perche si ha paura? ora lo so....giovanni alevi

05 marzo 2010 ore 13:30 segnala

Molti mi hanno confessato di aver abbandonato lo studio della musica per il terrore di suonare in pubblico. Perchè si ha paura? Ora lo so. L’ho capito quel giorno. Si ha paura del giudizio(…).E’ normale avere paura, è un ‘ emozione che è giusto provare, perchè siamo esseri umani, fragili e insicuri, ma per questo vivi(…). Anche io, quando guardo il pianoforte da dietro le quinte e il concerto sta per iniziare, ho paura. Ma benedico quell’emozione! Significa che sono ancora sensibile, che sono vivo e che ho da raccontare in note l’essere umano che è in me. Quando poi sento che il pubblico è lì non per giudicare ma per emozionarsi , la paura svanisce e lascia il posto a un entusiasmo che spero di non perdere mai. Tutti gli artisti, di qualunque età e disciplina, sono individui speciali, dotati di sensibilità straordinaria. Vanno incoraggiati, coccolati , protetti, compresi, perchè anche fare una sola nota, un passo di danza, una pennellata, significa esporsi con coraggio e mettere in gioco se stessi. Ogni artista ha diritto ad un applauso!

l incontrarsi...

05 marzo 2010 ore 10:23 segnala

Ho pensato che, quando si incontra una persona, quell’incontro crea cose nuove. Dà vita a pensieri, riflessioni, sentimenti, azioni, che appartengono solo alle due persone che si sono incontrate. L’amore che circola tra loro deve essere sempre vissuto tutto, in ogni momento. Fino in fondo. Perché l’amore quando circola, quando viene vissuto è leggero e fa sentire leggeri, ma se viene bloccato, se non lo si vive diventa piombo.”

da “E’ una vita che ti aspetto”, Fabio Volo

scioglietevi

02 marzo 2010 ore 21:56 segnala

chiudete gli okki e fatevi trasportare dai pensieri..

...

02 marzo 2010 ore 21:41 segnala
Forse si può, per amore forse si può.

Continuare ad amare in silenzio, cercando momenti che non ti appartengono più, gesti che solo ieri sembravano così spontanei normali e adesso scopri che sono l'essenza stessa dell'amore, dell'amare una persona.

L'abbraccio del mattino quando ancora non si è smesso di sognare, il porgere un accappatoio e rimanere lì con lei ad asciugarle i capelli.

Le parole sussurrate piano ad un orecchio, prima di mordicchiarlo fra le labbra.

Tutte le piccole cose di un amore vissuto insieme, piccoli gesti, sguardi, che non ti sogneresti mai di rimpiangere mentre adesso li sogni e basta, cercando nella spazzola ancora un po' dei suoi capelli.

Forse si può, per amore forse si può.

Piangere piano, in silenzio ascoltando la stessa canzone, chiudere gli occhi e provare la stessa emozione.

Provare a fermare il tempo, ascoltare il proprio cuore.

Pensare a lei la notte e accorgersi che è sempre lì tra i tuoi pensieri, tra i  propri sogni. Bella come ieri.

Il profumo della sua pelle non ti appartiene più, eppure riconoscerai l'odore tra mille perché questa è la vita. Questo era amore.

Cos'è l'amore?

Bravo chi lo sa capire,

forse quello era amore,

Forse l'amore è anche questo.

Per amore forse si può avere la forza di crederci ancora.

Davanti una finestra aperta che non avresti mai la voglia di chiudere. Davanti ad un'immagine di lei che non possiedi nemmeno, forse si può, forse si può.

Continuare.

Amare ancora.

Innamorarsi.

l abitudine....

29 aprile 2008 ore 20:18 segnala
Ci sei abituato.
Apri il sacco, allunghi le mani e frighi tra i pacchi.
Li tasti, tentenni, li sfiori, ne afferri uno e lo rilasci.
E' difficile scegliere, ma è tardi.
Improvvisa, la mano si chiude.
Ha scelto per te, e ti lasci andare.
Senti le tue mani offrire al tato sensazioni uniche.
come solo un corpo caldo puo dare.
Scacci ogni pensiero dalla tua mente,ogni dubbio
e ti accorgi che un odore nuovo di uomo,inebriante,
riempie gli angoli bui del tuo io.

Chiudi gli occhi e nella penombra
assapori le tue labbra che gli sfiorano le sue parti piu calde,
e gli accentuano il respiro.
Per un istante sei perduta, sospesa,
sopraffata dagli istinti che ascurano la raggione.
Poi puntualmente l alba reclama il prorpio tempo
privandoti dei sogni che la notte,
allontanandosi lentamente, ripone nel suo sacco.
Arriverano i miei pensieri a sfiorargli la pelle,
a toccargli la bocca, come fossero veri.

vorrei....

