Hillflower, la città dei fiori

14 giugno 2007 ore 21:41 segnala
E’ notte,la strada corre sotto le ruote mentre la Luna lancia pallidi riflessi sulle poche auto che a quest’ora percorrono l’autostrada;mille pensieri nella testa,mille parole nella gola ed un profondo senso di calore nel cuore,nonostante la stagione.  Non era certo il periodo migliore per andare da lei,in pieno inverno,però non ne poteva fare a meno,aveva bisogno di respirare  libero;l’alba getta una luce quasi magica su Hillflower,in quel gelido gennaio;pennacchi di fumo si alzavano dai palazzi interrompendo il suggestivo paesaggio della foresta che si scorgeva in lontananza,sull’appennino.  Le auto in parcheggio erano talmente coperte di ghiaccio da essere irriconoscibili...aveva dovuto passare una mano sulla targa dell’auto per essere sicuro che fosse la sua Opel Corsa. Una decina di minuti dopo,infagottata in un pesante giaccone...eccola;è tornata mora ed è bella anzi...deppiù (come direbbe lei). I capelli ricci che le contornano il viso e quegli occhi,neri e profondi che lo hanno sempre confuso;non era mai riuscito a tenersi calmo guardando quegli occhi;sanno di mistero,di dolcezza,di voglia di sicurezza o forse era la sua fantasia a vederla così,ma che importa lei era lì e tutto il resto non conta.

7863165
E’ notte,la strada corre sotto le ruote mentre la Luna lancia pallidi riflessi sulle poche auto che a quest’ora percorrono l’autostrada;mille pensieri nella testa,mille parole nella gola ed un profondo senso di calore nel cuore,nonostante la stagione.  Non era certo il periodo migliore per...
Post
14/06/2007 21:41:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.