Figli - Kahlil Gibran

04 maggio 2012 ore 23:03 segnala
I tuoi figli
non sono figli tuoi,
sono i figli e le figlie della Vita stessa.
Tu li metti al mondo
ma non li crei.
Sono vicini a te
ma non sono cosa tua.
Puoi dar loro tutto il tuo amore
non le tue idee.
Perché essi hanno le proprie idee.
Puoi dar dimora al loro corpo
non alla loro anima.
Perché la loro anima abita nella casa dell’avvenire
dove a te non è permesso di entrare neppure col sogno.
Puoi cercare di somigliare loro
ma non volere che somiglino a te,
perché la vita non ritorna indietro
e non si ferma a ieri.
Tu sei l’arco che lancia i figli verso il domani.
Kahlil Gibram
790c760d-1f47-46ac-97b2-5a05519dfd5a
I tuoi figli non sono figli tuoi, sono i figli e le figlie della Vita stessa. Tu li metti al mondo ma non li crei. Sono vicini a te ma non sono cosa tua. Puoi dar loro tutto il tuo amore non le tue idee. Perché essi hanno le proprie idee. Puoi dar dimora al loro corpo non alla loro anima. Perché la...
Post
04/05/2012 23:03:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Evelin64 05 maggio 2012 ore 07:50
    Già...i figli appartengono al mondo, e un giorno andranno ad impossessarsene...come abbiamo fatto anche noi, figli di un mondo in crescita.. ;-)
    Buon sabato...Evelin :bye
  2. unaqualunque1964 19 maggio 2012 ore 15:07
    questa è una delle poesie di Gibran che amo di più... grazie per avermi regalato questo momento emozionante nel leggerla....

    :-) :bye

    Monica

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.