Titolone! : La solitudine

18 novembre 2009 ore 12:56 segnala

Azz... :mmm ho messo un titolo impegnativo.

 

Molto impegnativo!

 

Anche perchè, io non vorrei parlare male della solitudine. In fondo (ed è assodato, certo, assolutamente provato anche dai R.i.S. e dai Napule Si.ès.Ai), io l'amo.

 

... e invece no.

 

Io amo l'individualità (LA MIA), che è cosa ben diversa dalla solitudine.  Mi piace stare da sola perchè ho la percezione profonda e indiscutibile di avere attorno tante persone che mi amano.

Ecco, in questi casi sì che è piacevole star soli. Ha il sapore di una vacanza, di un momento per sè stessi, di un'oasi segreta dove rifugiarsi, ritemprarsi, parlare col proprio io...magari litigarci...

 

Ma quando qualcuno si trova davvero solo... Quando non ha nessuno con cui confrontarsi, misurarsi, rendersi utile e attendersi aiuto... Cone si puo' stare in quei momenti?

 

Non lo so.

 

Lo ammetto con onestà e con umiltà... non lo so.

 

Magari è per questo che non sono certa di poter aiutare chi "si sente solo". 

 

Forse basterà la mia presenza, le parole che posso dire...e forse no...

 

 

11255153
Azz... :mmm ho messo un titolo impegnativo.   Molto impegnativo!   Anche perchè, io non vorrei parlare male della solitudine. In fondo (ed è assodato, certo, assolutamente provato anche dai R.i.S. e dai Napule Si.ès.Ai), io l'amo.   ... e invece no.   Io amo l'individualità...
Post
18/11/2009 12:56:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. mogul 19 novembre 2009 ore 10:17

    anche a me piace isolarmi e restare solo con me stesso,

    sapendo però che ho sempre qualcuno pronto

    a tendermi la mano, ad ascoltarmi...

    per assurdo vogliamo essere soli ma in mezzo agli altri...

    ciao

                       Mog

  2. Crayon.Bleu 19 novembre 2009 ore 11:14
    ...leggerezza dell'essere la chiama Milan Kundera.
    Altra cosa è la solitudine dal sapore di caldarroste, di mele cotte, di fioridilavandaessiccatiall'ombraatestaingiù.
    La prima ti toglie la vita, le forze, ti uccide e se non ti uccide lei, ti togli la vita tu. La seconda è feconda, allarga i tuoi orizzonti, ti rigenera, ti da vita, ma soltanto dopo averti scorticato l'anima. Solo dopo esserci passato attraverso come dentro al fuoco e averla superata vivo, la puoi apprezzare.
    E poi, un conto è sceglierla un conto è subirla. A volte la vita te la impone come un vestito stretto e se sei pronto, se la sai accettare, allora puoi dire di aver ricevuto un prezioso regalo... proprio come a Santa Lucia... a proposito si sta avvicinando... che mi doveva portare che non ricordo?
  3. Shangri.Lah 19 novembre 2009 ore 19:59

    .. è proprio vero, sai? :-)

     

    Abbiamo bisogno di 'solitudine' proprio quando siamo sempre e costantemente attorniati dagli altri.

    Per questo ho diviso la 'solitudine' in due... (anche se forse non l'ho spiegato proooooprio benissimo!).

    Credo che la solitudine 'fisica' sia una necessità. Quella affettiva è solo un danno.

     

    :-)  :ciao

     

     

  4. Shangri.Lah 19 novembre 2009 ore 20:01

    ... :-) sai che non lo ricordo nemmeno io?? :mmm

     

    Mazzo di fiori???  :-)))

     

    Bentrovato, menestrello dei buoni sapori ;-)

     

     

  5. Crayon.Bleu 20 novembre 2009 ore 14:53
    ...tocchera mica riscrivere un'altra letterina? Mmmm... meglio, così ci aggiungo qualche altra cosa... eheh...
    I fiori lasciamoli nei prati valalà, così duran di più e adornano la campagna... li guardiamo dalla finestra :-)
    Non è che hai intenzione di addentarmi vero?
  6. Crayon.Bleu 20 novembre 2009 ore 14:55
    ...ho capito l'attinenza della foto con il post... son totno o non c'entra un tubo?
    Io quando penso alla solitudine, penso ad un anziana signora seduta sulla seggiola della sua cucina, con le mani in grembo e l'orecchio teso, nella vana speranza che arrivi qualcuno... :-(
  7. Shangri.Lah 20 novembre 2009 ore 17:48

    :sbong   Tu non c'hai di fantasiaaaaaaaaaaaaaaaaaa :urlo

     

    :-)))

     

    IO immagino la solitudine come una bellissima donna, sinuosa ed insinuante... che nessuno vuole!

     

    IO sì che ce l'ho, la fantasia!!! :ok

     

    :-) p.s. qualunque cosa scriverai nella tua letterina, io ti auguro tu la riceva.... mi sembra giusto.

     

     

  8. cosillo 22 novembre 2009 ore 18:54

    è quella che segue ad un intenso amore perduto.

    ciao

    adriano

  9. Crayon.Bleu 23 novembre 2009 ore 10:08
    ...che faccio? Non chiederò niente nella mia letterina, così non resto deluso. Eppoi ho già tante cose che mi parrebbe di chiedere troppo chiedendo altro... Anzi, quest'anno chiederò proprio questo: la capacità di godere del tanto che ho già! :-)

    Stamattina sono profondo... ahahah... :-)))

    Ciaooooooooo!!!!!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.