28 aprile 2008 ore 21:07 segnala
Vorrei odiarti come dio comanda
Vorrei essere pregna di rancore
Vorrei addosarti tutte le colpe
Vorrei ferirti con parole avvelenate
Vorrei allargare le narici
Vorrei sputarti fuoco e sentenze
Vorrei rinfacciarti tutte le mie sofferenze
Vorrei straziarti con i sensi di colpa
Vorrei rinnegare tutto
Vorrei dirti che tu non mi hai mai amato...

Eppure mi mancano le tue mani...
Eppure sento il tuo profumo che non se ne va...
Eppure ricordo solo i tuoi occhi di mare...
Eppure sento concora le tue risate...
Eppure mi mancano le tue carezze...
Eppure mi mancano le ore al telefono...
Eppure mi mancano i tuoi nei...
Eppure mi mancano tutte le tue sensazioni...
Eppure mi mancano tutte quelle emozioni...
Eppure te ne sono ancora grata...

Per tutto quello che mi hai dato...grata...
Eppure spreco ancora me stessa e mi consumo...

Mentre tu ti sei scaricato di ogni cosa...
Mentre tu fai finta che non ti ho mai amato...
Mentre tu provi indifferenza e non ricordi piu quel qualcosa...
Mentre tu menti anche a te stesso.


sagni svelati dal fuoco

28 aprile 2008 ore 20:57 segnala
Non mi bastano penellia intingere di colore la mia vitaHo bisogno di respirare il ventosulla riva perduta dal tempoNon mi bastano volti incorniciatidi rose color lavandaho bisogno di caderenell odore segreto di sogni svelati dal fuoco.

facile dire non badare allapparenza...

26 giugno 2007 ore 14:57 segnala

tutti bravi a dire io non guardo l aspetto fisico , io non gurado le apparenze,

per me importa il carattere, il cervello .

ma

tutte bugie

perche anche se io sono la prima che puo pensarla in questo modo , al dila di tutto , si guarda l aspetto, certo è soggetiva la bellezza , il gusto .

ma siamo arrivati al punto in cui

non c'è limite per questo discorso.

sara colpa di "uomini e donne" le letterine veline

ma mi sono stancata di

essere osservata , troppo grassa

troppo

magra ...

non si sa cosa va bene .

è

perche una persona si deve sentire sempre un po messa da parte per i diffetti fisici che ha .

 

forse ho capito...e forse agisco

25 giugno 2007 ore 14:15 segnala

ti ripeti tutta la vita basta tu devi avere piu rispetto per te stessa .

meriti di piu, o meriti comuqnue un qualcosa di norlmale,

ma chi sa avvolte forse per la paura di sentirsi soli , o forse per reagire a situazioni che ti portano a  soffrire, allora cerchi di colmare quel posto con persone che ti entrano nel cuore ma che sai dal primo istante che non potranno mai darti nulla...di concreto.

è tutto cosi strano adesso mi ritrovo a sentire la mancanza di qualcuno conosciuto da cosi poco , avere la tentazione di stare con lui ,sapendo che non ti dice di no, ma che alla fine è solo un si fisico...

e questa è la prima volta , che forse riesco a trattenermi , ieri mi ripetevo basta ma perche devo essere la seconda , perche non posso aspettarmi altro, perche devo essere la ragazza che tutti vorrebbero caraterialmete , sentire che in quei momenti ti danno tutto senti anche che ti stanno dando il loro cuore , ma poi in un saluto in una frase"ci vediam..." se lo riprendono con il piu portandoti un pezzetino del tuo cuore.

 

 

 

un altra canzone che interpreta i miei pensieri

04 maggio 2007 ore 14:46 segnala

il ricordo di un amore

viaggia nella testa

e non 'è una raggione

quando cerchiamo quel che resta

è come un vento di passione

una rosa rossa

il ricordo di un amore

ci cambia e non ci lascia

ise avessi avutro almeo un occasione

adesso che so trovare le parole

ma il ricordo di un amore

continua a viaggiare nella testa

il ricordo di un amore

lascia in bocca il sale

ed arriva dritto al cuore

senza nemeno avvisare

è in una lettera d amore

è nel canto del mare

il ricordo di un amore

ci parla e non ci passa

se avessi avuto alemno un occassione

adesso che so capire le parole

mail ricordo di un amore

continua a viaggiare nella testa