutte le tue forze scongiuravi di essere lasciata in pace…..
le lenzuola come garze imbevute trattenevano il flusso emorragico…
hai perso conoscenza ….mentre la lettiga veloce ti conduceva via….

Jasmine…dove ti ha portato questa esistenza? … perchè in questo modo?
La tua rabbia, la tua solitudine, il tuo impulso distruttivo, il tuo dolore…
è un’autostrada di storie senza fine…. sotto un tunnel buio e angosciante..
una vita ricca di trame tumultuose e caotiche… la tua è stata una scelta indotta..
alla ricerca di un senso….
Sei cresciuta con il desiderio di essere amata ..e nel tempo è diventata una voragine senza fine..
A condannarti ci ha pensato anche la Legge italiana..come se non fosse bastata la tua stessa vita…
Una vera e propria eutanasia dai primi tuoi anni della vita …come se fosse una sorte ineluttabile..

Ti chiedo scusa Jasmine… perché appartengo al genere umano….
perché assisto con la mia impotenza
allo scempio di atrocità senza senso……
…con le mani legate…..non sono stata in grado di aiutarti….
Senza arrendermi ti sono vicina,…anche se non può bastare…
nel ricordo … sempre presente…
nella ricerca di un senso..della tua vita…
Se è una storia vera…lo sa fino in fondo chi l’ha vissuta sulla propria pelle….
5dff227c-53a6-4983-97cb-034780a0cf66
« immagine » « video » Jasmine… da poco trascorsi i tuoi 18 anni …. ti ho incontrata tra le sbarre di putride mura che puzzavano di muffa, nel pieno di una crisi di astinenza avevi solo il desiderio di morire….. hai lacerato la tua pelle provocandoti squarci sul corpo e ferite sulle braccia… i...
Post
13/03/2014 00:55:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment