L'amore è..

16 dicembre 2004 ore 00:37 segnala
È difficile esprimerlo a parole, e complicato da spiegare, è faticoso riassumerlo, è quasi impossibile da controllare ma è facile da riconoscere, è facile sentirlo dentro, che ti prende l’anima e ti mozza ogni respiro, è facile sentire il suo dolce ma insistente respiro, è facile sentire nel vento le sue parole nell’orecchio…l’amore è così, nasce, cresce, muore, ma continua a far parte di te sempre. Lo leggo sulle tue labbra, quando avrei voglia di baciarle e sfiorarle delicatamente, lo leggo nei tuoi occhi, quando mi perdo nei sogni che sono in essi racchiusi, lo leggo nella tua voce, quando mi parli, quando le tua parole escono una dopo l’altra come note di una musica meravigliosa, lo leggo nei tuoi pensieri, nelle tua mani, quando vorrei prenderle, accarezzarle e stringerle forte nelle mie, lo leggo nelle tua braccia, che immagino intorno al mio corpo, lo leggo nella tua anima, nel tuo modo di essere. Noi, povere anime sperdute in cerca di qualcosa che assomigli a una stella, qualcosa che ci faccia volare con il pensiero, qualcosa che ci porti in alto, sopra a tutti, sopra i tetti, sopra le città, i mari, i prati verdi, le ferrovie e le foreste, qualcosa che ci tenga per mano, che ci indichi la via quando i nostri occhi sono bendati, una poesia di un anonimo poeta, una brezza leggera che ci accarezza il cuore, un lieve profumo di primavera, un raggio di sole nell’oscurità, un varco di salvezza in un vicolo cieco…l’amore ci salva dalla convinzione di essere soli, dalla convinzione che ce l’hanno tutti con noi quando qualcosa va storto, l’amore ci salva dalla paura e dal timore, ci salva, in tutti i sensi…e si prova ad ogni età, anche se è grande, immenso, può racchiudersi anche in un piccolo corpicino, in un piccolo cuore, in una piccola vita…senza limiti lui va, travolge, colma i vuoti e disegna la tua vita con tanti colori su una soffice tela bianca. L’amore ritorna..lo ritrovi dietro l’angolo che ti aspettava, lo ritrovi in una strada di città, lo ritrovi nelle tue tasche, lo ritrovi tra le tue braccia quando pensavi di averlo sbiadito, quando pensavi di averlo perso o quando pensavi che non sarebbe più rinato, o quando addirittura pensavi di non poter + amare, quando non te lo aspetti o non lo vuoi, o quando lo desideri con tutta l’anima…e non ti resta che arrenderti, alzare le mani e accettarlo, accoglierlo tra le tue braccia e non farlo scappare più, riscaldarlo quando ha freddo, nutrirlo con passione, perché è l’amore che tiene in piedi la tua vita, è come una medicina miracolosa che tiene in piedi un malato, un antivirus contro la morte, e non aver paura di amare, mai!!!!.. non aspettare, perché chi ha paura di amare, ha paura di vivere, chi rinuncia ad amare, rinuncia a vivere…per sempre... _Manu_ :-)
2816078
È difficile esprimerlo a parole, e complicato da spiegare, è faticoso riassumerlo, è quasi impossibile da controllare ma è facile da riconoscere, è facile sentirlo dentro, che ti prende l’anima e ti mozza ogni respiro, è facile sentire il suo dolce ma insistente respiro, è facile sentire nel vento...
Post
16/12/2004 00:37:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. PiccolaPrincipessa 16 dicembre 2004 ore 09:11
    Ciao... hai scritto delle cose belllissime complimenti!!!! ;-) ciao ciao kiss -Dany-

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.