Città vuota

04 agosto 2010 ore 19:58 segnala

E' magica.

 

C'è qualcosa di particolare ed emozionante, nel passeggiare per la città semideserta.

Finalmente riesco a ritrovare, nitida e precisa, l'immagine di ogni angolo vissuto con chi nemmeno lo guardava.

Ecco, questa è una differenza notevole tra i modi di vedere e quelli di guardare.

11701919
E' magica.   C'è qualcosa di particolare ed emozionante, nel passeggiare per la città semideserta. Finalmente riesco a ritrovare, nitida e precisa, l'immagine di ogni angolo vissuto con chi...
Post
04/08/2010 19:58:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. Mau.p2 09 agosto 2010 ore 10:51
    tornare nei posti dell'infanzia, ad estate inoltrata. Lo faccio, ogni tanto. Ci sono strane eco di tempi passati, voci dei bambini che eravamo, speranze palpabili, risa piene, prive del velo che così spesso mi sembra che oggi le avvolga.
    Non c'è più nessuno di noto, o quasi più nessuno, in quei cortili, in quelle case, negli anfratti della città che ci hanno accolto allora.
    Non ci siamo neppure più noi, per come eravamo.

    Ogni tanto ci torno, in estate, quando posso godere della compagnia del passato.
    A estate inotrata.

    Ogni tanto...
  2. Shangri.Lah 10 agosto 2010 ore 12:47

    :-) ...sì.

     

    Ci sono strane eco...e cose un tempo prive di veli.... e, ogni tanto, ci siamo anche noi. Ogni tanto.  ;-)

     

     

  3. Mau.p2 10 agosto 2010 ore 21:41
    forse si...forse noi ci restiamo, in quegli angoli, per sempre.
    Forse siamo per sempre in ogni parola che scriviamo, in ogni muro che tocchiamo, in ogni bacio.

    Forse è questa la nostra eternità.

    Una estate nitida e precisa. Forse basta vedere, invece di guardare solamente...

    :-)
  4. magjika 13 agosto 2010 ore 14:56
    E' il mese dell'anno che preferisco questo deserto di Agosto.
    Riesco a vedere e sentire i miei luoghi più vicini forse per il silenzio che c'è. Ho la fortuna di avere una città alta incantevole che ogni anno mi aspetta in agosto per parlare con me e raccontarmi di quando ero bambina e mi vedeva girare spensierata e leggera tra le sue vie antiche. Ecco...in questo Agosto mi ritrovo a rivivere quelle emozioni.
    Grazie Shangri.... :bacio
  5. Shangri.Lah 13 agosto 2010 ore 20:25

    ..prego, Magjika.. ..:-)  E' sempre un piacere trovare qualcuno che non dimentica.

     

    :flower

     

  6. stregapadana 20 maggio 2011 ore 13:37
    I ricordi della mia bella infanzia li porto nel cuore. La casa della mia infanzia c'è ancora, ma non è più quella....è diventata altro. Il giardino in cui giocavo con i miei amici è diventato uno spazio vuoto in cemento. I prati in cui correvo son diventati condomini.....no, io non ci torno più in quei luoghi se non per necessità. Però è tutto ben inciso nella mia mente...ricordo perfino i vestitini che indossavo, la bicicletta scassata che avevo...i due grandi pini nel cortile...è tutto nel mio cuore....periodo splendido e sereno prima della tempesta vissuta nell'adolescenza. Un saluto a tutti
    :strega

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.