SOTTO IL BURKA

08 gennaio 2009 ore 19:37 segnala
Poesie sulle donne

Sotto il burka
Rita Sorrentino (1999)

Non fanno rumore
i miei passi
sull'erba appena tagliata.
Mi fingo donna afgana
sotto il burka
prigione di stoffa
con grata a fiorellini.
Osservo il silenzio
imposto ai mie piedi,
in nome di Dio
ma quale Dio
può imporre castigo
se non c'è peccato?
Non fanno rumore
i miei passi
ma l'urlo di rabbia
salirà fino
a questo Dio
inventato dagli uomini

Buon anno a chi........

03 gennaio 2009 ore 18:35 segnala

- a chi ha brindato al nuovo anno piangendo dentro una solitaria coppa di champagne davanti a una foto
- a chi non ha potuto augurarglielo neppure per telefono
- a chi sara' per sempre la "ruota di scorta"
- a chi in silenzio lo amera' piu' di quell'altra
- a chi non avra' mai un posto a tavola accanto a lui a Natale
- a chi non festeggera' mai  un compleanno con lui senza esserne sicura fino all'ultimo
- a chi raccoglie i suoi capelli lasciati sul cuscino

- a chi si addormenta avvolta nel suo pullover
- a chi spera sempre che questo sara' l'ultimo capodanno da sola
- a chi.......
Buon anno a tutte quelle che si riconoscono

BUON ANNO......

26 dicembre 2008 ore 22:46 segnala
La vita è mia e la gestisco come voglio io. La vita è un dono di Dio e quindi indisponibile. Visione laica del libero arbitrio, e visione fideistica religiosa. Ma c'è un'altra visione sulla quale nessuno si sofferma a considerare: La Mente profonda dell'uomo. Là dove il vero libero arbitrio non riconosce la volontà espressa dalla ragione del senso comune legata da mille condizionamenti sì che di veramente "libero" non c'è quasi niente. Così, mentre l'Es e l'Io, nemici per antico destino, si contendono la sorte di ciò che non appartiene né alla ragione comune, né alla fede religiosa; l'uomo del XXI secolo, anziché guardare all'Oriente che indica l'alba dell'uomo si pone ad occidente del tramonto della sua stessa specie a riscoprire l'eutanasia e ad inventare il testamento biologico. Che l'anno nuovo illumini la mente degli uomini a bandire ogni forma di intervento che porti a determinarne volontariamente la fine. Che questa speranza faccia il giro del mondo affinché non resti utopia!

AVE MARIA

21 dicembre 2008 ore 20:56 segnala
 Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con Te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen.

SOLO

19 dicembre 2008 ore 19:30 segnala
SOLO

Essere solo è la tua natura.
Sei nato solo,solo morirai.
E stai vivendo da solo senza capirlo,
senza esserne pienamente consapevole.
Tu fraintendi l'essere solo con la solitudine;
è semplicemente un fraintendimento.
Tu basti a te stesso:
il periodo di transizione è un po'doloroso e difficile
a causa delle vecchie abitudini,
ma non durerà a lungo.
E il modo per renderlo corto,sopportabile,
è goderti il tuo essere da solo,sempre di più.
Puoi rendere il tuo essere solo sempre più forte.
Così tutto il tuo sforzo deve essere molto positivo.
Nutri e alimenta il tuo essere solo
con tutto ciò che hai,
riversaci il tuo amore,
e sarai sorpreso di scoprire
che tutti quei vuoti di tristezza e di irritabilità
non verranno più,
perchè non avrai più energia per loro
e non sarai più disposto a dare loro il benvenuto.
Infatti,
solo una persona che vive benissimo il suo essere solo
è in grado di entrare in relazione,
perchè il suo non è un bisogno.
Quella persona non è un mendicante,
non ti chiede nulla,
nemmeno la tua compagnia.
E' una persona che dona.
Condivide semplicemente,
forte della sua abbondanza di gioia,di pace,
di silenzio,di beatitudine.
E' allora che l'amore ha tutto un altro aroma,
allora è una condivisione.
E se entrambe le persone
conoscono la bellezza dell'esser soli,
allora l'amore raggiunge il suo punto più alto,
cosa che molto raramente è stata possibile.
E' allora che l'amore giunge fino alle stelle.
Essere soli non significa che non puoi avere relazioni. Significa semplicemente
che dovrai entrare in relazione i
n una maniera completamente differente,
che non crea sofferenza e tristezza,
che non crea conflitti,
che non è uno sforzo diretto o indiretto
di dominare l'altro,
di renderlo schiavo.
Perchè non deriva dalla paura,è solo vita."

PER TE........

08 dicembre 2008 ore 19:08 segnala
Vorrei perdermi in un istante
Inebriandomi del profumo della tua pelle
Ubriacandomi col dolce sapore delle tue labbra
Muovendomi al ritmo costante del tuo respiro

chi me lo dice?

22 novembre 2008 ore 18:53 segnala
Il viaggio termina quando gli innamorati si incontrano

(Shakespeare)

che significa per voi questa frase?


PER NON DIMENTICARE.......

18 novembre 2008 ore 22:49 segnala
Troppe volte fa comodo far finta di non sapere......... riflettiamo....... non tutte sono fortunate come noi

INDIMENTICABILE

15 novembre 2008 ore 19:21 segnala
Perchè indimenticabile ancora sei per me
anche se i giorni passano più duri senza te
tutte le cose che farò avranno dentro un po' di te
perchè lo so dovunque andrai in ogni istante resterai
indimenticabile
Ma è solo solitudine la nostra libertà
paura insopportabile della felicità
tutti gli amori che vivrò avranno dentro un po' di te
perchè lo so dovunque andrai in ogni istante resterai
indimenticabile
indimenticabile...indimenticabile
Ma se il destino è vivere nell'infelicità
vicini e lontanissimi oltre l'eternità
tutti gli amori che vivrò avranno dentro un po' di te
perchè lo so dovunque andrai in ogni istante resterai
indimenticabile
indimenticabile...indimenticabile...
tutti gli amori che vivrò avranno dentro un po' di te
perchè lo so dovunque
andrai in ogni istante resterai
indimenticabile
indimenticabile...
indimenticabile