Lettera aperta

19 giugno 2011 ore 20:03 segnala
Abbiamo percorso, affiancati e senza sfiorarci, un sentiero molto più lungo di quello che pensavamo. Con allegria e, a volte con stupore, abbiamo 'sfogliato' a poco a poco il nostro essere, levando strati lievi, uno alla volta, delicatamente. Sempre con il timore che la carezza fatta all'anima dell'altro fosse troppo decisa, abrasiva, lesiva di quel pudore che, inverosimilmente, ci ha sempre accomunato.

Noi, io e te, che di pudore siamo scevri fin dagli albori della nostra conoscenza... Noi, che abbiamo fatto della confidenza, il nostro rifugio.
Anche quando il confidarsi dipingeva lati scuri della nostra casa, rovinati dall'umidità o nascosti dalla polvere.

Oggi, nel fuoco ovattato di questa febbre che mi rende debole, guardo distesi sul tavolo tutti i gioielli che mi hai regalato:
lucidi, brillanti di piccole gemme limpide, dal taglio impeccabile.
Monili preziosi, da cui non mi separerò più, anche se forse non li indosserò mai.

"...mi hai posto accanto un demone che mi vegliasse, ti ho dato in cambio uno zingaro guardiano... "

Tra le più belle cose che ho avuto dalla vita, ci sono quelle capitatemi per caso, senza cercarle, senza spingerle o tirarle, senza modificarle o plasmarle sui miei desideri.
Tra le più belle che ho avuto dalla vita, ci sei tu, essere strano e poliedrico, a volte evanescente, inafferrabile...eppure così solido e presente.

Sei stato proprio tu a definirmi una persona "che sa capire quanto gli viene dato". Io l'ho capito sì! Mi viene dato, spesso, più di quanto io meriti.


(...sarebbe bello trovare il coraggio di spedirla, ancor più bello avere la forza di dirla a voce... ma ci sono cose che, non si sa perchè, non si trova mai il momento giusto per farle...)
1ce3e919-9d4a-4394-aede-8b4fd215f258
Abbiamo percorso, affiancati e senza sfiorarci, un sentiero molto più lungo di quello che pensavamo. Con allegria e, a volte con stupore, abbiamo 'sfogliato' a poco a poco il nostro essere, levando...
Post
19/06/2011 20:03:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. Mau.p2 28 giugno 2011 ore 14:10
    Perchè non è quello il momento. Ma il momento arriva sempre.
    C'è sempre una lettera come questa nelle tasche di chi ama (in tutti i sensi). Aveva ragione Rostand, nelo suo Cirano...mia cara Cirana ;-)
  2. Shangri.Lah 29 giugno 2011 ore 11:30
    ;-( ;-( non ho il naso così lungo, io!

    (:mmm anche se per lungo l'è lungo neh?... mezzo pinocchio, via!)

    :-)))

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.